Skip to content

ROCIO GARCIA OT VII SCIENTOLOGIST INDIPENDENTE

13 giugno 2011

Grazie a Rocio Garcia per darci un’ennesima testimonianza di quanto FLAG sia per eccellenza l’Organizzazione Squirrel n°1 del pianeta, l’Organizzazione alla cima della Perversione Tecnica. Anche lei, come tanti altri ormai, ne ha passate una più del diavolo proprio lì a FLAG e le siamo grati per condividere le innumerevoli Out Tec subite, risultanti in spregevoli soppressioni. Ci auguriamo che le sue testimonianze possano raggiungere tanti di quegli Scientologist da svuotare completamente questa pericolosa Org, già sicuramente quasi vuota ormai.

ANITA BALDI

Io, Rocio Garcia, dichiaro di essere una Scientologist  Independente.

Voglio dare un riconoscimento allo staff che mi ha aiutato e tutti coloro che mi sono stati amici, tutti coloro che hanno le migliori intenzioni di aiutare ma che purtroppo restano ancora intrappolati all’interno della Chiesa. La mia esperienza nella CdiS non può essere paragonata alle molte persone che hanno veramente sperimentato l’inferno.

Io ho cominciato nel 1982 all’Org di Orange County, in California. Ho fatto parecchi corsi e ricevuto parecchio auditing ed ho attestato Clear nel 1989.

Ho continuato ad andare avanti e dopo qualche mese ero ad AOLA per fare i miei livelli OT. Durante la preparazione ho “riconfermato il mio stato di Clear”.

La cosa era veramente strana perchè non sapevo nemmeno che stessi facendo un programma del genere sino a che sono andata ad attestare che avevo completato. Comunque mi ci vollero due intensivi.

Sono rimasta sulle linee di AOLA sino a che ho finito OT V. Ero contenta con i risultati che avevo ottenuto, avevo avuto molte  vittorie e mi piaceva veramente lo stato d’essere così nuovo nel quale mi ritrovavo.

Dopo qualche mese ricevetti una telefonata dal mio auditor che mi informava che dovevo tornare per “rifare” l’OT V perchè adesso erano usciti dei nuovi rundown. Mi sono sentita molto male ed invalidata. Non avevo alcun interesse in quei “nuovi rundown”. La settimana seguente mi ammalai. Alla fine arrivai ad AOLA, ancora malata, per rifare l’OT V. Una volta completato mi dissero che sarei dovuta andare a Flag per continuare con OT VI.

Ma per i successivi dieci anni mi concentrai sul lavoro e sull’espandere i miei affari ed a creare la mia famiglia. Ero felice e prosperavo.

Nel 2001 iniziarono ad arrivare i registrar! Nel 2002 andai al Sandcastle per la prima volta per iniziare l’OT VI. Non appenai entrai nell’edificio sentii dei brividi in tutto il corpo. In qualche modo mi sentivo in pericolo. Lo comunicai all’MAA ed anche al mio auditor, perchè volevo scoprire come mai mi sentissi in quel modo in un posto dove tutto si supponeva fosse molto theta. Non venne trovato nulla, ed io invalidai le mie percezioni e pensai che fosse stata la mia immaginazione. Dopo due mesi tornai a casa, senza aver cominciato l’OT VI. Sentivo che non avevo fatto nessun progresso.

Ci riprovai altre due volte in altre due visite a Flag dopo questa , ma anche lì non ho concluso nulla. Le mie session di auditing spesso finivano con il cartellino rosso ed io non capivo cosa ci fosse che non andava in me.

Così decisi che per me l’auditing era finito. emplicemente non volevo più farne.

Dal 2001 sino al 2007 c’era moltissima tensione con i registrar. Un’ infinità di telefonate, visite a casa mia senza essersi annunciati, molto tardi la sera, scrissero persino un KR su mio marito perchè “aveva fallito nel donare una certa quantità di soldi” e lo accusavano di essere PTS di me. Il mio disappunto con tutti quei cicli fu tale che nel 2007 Clive Rabey (D/CO FSO) ordinò ai registrar di Flag di lasciarmi in pace.

Nel 2006 mio marito dovette andare a Flag a fare la verifica dei sei mesi, ed io ed i miei figli lo accompagnammo. Venni avvicinata da un senior executive che mi chiese di dare a Flag un’altra chance e mi chiese di tornare in session. Fui d’accordo. Il nuovo auditor mi fece provare un sacco di lattine, da mettere anche ai polsi, poi una stufetta sui piedi, un piccolo ventilatore in faccia, una coperta dove dovevo poggiare le mani, poi mi diedero una poltrona speciale molto comoda, un sapone speciale per lavarmi le mani, ecc ecc ecc.

