Skip to content

COSA E’ SUCCESSO A PADOVA ORG???

8 maggio 2011

Sembra che SPARTACUS non riesca a trattenersi dall’esprimere la sua vena narrativa. E che vena! Nel post che segue Davide fa una analisi e rivela i dati che sono scaturiti da una ricerca molta accurata di quanto è successo all’Org di Padova e come i nuovi “arbitrari” di David Miscavige hanno fatto i modo che Padova diventasse il fantasma di se stessa. Allacciate le cinture.

GARY BALDI

A CURA DI

DAVIDE SUCCI

AKA

SPARTACUS

 07 maggio 2011

Quella che segue è un’analisi sincera, onesta e al contempo spietata della situazione attuale che vede coinvolta l’org di Padova. Nella mia esposizione sono partito da quando ho conosciuto questa Chiesa di Scientology per la prima volta e, attraversando abbastanza velocemente il periodo di mezzo, sono arrivato ai giorni nostri che, come potremo vedere, offrono una scena alquanto inquietante. I dati presentati sono il frutto dei miei ricordi e della testimonianza di persone molto vicine alla scena. Spero vivamente che il mio messaggio arrivi a quelle persone che ancora non hanno realizzato come stiano in realtà le cose e che possa essere loro di aiuto nel trovare il coraggio di “GUARDARE” anche se viene ripetutamente detto loro di non farlo.

IL PERIODO DELLA CORSA VERSO LA SAINT HILL SIZE

 

 

Nel 1998 mi trovavo all’Org di Padova. Era la prima volta che vedevo una Chiesa di Scientology e rimasi molto affascinato dall’ambiente. Stavo scoprendo un mondo nuovo e una filosofia che mi stava entrando dentro ogni giorno di più, per cui era questo, un periodo di estrema curiosità per me.

Al contrario del City office di Ravenna, grande poco più di un appartamento, avevo ora davanti a me, un’immagine ben diversa, certamente più intrigante dal punto di vista di uno che si stava affacciando forse un po’ timidamente a Scientology.

Vedevo gente indaffarata correre avanti e indietro per i corridoi con i portablocchi sotto braccio chiedendomi il perchè di tanta alacrità. Altri erano invece costantemente al telefono in un area adibita alle chiamate, e da ciò che dicevano, capivo che stavano cercando di incrementare ancor di più il traffico dell’org, chiamando e chiamando in continuazione persone esterne affinchè venissero a ricevere i servizi.

Più tardi compresi il motivo di tanto movimento e dedizione. La Chiesa doveva assolutamente raggiungere le dimensioni della vecchia Saint Hill. Il che voleva dire raggiungere quote di produzione ben precise che avrebbero dovuto essere mantenute per un certo periodo di tempo. Questo si traduceva in una folle corsa al reclutamento, al fare iniziare  nuovi corsi in accademia e in div. 6 nonché al completamento degli stessi entro i termini di orario settimanale. Le quote che poi venivano tradotte in statistiche, avevano a che fare con  ogni sorta di prodotti: libri e corsi venduti, pubblico contattato e fatto pervenire all’org eccetera.

Inutile dire che fui letteralmente travolto da quel clima, per me così insolito e ancora non del tutto reale. Non ero ancora “abituato” ad una randomity così alta né tantomeno a richieste di denaro di tale portata. Fu qui ed in questo periodo che fui oggetto dei primi e più duri maneggiamenti al fine di essere d’aiuto per quell’obiettivo tanto vitale per tutta l’Org. Passai più volte, quindi, sotto il rullo compressore dei Reg e dei vari staff altamente determinati a raggiungere le loro rispettive quote di produzione.

Ricordo che quell’anno, Padova non riuscì a farcela per un soffio e l’aria che si respirò dopo quel fallimento, fu di estrema delusione tanto che vidi l’org trasformarsi quasi di colpo, rientrando mestamente in quella che doveva essere, molto probabilmente, la sua normale attività. Non più maneggiamenti e non più spinte ossessive e forzate all’acquisto e/o a completare i corsi. Mi sembrò quasi di percepire, da parte di quegli stessi staff,  un disinteressamento generale nei confronti del pubblico e fu qui che realizzai forse per la prima volta, di essere stato considerato né più e né meno come una statistica e quanto molte cose venissero considerate allo stesso modo.

Nel periodo successivo vidi uscire di scena alcuni staff, ma questo fu nulla in confronto a quello che successe l’anno dopo e negli anni a seguire. In relazione al loro numero sapevo che Padova org avrebbe dovuto raggiungerne almeno 200, ma non riuscì mai, da quel che mi ricordo, a superare i 160 staff. Questo era quello che risultava almeno sulla carta più o meno in quel periodo, che fu per la Chiesa, il periodo sicuramente di suo massimo splendore e di stats più alte che mai.

L’anno dopo, Padova Org riuscì a vincere il suo gioco e a conquistare finalmente quel titolo tanto ambito. L’euforia per il traguardo raggiunto fu immensa da parte di tutti coloro che ci si erano dedicati con così raro impegno, ma la cosa alquanto inspiegabile da parte mia, fu il riconoscere che in realtà non cambiò nulla nell’ambiente se non che gli staff si sentirono estremamente appagati per tutti i loro sforzi.

Da quando misi piede per la prima volta all’org e fino a quel momento, profondamente curioso come sono sempre stato, avevo appreso tantissime cose e non mi riferisco soltanto alla conoscenza della filosofia di Scientology. Sono sempre stato un buon osservatore e uno che non sta bene finchè non riesce a dare risposta alle sue numerose domande. Ho fatto questa breve premessa poiché voglio tornare a parlare delle statistiche. Durante la folle corsa verso la S.H.Size da parte dell’org, constatai quanto le statistiche avessero assunto un ruolo determinante ai fini del raggiungimento dell’obiettivo e su questo non ho nulla da dire come non lo ebbi a dire allora. Il punto è che l’attenzione principale da parte dello staff era rivolta quasi esclusivamente a queste, e in un’ottica di questo tipo è molto facile che il tutto poi finisca nell’ambito de: “IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI”.

DOPO LA SAINT HILL SIZE

In poche parole la mia percezione (supportata dalle mie osservazioni) fu che, pur di vincere quella battaglia, gli staff non lasciassero nulla di intentato pur di accrescere le loro statistiche tant’è che ebbi la netta sensazione che le stessero  esasperatamente “gonfiando”. Questo fu chiaro quando tutto tornò alla normalità e quello che vidi successivamente me ne diede la conferma. I numeri calarono esponenzialmente pressochè su tutti i fronti. L’accademia si svuotò letteralmente e più o meno tutta l’org divenne un luogo quasi desertico. Tutto il movimento di prima sparì di colpo e cosa inspiegabile, assistei a graduali e costanti allontanamenti da parte di public ma soprattutto di diversi staff. Negli anni che seguirono la “presa della bastiglia” vidi molte nuove persone entrare nello staff ma altrettante, se non di più, uscire dall’org. Il tabellone recante il totale degli staff, non fu più tenuto aggiornato come in precedenza, per cui non seppi mai con esattezza quale fosse il loro numero. Nel tempo, chiesi più volte a vari membri dell’org quanti staff vi fossero e la risposta che ottenevo alla mia domanda era più o meno sempre  relativa ad un presunto numero indicativo di circa 130 staff.

