Skip to content

AGO LIBERO

21 giugno 2013

Schermata 2013-06-21 alle 18.02.04

Un articolo dell’Agosto 2010 scritto da Jim Logan e tradotto da Sylph.

Un racconto scritto quando Jim era considerato il MOQ ovvero il Master Of Qual da Marty sul suo Blog – come scriveva sul suo articolo: MOQ Corner.

Un’analisi accurata dell’alterazione dell’F/N e delle relative conseguenze.

L’articolo originale può essere letto utilizzando questo link:

http://www.scientology-cult.com/tech-corruption-floating-needles.html

Su richiesta di Sylph abbiamo mantenuto anche i commenti che ha tradotto che riteniamo interessanti in relazione al soggetto.

Speriamo vivamente che l’articolo vi lasci F/N….. anche se non a 3 spazzate….

MAX ZINI

Corruzione della Tech:

Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti

21 Agosto 2010

TRADUZIONE A CURA DI

SYLPH

(N.d.t.: Come equivalenti italiani del termine tecnico di Scientology originale inglese “Floating Needle”, vengono usati quasi interscambiabilmente sia Ago Libero che Ago Fluttuante. Come si vede in questo articolo, in realtà le due definizioni non coincidono, almeno inizialmente, ed è necessario mantenere questa distinzione per una piena comprensione; quindi la traduzione si mantiene aderente all’originale distinguendo nel tradurre “Floating Needle” come “Ago Fluttuante” e “Free Needle” come “Ago Libero”.)

L’argomento degli Aghi Fluttuanti è stato oggetto di alcune “batoste” belle sonore nella Chiesa di Miscavige. In modo molto simile a “disconnessione”, “verifiche di sicurezza” e “bersaglio libero” (fair game, n.d.t.). Tuttavia, la batosta a carico di questo singolo fenomeno all’E-Meter, l'”ago libero”, è un attacco enorme alla tecnologia dell’auditing, che in qualche modo sorpassa qualsiasi altra singola alterazione, perversione, e capovolgimento diretto e completo del corpo del lavoro di L. Ron Hubbard che sia stato perpetrato da David Miscavige negli scorsi tre decenni. E questo perchè colpisce al cuore dei risultati. Per chiunque abbia familiarità (o non ne abbia) con la policy Mantenere Scientology in Funzione, questo attacco ai risultati è essenziale per sovvertire l’intero soggetto.

In questo articolo non sto cercando di presentare ogni singolo frammento d’informazione sull’E-Meter o sulle sue manifestazioni ed il loro uso in Dianetics e Scientology. Questo non è un sostituto per lo studio completo dell’E-Meter e la pratica con esso.

Presenterò le diverse pubblicazioni che definiscono e descrivono la manifestazione di un Ago Fluttuante. Esse sono poche, e l’argomento è stato trattato completamente da LRH, senza alcun bisogno di interpretazione od affinamento da parte di David Miscavige.

LE DEFINIZIONI DI L. RON HUBBARD DI UN AGO FLUTTUANTE

La prima cosa che mi piacerebbe fare è fornire alcune definizioni chiare dei termini usati per descrivere la manifestazione al meter di un FN (o F/N, abbreviazione di Floating Needle – Ago Fluttuante, n.d.t.).

Fluttuare: vagare, essere trasportato, andare alla deriva, spostarsi lentamente su, attraverso, o come su o come attraverso un fluido. (in originale, Float: to drift on or through or as on or through a fluid. Merriam Websterís Online Dictionary, n.d.t.).

Vagare, spostarsi lentamente, ecc.: muoversi o fluttuare agevolmente, scorrevolmente, uniformemente e senza sforzo. (in originale, Drift: to move or float smoothly and effortlessly. Merriam Websterís Online Dictionary, n.d.t.).

Il primo caso che ho trovato in cui questo termine appaia in una pubblicazione di Hubbard è l’HCOB 30 Giugno 1960 CREARE ANCORA (CREATE AGAIN, n.d.t.), con questa sezione del Bollettino: “Consiglierei aiutare e non aiutare su creazioni sino a che l’ago non fluttui senza reazioni alle domande di qualsiasi genere su di essi.”

Prima dell’apparizione del termine “fluttuante”, e successivamente ad essa, di fatto a tutt’oggi, ci si è riferiti alla manifestazione dell’ago di una “fluttuazione” come a “libero”, e la prima descrizione di essa era “inattivo”.

Libero: senza ostruzioni, senza restrizioni nè impedimenti; non intralciato, ostacolato o limitato nel suo normale operare. (in originale, Free: not obstructed, restricted or impeded; not hampered or restricted in its normal operation. Merriam Websterís Online, n.d.t.).

Inattivo: come aggettivo, privo di attività. Come verbo, muoversi lentamente o senza meta. (in originale, Idle: as an adjective; not filled with activity. As a verb; to move slowly or aimlessly. Websterís New World College Dictionary, 4th Edition, n.d.t.). E come definizione adatta al contesto, tratta dall’edizione originale del 1961 de E-Meter Essentials: “L’ago va semplicemente a spasso, lentamente e senza meta, e sbadiglia in risposta alle tue domande sull’argomento.”

La prima descrizione che ho trovato di questo tipo di fenomeno dell’ago è dal Journal of Scn, Pubblicazione 1-G, circa metà Agosto 1952, L’elettronica dà vita alla teoria di Freud (Electronics Gives Life to Freudís Theory, n.d.t.):

“Un ago inattivo, uno che stia vagando leggermente a destra e leggermente a sinistra, con molta facilità e gentilmente, denota uno stato confortevole nel paziente, e dice al praticante che non è in alcun modo vicino ad alcun argomento che lo angosci o, se segue un accesso emozionale, gli dice che l’accesso stesso è esaurito e che adesso l’argomento può per il momento venire abbandonato.”

15 Ottobre 58 CORSO CLINICO AVANZATO, PROCEDURA CLEAR (ACC CLEAR PROCEDURE, n.d.t.)

“Se il meter è “Stadio Quattro” [oscillazione inattiva, non clear ma il prechiaro non riesce ad influenzare il meter, che si limita ad oscillare, bloccarsi, avere un calo (fall, n.d.t.) e così via sullo stesso schema – un ago Stadio Quattro ha un blocco in cima alla sua oscillazione, un ago clear no]…”

(Nota: questo è un caso di un ago “libero” cui ci si riferisce come ad un ago “clear”. LRH paragona un ago Stadio 4 ad un ago libero nuovamente nell’HCOB 19 Luglio 62 CLEARING – AGHI LIBERI (CLEARING – FREE NEEDLES): “Un ago libero non è un ago stadio 4 o uno stadio 4 invertito. E’ fluttuante e libero.”)

Il 21 Ottobre 1968 venne pubblicato il Bollettino dell’Ufficio Comunicazioni Hubbard (Hubbard Communications Office Bulletin, n.d.t.) (il principale mezzo di comunicazione in forma scritta di dati tecnici scritto o approvato da LRH) AGHI FLUTTUANTI (FLOATING NEEDLES, n.d.t.). Questo bolletino venne rivisto il 9 Luglio 1977, tuttavia la revisione non comprende alcun cambiamento alla descrizione di un Ago Fluttuante. Infatti, quella descrizione è completamente valida a tutt’oggi, non essendo mai stata cambiata, cancellata, limitata od alterata da alcun bollettino scritto o approvato da LRH sino alla sua morte nel Gennaio 1986. Ecco un breve estratto, che comprende la descrizione dell’ago in “fluttuazione”:

“E’ il movimento inattivo, non influenzato, dell’ago sul quadrante, senza schemi nè reazioni in esso. Può essere così piccolo da misurare un pollice, o ampio quanto il quadrante. Non cala (fall, n.d.t.) nè cade (drop, n.d.t.) verso il lato destro del quadrante. Si muove verso sinistra alla stessa velocità con cui si muove verso destra.”

Un anno più tardi, il 21 Luglio 1978, un’altra pubblicazione che descrive e definisce un Ago Fluttuante venne pubblicata a nome di LRH, con il titolo CHE COS’E’ UN AGO FLUTTUANTE? (WHAT IS A FLOATING NEEDLE?, n.d.t.) Questa era lunga due paragrafi, consistenti nella loro totalità in quanto segue:

“Un ago fluttuante è uno spazzare ritmico del quadrante, ad un passo lento ed uniforme dell’ago.”

“Quello è cio che è un F/N. Nessun’altra definizione è corretta.”

Otto mesi dopo, il 21 Febbraio 1979, con la correzione e la ripubblicazione finale il 6 Maggio 1979, Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter, Errata Corrige (E-Meter Essentials Errata, n.d.t.), un HCOB a nome di LRH aggiunse ulteriore descrizione ad una sezione sugli Aghi Liberi:


“RELATIVAMENTE A: AGHI LIBERI:
Pagina 17, Sezione 41:
Cancellare: “Significa un movimento inattivo, non influenzato, qualsiasi cosa tu dica a proposito della meta o del terminale. Non è soltanto null, è che non è influenzato da nulla (tranne le reazioni del corpo).”

L’intera sezione è sostituita da: “Ha lo stesso significato di Ago Fluttuante, che è uno spazzare ritmico del quadrante ad un passo lento ed uniforme dell’ago, avanti e indietro, avanti e indietro, senza cambiamenti nell’ampiezza dell’oscillazione, eccettuato magari il suo ampliarsi man mano che il pc fa uscire gli ultimi piccoli rimasugli di carica. Nota che può diventare così ampio da costringerti a spostare il Tone Arm avanti e indietro, avanti e indietro, per mantenere l’ago sul quadrante, nel qual caso hai un tone arm fluttuante.”

