Skip to content

JOY GRAYSEN SCIENTOLOGYST INDIPENDENTE

20 giugno 2011

Ed ecco che un’altra falla …. e che falla ! Si apre nella diga della Setta di Miscavige. Una diga che fa sempre più acqua e dove la pressione continua a crescere. Le riparazioni abborracciate a forza di martellate, nel tentativo stupido quanto disperato di riparare le falle, non danno frutti, anzi allargano sempre di più le crepe. Joy in questa sua Dichiarazione di Indipendenza percorre le tappe che l’hanno portata a dire basta ai compromessi e che l’hanno fatta emergere come persona integra e libera. Certo non senza qualche ferita superficiale. Grazie Joy per aver espresso con tanta chiarezza le tue idee e le tue esperienze. Sei la benvenuta tra noi e qui il mondo che hai immaginato …… si potrà avverare.

ANITA BALDI

C’è voluto molto tempo. C’è voluto moooooooolto tempo. Con il cuore sono uscita da quando Michael Fairman si è risvegliato ed è uscito dalla chiesa, ma non sapevo da dove cominciare a raccontare la mia storia – così ho procastinato la mia uscita.

Dopo essermi incontrata con Marty e Mike qualche martedì fa qui e ad essere stata testimone delle ASSURDITA’ (per usare un termine gentile) portate avanti dalla brigata degli “squirrel buster” ed aver partecipato alla convesazione che ha portato Michael a scrivere il suo ultimo articolo, ho deciso che avevo procastinato fin troppo la mia decisione.

Mi chiamo Joy Graysen. Alcuni di voi mi conoscono come Joy Stimmel, Joy Veikley, Joy Fairman, la moglie di Michael, la mamma di Sky. Alcuni di voi mi conoscono come la voce dell’inno di Flag “Flag E’ Qui”. Ed alcuni mi conoscono perchè hanno partecipato agli event della chiesa nei quali ho cantato nei 25 anni passati. Ed alcuni di voi non mi conoscono per niente. Dopo aver letto questa lettera aperta, mi conoscerete semplicemente come Joy – una di voi.

Nel 1983 tornai a casa dopo il primo anno di college, molto delusa dall’educazione ricevuta. Me ne lamentai con mio padre, Sam, e gli disse che ero disgustata. Come facevamo ad essere in grado di mandare un uomo sulla luna ma non eravamo capaci di comunicare con la persona che ci stava seduta accanto? Vi parlo di un uomo di nome L. Ron Hubbard, che aveva creato un fantastico lavoro che poteva aiutarmi a risolvere quel dilemma. (Mio padre e mia madre erano stati Scientologist brevemente alla fine degli anni 60)

Fui meravigliata nello scoprire che ogni cosa di cui mi lamentavo era trattata e spiegata e risolta in Scientology.

Avevo trovato una filosofia ed un gruppo di persone che credeva in ciò in cui anche io credevo – che tutti noi possediamo, una saggezza infinita, compassione infinita e potenziali infiniti.

Avevo trovato un gruppo che appoggiava il pensiero critico, l’individualità, il concedere di essere ed il diritto divino ad ESSERE ciò che SIAMO – ognuno di noi. Andava bene il contraddire e chiedere spiegazioni su ciò che non faceva senso, e ci veniva insegnato ad andare in disaccordo con l'”apparenza” del mondo che ci circonda.

Avevo trovato un gruppo che coltivava la nostra inerente natura ad essere gentili e potenti allo stesso tempo. Un gruppo che insegnava ad aiutare gli altri facendo in modo che diventassero loro stessi.

Iniziai perchè vedevo verità in ogni posto che guardavo. Forse per la prima volta in tutta la mia vita. Mi sentivo finalmente a casa dopo un lungo viaggio. Ora potrei piangere ricordandomi come mi sentivo in quel periodo della mia vita.

Quindi iniziai il “ponte” a New York.

Mano mano diventavo familiare con il retaggio di Ron, più si espandeva la mia ammirazione per lui. Non potevo credere alla quantità di conoscenza che era riuscito a mettere insieme, e che ci aveva dato da comprendere ed applicare.

Aveva creato la tecnologia della mente e dello spirito con Dianetics e Scientology per aiutare noi stessi a liberarci dalle trappole soppressive della vita e delle nostre esperienza.

Aveva creato la “Tecnologia di Etica” per stare sul seminato in modo che potessimo ottenere i pieni benefici della “tech”.

Aveva creato un sistema organizzato per migliorare il management delle nostre vite e delle nostre carriere; ed in più, aveva stabilito un robusto sistema di pesi e contrappesi di potere in modo che il suo lavoro non venisse corrotto dalle influenze esterne. Aveva creato l’Org Board che aiutava ad assicurare che KSW (la policy conosciuta come Keeping Scientology Working) fosse sempre applicata e che ogni cosa funzionasse a dovere secondo le policy che lui aveva scritto.

Per me la struttura di questo Org Board era una cosa scontata oramai. Quello era il modo in cui la Chiesa operava, ed a qualsiasi livello, sia che fosse una mission, una Org od il management superiore, quello era il modo in cui si operava. Ed avevo fiducia nel fatto che questa cosa venisse tenuta “IN”. Non ho mai messo in dubbio che venisse seguita. I Scientologist erano persone etiche, specialmente i membri della Sea Org e SPECIALMENTE i livelli di management superiore della Sea Org ed i membri di RTC.

Queste sono state le ragioni che mi hanno fatto scegliere di porre la mia fiducia e di cercare l’illuminazione in Scientology.

E così ho iniziato il mio viaggio durato 25 anni. Mi inebriai dell’euforia che ti prendi quando ti innamori. Ero innamorata delle infinite possibilità per raggiungere la libertà. Ero innamorata dei colori attorno a me che erano più brillanti adesso. Ero innamorata dell’esilarante sensazione che si ha quando sai che vieni veramente ascoltata, che sei duplicata, e d anche (e chi lo sapeva) ti viene dato un riconoscimento! Era un mondo tutto nuovo ed un mondo che cercavo da sempre.