Alla fine mi informarono che erano riusciti a scoprire quale fosse il mio problema. Così finii con il fare un set up usando due lattine di solo nella mano destra, la poltrona molto comoda, la stufetta ai piedi, il ventilatore in faccia, e l’examiner che veniva sempre nella mia stanza.

Quello era il PERCHE’. Quelle cose erano la soluzione a tutte le difficoltà che io avevo avuto con l’auditing.

Così ripresi l’auditing e feci un sacco di liste di correzione. Tutto quello che venne trovato fu della BPC sull’auditing che avevo ricevuto in passato a Flag ed anche quando mi avevano fatto rifare l’OT V ad AOLA.

Proprio quando pensavo che stavo facendo progressi, mi portò in session un auditor nuovo. Mi diede il fattore di realtà che dovevo fare una “breve intervista” con lui.

Una volta in session mi chiese di definire “mente reattiva”. Le diedi la definizione così come me la ricordavo scritta sul Dizionario Tecnico, e lei finì la session. Dopo poco mi spedirono in Qual dove mi venne detto che non ero Clear.

Cercai di essere forte ma non riuscivo a trattenere le lacrime. Me ne andai da Qual mentre l’addetta di Qual Susan mi chiedeva “Tutto a posto?”.

Poco dopo mi ritrovai di nuovo in session ancora una volta per cercare di riraggiungere l’inafferabile Stato di Clear. E quello fu l’ennesimo “Programma di Avanzamento”

Riuscii poi finalmente a cominciare l’OT VI, e mentre leggevo i libri mi ammalai nuovamente. Tornai a casa ed andai da un dottore. Mi diede delle medicine che fecero in modo che mi potessi muovere.

Dissi ai terminali di Flag che non potevo tornare perchè stavo prendendo quelle medicine ma mi dissero che la cosa non interferiva con il mio auditing e mi spinsero a tornare sull’OT VI

Così nel Giugno del 2008 ero di nuovo a Flag, ed avendo finito la Parte A di OT VI, la prima cosa che mi fecero fare fu un altro “Programma di Avanzamento” che consisteva di auditing su OT IV, seguito poi da un altro “Programma di Avanzamento” che consisteva in altro auditing su OT V, seguito poi da un altro “Programma di Avanzamento” che consisteva nella Lista Base del FPRD.

Adesso ero pronta per cominciare il mio Elegibility.

Andò abbastanza liscio ma proprio verso la fine mi dissero che dovevo di nuovo indossare le lattine ai polsi, e quindi cambiammo quel set up ideale che era stato trovato in precedenza e che aveva rotto il mio caso. E la cosa non fu una buona idea. Le lattine ai polsi facevano salire il TA , così l’auditor tolse l’aria condizionata dalla stanza. La cosa mi faceva sudare moltissimo e mi venivano irritazioni alla pelle, così la session doveva essere interrotta ogni 2 o cinque minuti, per asciugare il sudore ai polsi ed all’avambraccio.

L’auditor mi disse che eravamo “quasi alla fine”, ma il giorno dopo mi informarono che il C/S aveva aggiunto delle domande. Ci vollero quasi due settimane di lavoro su quelle domande. Ma alla fine finii il mio Elegibility!

Mi mandarono dall’MAA che mi disse che non c’erano KR dall’Elegibility, ma che voleva che leggessi la policy che parla di quali sono i requisiti relativi alla partecipazione che deve avere uno Scientologist. Poi mi disse che dovevo far parte del “Comitato OT” una volta tornata a casa. Gli dissi che non l’avrei fatto, avrei dato il mio contributo in altro modo ma non mi sarei unita al Comitato OT. Lasciò stare la cosa così com’era.

Ero pronta e quando iniziai la Parte C, mi dissero di procurarmi delle lattine per i polsi e mi mandarono in Qual per vedere come sistemarmi per audirmi in Solo. Ma le lattine da polso non funzionarono mai bene per me percè le dovevo togliere ogni 2 o 5 minuti. Ma dopo qualche esercizio, mi rimandarono sul solo a studiare e poi in session per iniziare il mio solo auditing.

Andavo bene, non avevo cartellini rossi, ma il C/S mi rimandò in Qual perchè vedessero come mai interrompevo così di frequente le mie session, visto che dovevo togliere dai polsi le lattine.Per parecchi giorni, andavo in Qual quasi a tempo pieno, e cercavo di trovare dei nuovi modi per mettermi le lattine ai polsi senza che poi dovessi togliermele per il sudore. Ma niente funzionava. Alla fien il Sup di Qual mi fece provare con il set up normale, con le lattine di solo, come facevano tutti. La cosa sembrava funzionare e quindi mi rispedì in classe.