In caso sembri che la descrizione “Inattivo, non influenzato” per un Ago Fluttuante venga in un modo o nell’altro “cancellata” o annullata dal Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter, Errata Corrige qui sopra, bisogna notare che un HCOB di LRH scritto il 3 Maggio 1980, intitolato INDICATORI DEL PC (PC INDICATORS, n.d.t.), fa riferimento all’HCOB 21 Ottobre 1968R (rivista il 9 Luglio 77) AGHI FLUTTUANTI, menzionata sopra, e che la definizione dell’Ottobre 1968 di un FN, Ago Fluttuante, Ago Libero, è ancora valida. LA DESCRIZIONE NON E’ MAI STATA CANCELLATA O ANNULLATA DA L. RON HUBBARD.

Una pubblicazione successiva, l’HCOB 2 Dicembre ’80 AGO FLUTTUANTE E POSIZIONE DEL TA (FLOATING NEEDLE AND TA POSITION, n.d.t.), reitera la validità della pubblicazione dell’Ottobre ’68 come segue:

“modifica ma non cancella tutti gli HCOB che menzionano il dover avere il TA fra 2.0 e 3.0 prima che l’F/N si possa considerare valido, compreso l’HCOB 21 Ottobre 68R AGO FLUTTUANTE”

(Nota: per i non Scientologi e per coloro che non hanno familiarità con un meter, “TA” si riferisce al “Tone Arm”, una delle parti operative del meter, posto sul suo frontale; si tratta di un piccolo “braccio” o leva, che viene regolato dall’auditor per spostare l’ago quando esso viene spostato da una posizione impostata (“set” position, n.d.t.) a causa di una reazione del prechiaro, del corpo oppure mentale. Fino a quel momento si pensava che per un Ago Fluttuante valido fosse necessaria una lettura fra i numeri sul quadrante fra i quali viene mosso il Tone Arm, o fra 2.0 e 3.0. Si scoprì che questo era un requisito arbitrario e quindi venne modificato in tutte le pubblicazioni che lo menzionavano.)

Ci sono svariate pubblicazioni che contengono “definizioni” di un Ago Fluttuante, nessuna delle quali viene cancellata, e le quali tutte descrivono in vari modi la manifestazione dell’ago “libero” o “fluttuante”. Per esempio, l’HCOB 10 Agosto 1976R Rivisto il 5 Settembre 1978, R/S, CHE COSA SIGNIFICANO (R/S = Rock Slam, un’altra manifestazione dell’ago, n.d.t.) dichiara quanto segue:

“…lo ‘sbattere’ (slam, n.d.t.) è una descrizione della violenza dell’ago, e significa che esso ‘sbatte’ avanti e indietro. Per un certo tempo, tutti i movimenti sinistra-destra dell’ago vennero considerati e chiamati ‘rock slam’, sinchè non fu scoperto che un flusso sinistra-destra dolce, armonioso è un sintomo di liberazione (release, n.d.t.) o di sganciamento (key-out, n.d.t.), e questo divenne l”ago fluttuante’.”

Nel definire chiaramente un Ago Fluttuante nella pubblicazione del 21 Luglio 1978, CHE COS’E’ UN AGO FLUTTUANTE?, LRH non ha dichiarato che ogni altra descrizione o frammento di dati validi relativi alla manifestazione dell’ago fosse cancellata o non valida. E senz’altro si riferisce a vari altri riferimenti che descrivono l’Ago Fluttuante successivamente a questa definizione del 21 Luglio, e nessuna di questa pubblicazioni di LRH valide cancella o annulla queste varie descrizioni. Esse rimangono valide. Esse SONO valide. Infatti, ognuna di esse è stata scritta da LRH.

Tuttavia, c’è una pubblicazione che lui NON HA SCRITTO su questo argomento.

LA DEFINIZIONE DI AGO FLUTTUANTE DI DAVID MISCAVIGE

L'”HCOB” 21 Luglio 78R (rivisto e riscritto) fu compilato da Sue Koon delle Ricerche e Compilazioni di LRH (LRH Research and Compilations, n.d.t.), una divisione dell’organizzazione del management superiore di Scientology, l’Organizzazione Internazionale dei Messaggeri del Commodoro (Commodoreís Messenger Organization International, n.d.t.), per David Miscavige, che fu l’autorità finale per la sua pubblicazione. Fu pubblicata l’8 Ottobre 2000, qualcosa come quattordici anni dopo la morte di LRH, e qualcosa come nove anni dopo che lo stesso David Miscavige pubblicò la raccolta finale di tutti i bollettini scritti da LRH, i Volumi Tecnici del 1991.

Questa pubblicazione, NON SCRITTA E NON APPROVATA da L. Ron Hubbard, contiene questa prefazione:

“(Rivista l’8 Ottobre 2000 per includere la definizione completa di LRH di ago fluttuante. LRH scrisse originariamente questo HCOB il 21 Luglio 1978. Nel Febbraio del 1979, mentre aggiornava il libro Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter, LRH estese la definizione con del testo supplementare. Il testo completo, come appare ne Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter, è con la presente pubblicato in questo HCOB. Revisioni in corsivo.)”

Il testo da Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter aggiunto da Sue Koon/DM è la descrizione dell’ago che amplia la sua fluttuazione durante il raggiungimento di ciò cui tecnicamente ci si riferisce come ad un Fenomeno Finale (End Phenomena, anche abbreviato in EP, n.d.t.) di un procedimento o del percorrere una catena di Engram in Dianetics. Esso tuttavia è solamente parte di quello specifico Fenomeno Finale, ed il resto degli EP (ci sono svariate voci (item, n.d.t.) da cercare quando si determina un EP valido, e per i diversi procedimenti o azioni in una seduta di auditing) sono trattati interamente in svariati bollettini applicabili di LRH.

In altre parole, una descrizione di un EP viene inserita in una definizione di un Ago Libero. Questi sono due punti tecnici distinti che NON sono lo stesso punto. Altrimenti LRH stesso lo avrebbe detto, ed avrebbe scritto l’HCOB originale per affermare tutto questo.

(LRH ha effettivamente scritto l’HCOB 20 Febbraio 1970 AGHI FLUTTUANTI E FENOMENI FINALI (FLOATING NEEDLES AND END PHENOMENA, .n.d.t.) che descrive interamente i Fenomeni Finali completi nei procedimenti di Dianetics e Scientology, insieme con l’HCOB 21 Marzo 1974 FENOMENI FINALI, che chiarisce ulteriormente questi EP e distingue chiaramente i vari diversi EP della varie azioni compiute in Dianetics e Scientology. Ad esempio, l’EP del maneggiamento di una rottura di ARC o di un Problema del Tempo Presente, ai quali ci si rivolge all’inizio di una seduta di auditing, o in una seduta di Correzione (Cramming, n.d.t.), è specifico, e diverso dall’EP dei procedimenti maggiori sui Gradi o da quello del percorrere un Engram di Dianetics, tanto quanto è differente la manifestazione dell’Ago Fluttuante per ciascuna di queste azioni relativa al suo risultato ed al suo EP desiderati.)

L. Ron Hubbard NON HA scritto l’HCOB 21 Luglio 78R. Lui NON HA AGGIUNTO alla pubblicazione che aveva scritto il materiale che scrisse per rimpiazzare il materiale dell’edizione del 1961 degli Elementi Essenziali dell’E-Meter, per poi dichiarare: “Questo è ciò che è un F/N. Nessun’altra definizione è corretta.”

Nel fare questo, piazzando questi dati FUORI CONTESTO, David Miscavige ha ridefinito un Ago Fluttuante in una pubblicazione della quale David Miscavige stesso ha disposto la stesura, e che ha approvato a nome di L. Ron Hubbard. LRH non ha dato disposizioni per, nè ha approvato, nessuna pubblicazione del genere, datata 21 Luglio 78, rivista/riscritta l’8 Ottobre 2000. L. Ron Hubbard non ha MAI definito un Ago Fluttuante come descritto in questa riscrittura fraudolenta dell’8 ottobre 2000 del suo bollettino. ESSA NON E’ LA DEFINIZIONE DI LRH DI UN AGO FLUTTUANTE.

Essa quindi, per definizione, NON FA PARTE DELLA TECNOLOGIA DI SCIENTOLOGY VALIDA. Per averne i requisiti, avrebbe dovuto essere stata scritta e/o approvata personalmente da LRH. Ed egli – categorigamente – non fece nè l’una nè l’altra cosa con la pubblicazione dell’8 Ottobre 2000 che è stato David Miscavige ad ordinare ed approvare.

PERCHE’ L’AGO FLUTTUA?

Per valutare quanto questa definizione non di LRH sia potenzialmente catastrofica, sarà utile comprendere PERCHE’ l’ago fluttui, in termini di fenomeni mentali/spirituali, NONCHE’ tecnicamente in termini di manifestazioni elettromagnetiche. Vale a dire, cosa sta accadendo alla persona che tiene in mano le lattine ed al meter, che determina la manifestazione di un Ago Fluttuante/Libero?

HCOB 17 Marzo 1960 SEDUTE STANDARDIZZATE

“L’azione liberatoria basilare dell’auditing dipende dalla separazione del pensiero da forma, materia, energia, spazio e tempo, ed altra vita.

