Skip to content

INTEGRITA’ E ONORE

3 giugno 2013

samsara

La nostra è un’apparizione fugace su questa Terra.

Lo è senza ombra di dubbio con una determinata identità, che muta nel corso del tempo attraverso il quale ne assumiamo di nuove e questo nell’irranestabile ciclo di vita morte e rinascita.

Nelle religioni e filosofie indiane l’agire è nel principio di causa effetto imperniato sul KARMA:

Il karma indica, presso le religioni e le filosofie religiose indiane, o originarie dell’India, il generico agire vòlto a un fine, inteso come attivazione del principio di “causa-effetto”, quella legge secondo la quale questo agire coinvolge gli esseri senzienti nella fruizione delle conseguenze morali che ne derivano, vincolandoli così al saṃsāra, il ciclo delle rinascite. 

Il principio è strettamente vincolato a quelle scelte “morali” che ognuno di noi nel corso delle proprie vita fa. E sono quelle scelte che determinano il samsara:

Il termine sanscrito saṃsāra indica, nelle religioni dell’India la dottrina inerente al ciclo di vita, morte e rinascita. È talora raffigurato come una ruota.

In senso lato e in un significato più tardo, viene ad indicare anche “l’oceano dell’esistenza”, la vita terrena, il mondo materiale, che è permeato di dolore e di sofferenza, ed è, soprattutto, insustanziale: infatti, il mondo quale noi lo vediamo, e nel quale viviamo, altro non è che miraggio, illusione māyā.

Immerso in questa illusione, l’uomo è afflitto quindi da una sorta di ignoranza metafisica (avidyā), ossia da una visione inadeguata della vita terrena e di quella ultraterrena: tale ignoranza conduce l’uomo ad agire trattenendolo così nel saṃsāra.

Questi due concetti fondamentali, il karma ed il samsara sono approfonditi in Scientology e analizzati in termini diversi ma con molte analogie, una di queste è ad esempio la sequenza overt-motivatore.

Il concetto di Onore è comunque un concetto che richiede un livello di forza, intelligenza e integrità notevoli.

E’ una scelta. Mai una imposizione.

Queste scelte, le scelte che implicano ONORE, sono a mio avviso le più delicate e le più determinanti nel Karma.

Nessuno uscirà dal “samsara” macchiato nel suo ONORE.

Quanto ho scritto voleva servire come introduzione ad un commento scritto da Mark Fisher su Indie Scn Current Event che riteniamo meriti attenzione.

Un commento che ha avuto origine dopo che era stata postata , sempre su quel profilo Facebook, una foto di Debbie Cook.

Eccola:

969265_10151525851989177_952174260_n

La fotografia è stata presa dal sito di Debbie che ne contiene anche molte altre: http://waynebaumgarten.com/2013/05/fortuna-beach/

Alcuni hanno commentato positivamente la fotografia, altri no.

Lascio a voi le vostre conclusioni personali.

Io personalmente mi ritengo ben rappresentato da quanto Fisher commenta.

Ribadisco quindi quanto avevamo scritto sull’articolo DEBBIE COOK E DAVID MISCAVIGE.

Questo è Mark Fisher che al St Petersburg Times ricordava:

scientologycover500Mark Fisher ricorda con precisione le parole di Miscavige una volta smesso di prenderlo a pugni quando, toccandosi la testa, si ritrovò il palmo coperto di sangue.

Questi e altri ex staff di Scientology stanno ora parlando, ispirati e incoraggiati dalle crude rivelazioni di quattro disertori usciti dai ranghi dirigenziali della chiesa che, rompendo anni di silenzio, hanno raccontato le loro storie negli articoli recentemente pubblicati dal St. Petersburg Times.

RUNDOWN DELLA VERITA’ PARTE II

E questo è Mark Fisher oggi.

