Skip to content

NEGAZIONISMO

23 gennaio 2012

Grande pezzo di Marty Rathbun che ci da la possibilità di osservare da un punto di vista diverso come mai gli Scientologist Corporativi non riescano a “digerire” i fatti che vengono loro presentati.

Spunti per una attenta analisi e riflessione.

MAX ZINI

MARTY RATHBUN

21 GENNAIO 2012

Secondo me, quello con cui abbiamo a che fare nella maggior parte dei casi coinvolti nella Scientology Corporativa è il negazionismo. Mi sono imbattuto in una descrizione molto chiara del fenomeno in un libro di Michael Specter, Negazionismo, Penguin Books 2009:

Siamo stati tutti in un qualche punto della nostra vita dei negazionisti. Dovendo fronteggiare delle verità che erano troppo dolorose da accettare, il rifiutarle spesso sembrava essere l’unico modo per far fronte a quelle situazioni. In quelle circostanze i fatti, non importa quanto siano dettagliati od innegabili, raramente fanno alcuna differenza. Il negazionismo è un grande decreto attraverso il quale si nega ciò che esiste – avviene quando un intero segmento della società, che spesso sta lottando con i traumi legati al cambiamento, si discosta dalla realtà in favore  di una bugia con la quale si trova più a suo agio…

  … A meno che i dati si inseriscano perfettamente in una teoria già formata in precedenza, un negazionista non vede veramente i dati che ha di fronte. E questo fa sì che lui scarti anche la prova più schiacciante e la consideri semplicemente un altro punto di vista.

Ci aiuta a comprendere meglio il fenomeno che ognuno di noi ha avuto di fronte – lo shock nel vedere dei vecchi amici o persone a noi vicine che agisco come se fossero sordi, muti o ciechi nei confronti di fatti reali e documentati.  Non c’è alcun bisogno quindi di irritarsi visto che come avete potuto vedere anche pensatori popolari scrivono in relazione a quanto sia diffuso questo fenomeno nella società nel suo insieme.

Specter continua descivendo come in un mondo che diventa sempre più complesso, con degli standard di educazione sempre più bassi, le persone vogliono assolutamente avere delle risposte molto semplici. Quelli non troppo intelligenti preferiscono delle grosse “etichette” che riescano a spiegare cose complesse che loro preferiscono non confrontare, sulle quali preferiscono non usare disciplina od usare la loro capacità di investigare o valutare la cosa da loro stessi.

Il negazionismo può portare all’estremismo, un soggetto che viene analizzato molto bene anche in relazione all’attuale situazione politica Americana nel libro: I Galletti: Come una  Frangia Impazzita Si Sta Impossessando dell’America, di John Avlon, Beast Books 2010.

Avlon scrive che:

I Galletti [definiti come gli estremisti sia di estrema destra che di estrema sinistra) offrono ai loro compagni di viggio il falso conforto di una certezza rigida in un mondo che cambia – dividendo la nostra nazione in buoni e cattivi, noi contro loro. Il Fondamentalismo ha una attrazione molto forte per le persone che si sentono senza alcun potere, specialmente quando viene vestito con una ideologia o assume una identità di partito-

Ma quando togliete i veli sulla politica dei Galletti, dietro alle richieste o-tutto-o-niente, le premonizioni apocalittiche e la dipendenza dalla rabbia che li mette sempre nel giusto, vedete che la paura è il fattore motivante: paura degli altri; paura che si stringe nella bandiera Americana; paura che si vuole spacciare per libertà.

Sto fornendo spunti per una riflessione. Penso che i paralleli con il mondo di Scientology siano evidenti. Penso che possiamo imparare una lezione comprendendo il negazionismo e l’estremismo o il fondamentalismo. Sono degli ismi che vengono inculcati in maniera sistematica nella Scientology Corporativa. Penso che sia bene che anche noi riconosciamo se anche in noi ne esistano dei residui in modo da non continuare a usarli,  se così fosse.

Penso che serva anche per capire che quando vieni confrontato in modo aggressivo con questo tipo di mentalità dagli Scientologist Corporativi, stai guardando negli occhi la paura. Ed è cosa utile da ricordare vise le tattiche aggressive e le minacce di cui sono ormai capaci gli Scientologist Corporativi per coprire le loro paure.

Annunci
5 commenti leave one →
  1. Mirko permalink
    23 gennaio 2012 9:11 AM

    http://it.wikipedia.org/wiki/Negazionismo

    Il negazionismo di un evento storico come un genocidio o una pulizia etnica o un crimine contro l’umanità, è un termine che indica un atteggiamento politico, che utilizzando a fini ideologici-politici modalità di negazione di fatti storici accertati, nega contro ogni evidenza il fatto storico stesso.