“Possiamo vedere nella “scienza”, per com’essa viene praticata correntemente, un’identificazione quasi totale da parte dello “scienziato” della massa con il pensiero. L'”uomo dal fango” è una naturale conclusione da parte di chiunque abbia tutto il suo pensiero legato alla massa.

“La ragione per cui l’ago di un clear è così libero (ed avete senz’altro visto come l’ago di un E-Meter diventi appiccicoso, e poi via via più libero) è che il suo pensiero è separato da una conseguenza in termini di materia, energia, spazio, tempo.

“Il caso “blindato-dentro-la-sua-testa” sta associando completamente tutto il pensiero con la massa. Perciò ha letture particolari sul meter. Man mano che viene audito, libera il suo pensare in modo da porter pensare senza connotazioni di massa.

“Quello che l’auditing sta facendo è far pensare al prechiaro dei pensieri chiave, sinchè non possano venire pensati senza creare o disturbare materia, energia, spazio e tempo.”

HCOB 30 Aprile 1960, TR degli ACC (ACC TRs, n.d.t.), che dichiara:

“6. Ago Libero: Un ago che non mostri nessuna delle reazioni descritte sopra. Fluttua avanti e indietro con facilità, registrando solo il corpo, il suo respiro, battiti cardiaci, ecc. Con l’ago libero, nessun facsimile sta colpendo il corpo.

“Nota: Tutti i movimenti possono variare in ampiezza (ampiezza della reazione sul quadrante ad una data sensibilità) e velocità (velocità del movimento dell’ago – unità di quadrante/istante di tempo) da prechiaro a prechiaro, o da un momento all’altro sullo stesso prechiaro, particolarmente durante il processing.”

Quanto sopra descrive chiaramente cos’accada alla persona che tiene le lattine ed al meter quando l’ago “fluttua” o è “libero”. Rileggetelo di nuovo. QUELLO E’ IL MOTIVO PER CUI L’AGO FLUTTUA.

(NOTA: Perchè un ago da Rottura di ARC fluttua? HCOB 5 Ottobre 68 AGHI DA ROTTURA DI ARC (ARC BREAK NEEDLES, n.d.t.): “Un vero F/N significa che il pc è uscito dalla cima, un ago da Rottura di ARC significa che è uscito dal fondo. Egli cessa di fare mock up attraverso l’afflizione.”)

LA FALSITA’ DI UN NUMERO ARBITRARIO DI MOVIMENTI DI UN AGO LIBERO

Se avete compreso chiaramente quanto sopra, ed in particolare perchè l’ago fluttui, allora dovrebbe essere utile aggiungere il seguente HCOB di LRH per puntualizzare la falsità del richiedere un numero specifico di oscillazioni dell’ago avanti e indietro, o un qualsiasi numero arbitrario di oscillazioni dell’ago per avere un “vero FN”.

BOLLETTINO DI HCO DEL 21 MARZO 1974, FENOMENI FINALI (Rif: HCOB 20 Feb 70, “Aghi Fluttuanti e Fenomeni Finali”) (HCO BULLETIN OF 21 MARCH 1974 END PHENOMENA (Ref: HCOB 20 Feb 1970,ìFloating Needles and End Phenomenaî, n.d.t.):

“Tipi diversi di auditing richiedono maneggiamenti dei Fenomeni Finali diversi.

“Anche i Fenomeni Finali varieranno a seconda di cosa stai percorrendo.

“La definizione di FENOMENI FINALI è: “quegli indicatori nel pc e nel meter che mostrano che una catena o un processo è terminato”. L’applicazione scorretta di questa definizione può avere come conseguenza dei procedimento o delle azioni sottopercorse (underrun, n.d.t.) e sovrapercorse (overrun, n.d.t.), ed il pc aggrovigliato nella BPC.”

(BPC: Carica oltrepassata (by-passed charge, n.d.t.). Carica che è stata restimolata ma non scoperta.)

La pubblicazione prosegue dicendo:

“In Dianetics, l’EP di una catena è la cancellazione, accompagnata da un F/N, una cognizione e dei buoni indicatori. Non ci si aspetta comunque necessariamente degli indicatori entusiasmanti su un pc in mezzo ad un’assistenza, sotto stress emozionale o fisico, finchè l’assistenza è completata. Quel che ti aspetteresti sarebbe la catena che salta con un F/N. Quelle due cose in sè sono buoni indicatori. La cognizione potrebbe essere semplicemente: “la catena è saltata”.

“In Scientology, i Fenomeni Finali variano con quel che stai audendo. Un pc in Rottura di ARC su una L-1C sbuccierà via la carica e salirà di tono gradualmente, man mano che ciascuna riga che legge viene maneggiata. A volte arriva con una cognizione spettacolare, enorme, e con indicatori molto molto buoni (VVGIs, n.d.t.) ed un F/N ampio come il quadrante, ma solitamente questo si verifica dopo che la carica è stata tolta con un gradiente. Ciò che ci si aspetta è un F/N man mano che la carica che viene maneggiata se ne va.

“Nei Rudimenti è la stessa idea. Quando hai il tuo F/N e quella carica se n’è andata, indicalo. Non spingere incessantemente il pc in cerca di qualche “EP”. Ce l’hai.

“Ora, un procedimento maggiore sui gradi verrà percorso sino a F/N, VGI (Very Good Indicators – Indicatori Molto Buoni, n.d.t.) e liberato (release, n.d.t.). Vi ritroverete con un’abilità riguadagnata. Ma quello è un procedimento sui gradi su un pc impostato e ben avviato (flying pc, n.d.t.)”

La pubblicazione dice anche:

OT ed EP

“Un OT è particolarmente soggetto all’abuso dell’F/N, dato che può far saltare le cose alquanto rapidamente. Se l’auditor si lascia sfuggire l’F/N a causa di un’impostazione della sensibilità troppo alta, o non lo chiama perchè sta aspettando un “EP”, si verifica una sovrapercorrenza (overrun, n.d.t.). Questo invalida l’abilità di un OT di fare as-is e causa gravi turbamenti.

“Questo errore può scaturire anche dalla velocità dell’auditor. L’auditor, abituato ad audire pc di livello più basso, o che non è mai stato addestrato ad audire gli OT, non riesce a tenere il passo con l’OT ed i suoi F/N o le letture gli sfuggono.

“Conseguentemente si verificano sovrapercorrenze, e vengono scavalcate aree di carica (bypassed charge, n.d.t.).

“Questo può essere responsabile di quei casi che stavano volando e poi sono finiti a gambe all’aria, con gli stessi problemi che tornano a colpire di nuovo.”

(Nota: la L1C è una lista preparata per occuparsi dei turbamenti del prechiaro. Notate anche che il significato di “volare” (fly, n.d.t.) per come usato in “volare su un rudimento” (fly a rudiment, n.d.t.) è trattato nel Dizionario Tecnico sotto “far volare l’ago” (flying needle, n.d.t.); “Quindi, è solo un colloquialismo; far volare un ago, far fluttuare un ago, F/N, questo è tutto.” LRH, nastro di Classe VIII numero 2.)

Nell’HCOB 20 Febbraio 1970, Aghi Fluttuanti e Fenomeni Finali, cui ci si riferisce nella pubblicazione sopracitata, si può leggere:

“La ragione per cui questo argomento degli aghi fluttuanti finisce nel pasticci è che l’auditor non ha capito un argomento chiamato FENOMENI FINALI.

“FENOMENI FINALI è definito come “quegli indicatori nel pc e nel meter che mostrano che una catena o un procedimento è concluso.” In Dianetics mostra che la base di quella catena e flusso è stata cancellata, ed in Scientology che il pc è stato portato a liberato sul procedimento percorso. Ci si può naturalmente imbarcare in un nuovo flusso o in un nuovo procedimento, quando il FENOMENO FINALE del procedimento precedente è raggiunto.”

“Gli aghi fluttuanti sono solo UN QUARTO DEL FENOMENO FINALE in tutto l’auditing di Dianetics.”


“Se osservi con attenzione un ago, e non dici nient’altro che i tuoi comandi della R3R, quando inizia a fluttuare troverai che:
1. Inizia a fluttuare in maniera stretta.
2. Il pc ha cognizioni (Sai una cosa, ma allora è…) e la fluttuazione si amplia.
3. Vengono fuori indicatori molto buoni. E la fluttuazione si amplia praticamente a quanto tutto il quadrante, e
4. L’immagine, se chiedi, si è cancellata e l’ago oscilla con un’oscillazione ampia quanto il quadrante.

Quello è il pieno Fenomeno Finale di Dianetics.

NOTA: adesso paragonate la descrizione qui sopra dei Fenomeni Finali di Dianetics con i materiali che si trovano ne Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter, Errata Corrige del Febbraio ’79:

“Ha lo stesso significato di Ago Fluttuante, che è uno spazzare ritmico del quadrante ad un passo lento ed uniforme dell’ago, avanti e indietro, avanti e indietro, senza cambiamenti nell’ampiezza dell’oscillazione, eccettuato magari il suo ampliarsi man mano che il pc fa uscire gli ultimi piccoli rimasugli di carica. Nota che può diventare così ampio da costringerti a spostare il Tone Arm avanti e indietro, avanti e indietro, per mantenere l’ago sul quadrante, nel qual caso hai un tone arm fluttuante.”