Tre anni dopo, nel 1986, mio padre, l’uomo che mi aveva insegnato la gentilezza, che mi aveva insegnato a cantare le tre parti dell’armonia, a suonare il piano, la chitarra e l’ukulele ad orecchio, quell’uomo che mi aveva regalato il senso dell’umorismo e che mi aveva introdotto a Scientology, morì per un attacco di cuore prima di compiere 45 anni.

Quell’uomo gentile, che non mi aveva mai deluso in tutta la mia vita (tranne quando con uno stratagemma mi fece lasciare la mia copertina preferita) se ne era andato senza salutarmi.

Non ero arrabiata con lui. Ma mi sentivo come se fossi sprofondata nel buco più nero e profondo che fosse mai esistito nella storia dell’universo, e non aveva importanza cosa fosse successo, da lì in avanti avrei vissuto il resto della vita guardando all’insù dal fondo di quel buco.

Quando arrivai al Celebrity Center a New York per ricevere una session, ero intontita, nervosa impaurita sino nel profondo. Sapevo che mi sarei sempre sentita così da lì in avanti ma che Sam avrebbe voluto che io ricevessi una session, e così……….

Uscii da quella stanza di auditing dopo un’ora e sentivo che potevo farcela ad “assorbire” quella perdita. Era veramente un miracolo. Non avrei mai potuto credere che quello poteva essere il risultato di un’ora di auditing. Non riesco ancora ad afferrarne la logica quando ripenso a quanto grande fosse la mia perdita a quel tempo. Ma se doveva esistere una prova che la tech di LRH era valida, questo per me ne valeva milioni.

Se avete un attimo ascoltate questa canzone che ho dedicato a mio padre FIAMMA ARDENTE

Così QUESTO è il motivo per cui sono entrata in Scientology e QUESTO è come ci si aspetta che funzioni la tech!

Da quel punto in poi nella mia vita riuscii ad “avere” le cose più facilmente – sia buone che cattive. Penso sia stato perchè era disposta ad accettare il loro contributo a me ed il mio a loro, sia che mi piacesse o meno. Ero capace di prendere le situazioni per quello che erano, con meno proteste; ma combattevo ancora per raggiungere quello che volevo se lo ritenevo corretto. Mi sentivo una persona più capace perchè mi sentivo più nel presente.

Nel 1989, mi trasferii a Los Angeles per essere vicina al CC INT e mi buttai a capo fitto in quel gruppo. Vivevo al di là della strada dal CC, e passavo il mio tempo principalmente con gli Scientologist. Mi sentivo al sicuro sapendo che tutti noi condividevamo la stessa conoscenza di etica , dell’ARC, e stavamo tutti studiando per meglio comprendere noi stessi e gli altri a livello spirituale.

Nel 1993 mi sposai con Michael Fairman, e quella stessa estate arrivammo a Flag per fare OT VI e OT VII. Con l’eredità che mi aveva lasciato mio padre, decisi di fare L 11.

Volevamo anche avere un bambino ed erano mesi che aspettavamo per avere la giusta “finestra” biologica. Michael dovette fare un CSW al suo Supervisore, Antonino, per avere il permesso, così come la mise giù lui di “fare il bambino”. Fortunatamente Antonino era un italiano altrimenti forse non ci avrebbero concesso del tempo fuori dal corso per fare il bambino! Anche se questa può sembrare una storiella divertente da raccontare, la scrivo per rendere un esempio di come la chiesa controllasse persino i  momenti più intimi della nostra vita.

Poi tornammo ad LA, con un bel panino, che chiamammo Sky, nel…. forno. Sì!

Quella stessa estate, chiamai mia sorella che viveva in Italia per cercare di farla venire a Flag. Alla fine riuscii a convincerla, arrivò e comprò tutto il Ponte sino ad OT VIII. La sua eredità di $ 89.000 che usò per comprare quel pacchetto alla fine la portò sino a Clear.

Penso che il momento di svolta sia per me che per Michael fu un event nel quale venne rilasciato il Corso del Ministro Volontario (vi ricordate che vi davano una borsa gialla insieme?). Lo tennero allo Shrine Auditorium. Quando uscimmo dall’event, mentre stavamo raggiungendo l’atrio, fummo bombardati letteralmente da un muro si Sea Org Member che formavano una catena umana. Continuavano a dire: “Contanti o Carta di Credito?” – Non c’era nessun “Ciao, come stai – ti è piaciuto l’event?” no semplicemente: “Contanti o Carta di Credito?” . Vendevano il borsone con dentro il pacco. Io e Michael ci guardammo increduli. I fondamenti basilari di Scientology erano stati spazzati via ed ignorati. Non esisteva nessuna formula della comunicazione, nessun Triangolo dell’ARC, niente TR, era semplicemente una tattica di vendita dura. Fummo molto turbati da quella cosa. Era una violazione delle tecniche fondamentali della vendita, lasciamo perdere i precetti di Scientology. Semplicemente erano una realtà imposta, una comunicazione imposta ed una affinità imposta. Non è un buon cocktail da bere.

In qualche modo riuscimmo ad uscire da quell’atrio ed a fuggire. Una volta fuori entrambi commentammo che quel tipo di comportamento doveva essere stato ordinato dall’alto. Non poteva essere una coincidenza che tutto lo staff dicesse le stesse cose. Eravamo sconcertati pensando che la cosa potesse arrivare da David Miscavige e non riuscivamo a conciliare questa completa e totale “outness”.

In maniera simile, quando Tom Cruise vinse la sua Medaglia della Libertà, non capivamo come Miscavige avesse potuto approvare che venisse fatto vedere nell’event il video di Cruise. L’attore sembrava così “su di giri” ed al limite dell’autocontrollo. Era anche strano che non fosse stato addestrato in maniera adeguata da personale della Chiesa – a testimonianza di ciò il fatale errore di PR fatto nel saltare sul divano di Oprah, oppure l’attacco imbarazzante portato nei confronti di Brooke Shields e Matt Lauer in relazione agli psicofarmaci. Al di là del fatto che gli psicofarmaci siano dannosi, è stato palesemente OUT PR il modo in cui lui ha maneggiato la cosa.