Così ricominciai con il Solo Auditing ma poi il C/S mi rimandò di nuovo in Qual. Voleva sapere come mai stavo audendo con le lattine di Solo. A quel punto non ero proprio contenta di quello che stava succedendo, e la cosa era evidente, perchè l’azione che mi fecero fare fu quella di andare in session per scoprire “Cosa stava succedendo”. La session trovò della BPC.

Tornata in  Qual dissi al Sup che non volevo più usare le lattine da polsi. Così mi mando’ a fare una intervista con Susan, il suo Senior. Lei mi disse che non potevo tenere le lattine con la mano sinistra e che l’unico modo sarebbe stato quello di tenere le lattine con la mano destra ( ma io sono destra) e scrivere i fogli di lavoro con la mano sinistra. Mi mandò ad esercitarmi con quel sistema. Ci provai, ci provai veramente ma non riuscivo proprio a re-imparare a scrivere con la sinistra.

Ritornai da Susan che mi chiese come stesse andando, le dissi che non potevo assolutamente scrivere con la mano sinistra. Lei mi disse: “L’unico modo in cui potrai fare del Solo Auditing sarà quando imparerai a scrivere con la mano sinistra.”

Le dissi che avevo finito e che me ne sarei andata dalla Base. Poi informai anche altri terminali della decisione di andarmene.

Qualche giorno più tardi il mio auditor insisteva per portarmi in session ma io rifiutai. Ma mi disse che io ero obbligata a farlo perchè era quanto c’era scritto sul “contratto” che avevo firmato con la chiesa. Io chiesi “Ma quale contratto?”- Mi disse che non aveva importanza se non l’avevo letto, ma che la cosa importante era che lo avevo firmato.

Sapevo che la mia decisione di andermene avrebbe creato problemi a casa visto che mio marito aveva appena attestato OT VIII e nuotava nel Kool AId, quindi non potevo parlare liberamente con lui. Ma ne avevo avuto abbastanza. Me ne andai. La mia malattia adesso era diventata cronica.

Più tardi andai a vedere su Internet cos’era quel “contratto” che avevo firmato, e quello che scoprii mi lasciò di stucco. Lessi per la prima volta i moduli di iscrizione che io ed ogni altra persona come me firma prima di cominciare un servizio a Flag. Non avevo realizzato quanto potere avevo messo nelle mani della chiesa. Poi trovai storie ed esperienze di un sacco di altre persone. Il mio cuore si riempì di tristezza. Trovai anche un Blog che mi diede speranza.

Nel Novembre del 2010 andai a trovare Mr Marty rathbun a Casablanca. Arrivai da lui triste e distrutta. Passai cinque giorni favolosi ricevendo auditing su ciò di cui avevo bisogno. Ottenni esattamente quello che volevo indirizzando l’auditing alle cose che mi preoccupavano ed alla mia condizione. Non avevo la stufetta sui piedi, oppure il ventilatore in faccia, o le lattine ai polsi. Erano spariti anche i saponi speciali e le coperte ed anche la poltrona magica era sparita. Al loro posto invece avevo delle vittorie incredibili ed avevo riacquistato la mia salute, il mio benessere, la mia stabilità e la fisucia in me stessa. Sono veramente riconoscente e so che posso contare su Marty e Mosey per qualsiasi cosa. Sono persone oneste con uno spazio molto pulito e mi sentivo in pace vicino a loro.

Adesso, qualche mese più tardi, non mi sento sopraffatta, ed ho una vita felice e bilanciata, e non devo usare molto sforzo per fare le cose che devo fare ed i miei figli crescono felici.

Mi sto audendo su Solo NOTs con grandi vittorie. Finalmente sto fiorendo e prosperando…… al di fuori della “chiesa”.

Love,

Rocio Garcia

Annunci
9 commenti leave one →
  1. Renata Lugli permalink
    14 giugno 2011 1:19 AM

    E così abbiamo notato che Marty è un “mago”: tutto ad un tratto “ha fatto sparire” le lattine ai polsi, la coperta sotto le mani, la poltrona speciale, il sapone speciale, il ventilatore sul viso, la stufa ai piedi, scrivere con l’altra mano e Dio solo sa quante altre cose. Certo, Marty è un mago, perchè ha SEMPLICEMENTE usato la magia dell’auditing, quello Standard, con l’unico scopo di aiutare il Pre OT indirizzandolo su ciò dove ha l’attenzione e l’interesse a risolvere condizioni dolorose, punto e basta. Ma tutto ciò è ormai lontano anni luce dalla Chiesa di Scientology.
    Per fortuna, come diceva Shakespeare: “Tutto è bene quel che finisce bene”.
    Cara Rocio, adesso sei libera!

  2. Kociss permalink
    14 giugno 2011 8:30 AM

    Sapone speciale ? Ventilatore sul viso ? In do cazzo di bollettini è scritta sta roba per maneggiare il TA falso ?