ED ANCHE questi dati supplementari, da quella stessa esatta sezione di Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter, Errata Corrige:

“Si può verificare dopo una cognizione, un blowdown del Tone Arm, ad un punto di liberazione (release, n.d.t.), o alla cancellazione di una catena di Dianetics.”

Ciascuna azione ha i suoi propri risultati. Non tutte le azioni hanno lo stesso risultato. Non tutte le azioni hanno lo stesso EP. Per definire un Ago Fluttuante come lo ha definito nel suo “HCOB” 8 Ottobre 2000, David Miscavige ha fatto collassare tutti gli EP con tutti gli altri EP in un A=A=A.

Quante oscillazioni avanti e indietro deve avere un Ago Fluttuante per essere un F/N quando si “fa volare” o “si porta ad F/N” un Rudimento come una Rottura di ARC? Deve andare “avanti e indietro, avanti e indietro” ed “ampliarsi man mano che il pc fa uscire gli ultimi piccoli rimasugli di carica”, come descritto nell’HCOB di LRH del 20 Febbraio 70, AGHI FLUTTUANTI E FENOMENI FINALI, e nell’EP di una catena di Dianetics?

Un Rudimento è la stessa cosa di una catena di Dianetics? E’ la stessa cosa di un Procedimento sui Gradi in Scientology? Una parola chiarita, che ha un FN indicante che è chiara per la persona, è la stessa cosa di una catena di Dianetics, di un Grado di Scientology o di un Rudimento?

Esiste un numero minimo arbitrario di avanti e indietro od oscillazioni che un FN deve avere per essere un vero Ago Fluttuante? Può una cosa del genere venire “derivata” da un’affermazione come “avanti e indietro”, come LRH scrive nel riferimento “R/S, Che Cosa Significano, citata prima, o “avanti e indietro, avanti e indietro” come descrive nella sezione sostituita de Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter e nel CONTESTO di quella sezione stessa, e ciò che essa ha effettivamente sostituito? (e questo è un consiglio diretto di leggere l’INTERA pubblicazione Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter, Errata Corrige per vedere esattamente che cosa ha sostituito).

E’ possibile avere un FN di una sola oscillazione?

Per rispondere a questa domanda si devono considerare TUTTI i dati sul significato e sul senso di un FN, compreso cosa succeda elettronicamente come descritto sopra, e tutte le parti dello specifico Fenomeno Finale dell’azione specifica che viene completata.

Una persona potrebbe avere un “FN fugace” (fleeting FN, n.d.t.), come da HCOB 23 Novembre 73RA MANI SECCHE E UMIDE CREANO UN TA FALSO (DRY AND WET HANDES MAKE FALSE TA, n.d.t.).

Potrebbe avere un FN così breve che, qualunque fosse la carica presente se n’è andata, l’ago ha fluttuato, e quasi altrettanto velocemente ecco un’altra carica/pensiero/mock-up che determina un “creare o disturbare materia, energia, spazio e tempo”, e quindi influenza l’FN così che esso sparisce dopo un’oscillazione.

Come si farebbe a sapere che si trattava di un FN e non di un ago pulito? EBBENE? Per rispondere a questo, invocherò il Codice del Supervisore, HCO PL 15 Settembre 1967, Pubblicazione II, punto 19:

“Il Supervisore non fornirà mai allo studente opinioni su Scientology senza etichettarle accuratamente come tali; oppure deve indirizzare soltanto a dati collaudati e dimostrati riguardanti Scientology.”

E’ MIA opinione che sarebbe difficile distinguere un FN di un’oscillazione sola da un ago pulito, che si muove verso sinistra o verso destra, anche se comunque non è impossibile, e si dovrebbe prestare attenzione agli indicatori della persona, allo stato di caso, ed all’esatto risultato che si sta cercando di ottenere qualsiasi sia l’azione che si sta intraprendendo, considerando gli HCOB sui Fenomeni Finali.

Al di là di questo, io non ho trovato, e non esiste alcun dato o riferimento di LRH in alcun materiale che prescriva un numero arbitrario di “avanti e indietro” perchè un FN SIA iun FN.

Non voglio avventurarmi ad immaginare come sia accaduto che alcuni se ne siano venuti fuori con un minimo arbitrario di “tre oscillazioni” perchè un FN sia un FN, così come non mi voglio avventurare ad immaginare in quale preciso episodio David Miscavige sia bloccato per qualificarlo come Persona Soppressiva.

ULTERIORI LETTURE

Ci sono diversi riferimenti che ho trovato nel mio studio degli FN e che sono interessanti. Questo non sono in alcun modo tutti i riferimenti che si riferiscono a questa manifestazione dell’ago:

HCOB 5 Maggio 1960 AIUTO

“La prima cosa da fare è mettere il preclear ad un meter. Se non hai un buon meter, e non sai che cosa faccia un meter, ordinane uno in fretta e procurati l’istruzione. Discuti dell’aiuto con il prechiaro, e nota le reazioni dell’ago. Se l’ago tendesse ad irrigidirsi ed a bloccarsi su qualsiasi discussione sull’aiuto, allora sai che lavoro devi fare. Se l’ago rimane libero e continua ad essere libero sull’argomento dell’aiuto, indipendentemente da cosa tu percorra o come tu lo discuta, naturalmente il bottone rimane libero.”

HCOB 30 Giugno 1960 CREARE ANCORA

“Consiglierei aiuto e non aiuto su creazioni sino a che l’ago non fluttua senza reazione alle domande di qualsiasi genere su di essi.”

HCOB 29 Giugno 64 OBIETTIVI DELL’ORG CENTRALE E DEGLI AUDITOR DEL CAMPO (CENTRAL ORG AND FIELD AUDITOR TARGETS, n.d.t.)

“Ed il Livello di Causa di una persona aumenterà. I loro disturbi psicosomatici si sganciano (perchè che cos’è un disturbo psicosomatico se non un’incapacità di tenere a distanza la vita?). Si sentono meglio. Iniziano a vivere. I loro aghi diventano elastici.”

HCOB 2 Aprile 65 LA STRADA VERSO CLEAR (THE ROAD TO CLEAR, n.d.t.)

“Le persone non sono state in grado di definire liberato (release, n.d.t.) in modo per loro soddisfacente. Ora scopro che un LIBERATO è una persona che è stata in grado di uscire dal suo “bank”. Il bank è ancora lì, ma la persona non è sprofondata dentro di esso con tutti i suoi somatici e depressioni. L’E-Meter ha letture da Clear! L’ago del meter è elastico. Questo è un clear simulato. Lo abbiamo chiamato “clear sganciato” (keyed-out clear, n.d.t.) in modo alquanto appropriato. Ma ora so che questo non è un clear, è un LIBERATO. La persona è stata liberata dalla sua mente reattiva. La sua mente reattiva ce l’ha ancora, ma non ci si trova dentro. E’ proprio liberato da essa.”

HCOB 2 Agosto 65 CANTONATE CON I LIBERATI (RELEASE GOOFS, n.d.t.)

“1. Sovrapercorrere (overrun, n.d.t.)

La prima cantonata relativamente ai Liberati è quella commessa per 15 anni – percorrere oltre un ago libero, fluttuante in qualsiasi tipo di procedimento. QUESTA è la cantonata che ha frenato tutta Scientology. E se continua a venire commessa, ben noto come oramai è che non lo devi fare, lo si può solo considerare soppressivo – non solo ignorante – dato che ormai chi è che non sa che percorrendo oltre l’ago fluttuante rovini un Liberato?

“5. Non riconoscere un Ago Futtuante

Ago fluttuante ed ago libero sono la stessa cosa. Che aspetto ha? Una volta che ne hai visto uno non ti sbaglierai più su di esso. Perchè fluttua. Cessa di esprimere il bank del pc. Fluttua soltanto inattivamente in giro o non si fa vivo nemmeno con la sensibilità bassa.

HCOB 4 Dicembre 78, COME LEGGERE ATTRAVERSO UN FN (HOW TO READ THROUGH AN FN, n.d.t.)

“Un F/N accelera o rallenta o fa cose diverse, continuando a rimanere un F/N…”

CONSIDERAZIONE FINALE

Suppongo che non potrei abbandonare questo argomento senza un commento o due sull’interpretazione evidente e diffusa della definizione di LRH di un Ago Fluttuante. Di nuovo, questa semplice dichiarazione è lunga una frase: “Un ago fluttuante è uno spazzare ritmico del quadrante, ad un passo lento ed uniforme dell’ago.”

Che dire del significato di “ritmico”?

Il dizionario “American Heritage Dictionary online” definise “ritmo” come: Movimento o variazione caratterizzati dalla ricorrenza o alternanza regolare di differenti quantità o condizioni.

“Ritmico” è definito come: Del, o relativo al, o avente ritmo.

Se l’ago si muove in una direzione, ed alterna la direzione dl suo movimento, esso, in base alla suddetta definizione, ha “ritmo” ed è “ritmico”. La direzione è una “quantità o condizione”.

Io ho offerto la mia OPINIONE, accuratamente etichettata come tale, sulla potenziale difficoltà, ma non impossibilità di un “FN ad una oscillazione”. Per afferrarlo completamente, si dovrebbero studiare i riferimenti qui menzionati. Al di là di quell’istanza, non riesco nel modo più assoluto a capire come chiunque possa interpretare la suddetta definizione nel senso di richiedere un numero arbitrario di oscillazioni per essere “ritmica”.