Ma durante la “folle corsa” non erano 160?

Va bene. Più avanti cercheremo di scoprire che ne è stato di tutti quegli staff e di quelli che sarebbero entrati in seguito. Tornando per un attimo al ciclo della Saint Hill Size, si diceva all’epoca che detto “status” avrebbe portato l’Org su di un livello più elevato e che la stessa avrebbe beneficiato della presenza interna dell’ Universe Corp. Un po’ tutti gli staff con cui ebbi modo di parlare, dissero che questo sarebbe stato il premio che avrebbe coronato il loro sogno, vale a dire la possibilità di poter essere auditi all’interno della Chiesa da personale altamente qualificato e di poter in tal modo raggiungere i livelli OT. Ma le loro giuste e sacrosante  aspettative dovettero scontrarsi con una realtà completamente diversa in quanto gli Universe Corps NON VENNERO MAI e credo che questo causò una profonda delusione da parte di quegli staff che ci credevano e che avevano lottato fino allo sfinimento pur di ottenere quel tipo di scambio.

Ben presto della Saint Hill Size non si sentì più parlare e dopo qualche tempo, durante il quale sembrò che le cose procedessero quasi per inerzia, cominciarono a spuntare all’orizzonte piccole e grandi novità. In questi anni la fece da padrone la IAS e non si parlava d’altro che di psichiatria, e grandissima parte dell’attenzione veniva indirizzata verso la demolizione di questa autentica piaga sociale oltrechè ad una incessante raccolta di denaro. La Chiesa di Padova si conformò in tutto e per tutto agli  scopi della IAS tanto che appoggiò varie campagne per la raccolta fondi in questo senso e successivamente per ogni progetto che perveniva, in quanto ordine, dal management stesso.  Per cui, gli anni centrali del nuovo decennio furono caratterizzati dal mettere in atto varie strategie come molti potranno ricordarsi. Queste andavano dalla messa in azione dei cosiddetti “Psichbusters”, al ciclo dei “Ministri Volontari”, alle “Biblioteche” eccetera.

LA NUOVA ERA: LE ORG IDEALI

Gli event, che una volta si svolgevano molto più di rado, finirono per essere organizzati sempre più spesso fino ad arrivare, negli anni recentissimi, a far parte di un calendario pressochè settimanale. Ma non è la QUANTITA’ degli stessi ad essere messa in discussione poiché se fossero serviti veramente agli scopi delineati da L.Ron Hubbard, non ci sarebbe stato nulla da eccepire. Quello che probabilmente poche persone si sono rese conto, è invece quanto la QUALITA’ fosse scaduta inesorabilmente fino a diventare qualcosa di osceno nonchè ipocrita e senza altro scopo se non  quello di raccogliere fondi a tutto spiano al fine di realizzare progetti a dir poco distruttivi come le “org ideali”.

L’analisi da me effettuata sul periodo preso in esame, risulta pertanto in una degradazione sempre più marcata col passare degli anni, per quello che riguarda il mondo di Scientology. Ovviamente io sto parlando qui, della situazione osservata e sperimentata all’Org di Padova, ma ritengo che, pur nelle sue varianti, essa possa rispecchiarsi in qualsiasi altra Org del mondo, dal momento che il comun denominatore di tutto ciò che succede è il nostro management.

La degradazione cui voglio riferirmi non si limita soltanto agli event, bensì abbraccia un contesto più ampio che coinvolge la tecnologia, l’applicazione della stessa nonchè gli scopi più puri delineati da Ron Hubbard. Quando sono entrato in Scientology, nel 1996, gli staff spingevano il public ad andare velocemente sul ponte, verso Clear ed oltre. Con l’avvento della Golden Age of Tech, Padova Org spingeva a tutto spiano l’addestramento, perciò nella direzione corretta per diventare un auditor, e gli event riflettevano, più o meno coerentemente, queste “spinte” fondamentali. Poi, in maniera graduale, l’attenzione è stata diretta su altre priorità, che come abbiamo scoperto, non erano affatto delle priorità,  bensì il frutto di vere e proprie violazioni ed alterazioni della tecnologia nonché delle decisioni di un management seriamente intenzionato a condurre Scientology verso il baratro.

Da come vedremo attraverso i dati che fornirò in seguito, la Chiesa di Padova non solo non si è espansa dopo la Saint Hill Size, ma si è invece ridotta a tal punto che pare essere oggi, l’ombra di se stessa. Nella mia dichiarazione di indipendenza ho citato alcune policy di Ron relative a come dovrebbe avvenire l’espansione e dai riferimenti riportati risulta evidente che, alla luce della situazione attuale, dette policy non sono state seguite minimamente. L’introduzione dei Basics come risoluzione al problema della conoscenza, ha allontanato gli scientologist dal raggiungimento delle loro mete e molti di essi, soprattutto staff, hanno lasciato l’org proprio durante questo periodo. Questo è un dato che dovrebbe far riflettere tutti coloro che stanno difendendo a spada tratta le decisioni di David Miscavige, del management e di conseguenza, delle Chiese di Scientology che seguono le sue direttive.

—————————————————-

Apro una parentesi sui Basics visto che molti scientologist con cui ho avuto modo di parlare hanno frainteso il disaccordo in merito: “Il disaccordo non è sui Basics stessi in quanto fonte di dati. Viene apprezzato il fatto che sia stato messo a disposizione questo enorme corpo di conoscenza che comprende, tra l’altro, una quantità di congressi mai resi disponibili in passato. E’ la “STRATEGIA” messa in atto dal management sui Basics che è sbagliata: “TUTTI DEVONO STUDIARE I BASICS!”.

Quello che le org devono produrre come PFV primario è: “AUDITORS IN ABBONDANZA”

I Basics potranno essere utili ai fini della conoscenza della filosofia di Scientology, ma una persona si può studiare i libri per conto suo o ascoltarsi le conferenze quando non ha la possibilità, per esempio, di portarsi avanti sui servizi maggiori, cose queste, molto più importanti che fare corsi di pura e sola teoria.

Questo non lo dico io, lo dice RON:

Apparentemente c’è della confusione considerevole in relazione a ciò che deve essere insegnato nell’Accademia.

 

Noi siamo qui per addestrare degli Auditors non per dare loro un’educazione. Quindi semplicemente addestrateli.

 

…Ti puoi cincischiare con la teoria fuori dall’Accademia, leggere libri e così via. Ma è solo nell’Accademia che puoi imparare certe cose, e nemmeno tutti i libri del mondo lo faranno per loro.”

HCOB 7 giugno 1961 Academy Schedule, Clarification off (OEC Vol. 4 pag. 568)

E’ chiaro che l’enfasi di tutti i corsi dell’addestramento deve essere posta sull’abilità senza nessun errore, ed una padronanza della teoria e degli obiettivi di Scientology. Uno studente non appena lascia un corso deve essere capare di fare Scientology e di ottenere dei risultati eccellenti di auditing.