GARY BALDI

Forse questo mio scritto pesterà dei piedi ma non voglio urtare i sentimenti di nessuno.
Voglio invece far conoscere la mia opinione per ricordare a tutti come mai così tante persone stanno parlando e stanno rivelando cose con un grandissimo rischio personale e a costi enormi per loro e come queste persone non accettino o non abbiano accettato le bustarelle e le tangenti che Miscavige paga usando soldi sporchi di sangue che derivano dalla sua operazione criminale  per mezzo della quale è stato capace di truffare così tante persone di buona volontà per così tanti anni.
Anche se sono felice del fatto che Debbie Cook stia bene e le auguro il meglio personalmente, questo però non fa sì che mi sia dimenticato del fatto che dopo aver acceso i riflettori per 15 minuti facendo conoscere gli abusi pepetrati da DM e dalla sua operazione truffaldina, abbia preso “la facile via d’uscita” ed abbia accettato una tangente e se ne sia andata a vivere beatamente ai Caraibi. E io non ritengo che questo debba essere celebrato.

Invece io darei riconoscimento e brinderei a coloro che malgrado i rischi personali, hanno in realtà rifiutato grosse somme di denaro da Miscavige per andarsene e tenere la bocca chiusa. E a molti altri a cui non sono stati offerti soldi ma che continuano comunque a parlare malgrado i costi sia finanziari che emotivi.

Marty Rathbun e Mike Rinder hanno alcune persone che li criticano, ma il fatto è che loro non hanno accettato denaro per andarsene. Karen De LaCarriere sta combattendo per i diritti dei suoi amici che sono ancora in trappola in Scientology e combatte in memoria di suo figlio Alexander. Marc e Claire Headley si sono addossati un enorme peso finanziario per racconatre le loro storie  e per cercare di smantellare l’impero del male di DM. Lo stesso hanno fatto Amy Scobee, Mat Pesch, Jenna Miscavige-Hill e Nancy Many.
Luis e Rocio Garcia e Laura De Crescenzo stanno continuando la lotta per gli altri malgrado i rischi finanziari che stanno correndo. E ce ne sono molti, molti altri che lo fanno.
Tutti si sono addossati un rischio personale nel parlare e stanno contnuando a parlare.
Prima di loro persone come  Robert Vaughn Young, Jesse Prince, Dennis Erlich, Arnie Lerma, Chuck Beatty, Tory Christman, Mark Bunker e molti altri hanno parlato molto prima che il farlo fosse una cosa figa da fare.
Perchè loro stanno continuando a farlo? Perchè loro tengono molto alle persone che sono ancora intrappolate all’interno e al fatto che David Miscavige abbia trasformato una organizzazione che era stata creata in origine per aiutare le persone in una truffa che cerca di estorcere tutti i soldi che può dalle persone.
La persona pagata da Scientology per spiare su di me mi ha contattato lo scorso fine settimana ed è venuta a trovarmi di persona dicendo che aveva cose importanti da dirmi. Io non l’ho voluto incontrare ed ho invece insistito affinchè mettesse per iscritto quello che voleva dirmi, ma si è rifiutato di farlo.
Stava forse cercando di comprarmi così come ha fatto con Janet Light, Tommy Davis e le innumerevoli persone che  DM sta cercando di far rimanere in silenzio? Forse no. Ma io ho deciso da molto tempo che nessuna somma di denaro farebbe in modo che io rinunciassi al mio diritto di parlare e far conoscere la verità.
Invece ho mandato via email alla spia la mia storia circa mia sorella che morì lo scorso anno disconnessa dalla sua famiglia. Lui era stato intimamente coinvolto nel fare in modo che lei disconnettesse da nostra madre in modo che lei cercasse di non farmi parlare nel 2008 e nel 2009.

Io gli ho ricordato che ora mia sorella è morta. Se ne è andata. Non tornerà più e non si riconnetterà mai più con la sua vera famiglia e gli ho chiesto se ora capiva come mai io non volessi mai più incontrare.

Ciò che ha fatto Debbie Cook è la stessa cosa fatta da Brian Culkin. La differenza è che Brian ha preso soldi e firmato dichiarazioni giurate con le quali attaccava i suoi ex amici e la loro causa in tribunale, aiutando DM nel suo gioco truffaldino. Debbie ha preso i soldi per starsene zitta e rimanere quieta e lasciare che quel gioco malvagio continuasse ad andare avanti.