Poi ci fu il rilascio dei Basics. la cosa era proprio ridicola, non era plausibile e contorta dal momento in cui l’abbiamo ascoltata. Quello fu il momento in cui veramente sentimmo brividi di freddo attraversarci il corpo……

Come avrebbe potuto LRH, un uomo così meticoloso, non aver notato errori nei libri di base ????????????? Non ha mai verificato o realizzato che c’erano quegli errori nelle trascrizioni? Errori enormi? “Il cieco che guida il cieco” così come eloquentemente l’ha messa David Miscavige ….. Quello ha significato per noi che non solo la chiesa stava escogitando nuovi metodi di spillarci del denaro, ma anche che stava in maniera coperta ma attivamente ed APERTAMENTE alterando la tech!!!

Quello fu l’inizio della mia consapevolezza che i miracoli di LRH che ho menzionato in precedenza, erano a rischio. E, come appresi poi da terminali tecnici molto più addestrati di me, quello era esattamente quanto stava succedendo.

Durante quella campagna di vendita libri, venivamo bombardati da realtà imposte su realtà imposte in relazione ad acquistarli, addestrarsi sui Basic, comprarli e darli ad altri, comprarli per le Org o le Mission, comprarli per farli arrivare in altri Paesi, donare in modo che potessero essere fatte le traduzioni in altre lingue, comperarli per il nostro cagnolino, il gatto, l’uccellino ed i nostri pesciolini rossi………. ma voglio dire …. dai…..

Iniziammo a distanziarci, lentamente ma senza dubbio, dalla chiesa. Parlavamo tra di noi su quanto osservavamo ma stavamo attenti a non discutere di quelle cose con altri Scientologist – altrimenti saremmo stati tacciati di spargere “entheta” o di essere “critici” nei confronti della Chiesa…. No ..no…no sapevamo cosa avrebbe significato quello…….!!! Alla fine selezionammo poche persone con le quali ci sentivamo sicuri a parlare. Ma dovemmo poi ricrederci su quella valutazione.

E poi arrivò la campagna la delle “Org Ideali” !!!!! Avanti…..!!!! Non sarebbe stato possibile fare una cosa PIU’ CONTRARIA  a quanto LRH avrebbe desiderato! E come minimo non aveva alcun senso nemmeno dal punto di vista commerciale della cosa.

Non c’era più fine alla richiesta di donazioni. Ho persino visto recentemente una promozione in cui si scriveva che la chiesa accettava anche i denti d’oro delle persone che sarebbero stati fusi ed usati per le donazioni….. Ummmmmmmm ….????????????

Nel 2009, la lettera di abbandono della chiesa da parte di Paul Haggis venne resa pubblica ed io e Michael la leggemmo. Lui conosceva Paul ed eravamo amici di sua moglie Deborah, quindi la lettera ci colpì molto. Uno dei turbamenti principali di Paul che esprimeva nella sua lettera, era così come la vedeva lui, l’intolleranza verso l’omosessualità. Io ero stata testimone personalmente di esempi di Scientologyst a cui giravano le palle degli occhi se qualcuno diceva loro che era gay, oppure della generalizzazione che tutti i gay sono su ostilità nascosta.

Ed ora arrivo al fulcro del MIO personale crocevia con la chiesa. Sempre di più sentivo che mi dovevo trattenere dal parlare con i miei così detti “amici”. Non perchè avessi commesso degli overts, ma perchè sentivo una crescente distanza tra la mia personalità di base, i miei valori e quelli di questo gruppo.

Iniziai ad osservare una mancanza estrema di tolleranza. Ho osservato l’arroganza del “io sono più nel giusto che te”, nei confronti di chi non fosse uno Scientologist. I miei “amici” avevano un atteggiamento “senza compassione” nei riguardi dei senza tetto ad esempio, o verso gli omosessuali, come ho menzionato prima, e comunque eravamo molto molto distanti da un atteggiamento liberale. Io ritenevo che la compassione e la comprensione fossero al centro dei valori espressi da Scientology.

Ricordo Michael in una conversazione con un OT VIII, nella quale Michael chiedeva come mai Scientology non dovesse essere alla portata di tutti, non solo delle persone ricche, e la risposta fu che “Scientology” è per le persone abili – gli altri devono essere lasciati da parte”.

Sentivo che dovevo sempre di più fare “belle strade e bel tempo” con i miei amici e con la mia famiglia. Non ero più libera di essere semplicemente me stessa e parlare delle cose che erano importanti per me come ad esempio dare soldi ai senza tetto, o se un amico gay pensava che l’assistenza sanitaria era vitale per chiunque, dovessi guardarlo con sdegno.

Il motivo principale per cui ero entrata in Scientology, come ho espresso sopra, stava svanendo. Non mi sentivo più al sicuro o a mio agio con il gruppo perchè il concedere di essere sulle varie dinamiche era appassito.

Pensavo che più ci evolvevamo, più diventavamo noi stessi abili, mano mano che comprendevamo di più sulla scala del tono, più sarebbe cresciuto il nostro ARC per il genere umano. Per quello che mi riguarda, bisognerebbe avere PIU’ tolleranza, comprensione e compassione, non meno. Al di là delle idee politiche, dovremmo avere più cuore, essere più generosi. Ma notavo che un “pensiero di gruppo” stava dilagando sempre e sempre più.

E non fatemi cominciare su quanto snob siano le celerità di Scientology. Al di là di pochissimi di loro, la loro arroganza verso chi non apparteneva al circolo “alto, ma alto” del Ufficio del Presidente del CC era vomitevole. Da nessuna parte ad Hollywood, fuori dalla chiesa, ho sperimentato una così palese imprtanza di sè ed un tale comportamento assurdo. Michael fa l’attore da 50 anni ed io ho partecipato alla mia fetta di eventi ad Hollywood con grandi celebrità, ma non ho mai visto nessuno comportarsi come le nostre celebrità fanno.

Cosìììììììììììì, a quel punto, ho iniziato a stare di fronte a ciò che sospettavo da lungo tempo – c’era qualcosa di profondamente sbagliato alla cima dell’Org Board. C’erano troppi comportamenti uniformemente sbagliati all’interno del gruppo. Ribadisco che la cosa non poteva essere una coincidenza.

E così iniziai a leggere i blog ed a incontrarmi con persone che avevano sperimentato le atrocità più terrificanti che potessero essere descritte mentre lavoravano ai vertici più alti del management della chiesa.