HCO PL 14 maggio 1962 Training Sections (OEC Vol. 4 pag 583)

…Lo scopo dell’Accademia è quello di addestrare auditors…

HCO PL 21 settembre 1965 Issue VE-;Meter Drills (OEC Vol. 4 pag 626)

Pochi dati insegnati molto ma molto bene daranno più beneficio ad uno studente di quanto non possa fare un grande corpo di dati incompleto. Quindi non puoi insegnare in una Accademia un piccolo corso di Saint Hill. Quello lasciatelo fare a Saint Hill.

Lo studente ideale di una Accademia è un tecnico con delle abilità limitate ma di cui è sicuro e che può fare quelle cose bene senza variazioni.

 

Quindi i suoi checksheet devono essere brevi.

LRH ED 667INT 9 novembre 1967 Adademy Checksheets (OEC Vol. 4 pag. 630)

Questi riferimenti si applicano specialmente ai BASICS in quanto con 18 libri e 280 Nastri, i BASICS è un Corso che è SECONDO soltanto al “Saint Hill Special Briefing Course” per quanto concerne la lunghezza di un Corso in Scientology. Ma a differenza del SHSBC e di tutti i corsi standard dell’Accademia, non ha una sezione pratica e non insegna auditing specifico o delle specifiche abilità.

Chiusa parentesi.

—————————————————

In questo contesto, il ciclo delle org ideali rappresenta la classica ciliegina sulla torta, e rende ancor più catastrofica una situazione già compromessa da arbitrari e violazioni di ogni genere. La cosa inquietante è che gli scientologist devoti alla Chiesa sembrano così tanto ipnotizzati da non riconoscere più che stanno ormai percorrendo un sentiero che li sta conducendo non più verso la verità e la libertà totale ma, al contrario, verso una perversione della stessa nonché verso l’oblìo. L’accettazione per esempio, di non comunicare verso fonti non ufficiali alla Chiesa, limita la loro stessa libertà di comunicare e di ricevere comunicazioni. La disconnessione da terminali che hanno deciso di pensare con la loro testa , secondo le direttive cui loro stessi devono attenersi sotto la minaccia di serie ripercussioni di Etica, è una pratica che non trova riscontro in nessun’altra religione e mette seriamente in ridicolo Scientology agli occhi del mondo esterno. A conoscenza di tutto ciò, il cosiddetto Wog riprende valore di se stesso e, sebbene non consapevole della “portata” della filosofia di Scientology, rabbrividisce letteralmente davanti ad un tale e siffatto comportamento discriminatorio e antidemocratico.

In qualsiasi modo potesse essere vista Scientology dieci o vent’anni fa, oggi la sua immagine viene ulteriormente peggiorata da queste estreme posizioni che stanno prendendo gli scientologist in accordo o meno con la propria Chiesa. La libertà è una cosa molto seria e questi pensano probabilmente che possa essere raggiunta solo salendo ai più alti livelli del ponte ma se pensano questo ovviamente si sbagliano. Allora vorrei spiegare loro che la libertà esiste  a tutti i livelli ed essi dovrebbero chiarire meglio il suo significato e le implicazioni che essa comporta. Esistono dei diritti sulla libertà di comunicare e sulla libertà di pensiero e questi diritti coinvolgono tutto il genere umano e non una ristretta classe di persone. Chi si erge in difesa di questi diritti umanitari e/o di Credo (quello di Scientology), è tenuto a farli rispettare a 360 gradi poiché non devono e non possono esistere limitazioni a riguardo. Quando i diritti fondamentali delle persone vengono invalidati o soppressi, tutto ciò che si verifica è intolleranza, discriminazione, guerre fratricide ed altre assurdità di questo tipo.

La filosofia, come pure la stessa tecnologia di Scientology, non può essere né al di sopra di questi diritti e nemmeno al di fuori di essi. Ma io personalmente non credo che sia una questione di filosofia e/o di tecnologia, bensì di un’ intenzione proveniente dai più alti livelli di un management letteralmente terrorizzato che si venga a conoscenza della sua vera natura e dei retroscena più inquietanti che lo hanno visto coinvolto nelle situazioni più incresciose ed abiette. Staff di ogni rango nonché di indubbio valore e moralità, fatti fuori sui due piedi, minacciati da severe punizioni, allontanati con disonore e/o dichiarati SP soltanto perchè non hanno voluto sottomettersi alle loro distorte volontà che, lo voglio ricordare, sono in  flagrante contrasto con le scritture e le volontà stesse di Ron Hubbard.

Tutto ciò non può e non deve venire alla luce ed ecco perchè lo slogan pubblicitario di fine anni 90: “PENSA CON LA TUA TESTA!”, è diventato oggi: “FAI QUELLO CHE TI DICIAMO NOI, ALTRIMENTI PER TE SONO GUAI!”.

Ad ogni modo, per coloro che hanno avuto il coraggio di andare contro corrente anche a costo di pericoli personali, le chiacchiere e le bugie stanno a zero. Ma questo andare “contro corrente” non è altro che la volontà di riappropriarsi dei propri diritti dichiarando che essi esistono ed hanno un valore, di andare in disaccordo con la politica distruttiva messa in atto da David Miscavige e che non trova alcun riscontro negli scritti di Ron, di affermare a gran voce che: “SI, NOI PENSIAMO VERAMENTE CON LA NOSTRA TESTA” e abbiamo tutta l’intenzione di continuare a farlo poiché si tratta della nostra vita e della nostra libertà. E nessun David Miscavige come nessun’altra persona, istituzione o autorità potrà mai più invalidare, negare, alterare o sopprimere quello che io considero essere VERO PER ME.

Io penso che non tutti abbiano capito come Ron definiva l’INTEGRITA’ PERSONALE. Mi riferisco ovviamente a quegli scientologist fedeli alla Chiesa in disaccordo con chi la pensa diversamente da loro e che si dicono INTEGRI nella loro scelta (che non è poi la loro scelta ma quella che deriva da ordini superiori) di restare a far parte delle istituzioni. L’INTEGRITA’ si può ottenere soltanto se si OSSERVA sul serio qualcosa. Per cui se ne deduce che in mancanza di una “vera”  ed “onesta” OSSERVAZIONE non è possibile arrivare a stabilire cosa sia l’INTEGRITA’. E questa implica anche cose come “coraggio”, “intenzione” e “libertà di espressione”.

INTEGRITA’ PERSONALE DI L.RON.HUBBARD

QUEL CHE E’ VERO PER TE è quanto tu stesso hai osservato. E quando perdi questo, hai perso tutto.

Che cos’è l’integrità personale? L’integrità personale consiste nel sapere ciò che sai – tu sai quel che sai – e nell’avere il coraggio di sapere e di affermare quello che hai osservato. Devi avere il coraggio di sapere e di affermare quel che hai osservato. L’integrità è questa. E non ve n’è altra.

 

Certo possiamo parlare di onore, di verità e di tutte queste cose, questi termini esoterici. Ma penso che sarebbero compresi molto bene se le nostre osservazioni derivassero davvero da quel che abbiamo osservato, se ci prendessimo cura di osservare quel che stiamo osservando, se osservassimo sempre con l’intento di osservare.

