Skip to content

INNO ALL’ESTERIORIZZAZIONE

10 agosto 2012

In questo caldo week end abbiamo pensato di volgere lo sguardo all’infinito. 

A quell’infinito che Giacomo Leopardi ha saputo descrive in modo magistrale.

E’ forse solamente l’arte che ci può aiutare a raggiungere quella comprensione.

L’arte che attraverso la sua lunghezza d’onda così vicina a noi trascende dal materiale e ci catapulta là dove dovremmo essere: nell’Infinito.

ANITA BALDI

***********

L’infinito
Giacomo Leopardi

Sempre caro mi fu quest’ermo colle 

E questa siepe che da tanta parte 

Dell’ ultimo orrizonte il guardo esclude. 

Ma sedendo e mirando interminati 

Spazi di là da quella, e sovrumani 

Silenzi, e profondissima quiete, 

Io nel pensier mi fingo, ove per poco 

Il cor non si spaura.

E come il vento 

Odo stormir tra queste piante, io quello 

Infinito silenzio a questa voce 

Vo comparando;

e mi sovvien l’eterno, 

E le morte stagioni, e la presente 

E viva, e il suon di lei.

Così tra questa 

Immensità s’annega il pensier mio: 

E il naufragar m’è dolce in questo mare.

°°°°°°°°°

Always dear to me was this solitary
Hill and this hedge, by which so much of the view

Of the ultimate horizon is excluded.

But sitting, and gazing beyond the boundless
Spaces and the more than human silences

And the profoundest quiet, in my thoughts
I lose myself until the heart is almost 
Overwhelmed.

And as the wind I hear 
Rustle in the hedge I must go on comparing, 

And there comes to mind the eternal 

And the dead seasons, the present, and the living

About us, the sound they make.

So
In such an immensity is my thought drowned 

And being shipwrecked is sweetness in this sea.

Annunci
5 commenti leave one →
  1. Umberto permalink
    11 agosto 2012 5:09 PM

    Grandiosa… e ancor più sublime ascoltarla dalla voce del grande Gasman!

    In alto, molto in alto, c’è l’infinito, l’eterno, gli spazi immensi e i GRANDI ESSERI!

    In basso, ma mooolto in basso, c’è il potere, l’avidità, l’accumulo di denaro, la cattiveria… e i piccoli (ma proprio piiiiiicoli) esseri… MISCAVIGE!

    Scusate, ma un po’ di spazio è corretto concederlo anche a lui… 😀

  2. Marina permalink
    11 agosto 2012 5:54 PM

    Ricordo molto bene le piacevoli sensazioni che mi dava questa poesia quando l’ho studiata a scuola.

    Risentendola con la consapevolezza di oggi, è ancora più toccante!

    Mi chiedo: “Ma cos’è che può creare emozioni in un essere così infimo come DM?”.

    L’arte… no!

    L’esteriorizzazione… no!

    L’interiorizzazione… sììì!

    La violenza… sìììì!

    L’invalidazione… sììì!

    Il denaro… sììì!

    Schiavizzare… sììì!

    Sopprimere… sììì!

    Ecc. ecc… le sue emozioni sono “INIFINITE”!

  3. Renata Lugli permalink
    11 agosto 2012 6:18 PM

    Uno dei brani più belli di tutta la letteratura italiana e anche uno dei miei preferiti. E’ evidente che Leopardi ha sperimentato e descrive il fenomeno dell’Esteriorizzazione in forma poetica con “interminati Spazi”, “sovrumani Silenzi”, “profondissima quiete”, “E il naufragar m’è dolce in questo mare”, l’infinito. Meta questa, auspicabile per e da ognuno di noi, eccetto da David Miscavige e dal 2,5 della popolazione.

  4. Antonino permalink
    11 agosto 2012 6:25 PM

    LRH ha fatto Scientology per esteriorizzare, Miscavige l’ha usata per interiorizzare.
    Bellissimo l’infinito di Leopardi

  5. nella Dell'Aquila permalink
    11 agosto 2012 10:22 PM

    Grazie per questa ondata theta…..è bellissimo il “sovrumano silenzio” : Auguro ad ogni Scientologo di uscire dalla falsità del tiranno e ritrovare l’innocenza ascoltando se stesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...