Uno di quegli incontri durò più di 5 ore, con me seduta con la bocca spalancata cercando di non vomitare o svenire. Nessuno avrebbe potuto recitare così bene. Nessuno avrebbe potuto inventarsi i dettagli delle storie che sentivo. Spero che anche voi un giorno possiate conoscere quegli episodi.

Poi iniziammo ad incontrare persone che avevano abbandonato la chiesa. Alcuni di loro avevano storie orrende da raccontare. Alcuni stavano subendo esperienze atroci di disconnessioni dei loro familiari più intimi. Alcuni erano stati abusati fisicamente, altri mentalmente, ma tutti abusati spiritualmente.

Dov’è la supervisione del management? Sembra che, da innumerevoli rapporti, che Miscavige mandi avanti da solo lo show, senza altri se non quei ruffiani che lo seguono dappertutto, e che fanno quello che lui dice loro di fare.

Ci sono TROPPI rapporti, testimonianze di cose viste in prima persona, famiglie distrutte e domande che non hanno risposta perchè tutto questo sia solo la fabbricazione di un gruppo di “SP” così come afferma la chiesa. Ed inoltre la maggior parte di quei rapporti arriva da persone che hanno lavorato nella chiesa per 20,30,40 anni ed anche più e che hanno dedicato quegli anni a Scientology, molti sono ex Sea Org, molti che hanno lavorato personalmente con LRH. Devo credere che queste persone guadagnano qualcosa nel far conoscere queste “bugie”? Ma fatemi il piacereeeeeeeeeeeeee!!!!!!

A quel punto decidemmo di lasciare in maniera non ufficiale la chiesa. Ottenni l’accordo di Michael che saremmo restati sotto i radar perchè amo mia sorella e le mie nipoti moltissimo e non volevo mettere in pericolo la mia relazione con loro.

Avevamo già incontrato Marty Rathbun e Michael era stato in Texas per ricevere dell’auditing. Una settimana dopo che era tornato dal Texas, mia sorella che si stava audendo su OT VII, arrivò a Los Angeles per lavoro, ed io decisi di farle sapere alcune delle cose che avevo appreso. Volevo farle sapere le cose a dosi e volevo “testare le acque” con lei. Lei ne fu scioccata e si arrabbiò con me per il fatto che le dicessi quelle cose. Poi sparì per due giorni senza alcuna comunicazione.

Quando la risentii mi disse che mi voleva parlare per discutere quello di cui avevamo parlato. Ci vedemmo ed era palese che era stata addestrata per “maneggiarmi”.

Mi disse che dovevo sia a me che alla chiesa di andare al CC e sentire anche il rovescio della medaglia. Ero riluttante perchè sapevo che avrei aperto la scatola di Pandora e la chiesa avrebbe capito la mia disaffezione, ma lei insistette anche solo per fare un favore a lei. Le spiegai che le cose sarebbe forse peggiorate, ma lei mi disse “Ti garantisco che se non ti convincerai, Jenny Butler  mi ha promesso che te ne potrai semplicemente andare senza essere molestata”. (Jenny Butler è una staff dell’Ufficio del Presidente del CC)

Io e Michael arriviamo così al CC e non serve dirlo, ma non parlammo con Jenny perchè una volta arrivata c’erano ad aspettarci due funzionari di OSA. Io mi rifiutai di parlare con loro.

Subito dopo questo Tommy Davis, Mike Sutter ed uno dei più vecchi amici di Michael, Lee Kessler arrivarono sulla porta della casa di Michael con un dichiarazione SP già pronta per lui … e lì cominciò la sua avventura. (I dettagli sono sul Blog di Marty) Kessler arrangiò l’incontro con la scusa che voleva parlare di una sceneggiatura.

Quella stessa sera, mia sorella mi lasciò un messaggio di fuoco sulla segreteria dove diceva che aveva sentito quello che aveva fatto Michael, e che sarebbe stato meglio che mi fossi assicurata che andasse subito alla chiesa a sistemare le cose. Ero troppo infuriata per chiamarla, così le feci un SMS nel quale le spiegai come Michael fosse stato sorvegliato, come gli avessero mentito, minacciato, e molestato. “QUESTA è la chiesa che stai difendendo?” le chiesi. “QUESTA è la chiesa che salverà il mondo?” – Le mandai parecchi SMS spiegandole la situazione, cercando di dirle quello che stava succedendo sino a che scoprii che lei girava i messaggi immediatamente a OSA e a Tommy Davis.

Allora le mandai una lunga mail e poi ne mandai una anche a mia madre, cercando ancora di spiegare la situazione.

Quello che segue sono degli estratti di quanto mi ha risposto:

“E’ in base al mio potere di scelta che decido con chi comunicare – nessuno lo decide per me – io decido per me stessa…”

Fece una lista di parecchie citazioni di LRH sulla Soppressione e gli Atti Soppressivi, e poi citazioni di cose scritte da LRH nel ’64 dove rispondeva ad una articolo scritto al tempo sul  Saturday Evening Post: “Questo articolo” scriveva LRH “è uno sforzo stupido di discreditare il leader di un movimento attaccandolo personalmente..”

Nè io ne Michael, oppure Marty o Mike e nemmeno la stragrande maggioranza delle persone appartenenti al Movimento Indipendente hanno MAI attaccato LRH personalmente. Quindi era ovvio che lei intendesse Miscavige come persona sotto un costante attacco. LRH continuava con: “Con affermazioni errate, illazioni ed affermazioni prese fuori dal loro contesto e trascurando i reali valori, cercano di minare la fiducia e quindi il movimento…” fine della citazione di LRH.

Ora mia sorella fa un A=A=A=A: “Tu e Michael state cercando di fermare la mia Chiesa, il mio credo, la mia vita. Non prendo alla leggera queste vostre inclinazioni. Voi siete entrambi contro LRH e siete connessi ad un gruppo di squirrel ed SP dichiarati che stanno portando avanti un futile e debole attacco – ma nè loro nè voi vincerete mai, così come ti ha detto la mamma mesi fa. Tutto quello che stai facendo è in totale contrapposizione a Scientology e alle Policy di LRH.”