 

E senza necessariamente mantenere un atteggiamento scettico, un atteggiamento critico, oppure una mente aperta. Ma certamente mantenendo un’integrità personale sufficiente e un’adeguata fiducia e fede in noi stessi, con il coraggio di poter osservare quello che stiamo osservando e di poter dire quello che abbiamo osservato.

 

Niente in Dianetics e Scientology è vero per te, a meno che non sia stato tu ad osservarlo. Ed è vero in base alla tua osservazione. Questo è tutto.

L.Ron.Hubbard

 

 

L’ESPANSIONE, QUESTA SCONOSCIUTA!

L’ESPANSIONE forse ci sarà da qualche altra parte anche se ne dubito fortemente. Quella che vedete esposta qui di seguito è una lista di staff e staff auditors fuoriusciti dall’org durante gli anni presi in esame in questo articolo, che vanno dalla corsa verso la Saint Hill Size, 1998-2000, fino ai giorni nostri. Nonostante la situazione,  continuo a ricevere e-mail di propaganda in favore dell’ org ideale che suonano un po’ come il “CANTO DEL CIGNO”, quando invece dovrebbero essere incentivati e promossi i servizi maggiori a tutto spiano. Fatte salve tutte le policy di Ron sull’espansione, sull’org ideale, sulle statistiche, sulla tecnologia corretta da seguire, sui veri prodotti finali di valore da ottenere eccetera eccetera, a questo punto: “CHI STA ANDANDO CONTRO CORRENTE?”

Capite come le cose siano invertite? Chi è in disaccordo con questo sfacelo, desidera riavere indietro la tech di Ron e lotta per la verità è un SP. E chi fa di tutto per affondare Scientology e gli scientologist, oppure ha VISTO ma non fa nulla in proposito,  è la parte sana della situazione. SVEGLIATEVI!

QUALSIASI ORG CHE ABBIA PERSO MOLTI MEMBRI DELLO STAFF E NON SIA RIUSCITA A RECLUTARE, AVEVA NASCOSTO AL SUO INTERNO QUALCUNO CHE SI SAREBBE DOVUTO SCARTARE!”  RON     HCO PL del 30 agosto 1970 – “Azioni di reclutamento” – serie del personale n. 4

AUDITORS   STAFF:   (in NERETTO quelli usciti dopo l’introduzione dei BASICS e in piena campagna IDEAL ORG)

  1. Stefano G. : Classe V Graduato – Fprd aud.
  2. Patrizia Z. : Classe IV
  3. Luca R. : Classe V – fprd aud.
  4. Massimo C. : Classe IV
  5. Stefano S. : Classe V
  6. Ezio F. : Classe IV
  7. Nadia M. : Classe V Graduato – Fprd – OT 5
  8. Elena A. : Classe IV – Cl. 8 di etica – ex Magistrato
  9. David F. : Classe IV in internato
  10. Marco D.D. : Classe IV
  11.  Loris C. : Classe V 
  12. Irene M. : Classe IV in internato
  13. Stella E. : Ssa Classe IV in internato
  14. Luigina F. : Classe IV – Qual sec storico
  15. Mauro G. : Classe IV – Clear 
  16. Giovanni S. : Classe IV – Wcer
  17. Marco B. : Classe V Graduato
  18. Vito P. : Classe V     
  19. Chiara G. : Classe IV
  20. Adriana S. : Classe V – C/S Cl. V
  21. Sara G. : Classe V Graduato 
  22. Guido B. : Classe V Graduato 
  23. Lucio C. : Classe V – OT 5  
  24. Lalla P. : Classe V Graduato – Aud. Dello staff

STAFF: (in NERETTO quelli usciti dopo i BASICS e durante la campagna dell’IDEAL ORG)

  1. Claudio S. : Wcer
  2. Giorgio L. : Reg
  3. Claudio D.B. : Reg
  4. Giancarlo Z. : Reg
  5. Francesco D.R. : Wcer
  6. Adriano C. : ESTO
  7. Antonio A. ; TTC
  8. Giuseppe C. : TTC
  9. Andrea A. : TTC
  10. Cinzia C. : Nursery
  11. Cinzia S. : Nursery
  12. Barbara B. : Call-iner
  13. Paolo P. : Supervisore
  14. Alessandro A. : Bso
  15. Sabrina C. : HCO
  16. Gian Paolo R. : Central File
  17. Nausica P. : Div. 6
  18. Evelin M. :
  19. Giorgia R. :
  20. Sandro P. :
  21. Lucia S. :
  22. Giovanni R. :
  23. Tatiana Z. :
  24. Monia A. :
  25. Giuliana G. :
  26. Cristian T. :
  27. Carlo G. :
  28. Sergio C. :
  29. Ilena F. :
  30. Andrea L. :
  31. Cinzia P. : Div. 2
  32. Ivano M. :
  33. Manuela Z. : PSS
  34. Federica S. : Purif I/C
  35. 35.   Glecia M. : Pub Reg
  36. Alessio P. : ESTO Div. 6
  37. Alessandra O. : Sup. Div 6
  38. 38.   Jessica A. :
  39. 39.   Marco V. : Bso
  40. 40.   Donatella E. : Dts – Nursery
  41. 41.   Nadia R. : Call-iner
  42. 42.   Federico C. : TTC – Call-iner
  43. 43.   Ilenia C. : Sup. Flag Trained
  44. 44.   Loris V. : Pub Reg
  45. 45.   Ervis S. : Events I/C
  46. 46.   Milly M. : E/o – Reg.
  47. 47.   Bruno P. : Wcer di Qualificato
  48. 48.   Monica G. : Hat Off
  49. 49.   Sofia P. : Hat Off
  50. 50.   Marco P. : Sup. Co-auditing
  51. 51.   Omar C. : Cramming Off. – Cl IV Flag Trained
  52. 52.   Teresa M.F. : SSO
  53. 53.   Sara B. : D/Fbo more
  54. 54.   Marco B. : Classe V – Wcer – Sup Flag Trained
  55. 55.   Paola G. : OES – Sup. Flag Trained
  56. 56.   Antony C. : Cramming Off. – Flag Trained
  57. 57.   Gloria F. : HCO Off. – Dissem Sec – Clear
  58. 58.   Olga M. : Tresury
  59. 59.   Luca R. : Exec Esto O/O Cl. IV – OT 3
  60. 60.   Elena C. : ED/Comm
  61. 61.   Gianni M. : Sup. Int
  62. 62.   Bartolomeo M. : D/ED
  63. 63.   Claudio Z. : ED – OT 5
  64. 64.   Enrico B. : Folder Admin
  65. 65.   Luca S. : Reg.
  66. 66.   Cristina ?:

 

QUALSIASI ORG CHE ABBIA PERSO MOLTI MEMBRI DELLO STAFF E NON SIA RIUSCITA A RECLUTARE, AVEVA NASCOSTO AL SUO INTERNO QUALCUNO CHE SI SAREBBE DOVUTO SCARTARE!”  RON     HCO PL del 30 agosto 1970 – “Azioni di reclutamento” – serie del personale n. 4

————–

All’org di Padova: Trovate il vostro SOPPRESSIVO e non accanitevi verso l’esterno.