Alla luce di quello, ecco per intero il seguente riferimento di LRH:

HUBBARD COMMUNICATIONS OFFICESaint Hill Manor, East Grinstead, SussexBOLLETTINO DI HCO DEL 23 AGOSTO 1968Classe VIII

ARBITRARI

Qualsiasi arbitrario introdotto in qualsiasi linea è un modo di fermare quella linea.

Un auditor che sta facendo il suo lavoro audendo, improvvisamente introduce un arbitrario come “Adesso il pc ha una carica di afflizione, quindi deve avere un withhold, dato che ho appena ripulito le rotture di ARC.” O qualsiasi idea balzana del genere. Questo arbitrario fermerebbe il caso di quel pc immediatamente.

Hai tutto quel che c’è da sapere sulla tech dagli HCOB, nastri, libri.

Questo è tutto.

Eccone una – quando l’ago di un E-Meter ha una lettura in risposta alla domanda di un auditor, tutto ciò che sai è che l’ago dell’E-Meter ha dato una lettura. Questo è tutto ciò che sai. Ora, nei secondi che seguono dimostrerai se la lettura era per la domanda o per qualcos’altro come una protesta. Assumere qualsiasi altra cosa riguardo alle letture del meter è un arbitrario e farà chiudere la porta a quel pc con tanto di rumore di porta sbattuta.

Questi sono i dati. Piantala con tutti gli arbitrari, SUBITO.

Attieniti rigidamente alla tech standard. La tech standard tech è quella tech che non ha assolutamente nessun arbitrario.

L. RON HUBBARD

Fondatore

ESERCIZI

Usando una sezione della HCO POLICY LETTER 10 FEBBRAIO 1966R, PUBBLICAZIONE II, RIVISTA IL 22 FEBBRAIO 1979, RECUPERO DELLA TECH (TECH RECOVERY, n.d.t.), revisioni in corsivo, (Rif: HCOB 7 Febbraio 1979R, ESERCIZIO ALL’E-METER 5RA – STRETTA DELLE LATTINE) (E-METER DRILL 5RAóCAN SQUEEZE, n.d.t.), c’è un esercizio che chiunque può fare per aiutarlo a vedere il carattere dell’ago quando sta fluttuando.

“Nota che un meter usato con una sensibilità impostata troppo alta non mostra un cambiamento marcato quando l’ago fluttua. Un meter spinto a 128 di sensibilità sembra ad ago fluttuante tutto il tempo ad un’occhiata casuale con la maggior parte dei pc. D’altra parte, se la sensibilità è impostata troppo bassa allora l’ago libero si potrebbe non vedere. Quindi la sensibilità dev’essere impostata in modo da avere una caduta di un terzo di quadrante alla stretta delle lattine per ciascuna seduta. Allora un ago libero sarà perfettamente visibile.”

Anche il Libro degli Esercizi all’E-Meter contiene del materiale sugli esercizi applicabili per ‘individuare un FN’.

Altresì, come menzionato da LRH nell’HCOB 2 Agosto 1965, CANTONATE SUI LIBERATI (RELEASE GOOFS, n.d.t.): “Ago fluttuante, ago libero, sono la stessa cosa. Che aspetto hanno? Una volta che ne avete visto uno non vi sbaglierete più su di essi. Perchè fluttua. Cessa di esprimere il bank del pc. Fluttua soltanto inattivamente in giro o non si fa vivo nemmeno con la sensibilità bassa.”

Jim Logan

Commenti

# Esauriente – Geir Isene 2010-08-22 03:38
Un pezzo di chiarificazione impressionante.

# Definizione del dizionario – Paul Adams 2010-08-22 06:30
Jim, tu citi l’American Heritage Dictionary online, che definisce “ritmo” come: Movimento o variazione caratterizzati dalla ricorrenza o alternanza regolare di differenti quantità o condizioni.

Io penso che quella definizione significhi esattamente e soltanto lo stesso che “Movimento o variazione caratterizzati dalla ricorrenza regolare di alternanza [regolare] di differenti quantità o condizioni.” Perciò dissento dalla tua opinione in quest’area, che dipende dalla “alternanza” e non “alternanza regolare”.

Paolo

# RE: Definizione del dizionario – Jim Logan 2010-08-22 16:58
Paul,
nell’arbitrario delle ‘tre oscillazioni’, “Ritmico” è stato interpretato in base a qualche tipo di definizione musicale. Io sono un musicista ed ho studiato il ritmo. Suono la batteria, è la mia materia.

Da una prospettiva musicale, ti posso dire che esiste un ‘regolare’ del tipo che c’è nel metronomico, e che esiste un ‘regolare’ del tipo che c’è, diciamo, nel rubato. La musica, se è viva, ‘respira’. Proprio come l’FN.

Cosa costituirebbe del regolare? Due è sufficiente per essere uno schema? Musicalmente lo è, se sai qualcosa di musica. Se vuoi cavillare sul significato di ‘regolare’ sei completamente fuori strada. Rileggi i riferimenti di LRH, specialmente sugli Arbitrari.

# RE: Definizione del dizionario – Jim Logan 2010-08-22 17:03
Paul,
che cosa costituisce il ‘regolare’? Quante oscillazioni costituiscono uno ‘schema’?

Come musicista, posso suonare una battuta o due, tre, quattro o ottantasette. E’ sempre ritmo, indipendentemente dalla durata e dalla ‘regolarità’ dell’alternanza.

# concordo – Obnosis 2011-10-26 20:55
Hey Jim,

anch’io sono un batterista, e quando stavo cercando di venire a capo degli F/N ed ho chiarito “ritmo”, sono arrivato alla stessa conclusione. Ci vogliono solo due movimenti per stabilire il ritmo. Non potrei dare inizio ad una canzone con un complesso se contassi solo “1”, ma senz’altro potrei far partire il complesso contando “1…2”. Se stanno ascoltando, sapranno dove si trova in 3. Il ritmo è stato stabilito.

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Plain Old Thetan 2010-08-22 10:03
Questa settimana ho avuto l’opportunità di sedermi di fronte ad un prechiaro al meter.

Senza la costrizione e l’applicazione arbitraria della definizione di Ago Fluttuante alterata da DM, ho trovato sorprendentemente FACILE riconoscere e chiamare gli F/N.

Gli F/N di LRH.

Tutto ciò che dovevo fare era LASCIAR tirar fuori la carica al prechiaro.

E l’ago fluttuava. Tutto da solo.

Se l’ago non sta fluttuando, qualcosa o qualcuno lo deve stare sopprimendo.

E’ proprio dannatamente semplice, per conto mio.

# Tombola – Joe Howard 2010-08-22 11:04
Grande lavoro, Jim. Questo articolo andrebbe sbattuto sul muso di ogni auditor e prechiaro toccato dalla bastardizzazione degli F/N (e dei casi) da parte di DM. Il numero di sedute che sono state fatte deragliare a causa del fatto di non aver mai superato i rudimenti dev’essere mostruoso.

Per tre anni dopo che questa revisione pubblicata, durante i quali Sue ed io vivevamo ancora insieme, lei non fece mai menzione di questo cambiamento al bollettino di LRH. Non penso che ne fosse orgogliosa!

A proposito, fu Merrill Mayo a lavorare con LRH alla revisione del 1979 di Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter.

RE: Tombola – Jim Logan 2010-08-22 17:09
Dan,
ho lavorato con Sue alla questione del Chiarimento di Parole Metodo Due (Method Two World Clearing, n.d.t.). Quello fu un grande ciclo. L’ho vista andare ‘fuori’, qualsiasi cosa sia quel che sta sperimentando ora, come questa storia dell’FN e quella sull’Addestramento a Flusso Rapido (Fast Flow Training, n.d.t.).

Sue prese parte ad un Consiglio di Revisione su un mio ciclo dell’RPF. Era brillante. Devo dire che avrò sempre un debole per lei nel mio cuore. Sempre.

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Pericles 2010-08-22 12:16
Càspita,
essere uno dei primi qui fa arrossire fino alla punta dei capelli. Lo so che sto sfondando una porta aperta qui, ma lo dirò lo stesso, dato che sono sicuro che sia stato detto in una miriade di modi diversi. Se uno avesse bisogno di trovare un modo molto semplice di chiudere la strada verso la libertà spirituale totale, eccola qui! CAMBIA LA DEFINIZIONE DI AGO FLUTTUANTE!!!!!!!!!!! Jim ha così ragione nel delineare qui l’intera storia dell’ago fluttuante! Mi fa venire voglia di sganciare una bomba intelligente sull’intero mucchio. La tesi di Jim qui è ben posta. Mettendo da parte tutta l’altra out tech di cui DM è responsabile, questa è la chiave della portineria, la chiave della strada, e quando la chiave non funziona non puoi entrare nè uscire. LRH è il Maestro delle Chiavi… DM no! Lui è un imitatore patetico e vigliacco, e lo sarà sempre, non importa con quanto impegno cerchi di ammazzare di botte la tech. David Miscavige è il paradigma dello studente loquace, dell’auditor provvisorio che non ha le palle per sedersi ed audire chicchessia. Ci vuole fegato per audire qualcuno, e è un codardo quello che non non ci riesce o non lo vuole fare quando ha a disposizione la preziosa tecnologia di LRH. Lo gnomo non riesce a vedere al di là delle sua malcomprensioni, e ne ha una montagna. Ricordo una citazione dai nastri sullo studio: “Il grado di etica che dev’essere applicata è direttamente proporzionale al numero delle malcomprensioni”. Mi domando se persino esista un gradiente di etica adatto da applicare a DM.
Dovremo applicare la tech standard di etica a questo tipo, ‘non molto lontano’ lungo la strada. Ricordo LRH dire da qualche parte che il solo processing che funziona su un SP è il Processing di Potere.