Poi continua attaccando Marty, Michael e me e giustifica le cose fatte a Michael. E poi seguono altri commenti malvagi. L’email non sembra nemmeno sua. Ci sono delle parole nella mail che so che lei non ha mai usato prima in tutta la sua vita. E’ veramente patetico. Sia lei che mia madre hanno entrambe disconnesso da me.

Una volta che la lettera di Michael uscì sul Blog di Marty, nel giro di 24 ore oltre 100 “amici” Scientologist hanno tolto la loro amicizia su Facebook. Solo due mi hanno fatto delle domande. Alcune di quelle persone è gente che conoscevo da 20 anni. Sembra che JOJO ZAWAWI, un agente di OSA sotto copertura abbia contattato tutti i miei amici di Facebook e detto loro di togliermi l’amicizia.

Poi ho scoperto che il DSA del CC INT chiamava i miei amici ed i miei studenti (io sono una insegnante di canto) e li faceva andare in etica mostrando loro la mia Dichiarazione SP e dicendo loro che non potevano più essere in contatto con me. Uno di quei studenti aveva talmente tante vittorie studiando con me che in ogni lezione gli veniva da piangere!

Eccovi uno dei suoi successi:

“Dopo un mese che ho imparato la tecnica speciale di Joy per il canto ho scoperto che da quando ho iniziato non ho più mal di gola (così ho cancellato l’appuntamento da dottore visto che non ce n’era più bisogno)”

“E’ solo qualche mese che studio con lei e mi chiedo cosa succederà in un anno, è favolosa. Penso che possa aiutare qualsiasi cantante ad ottenere i suoi potenziali”

Ecco cosa mi scrive nella sua lettera di disconnessione:

“Mi hanno chiamato in Etica oggi al CC ed ho letto la tua Dichiarazione SP visto che il CC sapeva che tu eri la mia insegnante”

… Sono molto turbata dal fatto che non posso più studiare con te, ti amo veramente e spero che questa cosa si risolva in un modo o nell’altro in modo da poter tornare da te. Sono molto triste di perderti come insegnante e mentore visto tutto quello che hai fatto per me ….La chiesa non concede che io sia ancora connessa a te e sono sicura che tu capirai. Anche se siamo stati separati per ora, non ho altro che rispetto ed ammirazione per te come persona e nulla (nemmeno una declare) può togliermi questo…”

….

Questa è una dei molti studenti con i quali non potrò più lavorare come risultato di questa campagna, nascosta di propaganda nera su di me. E quindi come risultato ho perso molto denaro, per non parlare degli affetti.

Sarebbe molto facile arrabbiarmi ed odiare i leali seguaci della chiesa di DM che ci hanno girato le spalle, la verità è che sono molto amareggiata e triste per la condizione in cui loro si trovano.

Malgrado l’arrogante valenza del “giusto” nella quale si trovano, loro non sono altro che delle povere vittime raggirate, le cui intenzioni originali erano quelle di dedicare le loro vite per aiutare i loro simili. Grazie alla loro fede cieca ed alla fiducia mal riposta, hanno lasciato che venissero manipolati così profondamente che non riescono a vedere che la Chiesa per la quale stanno lottando se li sta mangiando vivi. Loro non stanno aiutando il genere umano, stanno sprofondando nell’incoscienza, inconsapevoli delle statistiche false criminali, degli abusi, del controllo mentale del furto che viene perpetrato ai danni dell’umanità. E quindi loro stanno contribuendo a questo, senza saperlo.

Ecco una strofa di una mia canzone, “Una Falena In Fiamme” che dice:

“Riesco finalmete a vedere malgrado ed attraverso il tuo fumo seducente

le tenebre che cercavo di lasciare erano l’ombra che tu avevi gettato su di me.”

Io credo che David Miscavige ha gettato la sua ombra degradata sopra LRH e che sia il mio compito fare tutto ciò che posso per far conoscere questo.

Noi, che abbiamo sofferto il dolore della disconnessione, delle perdite e delle molestie siamo quelli fortunati. Abbiamo ferite superficiali. Abbiamo mantenuto la nostra chiarezza, la nostra integrità. Loro hanno messo la loro a repentaglio rifiutandosi di guardare. Dobbiamo continuare a far conoscere la verità in modo che un giorno o l’altro possano leggere uno dei nostri articoli e tornare a camminare verso la luce.

Mi considero infinitamente fortunata nel riuscire ad avere la lucidità, per qualsiasi motivo sia, di vedere la chiesa per quello che , non quello che era una volta o quello che a me sarebbe piaciuto fosse stata. Lo stare di fronte richiesto per poter “avere” questo tipo di realtà è quello che ritengo LRH si aspettasse noi raggiungessimo imparando da quello che ha scritto.

Sino a che ho scritto questa lettera non avevo pubblicamente dichiarato le mie dimissioni. Non mi è stato mai mostrato un singolo KR (rapporto per conoscenza), non mi è mai stato proposto di fare un Comm-Ev (Comitato di Evidenza) e non sono mai stata contattata ufficialmente in relazione alla mia disaffezione e non mi è mai stato mostrato il mio Foglio Giallo o Dichiarazione di Persona Soppressiva. Mi hanno semplicemente e copertamente dichiarata Persona Soppressiva. E questo è successo molto prima che iniziassi a parlarne apertamente ed in maniera aggressiva come sto facendo ora.

Dopo che ho iniziato a perdere amici, parenti, clienti e soci in affari sono diventate molto aperta in relazione al mio disgusto, ma non lo avevo ancora messo per iscritto.

Bene……… ECCOLO ADESSO E’ PER ISCRITTO!!!!!! BAAAMMM!!!! PRENDI E PORTA A CASA DAVID MISCAVIGE.

Via amo tutti,

Joy

P.S.

Sono entrata in Scientology perchè mi ero immaginata un mondo migliore. Mi piace pensare che siamo tutti entrati per lo stesso motivo. Per finire la mia dichiarazione vorrei condividere con voi la mia versione di IMAGINE di John Lennon

IMAGINE

Advertisements
19 commenti leave one →
  1. Renata Lugli permalink
    20 giugno 2011 5:00 PM

    Cara Joy, la tua dichiarazione di Indipendenza mi ha fatto rivivere quella mia e di Claudio per la quantità di similitudini. E questo non solo per le osservazioni e considerazioni delle outness della CofS, ma per come la chiesa di DM si è comportata subito dopo. A partire dalla visita di Mike Sutter che abbiamo ricevuto anche noi qui a casa nostra, la polizia di Facebook JoJo Zawawi agente OSA sotto copertura che si è messa immediatamente all’opera, le varie disconessioni tra cui quelle più care dei nostri parenti stretti, la perdita dei nostri clienti scientologist “danarosi” ed infine la perdita dei nostri “cari amici intimi” di lunga durata.

