Skip to content

PARLIAMO UN PO’ DI ECONOMIA

18 dicembre 2012

img

E’ interessante leggere il pensiero di Ron in relazione all’economia e alla recessione e quali sono i suoi consigli.

Analizzando l’operato del nostro Governo è probabile che l’Italia non riacquisti più le posizioni di primato che aveva raggiunto in molti campi, quello della moda, del turismo, dell’automobile e così via.

Ci sono ragioni specifiche per cui questo probabilmente non accadrà e Ron ce le spiega nelle righe che abbiamo tratto dalla policy che segue.

C’è forse una speranza. Che si crei ed emerga una leadership che abbia sufficiente forza e coraggio per invertire la sequenza errata che al momento sta affossando la nazione e i suoi cittadini.

Dal canto nostro, quello individuale o aziendale, possiamo fare tesoro dei suoi consigli ed utilizzarli per fare in modo di non subire ulteriori contrazioni nelle nostre attività, qualsiasi esse siano, in questi momenti di recessione.

La sanità fa la differenza e Scientology è una filosofia applicata.

CAMILLO BENZ

§§§§§§§§§§§

HUBBARDCOMMUNICATIONS OFFICE

Saint Hill Manor, East Grinstead, Sussex

HCOPOLICY LETTER DEL 22 FEBBRAIO 1965

PUBBLICAZIONE III

LINEE DI COMUNICAZIONE DELL’EXECUTIVE DIRECTOR 

LE SEC ED

….

L’impero che si è contratto ha sempre:

a) sperimentato ma fallito di risolvere le emergenze finanziarie

b) cercato di risolvere la situazione apportando dei cambiamenti amministrativi e misure economiche.

Nessuno può salvare se stesso o una nazione da una recessione.

Non puoi salvare ciò che non hai.

Quindi forzare l’economizzare è indirizzato esclusivamente a fare in modo che le uscite non superino le entrate.

L’economia forzata non è una soluzione ad una recessione.

Quando questo viene usato come unica misura di salvataggio tutto diventa più piccolo e la posizione che si aveva in precedenza non viene più riconquistata.

Quando i politici iniziano a parlare più di economia di quanto non parlino di prosperità, la nazione diminuirà la sua sfera di influenza.

L’Inghilterra lo ha fatto e sta facendo solamente questo.

Il suo impero si è ridotto per nessun’altra ragione se non questa, e cioè ha cercato di riorganizzare se stessa da troppe crisi finanziarie ed ha fallito di promuovere.

Parlate di economia, sì.

Ma parlate di promozione ancor più duramente e prima di parlare di economia.

Nessun impero rimane immutato.

Si espande o si contrae.

Si espande facendo:

1) Una promozione intelligente e

2) una buona amministrazione e

3) una sensata economia – in questo ordine.

Loro si contraggono perchè usano l’ordine sbagliato di

1) Fare economia,

2) Più amministrazione e

3) un po’ di promozione.

Loro si contraggono perchè non riacquistano più la posizione che avevano in precedenza facendo solamente un management amministrativo e quindi l’economia non si ritrova nulla su cui economizzare.

L. Ron Hubbard

Le LRH ED (Direttive Esecutive di LRH) venivano precedentemente chiamate  SEC ED (Direttive Esecutive Secretariali). (HCO PL 24 Sept 70R) – Dizionario Amministrativo

Annunci
6 commenti leave one →
  1. Dario permalink
    18 dicembre 2012 8:34 PM

    Camillo sei il massimo, ma dove le vai a trovare queste Reference così azzeccate!!!!
    Grazie grazie grazie, c’è tanta verità che mi sento più leggero, mi ci voleva!!!

  2. FRANK WOOL permalink
    19 dicembre 2012 9:54 AM

    Sempre azzeccato!
    Grazie Ron, e grazie Camillo per avercelo ricordato.

  3. Ascanio permalink
    19 dicembre 2012 10:29 AM

    Ron ha scritto proprio tutto!!
    Questa policy è molto “attuale”

  4. JOE permalink
    19 dicembre 2012 8:12 PM

    Bella conferenza…

    LRH ha scritto anche altre cose riguardo all’economia, alle crisi ed hai trucchi “del management” di questo pianeta.