    • Frank Wool permalink
      14 giugno 2011 10:04 AM

      E’ scritta nello stesso cazzo di bollettino che parla dello scaricare la tensione attraverso cavi elettrici messi a massa, quello in cui si parla anche di come picchiare i juniors senza lasciare segni …. ma si dai ….. hai capito…… quel bollettino…… insomma quello lì, lo conoscono tutti, il preferito di DM, c’è in tutti i pacchi, se non lo hai visto hai qualche problema di duplicazione, sei PTS, o forse sei un SP, anzi sei tu il CHI!
      Torna subito in qual che abbiamo pronto un bel programmino, e compra anche un paio di intensivi, dato che se non capisci sarai sicuramente anche pieno di o/w!!!
      Tutto chiaro Kociss??? Ciao!

      Brava Rocio! Complimenti

  3. G. Bonzani permalink
    14 giugno 2011 11:21 AM

    La Mecca della perfezione tecnica….???
    Per me è la Mecca degli avvinazzati!!!!

  4. Nessuno permalink
    14 giugno 2011 5:22 PM

    Nel 2008 a flag ci facevano andare in HGC alle 8.00 di mattina a iniziare l’auditing e non ti potevi rifiutare perchè era perentoria la cosa. Dissi più volte che il mattino mi serviva per recuperare le volte in cui rimanevo sveglio durante la notte ma, non perchè andavo tardi a letto.
    Le mie richieste non venivano ascoltate in HGC. Un giorno mi impuntai che non mi potevano obbligare perchè come PC avrò pure qualche diritto, o no? Mi dissero di fare un CSW cosa che feci subito per recarmi in HGC intorno alle 9.15 – 9.30 e sapete come andò a finire? Che non mi fù accettato! A me sembra che c’è una Policy di LRH intitolata HAT DEL PC che parla di orario ben diverso di iniziare la session, non è VERO?
    Nel 89 Flag era un posto decisamente migliore come servizio e ambiente. Peccato che stanno trascurando le azioni di successo.

  5. Orlando Furioso permalink
    14 giugno 2011 5:52 PM

    Tantissimi complimenti Rocio!!
    IN…CRE…DI…BI….LE!!!!!!!
    MA VERO….basta riguardarsi il video dell’ultima imboscata all’aeroporto di L.A!!
    Questi sono i successi degli OT di Flag che nel video attaccano Marty dicendogli”credi di essere importante?”
    Poi dopo che lui gli risponde.”se non sono importante cosa siete venuti a fare?”
    Loro si ravvedono e …………….”MARTY SEI MOLTO IMPORTANTE PER NOI,TORNA DA NOI!!!”
    Che TRISTEZZA,una coppia di OT veterani e molto dediti come loro,raggirati come dei calzini!!
    Gran bei prodotti!!

  6. papa permalink
    15 giugno 2011 7:02 PM

    grazie per la tua testimonianza,sei stata brava ad andare attraverso tutte le intemperie create da quell essere dispregievole di miscavige che .e`destinato a essere intrappolato un giorno.
    sta aumentando l ` effetto domino creato dagli indipendenti ed e ` una forza inarrestabile destinata a vincere perche c`e l uso della ragine e buon senso.
    un abbraccio a te e a tuo marito con un postulato di fiorire e prosperare.
    ciao

  7. silvia chiari (calla) permalink
    16 giugno 2011 10:14 PM

    Carissima Rocio complimenti !!!
    Nel tuo scritto ho notato un evidence di cui difficilmente si sente parlare o mettere in evidenza : LE PERCEZIONI PERSONALI !!! Infatti tu scrivi:

    “Nel 2002 andai al SANDCASTLE per la prima volta per iniziare l’OT VI . Non appena entrai nell’edificio sentii dei brividi in tutto il corpo. in qualche modo mi sono sentita in pericolo.”…………”Non venne trovato nulla ed io invalidai le mie percezioni e pensai che fosse stata la mia immaginazione…”

    Secondo me ( e a riguardo ho già comunicato !!) è fondamentale ascoltare le proprie percezioni …il dare retta a quello che dice qualcun altro invalidando se stessi come thetan.. deriva semplicemente da un implant !
    Signori che leggete questo blog e che siete ancora indecisi : ricordate le volte in cui avete avuto la percezione di disagio in un posto o con una persona o con un’azione che dovevano essere theta !
    Usate l’obnosis e decidete, non lasciatevi più implantare !

    La verità illumini le vostre decisioni !

    Silvia Chiari

    • Renata Lugli permalink
      17 giugno 2011 8:22 PM

      Cara Silvia, sono d’accordo con te circa le cose che dici riguardo le percezioni.
      Ciao Renata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...