    Abbiamo però avuto il piacere derivante dal compiere il nostro dovere verso LRH, quello di salvaguardare la Tecnologia, di non farla rimanere nelle mani sbagliate e di fare in modo che Scientology torni ad essere libera.

    Per cui abbiamo dato a David Miscavige quello che gli spetta, così come dici tu:

    “Bene……… ECCOLO ADESSO E’ PER ISCRITTO!!!!!! BAAAMMM!!!! PRENDI E PORTA A CASA DAVID MISCAVIGE.”

    E questo …… è solo l’inizio.

  2. Giuseppe permalink
    20 giugno 2011 5:02 PM

    Mi rendo conto sempre di più che sono molti i scientologist che sopportano cattive condizioni e realtà imposte come l’ARTISTA del presente articolo. Ma essendo come anestetizzati PUBBLIC e STAFF, vanno avanti con lo STATUS QUO.Però

    secondo me, man mano che facciamo sentire le nostre ragioni, sempre più persone prenderanno coraggio per affrontare la fuoriuscita dalla chiesa di Miscavige e dire basta allo Squirrel n.1

  3. 20 giugno 2011 5:20 PM

    Ciao Joy.
    Mi è sempre piaciuta la canzone “Flag is here”Flag è qui,mi ha sempre trasmesso bellissime emozioni,sapere ora che l’hai cantata tu e che ora sei un indipendente….è un emozione ancora più bella!!
    la tua storia mi ha commosso e lo sono tuttora……..
    Tu scrivi;
    “Ci sono TROPPI rapporti, testimonianze di cose viste in prima persona, famiglie distrutte e……………”
    Io purtroppo me ne sto rendendo conto in prima persona e dire che sto male non è che un minuscolo granello di sabbia in confronto a quello che mi stà succedendo.
    Una dedica speciale x una donna speciale

    • Giuseppe permalink
      20 giugno 2011 8:47 PM

      Ciao “uomo distrutto” ho letto il tuo commento. Ci vuoi raccontare se vuoi cosa ti stà succedendo? Cosi almeno ti sfoghi, che ne dici? In questo blog mi sembra che le persone sono interessate agli altri e non come in certi posti che conosco che sono ben interessate ad altro, $$$$$$$$$$.

      • Uomo Distrutto permalink
        20 giugno 2011 9:40 PM

        Ciao Giuseppe.
        Grazie per l’attenzione.
        Non credo sia il caso per me di divulgare ora tutta quanta la sit,sicuramente quando mi dichiarerò pubblicamente lo saprai:-)
        ML

      • 21 giugno 2011 5:59 PM

        Benvenuto!!
        credo che quando se lo sentirà Uomo distrutto racconterà la sua storia con una bella dichiarazione e arriverà in faccia agli OSAboys e a tutti i crimiminali in valenza SP di DM…
        ne ho viste di tutti i colori,quando ero a flag LuiggiaStranamore faceva terze parti su famiglie e giocava a “il gioco delle coppie” e i criminali delle sezioni di etica dell’org non facevano altro che azioni criminali per distruggere le persone per tornaconto personale..ma ormai sono certo per solo odio..se rifacessero il pts-sp probabilmente la cravatta la userebbero come cappio!!!

  4. Claudio Lugli permalink
    20 giugno 2011 7:18 PM

    Ciao Joy,
    ho espresso la mia rabbia commentando sul Blog di Marty in relazione alla disconnessione, e voglio ripetere il concetto anche qui:
    La SETTA DI DAVID MISCAVIGE utilizza la disconnessione come ricatto, come arma, la usa come Scientology al contrario per portare DOLORE non la usa per migliorare le condizioni della persona e di chi la circonda. E’ una farsa anche il POTERE DI SCELTA, certo tua sorella e tua madre hanno usato il “loro” potere di scelta !!!!!! Ma dove??? Ma quale? Il potere di scelta IMPOSTO. Quindi DM e la sua BANDA si confermano RE DEGLI SQUIRREL E SUDDITI DEL RE.
    Scusa questo sfogo, ma ci voleva.
    Per il resto sono felicissimo che tu sia qui con noi.
    Benvenuta e come ha scritto anche Renata, ribadisco:
    DAVID MISCAVIGE: PRENDI E PORTA A CASA
    Claudio Lugli

    • Renata Lugli permalink
      20 giugno 2011 8:45 PM

      Per ciò che riguarda la “libera scelta” sulla disconnessione, non ci credono minimamente neppure i non scientologist, malgrado l’avvocato della Chiesa sulla CNN, con i suoi occhi da pesce fradicio, l’espressione viscida in modo così evidente e con il suo naso che arrivava fino al conduttore Anderson Cooper, pretendeva di “dimostrare” dandone “un esempio” di come la Disconnessione NON E’ UNA POLICY DELLA CHIESA, bensì una SCELTA AUTODETERMINATA.
      E come ha rilevato Paul Haggis a Tom Davis, sempre sulla CNN “Ognuno di noi sa che quella policy esiste, sentirti mentire così spudoratamente…..”.
      Voglio dare io ora due ESEMPI sulla disconnessione.
      Una è quando, la scorsa settimana ad un party, parlando di Scn con delle persone autorevoli, queste mi hanno detto che quello che conoscono di Scn è che separa le famiglie ed uno di queste persone è un Giudice altolocato. Grazie Dave!
      Un’altro esempio è quando mio figlio Flavio mi ha tenuto al telefono su Skype un’ora, più un’ora e mezzo la sera successiva, per convincermi a disconnettere con l’altro mio figlio Tiziano il quale “era andato a trovare Marty”. E per più di due ore non ha fatto che leggere e rileggere LA POLICY SULLA DISCONNESSIONE.
      Ipocriti!

