Skip to content

COSA C’E’ DI SBAGLIATO IN SCIENTOLOGY

7 giugno 2012

Marty ci propone oggi attraverso un video sul suo Blog l’introduzione al suo primo libro che uscirà a breve. Un libro che non tratterà la storia di Scientology, bensì la prima uscità tratterà cosa c’è di sbagliato in Scientology e cosa fare per sistemare quegli errori.

L’introduzione è avvincente e lasciamo che siate voi a giudicarne il contenuto.

Senza dubbio un’ anteprima apprezzata.

GARY BALDI

COSA C’E’ DI SBAGLIATO IN SCIENTOLOGY

GUARIRE USANDO LA COMPRENSIONE

MARTY RATHBUN

***

Traduzione e doppiaggio video

Claudio Lugli

***

***

Quando l’attore ed ex Scientologist di rilievo, Jason Beghe, uscì allo scoperto parlando degli abusi ricevuti dalla chiesa di Scientology non risparmiò nulla e nessuno.

L’intervista della sua defezione rilasciata nel 2008 al giornalista Mark Bunker esplose su YOUTUBE, da poco emerso da un inferno personale durato 12 anni Beghe affermava che Scientology era una frode dall’inizio alla fine.

Visto che avevo conosciuto Jason 6 anni prima e gli avevo dato della consulenza come Scientologist (Auditing nel linguaggio Scientologese) per un breve periodo e ritenevo che noi eravamo riusciti a fare dei progressi spirituali positivi insieme., l’intervistra mi colpì come una tonnellata di mattoni.

Non tanto quello che Jason aveva detto, ma come lo aveva detto che ebbe l’impatto maggiore su di me.

Avevo di fronte un’anima in pena , torturata, avevo di fronte un uomo che rispondeva infuriato ad un profondo tradimento ricevuto.

Avevo di fronte colui che un tempo era un amico pieno di vita e spensierato che era stato ridotto ad esprimere cinicamente una serie di proteste su cose che lo avevano danneggiato profondamente.

Nei miei 27 anni di coinvolgimento e condizionamento nella Chiesa di Scientology, senza contare i tre anni passati al di fuori analizzando cosa fosse successo, la mia prima reazione fu quella di rifiuatre quello che Jason diceva e non sentire alcuna compassione per lui, ma malgrado quanto cercassi di fare questo non riuscivo ad ignorare Jason.

Poco dopo questo Jason venne a casa mia dalla California nel sud del Texas. Passammo insieme una settimana, facemmo delle nuotate nel Golfo del Messico, andammo a pescare nella Baia di Corpus Christi, facevamo lunghi viaggi con il mio furgone pick up tra i campi di cotone con i finestrini abbassati e lo stereo a tutto volume che trasmetteva canzoni di Springsteen.

Ce ne stavamo sino a tarda notte sotto il mio portico a guardar le stelle e le navi che passavano alla luce del fuoco che ardeva nella chimenea, il camino messicano.

Parlavamo di quali erano state le nostre aspettative in riguardo a Scientology, le nostre speranze e i nostri sogni e come quei desideri non fossero mai stati raggiunti.

Ho condiviso con lui molto di quello che avevo imparato e che la vita mi aveva insegnato prima e dopo Scientology e Jason ha condiviso com me le sue esperienze di un passato molto simile al mio.

Ho offerto a Jason di fare delle sedute di auditing, la consulenza di Scientology, e Jason fu d’accordo.

Facemmo solamente un paio di sedute abbastanza brevi, ma due cose distinguevano queste sedute dalle migliaia di altre alle quali io avevo partecipato durante la mia carriera nella Chiesa di Scientology – non avevo nessun altro scopo se non quello di aiutare Jason in qualsiasi modo potessi farlo come auditor.

Jason comprendeva ed aveva piena fiducia sul fatto che quello scopo fosse presente. Il risultato fu che entrammi beneficiammo di quella esperienza.

Penso che entrambi riconoscemmo il fatto che Scientology all’inizio era servita per fortificare e validare ciò che c’era di giusto in noi e quindi aveva migliorato le nostre capacità ed il nostro stato di essere.

Ma ad un certo punto Scientology venne utilizzata per tenerci in un recinto, per controllarci e sminuire noi stessi e le nostre capacità.

Non posso affermare che siamo stati in grado di annullare i 12 anni di danni che Scientology aveva inflitto a Jason o riparare i 27 anni di condizionamento che io avevo ricevuto rimanendo all’interno.