    Interessante leggerle in una nuova unità di tempo.

    RON JOURNAL ‘67
    “I nostri nemici su questo pianeta, sono meno di dodici persone.
    Sono i membri della Banca d’Inghilterra e di altri più alti circuiti finanziari.
    Essi posseggono le catene di giornali ed essi sono, se non bastasse, in tutte le istituzioni che si occupano di salute mentale che sono sorte nel mondo. (…)
    E questi, apparentemente, hanno deciso in un momento lontano del passato, una particolare strategia.
    ……….. sono entrati in un programma per portare ogni governo alla bancarotta e sotto al loro dominio, cosicché nessun governo sarebbe capace di iniziative politiche senza il loro appoggio”
    Ron Lafayette Hubbard settembre 1967

    ECONOMIA di L. Ron Hubbard Aprile 1966

    “Una delle principali barriere che incontriamo alla libertà, in questa società, è l’economia.
    Comprendere l’economia rappresenta un ardito passo in avanti verso la libertà di una società. ”

    “Le personalità soppressive intente a sopprimere l’uomo, già da molto tempo, hanno intessuto per la società una ragnatela di grovigli economici, utilizzando l’interpretazione errata e l’ignoranza sull’economia.”

    “Oggi, le catene sono fatte di restrizioni economiche e di bugie economiche.”

    “Le cose che vengono fatte in nome delle “necessità economiche” farebbero vergognare Satana, e vengono fatte da una minoranza di egoisti per togliere alla maggioranza.”

    “Il soggetto dell’economia è semplice nella misura in cui non viene reso oscuro per servire uno scopo egoistico. Ogni bambino può capire e praticare i principi fondamentali dell’economia.

    Ma uomini ingigantiti da una posizione di rilievo presso il governo e presso le reti bancarie, ritengono molto opportuno rendere oscuro il soggetto oltre a un punto in cui possa essere compreso”.

    “Al giorno d’oggi quasi tutti hanno un problema attuale, che diventa sempre più pressante col passare del tempo e con l’evolversi della società.
    Si tratta di una semplice domanda: “com’è posso campare?”

    La risposta a questa domanda, in senso generale, si può trovare raggiungendo una comprensione del soggetto chiamato “economia”. “

    “Il TRUCCO DEL CAPITALISMO consiste nel: dare in prestito a una persona industriosa quanto gli occorre perché abbia una attività e poi, una volta che va male, rilevare tanto l’attività quanto il denaro concesso il prestito. I governi e le reti bancarie occidentali sono impegnati a farlo…

    Le tasse sul reddito li aiutano: i profitti di un’attività sono tassati ogni anno in modo tale che non le rimane più denaro per modernizzare i suoi macchinari o espandersi.

    Per andare avanti deve prendere in prestito del denaro dalla rete bancaria o dallo Stato: il mondo diventa più povero sotto il capitalismo.

    IL COMUNISMO, in rivolta contro il capitalismo, compie semplicemente la mossa finale del capitalismo e SI APPROPRIA DI TUTTO QUELLO CHE C’È NEL PAESE: lotta contro il capitalismo diventando supercapitalista.

    Vale la pena di osservare che George Washington nella Rivoluzione americana, il marchese de Lafayette nella Rivoluzione francese e Fidel Castro nell’ultima rivoluzione cubana erano gli uomini più ricchi del paese e con la rivoluzione… divennero più ricchi ancora. ”

    Questo è anche il prodotto finale del capitalismo: UNA CONDIZIONE DI TOTALE POSSESSO. ”
    ……………………………

    “FONDAMENTO ECONOMICO” (delle persone dedite alla soppressione)

    Le leggi economiche si riducono a un solo fatto, o fondamento, che di solito non viene mai menzionato nei migliori circoli soppressivi: per mettere in atto “l’economia” (la” loro” economia):

    1) SI DEVE PORTARE UN INDIVIDUO A CREDERE CHE GLI OCCORRE PIÙ DI QUANTO EGLI STESSO PUÒ PRODURRE (consumismo)

    E (per confonderlo)

    2) BISOGNA IMPEDIRGLI DI CONSUMARE CIÒ CHE EGLI STESSO PRODUCE (schiavismo: produrre solo per i consumi e servizi degli altri)

    Questo diede origine “all’economia”, ne fu l’inizio e fu così che l’intero soggetto si sviluppò.