  5. Luca permalink
    20 giugno 2011 9:11 PM

    ma come fa una madre ad abbandonare una figlia ?????
    mahhhh !!!!!!!
    qua è peggio del lavaggio del cervello..

  6. Gabriella Masserinii permalink
    20 giugno 2011 9:38 PM

    (Certo che se andiamo avanti cosi….per DM la vedo dura, molto dura!!!Ah, ah!!!)
    Cara Joy, innanzitutto la tua voce mi ha regalato emozioni bellissime, ..complimenti!!i Anche tu, come tutti noi, credi ancora nel sogno di rendere migliore questo mondo, partendo dal rendere migliori le persone che lo abitano, nonostante qualcuno stia tentando nel modo più spregevole di metterci dalla parte del torto…io ho fiducia nella capacità di giudizio di tanti scientologist ancora “dentro” , nella loro integrità personale e nel loro coraggio…Coraggio!!! OSSERVATE non ascoltate!!!!! Da persone libere la Vita è molto più bella!!!

  7. Orlando Furioso permalink
    20 giugno 2011 9:57 PM

    Grande Joy.
    E’ un piacere immenso per me aver letto la tua storia e ascoltato le tue canzoni.
    SEI UN GRANDE ESSERE…..spero tanto un giorno di avere intorno solo esseri come te,integri,gentili pieni di vita e comprensione….e sono sicuro che anche io avrò la possibilità di diventarlo nel campo degli indipendenti.
    Tu come gli altri indi che ho conosciuto ..SI CHE SIETE UN ESEMPIO DA SEGUIRE,come lo descrivi benissimo tu;
    “Avevo trovato una filosofia ed un gruppo di persone che credeva in ciò in cui anche io credevo – che tutti noi possediamo, una saggezza infinita, compassione infinita e potenziali infiniti.

    Avevo trovato un gruppo che appoggiava il pensiero critico, l’individualità, il concedere di essere ed il diritto divino ad ESSERE ciò che SIAMO – ognuno di noi. Andava bene il contraddire e chiedere spiegazioni su ciò che non faceva senso, e ci veniva insegnato ad andare in disaccordo con l’”apparenza” del mondo che ci circonda.

    Avevo trovato un gruppo che coltivava la nostra inerente natura ad essere gentili e potenti allo stesso tempo. Un gruppo che insegnava ad aiutare gli altri facendo in modo che diventassero loro stessi.

    Iniziai perchè vedevo verità in ogni posto che guardavo. Forse per la prima volta in tutta la mia vita. Mi sentivo finalmente a casa dopo un lungo viaggio. Ora potrei piangere ricordandomi come mi sentivo in quel periodo della mia vita.

    Quindi iniziai il “ponte” a New York.

    Mano mano diventavo familiare con il retaggio di Ron, più si espandeva la mia ammirazione per lui. Non potevo credere alla quantità di conoscenza che era riuscito a mettere insieme, e che ci aveva dato da comprendere ed applicare.

    Aveva creato la tecnologia della mente e dello spirito con Dianetics e Scientology per aiutare noi stessi a liberarci dalle trappole soppressive della vita e delle nostre esperienza.”
    ML a tutti

  8. Luca Serv permalink
    20 giugno 2011 9:59 PM

    Congratulazioni Joy, per la tua integrità e per aver visto la sit. Altro che certa gente che non vedono oltre il proprio naso, non osservano la realtà e si ostinano a credere in un illusione. Mi ha colpito molto questa parte:”Alla fine riuscii a convincerla, arrivò e comprò tutto il Ponte sino ad OT VIII. La sua eredità di $ 89.000 che usò per comprare quel pacchetto alla fine la portò sino a Clear.” Cosa cosa?? 89 mila dollari per arrivare a Clear?!?? PAZZIA… E la gente ancora dentro /se gli chiedete perchè il costo è cosi alto) mi vengono a dire che Scientology è solo per gli abili… Ma andate a quel paese va.. C è gente che muore di fame… E LRH non mi sembra che abbia detto che è per i ricchi o per ammazzarsi di debiti… Bha… L’ obnosi l’ hanno lasciata a DM come la loro libertà….

  9. Giovanni carboni permalink
    20 giugno 2011 10:11 PM

    Cara Joy ho letto la tua dichiarazione di indipendenza tutta di un fiato.
    La libertà a volte ha un prezzo alto da pagare, ma ne vale la pena, ne vale veramente la pena.
    Ciò a volte non lo si può comprendere a breve termine, può occorrere più tempo, ma la libertà e l’integrità non hanno prezzo, e solo con questi requisiti si può realmente creare sulle dinamiche ed espandersi.
    Comprendo fino in fondo la tua rabbia e le molte misemozioni, ma c’è una fase successiva, dove tutto splende, e irradia lo spazio che ci circonda.
    Sono felice di riconoscerti tra gli esseri LIBERI.
    E x il PUFFO, tutto diventerà buio, ogni singola azione malvagia, tornerà indietro.
    Un augurio di felicità e serenità.
    Giò.

  10. LIBERO permalink
    21 giugno 2011 12:06 AM

    POTERE DI SCELTA? PENSO CHE QUALCUNO DEVE CHIARIRSI QUALCHE PAROLA… LIBRO DI ETICA: CAPITOLO SULLA RESPONSABILITA’. RON SCRISSE: il potere di sceltà è pur sempre superiore alla responsabilità… RILEGGERLO PER FAVORE. GRAZIE
    Uno fa una rapina in banca e ha quindi il potere di sceltà… Quindi è libero…BRAVO FIGO. superiore non intende meglio. SIA CHIARO.

    • Mirko permalink
      21 giugno 2011 9:44 AM

      Innanzi tutto complimenti a Joy per la sua scelta, capacità di vedere ed essere integra. Un’altra preziosa persona che dice come stanno veramente le cose: la chiesa di $cn targata DM è una setta.

      Sono stato attratto dal tema proposto da Libero….

      Ciao Libero, credo che per comprendere gli insegnamenti, i principi di Scn, dobbiamo applicare calma e buon senso. Hai ragione tu che questi principi spessissimo vengono stravolti.
      L’esaltazione e la mitizzazione che era/è stata creata attorno a Scn ed a LRH (non ha caso secondo me) ha fatto diventare Scn una setta di gente fondamentalista e abbastanza esaltata (cioè fuori comprensione), che sragiona.