————-

L’HO IMPARATO NEGLI ANNI: TUTTE LE NOSTRE STATISTICHE SONO CAUSATE INTERNAMENTE. NOI CAUSIAMO LE NOSTRE STATS COME VOGLIAMO. LE AZIONI DELL’ESTERNO NON LE INFLUENZANO.”

HCO PL 18 marzo 19977RA Data Series 43RA, “Evaluation and Programs” – Management Series Vol. 1 pag. 167

“IL PUBBLICO E’ SEMPRE LI’. QUALSIASI AZIONE DEI NEMICI NON CAMBIANO LE NOSTRE STATS. VENGONO CAMBIATE DENTRO L’ORG O DA ORDINI CHE VENGONO DALL’ALTO SOLAMENTE.

LRH ED 104 INT AuditingSales and Delivery Prg #12  giugno 1970 (OEC Vol. 5 pag. 258)

CIO’ CHE DISTRUGGE UN’ORGANIZZAZIONE SONO I GERMI CHE LEI GENERA”.

Tape: Org Board and Livingness 6 aprile 1965

QUINDI L’ORCO CHE CI PUO’ MANGIARE NON E’ IL GOVERNO O QUALCHE ALTO PRELATO. E’ IL NOSTRO POSSIBILE FALLIMENTO NEL MANTENERE E PRATICARE LA NOSTRA TECNOLOGIA.”

HCO PL 7 febbraio 1965  KSW Series 1 – Mantenere Scn in Funzione (OEC Vol 0 pag. 7)

 

E’ STATO SCOPERTO CHE LA SOLA RAGIONE PER LA MANCANZA DI PROSPERITA’ DI UN ORG E’ INTERNA. L’AREA INTORNO DEL PUBBLICO HA MOLTO POCO A CHE FARE SE LE STATS SONO GIU’ O SU’.”

HCO PL 7 marzo 1972R Esto Series 1R, The Establishment Officer (Man.nt Series Vol 2 pag 3)

 

IL PUBBLICO STA LONTANO IN MASSA DA QUELLE ORGS CHE ALTERANO LA TECNOLOGIA.”

HCO EXEC LETTER 1 settembre 1964 Technical Lectures by Other Personnel (OEC Vol 7 p. 1191)

 

SE IL DECLINO DELLE STATISTICHE SETTIMANALI VIENE TRASCURATO, L’ORG DIVENTERA’ PIU’ PICCOLA, DIVENTERA’ MENO STABILE, RICHIEDERA’ PIU’ LAVORO DA PARTE DI POCHE PERSONE E DIVENTERA’ UN PESO.”

HCO PL 5 MAGGIO RA  Pubbl. II Reading Statistics (OEC Vol 0 pag. 677)

SAPETE CHE LA TECH STANDARD PURA (COMPLETA, TOTALMENTE PERFETTA TECH STANDARD) SE USATA NELLE ORGANIZZAZIONI DEL MONDO COME MINIMO TRIPLICHEREBBE LE STATISTICHE DI OGNI ORG IN NOVANTA GIORNI? E NIENTE POTREBBE FERMARE QUESTO.”

Class VIII Tape 1  – An Intoduction of Standard Tech  del 24 Settembre 1968

Ricapitolando:

Ai tempi della Saint Hill Size il tabellone dell’org evidenziava circa 160 staff poi scesi a circa 130 da quanto riferito da diversi staff dell’epoca dopo il raggiungimento dello status. In seguito, tale numero è rimasto più o meno lo stesso fino a che non sono usciti i BASICS. Nel 2003 il TTC indicava almeno una decina di staff in addestramento e da questo momento in poi, pressochè il nulla. Il reclutamento degli staff è andato avanti fino a che non sono usciti i FONDAMENTI e fino a che non sono iniziati i maneggiamenti per l’org ideale. Da questo momento in poi il reclutamento si è praticamente BLOCCATO.  Agli inizi del 2009 il tabellone dell’org indicava più o meno 100 staff ma gli effettivi erano di meno. Come detto, dopo l’uscita dei BASICS  è avvenuta un’autentica strage di staff in generale, ma soprattutto di auditor staff. Da tempo il tabellone non viene aggiornato e pare che il tempo per lui si sia fermato. Nell’ Org Board sono ancora presenti diversi staff che invece sono usciti già da un pò. Anche l’ED è fuori dallo staff e sembra che abbia problemi di salute, ma la sua uscita dalle scene non è stata resa ufficiale. Attualmente pare che il  numero effettivo di staff si aggiri attorno ai 70 elementi forse meno.

N.B.: Ora, qualcuno potrebbe asserire che questi dati non sono del tutto corretti oppure trovare qualche incongruenza di tempo o di forma. Qualcuno potrebbe, a causa di ciò,  INVALIDARE tutto quanto. Ammetto che tra queste righe si possa trovare qualcosa del genere poiché molti dati sono di seconda mano o che invece del 2002 si tratta magari del 2003 eccetera, tuttavia il mio invito è a  non prestare molta attenzione alla FORMA bensì piuttosto alla SOSTANZA. La situazione è questa e non può essere minimamente cambiata da alcun aspetto irrilevante alla situazione stessa.

Ad ogni modo, da come si può vedere i numeri parlano da soli. Questi sono dati pervenuti da fonti attendibili oltrechè da un ricordo personale. C’è da puntualizzare che gli staff fuoriusciti dall’org sono certamente di più di quelli evidenziati ed il fatto che non appaiono nella lista è solo perchè le mie fonti né io stesso ci ricordiamo i loro nomi e/o le loro qualifiche.  In ogni caso tutto ciò è raccapricciante e non riflette minimamente quella scena di ESPANSIONE tanto decantata dal management e/o dalla Chiesa. Tutte le attenzioni vengono rivolte insistentemente a raccogliere fondi  per le org ideali quasi che fosse la “SOLUZIONE” ad ogni problema e sono pochi, ahimè, ad accorgersi che tutta la tecnologia amministrativa che Ron ha messo a disposizione al fine di ESPANDERSI, è stata accantonata. Tutte le policy riguardanti la creazione di auditor, come PRODOTTO FINALE DI VALORE PRIMARIO di un’org, non vengono applicate. Policy sulle STATISTICHE, sull’ADDESTRAMENTO, su MANTENERE SCN IN FUNZIONE, sull’APPLICAZIONE DELLA STANDARD TECH. Tutto ciò ha perso, nel corso del tempo, sempre più importanza fino ad essere completamente annullato dagli ORDINI di un management che sta letteralmente facendo a pezzi le org esistenti, gli scientologist e di conseguenza, il mondo intero.

Ma dove sono finite le policy di RON?

Perchè non vengono applicate?

Perchè vengono alterate e violate?

Non è più vero quello che ha scritto RON?

Qual’è il senso logico di tutto ciò?