    Dopodiché si ha “l’economia”, “una società” e si hanno “regole”, “leggi”, “governi” e “grossi complessi industriali”.

    Prendiamo a semplice titolo d’esempio una povera mucca.
    La mucca produce latte, altre mucche e perfino carne.
    Dal momento che è un animale produttivo, le si fa consegnare tutto quello che ha.

    Lei non ha bisogno del suo latte, non può usare i suoi vitelli e le si fa consegnare anche il suo corpo per averne la carne.
    In cambio essa ottiene un recinto melmoso, un pascolo di cardi, cani che abbaiano e maltrattamenti.

    Senziente o meno, intelligente o stupida: la mucca rappresenta comunque un bell’esempio di perfetto cittadino dello Stato.”

    “IL CITTADINO PERFETTO (dal punto di vista dei soppressivi) è qualcuno che non richiede niente, produce tutto e addirittura cede il proprio corpo su richiesta: il cittadino ideale; l’operaio di fabbrica perfetto; il soldato in tutto e per tutto; l’elogiato compagno (uno schiavo).

    “Coloro che possono produrre vengono convinti che devono produrre e la retribuzione per la loro produzione continua a scendere, finché non si arriva ad avere uno schiavo: tutto lavoro, niente paga, cibo minimo e alloggi invivibili.

    “L’economia” viene usata per creare questa condizione, spietatamente. ”

    L. RON HUBBARD

    L’EVOLUZIONE DEL TOTALITARISMO 25/NOVEMBRE/’69

    “Poiché il totalitarismo è verosimilmente la forma di governo più detestata e quella più difficile da eliminare, si dovrebbe dedicare un po’ di attenzione al modo in cui il totalitarismo si evolve.

    FONDAMENTALMENTE LA VITA POLITICA DI UNA NAZIONE È DIVISA IN DUE TIPI DI GRUPPI.

    Il primo è il GRUPPO DI INTERESSE GENERALE.

    Questo è un gruppo numeroso e aperto, come nel caso di un partito politico o di un’associazione di insegnanti o di una chiesa.

    Poi c’è un altro tipo di gruppo. Questo può essere chiamato GRUPPO DI INTERESSE PRIVATO.

    Potrebbe anche venir chiamato gruppo con un interesse “nascosto”.

    ……………….

    Sospettare che il governo sia sempre più guidato da gruppi di interesse privato e sempre meno influenzato da gruppi di interesse generale, come partiti politici, o i gruppi con fini sociali pubblicizzati, è diventato un aspetto pratico dell’essere un cittadino dei tempi moderni.

    Quando sembra che le nazioni non siano guidate dal buon senso, il cittadino comincia a sospettare che “degli interessi privati” stiano alla base della politica del governo.

    … i gruppi di interesse privato formano una minoranza molto piccola della popolazione.

    La vasta maggioranza della gente “si trova invischiata” in scaltre affermazioni, in manovre e in “decisioni inevitabili” di una piccolissima cerchia di persone.

    “L’opinione pubblica” espressa da un gruppo di interesse privato raramente corrisponde alla realtà.

    Il gruppo di interesse privato sostiene che sia “l’opinione pubblica” e, con vari mezzi, usa quelle affermazioni per imporre con abili manovre la propria volontà sui suoi oppositori, sulle tesorerie o sulla legge.
    ………………….

    La vita politica all’improvviso si solidifica, diventando un’idea fissa.

    La coercizione ed il terrorismo schiacciano ogni opposizione.

    La libertà svanisce.

    E nasce un regime totalitario.

    L.RON HUBBARD

  5. Mick permalink
    19 dicembre 2012 9:14 PM

    Molto interessante Camillo grazie!

  6. Omar permalink
    19 dicembre 2012 9:18 PM

    Grazie mille Camillo molto interessante e come al solito grande Ron!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...