      Riguardo al potere di scelta, credo che LRH intenda che essa si può/deve esprimere dentro, ovviamente dentro, ad un comportamento etico.
      Dobbiamo tenere le cose semplici e non enfatizzate al livello di mito e dogma fondamentalista (dati non valutati e capiti. Ergo: parole, e poi concetti, mal capite).

      Credo che potere di scelta sia sopra a responsabilità perchè viene un attimo prima nel pensiero/decisione della persona; la persona deve essere libera di decidere se prenderti responsabilità (prendersi la briga di occuparsi di qualcosa), oppure di non occuparsi, ignorare, fare altre scelte…

      Se la persona non ha libera la sua possibilità di scelta, non gli puoi imporre responsabilità (occuparsi di… essere causa su…). La persona deve vedere, capire, scegliere di…

      Imporre, costringere, indottrinare, in vari modi, la responsabilità: non funziona.
      La persona sarà responsabile “forzatamente” e quindi poi ci saranno problemi di condizioni di etica… compreso “scoprire che tu sei”. Come mai lo deve scoprire? Forse non lo aveva deciso in primo luogo… e credo debba scoprire questo fatto (l’ho veramente scelto io?) prima di altri.

      Se la si inquadra così si capisce facilmente che la libertà di scegliere da sè stessi viene prima di altre cose.

      Certamente se sceglie di delinquere, di essere fuori etica, beh, è fuori etica e fuori morale, è un individuo che non rispetta le regole, ed il gruppo applicherà etica “la dove l’individuo ha fallito di applicare etica a sè stesso”. E’ la definizione di giustizia.

      La libertà di scelta è possibile tra le libertà, barriere e con uno o più scopi.

      LIBRO: FONDAMENTI DEL PENSIERO
      “IL PERCHE'”

      La vita può essere meglio compresa se la paragoniamo ad un gioco.

      Nonostante la quantità di sofferenze, dolori, infelicità, dispiaceri e difficoltà che ci possono essere nella vita, la ragione per cui uno esiste è la stessa per cui uno partecipa ad un gioco: l’interesse, la competizione, l’attività ed il possesso.

      La verità di questa affermazione è comprovata dall’osservazione degli elementi che costituiscono i giochi e, successivamente, dall’applicazione di questi elementi alla vita stessa. E quando facciamo questo, troviamo che non manca nulla al panorama della vita.

      Un gioco consiste di libertà, barriere e scopi.
      E’ un fatto scientifico, non semplicemente un’osservazione.

      La libertà esiste fra le barriere.

      La totale presenza di barriere, come pure la totale presenza di libertà sono condizioni dì assenza di gioco.

      Ciascuna è parimenti crudele.
      Ciascuna è parimenti priva di scopo.

      ………….

      Sebbene usi continuamente “Libertà!” come grido di guerra, l’uomo riesce solo ad intrappolarsi sempre di più.

      La ragione di questo è molto più semplice: UN GIOCO CONSISTE DI LIBERTÀ, BARRIERE E SCOPI.

      Ma quell’atteggiamento che insiste solo sulla libertà, non può causare altro che infelicità.

      ……

      Un uomo che sia disposto ad accettare restrizioni e barriere, e non ne abbia paura è libero.
      Un uomo che non fa altro combattere restrizioni e barriere, generalmente sarà intrappolato.

      In Scientology in base ad una sperimentazione effettiva, si è scoperto che una persona comincia ad essere afflitta da problemi quando non ne ha abbastanza.

      Similmente, se vuoi che chi ti è vicino sia felice assicurati che possa avere molti problemi.
      Può sembrare strano, ma il giocare comporta queste condizioni.

      E’ per questo motivo che si verifica la stranezza di un’alta percentuale di nevrosi nelle famiglie dei ricchi.
      Queste persone hanno pochissimo da fare e pochissimi problemi.
      I problemi fondamentali di cibo, alloggio e vestiario sono già risolti per costoro.

      Perciò, se fosse vero che la felicità di un individuo dipende solo dalla sua libertà dovremmo supporre che egli sia felice.
      Tuttavia essi non sono felici.

      Cosa provoca la loro infelicità?
      E’ la mancanza di problemi, e quindi di gioco.

      Colui che pensa continuamente come sfuggire dai problemi, sarà miserabile.
      Colui che cerca il modo di affrontare le cose ha una possibilità molto maggiore di essere felice.

      Si potrebbe dire allora che la vita è un gioco e che la capacità di partecipare ad un gioco consiste nella tolleranza di libertà e barriere, con comprensione degli scopi ed in più con il potere di scelta , per quanto riguarda la partecipazione.

      Questi quattro elementi libertà, barriere, scopi e potere di scelta sono gli elementi importanti della vita.

      Sono gli elementi usati per capire meglio il comportamento della vita.

      L. Ron Hubbard

      Naturalmente esiste anche una condizione di gioco abberrata :

      DIZ. TECN.

      “CONDIZIONE DI GIOCHI”

      1. quando si dice condizione di giochi si intende che il potere di scelta di qualcuno è stato soggiogato contro la sua volontà costringendolo ad attività fisse dalle quali egli non deve distogliere la sua attenzione. (SH Spec 32, 6107C20)

      2. la parola è in realtà sprezzante. Alla base c’è un fatto tecnico.
      Quando si dice condizione di giochi si intende un pacchetto, ed esso è collegato: un’attenzione fissa, un’incapacità di sfuggire accoppiata ad un’incapacità di attaccare ed un’esclusione di altri giochi.
      Non c’è niente di male ad avere giochi.
      C’è molto di male ad essere in una condizione di giochi perché è ignorata, è un’attività aberrata, è reattiva, e la persona la compie molto al di fuori del proprio potere di scelta e senza il proprio consenso o volontà. (SH Spec 32, 6107C20)

      3. avere per sé e non poter avere per gli altri; questa è una vera condizione di giochi. (SH Spec 32, 6107C20)

      • Mirko permalink
        21 giugno 2011 9:49 AM

        ADDENDUM
        Se si capiscono bene le definizioni di “CONDIZIONE DI GIOCHI”, si capisce bene quello che succede dentro alla setta DM: E’ un’attivita’ aberrata.

        Mirko

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...