Non perdiamo di vista il fatto che la nostra famiglia ed i nostri amici sono ancora intrappolati da Miscavige e dalla sua truffa sino a che il suo gioco continuerà. Debbie Cook ha contribuito ad accendere i riflettori sugli abusi ma per un brevissimo tempo. E’ una vergogna che lei non lo abbia fatto sino in fondo. Non ci sono molte oppurtunità di far crollare Miscavige. Questa era una di quelle e ce la siamo persa.

Ma grazie a dio ci sono ancora persone là fuori con l’integrità sufficiente a seguire il Codice dell’Onore e a non abbandonare MAI un compagno che ha problemi o che ha bisogno di aiuto.

Ed io per questo vi rendo onore.
15 commenti leave one →
  1. 3 giugno 2013 12:37 AM

    Anche io sono perfettamente d’ accordo con Mark Fischer……”non aver mai paura di colpire un altro per una giusta causa”.

  2. tripodi permalink
    3 giugno 2013 12:40 AM

    La mia considerazione è che Debbie hai rinforzato la 1a dinamica ma ha fallito completamente sulla 3a giocandosi la possibilità di riscattarsi. Non approvo nessuna giustificazione riguardo a come si è conclusa la faccenda. Come dice Mark è una questione di ONORE e condividendo appieno quanto ha scritto anche io rendo onore a tutti coloro che si oppongono costantemente alle malvagità perpetrate ai danni dei propri compagni.Un abbraccio a tutti gli indi.

  3. Artista permalink
    3 giugno 2013 10:10 AM

    Io la vedo solo in un modo…..

    Bello fare la vita bella….con i soldi che infine abbiamo pagato noi….ahhh nooo, non noi…….la IAS

    • Artista permalink
      3 giugno 2013 10:27 AM

      Ahh dimenticavo….con i piedi bagnati in acqua limpida….mentre miscavige continua a far rompere le dita ad altri SO, ed a rovinare vite……
      “maa sii vaaaa…..tanto c’e il sole”

    • Costanza permalink
      3 giugno 2013 3:58 PM

      +++++++++++++++++1

      la gioia di vivere, la dolce vita sì, ma………con i soldi nostri!!!!!!!!!

      I nostri soldi non dovevano andare per combattere l’analfabetismo? dare da mangiare e curare i bambini poveri????????

  4. Ulisse permalink
    3 giugno 2013 10:28 AM

    uhmmm, non credo che Debbie rimarrà in silenzio per molto tempo ancora e spero abbia l’intenzione di dare più chiarezza e dati sull’attuale management, (non che non ce ne siano già abbastanza). Ricordiamoci che lei ha accettato il “patto col diavolo” sotto una notevole pressione psicologica e fisica, come lo si può vedere dal video registrato con l’avvocato, e che 50.000$ sono il minimo scambio solo per il lavoro da lei svolto in tutti gli anni di dedizione a Scientology.
    Questo “accordo” di non rivelare altri “segreti” su miscavige e il management non è valido dato che è fatto sotto evidente coercizione, ma… la cosa più logica, che si evidenzia, è che deve far riflettere è che lei è stata pagata perchè ESISTONO EVIDENZE, DATI E FATTI DA TENERE SEGRETI.
    “Alla faccia” dell’Integrità e della Verità di cui la chiesa dovrebbe essere un esempio…

    Bene a Mark Fisher per aver espresso i suoi pensieri e intendimenti, ma il target è miscavige.

    Buon lavoro a tutti

  5. Biancaneve permalink
    3 giugno 2013 3:29 PM

    100% d’accordo con Mark!
    A alla Signora Debbie di sicuro arriverà un momento in cui qualcosa andrà storto nei….Caraibi.

  6. Vartan permalink
    3 giugno 2013 3:38 PM

    Ormai Debbie Cook non può più fare niente dopo che ha preso la cifra a 6 zero.
    Quella di 50.000$ quando è andata via da Int. non le è bastata e sapeva che se faceva il casino che ha fatto, riusciva a strappare a Miscavige la cifra che voleva.
    E così è andata. Ora non può più tornare indietro in questa vita per cui il suo Karma l’aspetta nella prossima vita.