Le policy ci sono e parlano chiaro. Sono sempre state lì dove dovevano essere. E’ da tempo che sono lì e sono vere. Sono lì per essere usate nella maniera corretta come voluto da RON. Esse portano un messaggio di verità, di speranza e di libertà. L’esatto uso di queste policy crea espansione, benessere e ci porta fuori dal fango. Non usarle o non usarle correttamente è un crimine su tutte le dinamiche e questo significa che tutte quelle persone che stanno facendo questo non si meritano il regalo che RON ha fatto loro. E allora ecco cosa dicono le Policy di RON:

RIFERIMENTI SULL’ORG IDEALE, SULL’ESPANSIONE, PFV, STATISTICHE ECC.

“Noi possediamo una quantità enorme di proprietà. Possediamo una quantità enorme di materiali e così via. E continua ad aumentare. Ma questo non è importante. Quando gli edifici diventeranno importanti per noi, per l’amor di Dio, pregherei alcuni di voi  che sono rivoluzionari nati, di far saltare la sede centrale. Se qualcuno avesse messo un po’ di tritolo sotto il Vaticano molto tempo fa, il cattolicesimo forse andrebbe ancora. Non interessatevi agli immobili. Non interessatevi alle masse di edifici, perché non sono importanti. Ciò che è importante è quanto servizio potete dare al mondo, quanto potete portare a termine e quanto meglio potete fare le cose. Solo queste sono le cose importanti. …..Se ci limitassimo a lasciare tutto com’è a questo punto, se non facessimo nient’altro a questo stadio, e se non ottenessimo altri risultati oltre a quelli ottenuti negli ultimi anni, ce la faremmo comunque, nel corso di questa vita, in tutto il mondo. Ne siamo consapevoli già da qualche tempo”.

Congresso: Anatomia della Mente Umana – “L’Origine di Dianetics e Scientology” del 31 dicembre 1960

L’organizzazione ideale sarebbe un’attività in cui le persone arrivano per conseguire la libertà, fiduciose di ottenerla.

Sarebbe pulita e piacevole così da non disgustare il suo pubblico.

Questa organizzazione ideale verrebbe costruita partendo da ciò che si ha e, gradualmente, costruendo e perfezionando, incanalando e gestendo con successo ognuna delle sue funzioni, e facendo sì che ognuna delle sue divisioni svolgesse sempre più e sempre meglio il proprio lavoro in modo completo. L’organizzazione ideale è l’immagine in vista della quale si costruisce”.

LRH ED 102 INT  del 20 maggio 1970: “L’ORGANIZZAZIONE IDEALE”

“…..MA L’ALTERAZIONE DEI FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA BLOCCA L’ESPANSIONE, DATO CHE SI TRATTA DI CIO’ CHE STIAMO PRODUCENDO E NON DI CIO’ CHE STIAMO COSTRUENDO.

…..PERCIO’ IL MODO CORRETTO DI ESPANDERSI CONSISTE NELL’ACCRESCERE GRADUALMENTE LA DOMANDA DA PARTE DEL PUBBLICO IN GENERALE

…..DATO CHE CI SI PUO’ ESPANDERE SOLTANTO GRAZIE A UNA DOMANDA ESTERNA RELATIVA AL PRODOTTO, SE SI CERCA DI ESPANDERSI IN ASSENZA DI UNA SPECIFICA DOMANDA RELATIVA AL PRODOTTO, SI HA LA GUERRA E LA GUERRA NON CONDUCE ALL’ESPANSIONE..

—-SI PUO’ STIMOLARE LA DOMANDA. MA CI SI PUO’ ESPANDERE AGEVOLMENTE E REALMENTE SOLO IN UNA SCENA NELLA QUALE ESISTA LA DOMANDA.”

HCO PL 4 dicembre 1966 “Espansione: Teoria della Policy” Vol 0

LE ORG HANNO SOLO 2 PRINCIPALI PRODOTTI FINALI DI VALORE. UNO E’ AUDITORS BEN ADDESTRATI. L’ALTRO E’ PCS SODDISFATTI.

LRH ED 131 INT Life Repair Block 8 dicembre 1970 (OEC Vol. 4 pag. 145)

DI UNO DI QUESTI DUE PRODOTTI, UNO HA MAGGIORE IMPORTANZA (SENIOR): “GLI AUDITORS SARANNO SEMPRE PIU’ IMPORTANTI (SENIOR) AI CLEARS. SEMPRE

ABILITY Mag. Issue 70  Late March 1958 (tech Vol. IV pag. 311)

LA STATISTICA INDIVIDUALE DI QUALSIASI ORGANIZZAZIONE (TRANNE SH) E’: QUANTI AUDITORS ADDESTRATI ESISTONO NELLA SUA AREA.

…LO SCOPO DELL’ACCADEMIA E’ QUELLO DI ADDESTRARE AUDITORS..

HCO PL 21 settembre 1965 Issue VE-Meter Drills (OEC Vol. 4 pag. 626)

PUOI RIEMPIRE UNO STUDENTE DI TEORIA SINO A CHE GLI ESCE DALLE ORECCHIE MA NON AVRAI MAI UN AUDITOR SINO A CHE LUI NON AUDISCE. LA DIREZIONE VERSO CUI STIAMO ANDANDO E’: NOI FAREMO AUDITORS.

LRH ED 299 INT  The End of Endless Training (OEC Vol. 4 pag 419)

LE STATS DIPENDONO DALL’AUDITING FATTA ED INSEGNATA….QUESTA E’ LA MANIERA DI BASE CON CUI CONQUISTEREMO IL MONDO: AUDITING.

.

..PICCOLI CORSI PER MIGLIORARE LA VITA, LA DIFESA, LA POLICY, GLI OEC, LA PROMOZIONE, ANCHE TUTTE QUESTE COSE HANNO VALORE. MA SOLO NELLA MISURA IN CUI FANNO IN MODO CHE LA GENTE ENTRI E VENGA AUDITA O ADDESTRATA COME AUDITORS.”

…UN ORG FA ENTRARE LA GENTE PER ESSERE AUDITA (SU QUALSIASI GRADIENTE) E FA ENTRARE GENTE PER ESSERE ADDESTRATA COME AUDITORS.

QUESTO DA’ UNO SCOPO ALL’ORG, PERCHE’ SOLO L’AUDITING PUO’ RIPULIRE UNA COMUNITA’. QUESTO CREA  AZIONE, CHE GENERA ENTRATE.

 

SE UN ORG NON E’ ORIENTATA IN QUESTO MODO, ALLORA NESSUN TIPO DI MANAGEMENT, ANCHE SE MOLTO ABILE LA FARA’ ANDARE AVANTI. QUESTO E’ COME LA COSA E‘.”

LRH ED 67 INT How to Raise Stats 20 dicembre 1969 (OEC Vol. 4 pag. 27)

LA MAGGIOR PARTE DEGLI SCIENTOLOGIST VUOLE DIVENTARE AUDITOR. E VOI DITE DI AVERE UNA SCARSITA’ DI AUDITORS? NON FATEMI RIDERE.