# RE: RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Plain Old Thetan 2010-08-23 01:17

Pericles, non so a quale riferimento ti riferisci, ma le mie note sui nastri il Procedimento sul Potere lo hanno qui:

HCOB 6 Agosto 1965
AZIONI TECNICHE DELLE QUALIFICAZIONI (QUALIFICATIONS TECHNNICAL ACTIONS, n.d.t.)

(5) Un pc che non ha guadagni di caso è soppressivo (e può essere maneggiato solo con i Procedimenti di Potere ed un auditor di Classe VII).

NASTRO 2 Agosto 1966, SHSBC (Saint Hill Special Briefing Course – Corso Speciale di Istruzione di Saint Hill, n.d.t.) 436
SOPPRESSIVI E GAEs (GAEs: Gross Auditing Errors – Errori Grossolani di Auditing, n.d.t.)

L’ultimo procedimento di Potere può rendere un SP un non SP.

NASTRO 25 Agosto 1966 SHSBC 441
LA PERSONALITA’ ANTISOCIALE (THE ANTISOCIAL PERSONALITY, n.d.t.)

Puoi far saltare in aria un soppressivo con i procedimenti di Potere.

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Freedom Fighter 2010-08-22 13:39
Fantastico lavoro, MOQ!! Grazie di averlo fatto! Onestamente, penso che questo sia di gran lunga il più grande crimine singolo perpetrato contro Scientology e gli Scientologi dal Tizio Handicappato Verticalmente.

# Definizione attuale usata nella chiesa? – Toby Jugg 2010-08-22 17:21
Ho un amico che è ancora nella CdiS, che di recente ha finito OT8. La questione della ridefinizione dell’F/N è stato uno degli argomenti che ho affrontato con lui. Lui reputa che il requisito delle tre oscillazioni per un F/N fosse solo della tech verbale che è stata individuata e messa fuori combattimento qualche anno fa.

Non hanno dovuto stare attenti alle tre oscillazioni da quando lui è arrivato su Solo NOTS otto o nove anni fa (in base a quello che lui ha dichiarato a me).

Questo individuerebbe il 2001 o 2002 come l’anno in cui sono tornati alla versione di LRH. Tuttavia questo non collima con un altro rapporto che mostra come la regola delle tre oscillazioni fosse ancora in pieno vigore intorno al 2006, in base a questo resoconto:

markrathbun.wordpress.com/…/…

Sarebbe bene avere dati sulla questione in PT, dato che questo tipo di informazione dev’essere aggiornata e puntuale per avere impatto. E’ possibile che alcuni dipartimenti tecnici nella chiesa siano ritornati alla definizione appropriata in modo indipendente? Oppure la chiesa ora si è sbarazzata totalmente della disposizione delle tre oscillazioni?

E’ importante avere i dati appropriati, altrimenti questo dà soltanto agli Scn online un punto sul quale creare un ridge, ed anche una scusa per evitare di prendere in considerazione le altre questioni.

# RE: Definizione attuale usata nella chiesa? – Plain Old Thetan 2010-08-23 01:23
Io non ho visto una cancellazione del bollettino di DM che ridefinisce un F/N. Quello sarebbe un indicatore chiave che questa roba sia stata messa “fuori combattimento” per davvero. So che cinque anni fa, i supervisori dell’auditing del SHSBC ad ASHO imponevano ancora l’alterazione di DM. Qualcuno sa qualcosa?

# RE: RE: Definizione attuale usata nella chiesa? – Jim Logan 2010-08-23 12:23
Magari Tody ne potrebbe mostrare una.

# RE: Definizione attuale usata nella chiesa? – Jim Logan 2010-08-23 06:48
T Jugg,
commenti affascinanti, Tody.

Temo ti possa essere sfuggita l’intenzione. Se gli FN siano chiamati accuratamente e secondo la Tech Standard, questo è il punto.

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Plain Old Thetan 2010-08-22 18:18

Jim:

Questo è un riassunto eccellente della tech reale della situazione. Ma in aggiunta a questo c’è la politica/etica della situazione. Gli auditor ed esaminatori che mancavano di “regolare il proprio pensiero” appropriatamente, e chiamare erroneamente o non chiamare gli F/N in base alla definizione di DM sono stati trattati con mano pesante da etica. Conosco una studente dell’internato di Classe VI che lasciò in lacrime l’internato perchè non riusciva più a pensare a nessun modo di riuscire a fare gli inferiori con il suo modo di chiamare gli F/N. La politica/etica della situazione ha sprecato buoni auditor e buoni esaminatori che stavano solo cercando di aiutare. L’HCOB 22 Gennaio 1977, IN-TECH, IL SOLO MODO PER RIUSCIRCI (IN-TECH, THE ONLY WAY TO ACHIEVE IT, n.d.t.) è stato violato continuamente nella “campagna del nuovo F/N”. E lungo la strata ha sprecato Segretari delle Qualificazioni e Funzionari di Correzione che erano perfettamente a posto.

Qualche giorno tu ed io dobbiamo farci una chiacchierata sulla questione se la ridefinizione di “istantanea” abbia causato danni collaterali simili.

# RE: RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Jim Logan 2010-08-23 06:50
Plain Old Thetan,
potresti delucidarmi sulla ridefinizione di “lettura istantanea”? O chiunque altro, se è per quello.

# RE: RE: RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Plain Old Thetan 2010-08-23 13:37

Okay, penso che possiamo iniziare la chiacchierata ora. Non volevo distogliere l’attenzione dal fiasco dell’F/N fino a che tutti non avessero detto la loro.

Comunque, se ben ricordo, allora facevo la Supervisione di Caso (C/Sing, n.d.t.) del Briefing Course, e dalle linee superiori arrivò un video che mostrava cosa fosse o non fosse una lettura istantanea. Tutti i C/S e gli auditor dell’HGC dovettero guardare il filmato ed attestare che potessero riconoscere la differenza fra una lettura istantanea ed una lettura non istantanea. Il video venne “presentato” dal Senior C/S Int (John Eastment o Ray Sharkey, se ben ricordo).

Il video era focalizzato su dove fosse la fine esatta dell’ultima sillaba pronunciata dall’auditor.

Ad ogni modo, guardai il filmato, attestai, e poi incrociai i flussi con l’altro personale tecnico, con “discussioni” come quelle che avevamo sugli Aghi Fluttuanti.

Avete presente, no? “Quella era precedente” “No, non lo era” “Quella non era la fine esatta” “Sì che lo era” “La lettura era latente” “No, era precedente” ad infinitum.

Questo venne instillato per bene nella gente, e scosse le loro certezze.

Pochi anni dopo, stavo audendo una seduta di riparazione di emergenza nella stanza di auditing superveduto dell’SHSBC. Ci fu una lettura solo microscopicamente latente su una domanda, e non me ne occupai. Ma il supervisore ADDESTRATO A FLAG del SHSBC mi scrisse un foglio rosa per aver mancato una lettura. E così rifeci l’EM-19 nell’aula del corso di metering (naturalmente, lo passai alla prima volta). Poi riportai in seduta il pc per occuparmi della lettura erroneamente mancata.

Quando lo feci, però, il pc mi guardò interrogativamente e dissa “non è successo niente del genere”. Allora chiamai l’F/N per la cosa come Falsa e chiusi la seduta.

Lo attribuii all’indottrinamento disorientante “che cos’è una lettura istantanea” di alcuni anni prima.

Non c’era niente per iscritto, di per se, oltre all’ordine di studiare il filmato. Sfortunatamente, non ho neppure sgraffignato una copia del video. Che scemo.

# RE: RE: RE: RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Jim Logan 2010-08-23 14:41
Plain Old Thetan,
grazie per il resoconto della situazione con le letture. Non ho mai visto quei filmati. Ho sentito nei blog che le letture ‘istantanee’ non lo sono. Io fare quello che hai fatto tu, ritornare all’esercizio, EM-19 per quanto ricordo, e mi eserciterei su di esso. Se quello non lo chiarifica, allora c’è tutto un assortimento di strumenti: Rimozione Dati Falsi, Chiarimento di Parole, tech per Consulenti Hubbard, e così via, per togliere di mezzo qualsiasi cosa, e poi tornare all’esercizio EM-19.

Ci sono anche gli esercizi di accertamento, in cui si chiamano Letture Istantanee. Di nuovo, ho solo sentito, perchè non li ho visti, che quei filmati sono ‘fuori sincronia’ e potrei vedere un tizio che va in seduta cercando di raggiungere un facsimile falso, piuttosto che avere il suo TR1 IN e comunicare veramente con il preclear e vedere una vera Lettura Istantanea alla fine esatta del Pensiero Principale pronunciato dall’auditor.

# RE: RE: RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Plain Old Thetan 2010-08-23 21:29

Permettimi di chiarire ulteriormente. Io non ho avuto nessuna incertezza. Ho visto una lettura latente, non me ne sono occupato e sono stato “corretto” per questo. Quando ho fatto l’esercizio, sapevo che cosa fosse una lettura istantanea, e quindi nessun problema.