Ma entrambi sentimmo che insieme avevamo rimediato a molto di ciò che continuava a danneggiarci in relazione a Scientology.

Le conclusioni che trassi da quegli incontri fu che Scientology poteva essere paragonata ad una enorme scatola di attrezzi, quegli attrezzi potevano essere utilizzati per costruire qualcosa o potevano essere utilizzati per distruggere qualcosa.

Tutto dipendeva dalle intenzioni di colui che utilizzava quegli attrezzi..

Ma comunque fosse quell’insieme di strumenti era un insieme molto potente e quindi le intenzioni o lo scopo con cui vengono usati sono ancora più importanti.

Con il passare del tempo sia io che Jason riconoscemmo il fatto che la nostra settimana insieme aveva dato il via a qualcosa  che ha fatto in modo che noi potessimo, non solo mettere da parte le nostre esperienze negative, ma anche di andare avanti e crescere continuando il nostro viaggio spirituale.

Anche se Jason non mi ha più chiesto di ricevere dell’altra consulenza di Scientology giunse ad una conclusione che io non avrei potuto prevedere, Jason mi disse che “I problemi che sono stati creati da Scientology devono essere risolti con Scientology” e quello per me era vero, ed è servito a fare in modo che io mi concentrassi nel risolvere i problemi creati da Scientology con Scientology.

Decisi che il modo in cui io e lui utilizzammo alcuni degli attrezzi di Scientology era il modo in cui erano stati designati e come dovevano essere usati quando erano stati creati.

E capii che probabilmente c’erano molte più persone al mondo, molte migliaia, che avevano sperimentato il cattivo utilizzo di questi strumenti e che avevano abbandonato i sempre più stretti legami con la Chiesa di Scientology Corporativa di quanti invece fossero quelli che rimanevano nella Chiesa.

Decisi che era un mio diritto, persino un mio dovere, di fare tutto quello che potevo fare per quella maggioranza di persone.

Annunci
18 commenti leave one →
  1. Renata Lugli permalink
    7 giugno 2012 11:55 PM

    Nel leggere queste righe di Marty, è stato incredibile per me notare come le emozioni e i sentimenti descritti da lui, sono gli stessi che ho provato io quando ho deciso di lasciare la chiesa non più di Scientology. Per esempio quando dice:

    “Non posso affermare che siamo stati in grado di annullare i 12 anni di danni che Scientology aveva inflitto a Jason o riparare i 27 anni di condizionamento che io avevo ricevuto rimanendo all’interno. Ma entrambi sentimmo che insieme avevamo rimediato a molto di ciò che continuava a danneggiarci in relazione a Scientology.”

    Anche i miei 36 anni di condizionamento non possono essere riparati, ma almeno ho rimediato in modo che la chiesa non potesse più danneggiarmi. E soprattutto condivido:

    E capii che probabilmente c’erano molte più persone al mondo, molte migliaia, che avevano sperimentato il cattivo utilizzo di questi strumenti e che avevano abbandonato i sempre più stretti legami con la Chiesa di Scientology Corporativa di quanti invece fossero quelli che rimanevano nella Chiesa.

    Decisi che era un mio diritto, persino un mio dovere, di fare tutto quello che potevo fare per quella maggioranza di persone.

  2. Bonzani Giovannianno più vista permalink
    8 giugno 2012 8:32 AM

    Molto bello! In particolare l’affermazione di Marty quando dice che i danni creati dalla Scientology corporativa devono essere riparati con la vera Scientology, quella di LRH.

    • amarillo permalink
      8 giugno 2012 11:26 AM

      Mi aggrego a Giovanni per l’affermazione di Marty

  3. FRANK WOOL permalink
    8 giugno 2012 9:49 AM

    Era ora!
    Sto aspettando da tempo il libro di Marty, e non vedo l’ora di leggerlo.
    Penso che lui sia la persona con il punto di vista più lungimirante sul futuro di Scn, e mi interessa molto approfondire le sue opinioni, con cui ho sempre molta afffinità.

  4. Isabella permalink
    8 giugno 2012 7:47 PM

    BRAVO MARTY!!!!!!!!!!!!!
    Non vedo l’ora di poter leggere tutto il libro!!!
    Grazie Claudio per la traduzione !
    I DANNI CAUSATI DALLA BLACK (aggiungo io..)SCIENTOLOGY SI POSSONO SISTEMARE SOLO CON LA VERA SCIENTOLOGY….molto ma molto vero!!
    ML A TUTTI

  5. Vulcano permalink
    8 giugno 2012 9:08 PM

    Bravo Claudio, ottimo TR1!