HCOB 16 agosto 1972 C/S Series 84  Flubless C/Sing (Tech Vol. X  pag. 198)

SE UN’ AREA VIENE LASCIATA TROPPO A LUNGO SENZA DELLA BUONA TECH, I SUOI AUDITORS SVANISCONO. …SE IL TRAINING IN UN’AREA E’ DI BASSA QUALITA’…QUELL’AREA PRESTO NON AVRA’ PIU’ AUDITORS.”

Flag Bureaux Data Letter 69 Tech delivery Situation 28 marzo 1971 (OEC Vol. 4 pag. 148)

GLI AUDITORS SONO COME CAVALLI DA CORSA. NON C’E’ NESSUNO PERO’ CHE STA IN PARTE E SPAZZOLA UN AUDITOR, MA BISOGNEREBBE FARLO. BISOGNEREBBE METTERSI LI’ E SPAZZOLARLI, DARGLI DELLE PACCHE SULLE SPALLE, DARGLI L’AVENA, PERCHE’ LA VERITA’ DELLA COSA E’, LORO SVANISCONO DALLE NOSTRE LINEE PERCHE’ NON GLI E’ STATA DATA SUFFICIENTE CURA ED ATTENZIONE DA UN PUNTO DI VISTA AMMINISTRATIVO.

FEBC Tape 11 As You Return To Your Org 3 febbraio 1971

TUTTI GLI AUDITORS SONO DI VALORE. DEVONO ESSERE SALVAGUARDATI, GLI DEVONO ESSERE FATTI FAVORI E DEVONO ESSERE VIZIATI.

HCOB 23 luglio 1969 Auditor Assignement Policies (Tech Vol. VIII pag 480)

All’org di Padova:

 

 

–      Dove sono gli auditors?

–      Perchè così tanti staff se ne vanno?

–      Cosa ve ne farete dell’ORG IDEALE se non ci sarà nessuno ad audire?

–      Chi la dirigerà e l’amministrerà?

–      Perchè non riuscite a vedere OUT POINTS tanto evidenti?

UNO SPESSO SI CHIEDE COME MAI LE PERSONE SIANO COSI’ “RAGIONEVOLI” CIRCA SITUAZIONI INTOLLERABILI ED ILLOGICHE. LA RISPOSTA E’ MOLTO SEMPLICE: NON POSSONO RICONOSCERE GLI OUTPOINTS QUANDO LI VEDONO E QUINDI CERCANO DI RENDERE OGNI COSA LOGICA. L’ABILITA’ DI RICONOSCERE VERAMENTE UN OUTPOINT PER QUELLO CHE E’, E’ IN SE STESSA UN’ ABILITA’ CHE SERVE PER RAGGIUNGERE UNA QUALCHE PACE MENTALE.

 

…LA REAZIONE UMANA E’ QUELLA DI REAGIRE! AD UN OUTPOINT. E POI DIVENTARE RAGIONEVOLI ED ADOTTARE UNA QUALCHE SPIEGAZIONE PER LA COSA, CHE DI SOLITO NON E’ VERA. PUOI DIRE QUASI SICURAMENTE CHE “ESSERE RAGIONEVOLI” E’ IL SINTOMO DI ESSERE INCAPACI E RICONOSCERE GLI OUTPOINTS PER QUELLO CHE SONO ED USARLI PER ANDARE A SCOPRIRE UNA SITUAZIONE REALE.”

HCO PL  30 settembre 1973 Pubbl.II  Data Series 30, Situation Finding (Manag. Series Vol. 1 pag. 128)

UN SACCO DI PERSONE SONO SU UN FLUSSO BLOCCATO DELL’ESSERE SANI E SENSATI – E LA COSA POI VA A FINIRE IN STUPIDITA’. QUINDI DIVENTANO RAGIONEVOLI. LA LORO CAPACITA’ DI STARE DI FRONTE AL MALE, NON E’ ALL’ALTEZZA – DI BASE, DI STARE DI FRONTE AGLI OUTPOINTS

HCO PL 18 marzo 1977 Data Series 43RA, Evaluation and programs (Manag. Series Vol 1 pag 167)

E’ ORRIBILE OSSERVARE QUANTO FACILMENTE LE PERSONE SI BEVANO I DUB-IN. QUESTO SUCCEDE PERCHE’ UNA SEQUENZA ILLOGICA TI FA SENTIRE A DISAGIO.

PER ALLEVIARE IL DISAGIO LORO DISTORCONO LE LORO OSSERVAZIONI FACENDO NOT-IS DELL’OUTPOINT E CONCLUDENDO QUALCOSA.

HCO PL 18 maggio 1970  Data Series 7 Familiarity (Manag. Series Vol. 1 pag. 29)

 

 

CONCLUSIONE:

Ovviamente questi sono soltanto alcuni riferimenti tratti dalla tech amministrativa di RON che riguardano gli aspetti più importanti qui presi in esame. Da quando sono in questo gruppo ho imparato un sacco di cose e non ho mai letto tante policy come in tutto questo periodo.

Ho potuto in tal modo OSSERVARE quanto la Chiesa di Scientology sia uscita dal seminato e quanto si sia allontanata dalla VERA SORGENTE della nostra filosofia.

Non sono affatto contento per la situazione in cui si trovano oggi le varie Chiese e per come stanno andando le cose a livello mondiale. La disgregazione in atto da parte degli indipendenti viene vista dai più come un tentativo di sovvertire il sistema o come negazione nei confronti della filosofia stessa. Questa è una BUGIA ed è ciò che il management ha interesse che “TUTTI” gli scientologist ancora fedeli sappiano, oppure credano a riguardo. La verità è che ogni tentativo di cambiare le cose dall’interno (seguendo le linee corrette) non ha purtroppo dato alcun frutto se non una profonda amarezza, lasciando in colui che ci ha provato, una sensazione di ingiustizia, di impotenza e di estrema frustrazione.

Il gruppo degli INDIPENDENTI è nato da una spinta fondamentale di verità e dal desiderio di riportare Scientology ad essere quella che RON avrebbe voluto che fosse. Io personalmente sto sperimentando una vera e propria RINASCITA in questo gruppo poiché la tech di Ron, senza “additivi”, mi fa stare bene. Mi sento un po’ come l’Araba Fenice che rinasce dalle proprie ceneri e credo che chiunque abbia deciso di fare questo passo, si sia sentito così.

Io mi auguro che tutti gli scientologist sappiano vedere oltre le apparenze di questa MATRIX che il management ha molto astutamente messo loro davanti agli occhi, comincino a differenziare, ad osservare veramente e soprattutto a pensare con la loro testa.

Il Ponte che stanno facendo, sotto la spinta aberrata e dispotica di questo management, potrà dare loro immense gioie e soddisfazioni durante il percorso, ma questo andrà avanti solo finchè non realizzeranno che in realtà essi si trovano su di  una strada che non porta da nessuna parte. In poche parole essi stanno soltanto venendo illusi che potranno farcela ad andare liberi. Questa è la BUGIA FONDAMENTALE in quanto Scientology DEVE funzionare in un modo o nell’altro, altrimenti tutto crollerebbe come un castello di carte. Il management DEVE mantenere in essere la speranza negli scientologist, e questi ultimi proseguiranno sul Ponte soltanto nella misura in cui otterranno risultati continuando così a “foraggiare” le casse del grande TESORIERE attraverso la IAS e ogni qualsiasi altra idea brillante che proviene dall’ALTO COMANDO.