TUTTAVIA, era il supervisore dell’auditing del SHSBC che aveva bisogno della correzione. Mi sono chiesto quanti altri candidati del Briefing Course abbiano avuto le loro certezze sulle letture istantanee scosse a causa di questo.

Sfortunatamente non ho nessun filmato con cui correggere lui. ‘Sospiro’.

# RE: RE: RE: RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Jim Logan 2010-08-25 09:21
Plain Old Thetan,
ho afferrato. Grazie.

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Me 2010-08-22 19:00
Grazie Jim, per tutto il tempo che hai dedicato a questo. Ha un grande valore, e spero che altri fra quelli che leggono senza partecipare comprendano che cosa è accaduto loro come pc o che cosa stanno facendo ad un pc come auditor con questa definizione alterata.

Ho sempre pensato che questa definizione sia stata cambiata per sovrapercorrere (overrun, n.d.t.) intenzionalmente i pc e ributtarli dentro a quello da cui erano usciti, il che significava ulteriori ore di auditing e soldi, senz’alcuna considerazione per il danno causato al caso del pc.

Ancora grazie.

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Maria 2010-08-23 06:13
Non c’erano dei video che mostravano le varie manifestazioni dell’ago, F/N compreso? E se c’erano, quando erano stati fatti, e cosa mostravano?

# film delle Letture al Meter – Thoughtful 2010-08-23 09:30
Le letture al meter mostrate nei film mostrati attualmente nelle org sono state generate da delle macchine (computer) e non sono vere. Miscavige non riusciva a trovare nessuno i cui F/N avessero un aspetto “abbastanza buono” e così ne ha usati di fasulli. Lo stesso programma computerizzato è stato usato per creare i Simulatori di Esercitazione (Drills Simulator, n.d.t.) che sono usati per addestrare i “ciechi” su che aspetto abbiano le “vere letture del meter”. – Steve

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – SS 2010-08-23 16:52
Correggetemi se ho torto. Io penso proprio che la pubblicazione del’HCOB rivisto sia senz’altro una cosa del tutto non necessaria… l’interpretazione di qualcuno di un F/N non fa che sommarsi a ciò (la confusione) che un nuovo auditor potrebbe avere su un F/N. Non penso che ago debba oscillare tre volte per essere un F/N, ma in base al dato del 1979, “senza cambiamenti in ampiezza” … e non riesci a determinarne l’ampiezza finchè non cambia direzione, torna indietro, è un F/N … io doco “oppure maggiore” essendo la citazione completa “senza cambiamenti nell’ampiezza dell’oscillazione, eccettuato magari il suo ampliarsi …” Naturalmente, non chiamarlo finchè non va da sinistra a destra e poi indietro a sinistra e poi indietro a destra si adatterebbe senz’altro alla definizione di F/N non è la sola condizione per un F/N. L’errore principale dell’HCOB rivisto è che cerca di raggruppare assieme più di una definizione in un solo riferimento … solo il mio modesto contributo.

# RE: RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Jim Logan 2010-08-24 07:35
SS,
Questo mi sembra essere un’elucubrazione sulle ‘tre oscillazioni’. Grazie per aver chiarito come si sia verificato che sia stata seguita l’alterazione di DM della vera definizione di LRH. La ‘distanza’ viene presa come l’alternanza ‘regolare’. Diamine, com’è arbitrario. Suppongo che DM, se potesse, esigerebbe un calibro, ed esigerebbe che ogni essere avesse l’FN esattamente come la sua macchina robotizzata.

# Re: Un capolavoro – Virgil 2010-08-24 16:08
Jim, il tuo lavoro su questo resoconto è un lavoro fatto per amore. Voglio tu sappia che sei senz’altro un MOQ al di sopra di chiunque altro sul pianeta, e ti apprezzo completamente.

ML Tom

# RE: Re: Un capolavoro – Jim Logan 2010-08-24 17:00
Tom,
quando lessi di questo arbitrario delle ‘tre oscillazioni’ e delle ‘sedute’ estenuanti che la gente doveva affrontare, riportate su vari blog ed a me personalmente, ero più che inorridito. Ribollivo di rabbia. Ques’alterazione soppressiva di un HCOB di LRH mi ha fatto imbestialire più di quanto lo possano fare una quantità di altre cose.

E’ mia intenzione con questo articolo recuperare i guadagni di caso negati ritornando alla vera Scientology.

Questo SP, David Miscavige, è una piaga sul nostro pianeta. Ed io mi propongo di rimuovere questa piaga in qualsiasi modo possibile ed immaginabile.

# ritmico – Obnosis 2010-08-25 02:44
Jim, sono anch’io un musicista come te. Come qualcuno possa essersi sognato che servano tre oscillazioni per stabilire il ritmo è una cosa che mi lascia allibito. Se conto “1” e nient’altro, non ho stabilito un ritmo. Se conto “1”, “2”, ho stabilito un ritmo, una quantità di tempo fra i due, da cui posso continuare a contare alla stessa velocità. I musicisti svegli possono iniziare con facilità una canzone con solo un “1…2”. Non c’è bisogno di un “3”.

Concordo anche sul fatto che ci potrebbe essere un F/N da una oscillazione, è solo questione che tu lo individui con certezza.

# RE: ritmico – Jim Logan 2010-08-25 07:34
Obnosis,
sembra ceh quando DM ha alterato la definizione di LRH ed ha interpolato i dati da Gli Elementi Essenziali dell’E-Meter, conseguentemente al posto della definizione semplice la gente è stata allenata a stabilire l’uguaglianza della ‘ampiezza’ dell’oscillazione, e ad aspettare il terzo movimento dell’ago per vedere se fosse della stessa ampiezza. Si è considerato che questa ‘ampiezza’ fosse l’aspetto ‘ritmico’. La ‘alternanza regolare’.

Il modo per arrivare a questo come arbitrario è di fatto interpolare questi dati da una pubblicazione in un’altra. Che dire della questione del Fenomeno Finale di Dianetics, che dice che essa inizia stretta e poi si amplia? Come la mettiamo se si ‘amplia’ nell’oscillazione di ritorno? Ooops. Cosa facciamo se inizia oscillando per due pollici e torna indietro di un pollice e poi oscilla di tre pollici ‘mentre il prechiaro ha una cognizione’? Ooops.

E se la sensibilità è troppo bassa, come nella havingness del pc che è andata giù in una seduta con guadagni negativi? Allora molto probabilmente avresti una manifestazione più piccola, no?

Arbitrari – sradichiamoli e ritorniamo alla Tech Standard. Diamine, non ci sono poi molte pubblicazione su questo, e poi si tratta di vedere realmente l’ago fare ciò che fa, e di avere QUELLA certezza.

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Jim Logan 2010-08-25 13:21
Riesaminando il commento di SS qui sopra, e l’attesa che l’ago compia tre oscillazioni per controllare e vedere se si stia muovendo della stessa distanza da una parte e dall’altra, per poter essere definito un Ago Fluttuante versione DM, penso di avere finalmente capito come questa perversione dell’8 ottobre 2000 della definizione di LRH degli FM sia arrivata ad essere la fonte del minimo arbitrario delle ‘tre oscillazioni’.

Fiuu, ho dovuto ‘pensare come un idiota’ per un pò per venirne a capo e afferrare la questione.

Dalla Serie dell’Arte (Art Series, n.d.t.) numero 4, del 25 aprile 1974:
“RITMO: Qualsiasi tipo di movimento caratterizzato dalla ricorrenza regolare di elementi forti e deboli. Il ritmo denota il flusso dotato di schema regolare, l’aumento e la diminuzione dei suoni e dei movimenti nel discorso, nella musica, nella scrittura, nella danza ed in altre attività fisiche. METRO significa fondamentalmente misura, e si applica ad un sistema o ad uno schema di ricorrenza misurata di lunghezza, battito o numeri in poesia o in musica.”

Inoltre in questo HCOB, Serie dell’Arte 4, LRH definisce i tipi di ‘ritmo’. E dice: “Qualsiasi ritmo è basato sui sei tipi fondamentali qui sopra. In schemi complessi ne possono venire impiegati uno, due o più.”

Quindi, è possibile avere diciamo un’oscillazione di due pollici verso sinistra, un’oscillazione indietro verso destra di mezzo pollice ed un’oscillazione verso sinistra di due pollici, e che questo sia un movimento di ‘aumento e diminuzione’? Questo è un movimento con ‘elementi forti e deboli’?

E se fosse andato solo a sinistra e poi a destra? E’ un ‘aumento e diminuzione’ come in un ritmo a ‘due battiti’, un movimento ritmico molto comune?

Questo costituirebbe uno ‘spazzare ritmico del quadrante ad un passo lento ed uniforme’?

E se ‘l’ago accelera o rallenta e fa cose diverse e rimane lo stesso un FN’, come nella pubblicazione citata sopra MANI SECCHE O UMIDE CAUSANO UN TA FALSO (DRY AND WET HANDS MAKE FALSE TA)?

Introducendo arbitrariamente nella definizione di Ago Fluttuante i dati dal manuale E-Meter Errata Corrige, si è introdotto l’arbitrario della ‘stessa distanza’, e le ‘tre oscillazioni’ per determinare se la distanza sia la stessa. Questo ALTERA la definizione di LRH, e nella parlata scientologica è comunemente chiamato un ‘additivo’. Introduce anche un arbitrario nella descrizione in Elementi Essenziali dell’E-Meter Errata Corrige definendo arbitrariamente quante volte l’ago dev’essere ‘senza cambiamenti di ampiezza’ per essere considerabile un FN.