    Il termine è entrato nell’uso comune anche in senso lato, in riferimento alla negazione della fondatezza di teorie scientifiche o convinzioni comuni (es.: il negazionismo riferito al riscaldamento globale, il fumo come causa del cancro ecc..) nonostante la prova dei fatti, o all’assenza di prove solide e riconosciute a sostegno della tesi negazionista.

    In tale ambito il negazionismo si autoalimenta solo in maniera autoreferenziale, negando validità alla revisione dei percorsi e ambiti che hanno permesso l’affermarsi della teoria o convinzione adesso contestata, e quindi poi negazionizzata.

    Secondo Bernard-Henri Lévy (imprenditore, filosofo e giornalista francese)

    ”Si crede che i negazionisti esprimano un’opinione: in realtà essi perpetuano il crimine.
    Pretendono d’essere liberi pensatori, apostoli del dubbio e del sospetto, ma invece sostengono e completano l’opera di morte.
    Occorrerebbe una legge contro il negazionismo, perché esso è, nel senso stretto, lo stadio supremo del genocidio”

  2. Renata Lugli permalink
    23 gennaio 2012 9:26 AM

    Sì, I’emozione predominante nella Scientology Corporativa è proprio la paura, paura di noi Indipendenti, paura perchè loro sanno che la Situazione è stata presa d’assalto in modo massiccio. L’evidenza maggiore che denota questa loro emozione sta nel fatto, come dice Marty, da quanta stupidità è stata adoperata da OSA by Miscavige per intimidire, diffamare attraverso menzogne assurde, tentativi di corrompere, comprare, sopprimere chiunque cerchi di voltare le spalle al loro Caro Leader, come ognuno di noi ha potuto constatare in parte personalmente ed in parte nel leggere questo Blog.

    Da qui si vede tutta la loro disperazione nel non sapere cosa fare più perchè queste loro “armi” non danno più i “risultati” che davano una volta, a questo loro non erano abituati ed è proprio da qui che nasce la loro paura in quanto la Situazione sfugge loro di mano sempre di più giorno dopo giorno. Gli Scientologyst che hanno preferito di rimanere sotto i radar e che rappresentano la grande maggioranza tra gli Indipendenti, lo hanno fatto per non avere “fastidi”, ma decisamente collaborano al movimento indipendente comunque, avendo svuotato le chiese e facendo Q&A ai tentativi di essere contattati e ricontattati per “essere maneggiati” a tornare.

    OSA conosce bene queste cose e ad ogni loro tentativo fallito nel maneggiare questi Scientologyst, se la prendono con noi Indipendenti fuoriusciti e ci attaccano perchè reputano esserne noi “la causa”; e più falliscono in questo e più ci attaccano. Dall’altro canto devo dire però che, l’atteggiamento che questi Scientologist hanno deciso di adottare rimanendo sotto i radar, proprio per il modus operandis di OSA, fa sì che il “peso del fastidio” aumenta sulle spalle dei fuoriusciti, ma per fortuna, quelli che si sono dichiarati pubblicamente hanno le spalle forti, infatti per questo lo hanno fatto!

  3. Davide Golia permalink
    23 gennaio 2012 1:10 PM

    Secondo me il negazionismo al di là delle speculazioni filosofiche che si possono fare su di esso, è il fatto che negando qualcosa si tende a rimpicciolire l’avversario o controparte. Negando è la cosa più facile che possa fare una persona STUPIDA che non confronta i fatti
    e la responsabilità. ….Meglio dire è fare BLOW!

  4. Nigar permalink
    23 gennaio 2012 10:10 PM

    OSA afferma che non è vero che Miscavige è un CRIMINALE, così come non è vero che Hitler ha sterminato gli Ebrei, così come non è vero che è esistito Auschwitz, non è vero che ci sono stati i campi di sterminio, il genocidio della pulizia etnica, così come non sono esistite le Foibe, cosi come non è vero che………………………..
    Marty ha ragione quando dice che “Secondo me, quello con cui abbiamo a che fare nella maggior parte dei casi coinvolti nella Scientology Corporativa è il negazionismo“.

  5. Isabella Marziani permalink
    24 gennaio 2012 1:57 PM

    Bellissimo post !
    Sto riflettendo molto sui 3 “ismi” e sto avendo delle belle cog !
    Grazie ancora una volta allo staff dell’ INDIPENDOLOGO per i bellissimi post che ogni giorno pubblica
    ML

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...