  7. Frank Wool permalink
    3 giugno 2013 4:39 PM

    Trovo un po’ triste tutta questa storia di Debbie, principalmente perché nelle immagini del processo mi è sembrata molto provata, quasi spezzata in due (spiritualmente parlando) ben diversa da come la ricordavo nelle sue apparizioni nei corridoi di Flag.
    in questa storia la “vittoria” di Miscavige si limita a questo: aver ridotto a brandelli un altro thetan (la corruzione finale è la mazzata definitiva), e non tanto nell’aver fermato il processo.
    Quella anzi è una vittoria di Pirro, che ha dimostrato tutta la sua debolezza.

  8. Renata Lugli permalink
    3 giugno 2013 4:49 PM

    Io sto valutando la doppia responsabilità di Debbie Cook, non solo quella di continuare a rivelare cose di cui è stata testimone, ma anche per quello che LEI stessa ha fatto.
    Non si creda che in qualità di Capitano della “Nave” FSO, operando sotto Miscavige per 17 anni, DC non ne abbia fatto anche lei una più del diavolo, basta anche solo considerare tutto il macabro ciclo di Lisa McPherson di cui lei è stata testimone. Quindi, prendendo i soldi e chiudendo così il ciclo con gli Indipendenti, lei si è preclusa la possibilità di rimediare a tutto ciò che ha fatto e a tutto ciò che ha omesso di fare, in modo da riabilitarsi se non altro ai suoi occhi.
    Ma forse sto parlando al di sopra di questo caso.

    • tripodi permalink
      3 giugno 2013 7:08 PM

      Cara Renata condivido al 100% quello che hai detto. Io non capisco come si possa pensare che la signora Debbie potesse essere giustificata durante la trattativa perchè “provata” dall’ aggressione psicologica del mostro. Era il capitano di FSO, non la prima recluta sull’ EPF e questa la dice lunga sul fattore Responsabilità.

  9. Kandan permalink
    3 giugno 2013 9:24 PM

    In questo modo ce l’ha sempre vinta Miscavige fino a quando le persone si fanno comprare e si fanno mettere il bavaglio.
    Ma Debbie Cook non è la sola, c’è anche Janet Light che di recente è uscita dal “BUCO” ma non ha parlato, chissà come mai?
    Eppure quante cose sa essendo stata Presidente della IAS Amministration?
    E poi come dice Mark Fisher, anche Tom Davis ha preso i soldi e con la moda che gira adesso anche lui li avrà presi a sei zero, più SAI e più prendi perchè più sai e più sei pericoloso.
    Non ci rimane allora che aspettare e fidare solo nell’auto-distruzione.

  10. Vanessa permalink
    3 giugno 2013 10:20 PM

    Bel post!

    Il KARMA è la giustizia universale per chi non ha Onore e integrità.

  11. Ulisse permalink
    3 giugno 2013 11:03 PM

    Non si può giudicare senza aver provato la stessa esperienza. Le tecniche per degradare e sottomettere gli esseri sono molte e spesso veramente efficaci e miscavige credo si sia specializzato. La responsabilità non è solo una parola, richiede moltissime azioni e avere dei dati stabili incrollabili. Un alto livello di ARC e KRC raggiunti con l’addestramento e il processing. La nave con la macchina amministrativa sviluppata da miscavige ha preso un’altra direzione nonstante il vessillo di Scientology e visto che tutti i tentativi (responsabilità) di reindirizzarla nella giusta direzione sono finiti nel “buco” credo che tale responsabilità non sia solo di coloro che hanno tentato di fare qualcosa… ma anche di coloro che puntano il dito…
    Saper dare un corretto giudizio non è una cosa facile e richiede molta ma molta esperienza sul soggetto da giudicare e tale esperienza non la si fa stando a guardare… o avendo una conoscenza teorica sulla filosofia di Scientology (in questo caso).
    E’ sottile il filo dal giudicare al criticare e credo che molti di voi sappiate questa differenza.

    Che ognuno faccia la sua parte… nel portare avanti Scientology e di questo continuiamo a ringraziare i Lugli e coloro che portano avanti il vessillo di Scientology in onore di LRH.

  12. Isabella Marziani permalink
    3 giugno 2013 11:10 PM

    Grazie Indipendologo x questo bell’articolo!
    Riguardo a Debbie…col tempo si chiarirà la sua posizione che ora come ora è ovvia…magari starà tramando qualcosa…boh
    ML

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...