In breve, nell’area tecnica degli Aghi Liberi sono stati introdotti degli ARBITRARI. Non c’è posto per loro, lì come da nessun’altra parte. TUTTI i riferimenti di LRH sugli Aghi Fluttuanti sono validi. E si applicano TUTTI.

# roy4021 – Roy Selby 2010-09-13 19:01
Ciao Jim e tutti, un Molto Ben Fatto per questo articolo eccellente. La ricerca è eccellente e molto esauriente. Vale ogni sua lettera.gxjx

# Mr – Old-Man-Fan 2010-10-18 05:35
Ciao. Probabilmente non sono a parte della questione, ma ci sono un sacco di menzioni nei commenti sul requisito delle “tre oscillazioni” per un FN valido. Tuttavia nel tuo articolo principale non sembra tu abbia trattato come questo sia successo (assumendo che questo sia un qualche modo un “requisito”). C’è una pubblicazione di DM che ha detto che è richiesto, oppure è solo qualcosa che viene dato a bere tramite diktat verbale? Potresti aiutarmi su questo? Grazie.

# Ago Fluttuante – Jonathon Barbera 2010-12-31 16:49
Jim,

è possibile che l’F/N possa essere capito meglio nel contesto di una forma d’onda?

Se un oscilloscopio venisse collegato al meter, l’F/N apparirebbe come un’onda sinusoide?

en.wikipedia.org/wiki/Wave_forms

# Analogia – – Dave 2011-11-16 11:54
Ecco un’analogia approssimativa di questa situazione:

Un dirigente di un’azienda di costruzioni, molto fuori etica, poco serio, e maniaco del controllo, decide di scavalcare i suoi subordinati (che hanno MOLTA più esperienza di lui).

Inizia a prendersi in carico un lavoro, afferra un attrezzo dall’impugnatura rossa e si mette al lavoro. Combina un disastro totale, e finisce per mettere sottosopra il progetto. Il cliente viene leso gravemente, ed i parenti fanno causa all’azienda di costruzioni. (Suona familiare?)

Poi pesta diversi subordinati perchè non si sono occupati dei media e delle cause legali nel modo che piace a lui. E cerca di ottenere delle donazioni da altri clienti per aiutare a combattere le cause “Soppressive”. (Suona familiare?)

Poi fa dietrofront e va in azienda ad incolpare gli altri per le loro “out tech”.

Poi decide di raccogliere informazioni sul color rosso, dato che dev’essere la Parola Malcompresa degli altri lavoratori.

Così si procura diverse definizioni di “ROSSO”, e le compatta in un’unica grossa definizione.

Nuova definizione di rosso: “Quel colore dello spettro che è lo stesso del sangue, o del ketchup, e di una persona di convinzione comuniste, marxiste, e di un membro della squadra di baseball dei Cincinnati Reds”.

Questa nuova definizione viene poi IMPOSTA ad ogni singolo lavoratore, che si domanda CHE DIAVOLO stia succedendo!!!!

# Aggiunta di un’analogia… – dave 2011-11-16 12:36
E naturalmente, dato che “Nessun’altra definizione è corretta”, tutti i lavoratori sono obbligati a credere che per poter usare di nuovo l’attrezzo con l’impugnatura rossa devono diventare tutti giocatori di baseball comunisti della squadra dell’Ohio. E se non gli piace, verranno ‘terminati’.

Ma una manciata di loro, che hanno un quoziente d’intelligenza ed un livello di responsabilità sufficientemente alti, si rendono conto che la soluzione migliore è acchiappare il “Dirigente”, infilarlo nel cemento e gettarlo nel lago, così da poter andare avanti con il progetto nel modo in cui il proprietario dell’azienda avrebbe voluto. A beneficio dell’altro ottanta per cento.

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Frecciarossa 2012-01-16 15:05
Mi ricordo, durante il mio internato di Classe IV a Flag nel 2006, che il Supervisore dell’Internato (era una ragazza ungherese di una trentina d’anni) continuava a darmi flunk sul mio Esercizio all’E-Meter (EM Drill) numero 16 sugli F/N. Io avevo il dato falso che l’F/N dovesse avere tre oscillazioni, ma lei aveva il dato falso che l’F/N dovesse avere quattro oscillazioni (avanti e indietro, avanti e indietro) e che ogni oscillazione successiva non potesse essere più piccola della precedente. ahahahhahahaha … la cosa non era affatto carina. Una volta che mi fui de-implantato durante gli ultimi due anni fuori della Sea Organization, abbandonai semplicemente il robotismo. Dico, come fa la mente a creare tre o quattro oscillazioni per essere libera dalla carica, proprio non ha senso. Grazie Jim per aver raccolto questi utili dati.

# RE: RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – bb 2012-05-24 14:08
Ciao Frecciarossa!

C’ero anch’io nell’Internato a Flag nel 2006. (Ero nel Technical Training Corps (TTC, n.d.t.)). Mi ricordo dei Supervisori ed anche degli esercizi. Ottimo che tu sia riuscito a superare questo robotismo:)
Sarebbe bello essere in comunicazione con te, magari ci conosciamo🙂

# RE: Corruzione della Tech: Aghi Liberi – Aghi Fluttuanti – Class IV Auditor 2012-04-30 15:54
Quando feci il mio Internato di Classe IV a Flag l’anno scorso, fui mandato in Etica e poi in Correzione (Cramming, n.d.t.) perchè il Supervisore dell’Internato stabilì con un’occhiata che avevo “mal-chiamato” un F/N. Naturalmente, il mio PC aveva indicatori molto ma molto buoni (VVGIs: Very Very Good Indicators, n.d.t.) ed aveva un ago sciolto, elastico, ma non aveva un aspetto come il metronomo nel film dell’E-meter.

Dopo essere stato ripreso e costretto a svolgere condizioni inferiori, mi venne mostrata la “nuova” definizione di ago fluttuante (HCOB 21 Luglio 1978RB, Rivisto l’8 Ottobre 2000.) Poi il Supervisore dell’Internato mi si mise dietro ad allenarmi sugli F/N. Venni esercitato molto accuratamente sul fatto che un F/N deve andare “avanti e indietro, avanti e indietro, senza cambiamenti in ampiezza”, indipendentemente da qualsiasi cosa, prima che lo potessi chiamare.

Fui costretto ad accettarlo nonostante andasse contro tutto quanto LRH aveva detto in precedenza sugli F/N (compresa la versione originale dell’HCOB.) Se non mi ci fossi conformato, venivo minacciato di venire dichiarato, se avessi “mal-chiamato” un solo altro F/N. Ed avevo sempre qualcuno dietro le spalle che controllava, con i sistemi di controllo (sistemi con i quali un supervisore può ascoltare la seduta e vedere il meter a distanza ed in diretta, n.d.t.), persino nell’HGC della mia org.

Ecco come vengono trattati gli auditor nell’attuale Chiesa, ed ecco come vengono obbligati a seguire questa ri-definizione dell’F/N ed a guardare tutti i guadagni dei loro PC andar giù per lo scarico.

# La CdiS è un gruppo squirrel – Thoughtful 2012-04-30 16:10
Buon Dio, Classe IV. Questo è un orrore totale. Vieni minacciato per aver praticato Scientology standard ed aver fatto quel che dice LRH, una prova vivente che “aiutare la gente è un’attività che fa impazzire David Miscavige”.

6 commenti leave one →
  1. Ifigenia permalink
    22 giugno 2013 1:43 PM

    Grazie….molte grazie per questi dati. Fa sempre bene leggere riferimenti tecnici di LRH, ed è vero che dopo averli letti ci si sente F/N e VGI

  2. Frank Wool permalink
    22 giugno 2013 4:01 PM

    Questa perversione tecnica (unita ai C/S standardizzati) è alla base dei casi distrutti (BPC, overrun etc.) che escono dalle chiese di Miscavige.
    Tralasciando le questioni strettamente tecniche, l’F/N è “complesso” da spiegare ad un profano, ma chiunque ne abbia visto uno audendo, non può più avere alcun dubbio a riguardo. E non ha nulla a che vedere con le simulazioni elettroniche della GAT.
    Non mi farei audire da un robot di DM nemmeno se mi pagassero!

  3. Rina permalink
    22 giugno 2013 7:42 PM

    Tutto così semplice….eppure…..quante catastrofi, malattie, morti.
    So di un Classe XII che si era impuntato e non era d’accordo sulle “tre” spazzate.
    E’ stata mandata in RPF e dopo un pò le è venuto un cancro ed è morta.

  4. Marina permalink
    22 giugno 2013 8:05 PM

    Certo Rina,
    queste sono le pratiche della chiesa di miscavige quando una persona non si conforma al volere supremo dell’SP numero 1 di questo pianeta: david miscavige.

    Non oso immaginare come ci si possa sentire con tutta quella BPC e gli overrun accumulati per le tre spazzate dell’F/N….

    Mi ritengo molto fortunata di non aver proseguito il mio percorso sul Ponte dentro la chiesa degli implant!

  5. Umberto permalink
    22 giugno 2013 8:06 PM

    Lo so io dove miscavige dovrebbe prendere le tre spazzate… ‘nto culu!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...