  6. Nella permalink
    9 giugno 2012 12:22 AM

    Ottimo lavoro ragazzi, e analisi semplice , spietatamente vera. E visto che i veri Scientologist siamo noi che abbiamo avuto il coraggio di fare obnosis, beh! non c’è altro da fare che rimboccarsi le maniche. Vietato scoraggiarsi!!!

  7. Virgilio permalink
    9 giugno 2012 7:19 AM

    Il libro di Marty sarà un altro duro colpo per Miscavige, anzi penso che sarà il colpo finale per il Dittatore di Scientology.
    Gia mi immagino quanti giornali ne parleranno…… e quanta pubblicità verrà fatta a questo libro.
    Miscavige preparati al peggio!

    • Pico permalink
      9 giugno 2012 8:00 AM

      Lo penso anche io, questo libro arriverà come un boomerang su Miscavige con una forza uguale e contraria a quella originata da lui.

  8. Vortice permalink
    9 giugno 2012 8:11 AM

    Quando uscirà il libro di Marty, Miscavige farà aprire da OSA un’altra decina di blog anti- Marty solo per contrastare il contenuto del libro.
    Chissà quanti dati ci saranno sul nano maledetto che gli faranno bruciare il fondo schiena!!!!!!!

    • Dario permalink
      9 giugno 2012 11:11 AM

      Sono sicuro che il libro di Marty contiene dei dati INEDITI che lui si è voluto riservare appositamente per il suo libro.
      Anche io dico, Miscavige preparati !

  9. Ifigenia permalink
    9 giugno 2012 9:11 AM

    Mi piace moltissimo quello che ha scritto Marty.
    Io lavoro (sedute di book one) con non scientologist. Le persone vengono da me con il passaparola e da quando ho cominciato, quasi un anno fa, non mi sono mai fermata di dare sedute.
    La prima cosa che faccio quando conosco una persona che vuole essere audita è spiegarle la mia esperienza in scientology e che uso la tecnica di scientology e, a questo punto arriva lo scoglio, se la persona ha sentito parlare di scientology si ritrae e ci ripensa.
    A dire la verità pochi rinunciano alle sedute, ma non posso non sentirmi male per le cattive PR che influenzano in questo modo il pubblico.
    Marty ha il coraggio di guardare in faccia tutti i lati della realtà, anche quelli più intriganti o dolorosi o ambigui, anche le cose che non avremmo mai messo in dubbio. Non ha paura di osservare, di stare di fronte e questo gli sta permettendo di comprendere.
    Mi aiuta moltissimo il suo punto di vista perché lo espone senza drammatizzazioni. Mi spiego: sono un auditor e la drammatizzazione è una delle tracce che seguo per sconfiggere e stanare la mente reattiva, se non c’è drammatizzazione ho a che fare con la mente analitica, perciò la sanità.
    Aspetto anch’io il libro di Marty, essendo così in periferia, ci sono delle cose che ancora non ho ben capito e spero di avere altri dati da lui.
    Per il momento seguo: “E’ vero ciò che è vero per te” che è la cosa fondamentale, ossia pensare con la propria testa. E’ il consiglio che do a tutti.

  10. Vanilla permalink
    9 giugno 2012 10:54 AM

    Hai ragione Ifigenia, anche io quando dicevo che ero una scientologa, mi guardavano subito male come se, per il fatto stesso di fare Scn, diventassi una persona negativa.
    Il perchè di sicuro non è Dio, il Governo o meglio ancora gli SP del pianeta come OSA ci ha voluto fare credere.
    Noi sappiamo molto bene che la causa di questo PR NERO è dovuto a tutti i soprusi che Miscavige ha ordinato alla chiesa di fare ai suoi fedeli prima di tutto estorcere i soldi e dividere le famiglie con la disconnessione.
    Questo purtroppo ha marchiato fortemente Scn.

  11. Nuvola permalink
    9 giugno 2012 3:28 PM

    Sì è così.

  12. luca permalink
    10 giugno 2012 8:54 PM

    Anche io sono curioso di leggerlo. Appena possibile pubblicate l’ebook??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...