Ci vuole una buona dose di confronto per tutto ciò, me ne rendo conto, ma la verità nuda e cruda è che gli SP le hanno studiate tutte per INTRAPPOLARCI!

Ora, in tutta onestà, io non so se quanto ho appena affermato possa essere vero oppure no ma proviamo a supporre per un momento che David Miscavige sia veramente un SP, di quelli BRUTTI! Se questo fosse vero, al di là di ogni ragionevole dubbio, pensate sul serio che ci lasci andare liberi? Se è vero che molti tornano da Flag o dalla Freewinds con notevoli guadagni è però altrettanto vero che tanti altri hanno e stanno facendo una brutta fine. Avete mai sentito parlare di OT che si sono ammalati o addirittura morti di cancro, oppure che sono ritornati dalle org più Avanzate, completamente pasticciati, in pessime condizioni di caso e/o di salute? Avete mai sentito parlare di OT che non sono OT o di Clear che non sono Clear e che devono rifare il purif, gli oggettivi o addirittura tutto o quasi tutto  il Ponte daccapo? Quanto è normale tutto ciò?

Non vi passa per la mente che possa esserci qualcosa di sbagliato in tutto ciò se si pensa soltanto a quello che può causare in un ESSERE il fatto di sentirsi negare uno STATO di CONSAPEVOLEZZA e/o di CASO da questi raggiunto? Conosco scientologist che sono andati a Flag fiduciosi di poter risolvere i loro problemi ma l’unica vera CERTEZZA da essi ottenuta è che si sono indebitati come nessun altro poiché prima che Flag ti CONCEDA di avanzare sul Ponte devi comprare almeno 25 pacchi completi di BASICS oppure una quarantina di Meter, l’acquisto dei quali ti costringe a rompere i “cosiddetti” ad amici e conoscenti al fine di recuperare in qualche modo l’onerosa spesa,  fare donazioni per il Super Power, il successivo status della IAS eccetera eccetera. Per non parlare poi di tutte le estenuanti Verifiche di Sicurezza, OT elegibility e chi più ne ha più ne metta. A questo punto pensate che sia così facile arrivare ad OT VIII sempre che ci si possa arrivare in una situazione di questo genere?

Perchè tutti questi contro-sforzi? La turbolenza nella quale tantissime persone sono state coinvolte (vedi quello che ho scritto sopra a proposito di Clear ed OT pasticciati e/o invalidati) ci porta a rivedere quanto meno uno dei basic fondamentali tratto da uno dei corsi di base che credo, molti di voi hanno studiato appena conosciuto Scientology:

Chiamiamo DINAMICA questo impulso verso la sopravvivenza. Quando questo impulso diventa turbolento, o è soggetto all’influenza di forze esterne, esso viene represso oppure viene svilito dagli scopi di altre persone. Ciò significa che altre persone impongono i propri scopi all’individuo. In ambedue i casi, la dinamica stessa diventa turbolenta in lieve misura.” (ma in questo caso la turbolenza pare essere ENORME)

INTEGRITA’ E VALORI PERSONALI – “Le Dinamiche dell’Esistenza” pag. 1

Ma ancora, potete essere sicuri che coloro che hanno raggiunto i più alti livelli del Ponte, a costo di enormi sacrifici, abbiano realmente ottenuto tutti i guadagni che tali livelli promettono oppure che abbiano veramente raggiunto i relativi Fenomeni Finali? Il fatto che ci siano persone che stanno avanzando sui livelli OT e stanno avendo successi incredibili, così come riportato dalle stesse org, fa pensare che tutto vada bene e che tutto ciò rientri in un certo ordine di idee del tipo:

“OGNI CREAZIONE PORTA CON SE’ UN MINIMO DI DISTRUZIONE”.

Questo va bene, ci sta. Ma che mi dite se ad essere DISTRUTTI siete o sarete voi?

Alla luce di tutto ciò e a dispetto dell’incredibilità della situazione, io non mi sento di mettere a repentaglio la mia vita rischiando di ritrovarmi seriamente IMPLANTATO dalle alterazioni e dalle intenzioni contrarie di David Miscavige. Avendo osservato tutti gli errori, i pasticci, le alterazioni e violazioni della tech ai bassi livelli, non oso immaginare quali PERVERSIONI  potrei trovare nei materiali che si trovano lassù in cima.

Se ci fosse ancora RON sulle linee più importanti della Chiesa di Scientology non avrei alcun timore e sono convinto che tutto ciò a cui stiamo assistendo da anni non sarebbe mai potuto succedere. Non ce ne sarebbe stata la possibilità e sono altresì convinto che Scientology avrebbe già superato da tempo il suo punto di FORTUNA-ROVINA e tutti coloro che in questo momento sono lì a cercare un sistema per portarsi sui livelli OT, sarebbero a quest’ora già a quel livello, sicuri di aver ottenuto tutto ciò che Ron ha sempre promesso.

Ma purtroppo RON non è più tra noi, e non è VERO che David Miscavige sia l’erede da lui designato. Andatevi a leggere il TESTAMENTO di Ron sul Blog e capirete fino a che punto siamo stati tratti in inganno da D.Miscavige e dal management che si trovava a quel tempo sulle linee di comando all’insaputa dello stesso Ron, seriamente impegnato a risolvere ben altri problemi.

Per finire, se voi volete rischiare fare pure. Mi auguro però che sia per vostra ed esclusiva scelta.

In ogni caso non posso non rinnovarvi l’invito a visitare il blog degli Indipendenti dove avrete modo di scoprire la VERITA’ che sta dietro alle BUGIE. Dopodichè sarà solo una questione di CONFRONTO.

“A BUON INTENDITOR POCHE PAROLE!”

                                                                                                                        GRAZIE

                                                                                                                  DAVIDE SUCCI

Advertisements
31 commenti leave one →
  1. Mirko permalink
    8 maggio 2011 11:12 PM

    Bravo Davide, hai fatto una esatta fotografia della situazione… (più che una foto è meglio dire “un filmato”). Sei stato in gamba e dedicato.

    L’Org di Pd, poverina, era un pò che pareva destinata ad un evidente declino .

    I loro sogni di Org Ideale gli hanno fatto perdere di vista la produzione e la razionalità di una quotidiana e sana gestione.

    La priorità nelle Org è da anni “raccogliere denaro”, in tutti i modi e in tutte le forme, e questo li ha fatti diventare dei parassiti mendicanti che trovano più facile fare l’elemosina (per milioni di €) anzichè produrre un prodotto.

    Naturalmente questo insano standard operativo, li ha fatti finiti in un vortice da condizione etica bassa… bassissima : “premiare statistiche basse produce statistiche ancora più basse”. Come ben ha evidenziato la relazione di Davide, le statistiche sono infatti crollate.

    Ma c’è anche un’altro aspetto che viene creato da questa continua “raccolta fondi” (che come detto, è più corretto chiamarla, “raccolta elemosina” : tipica attività dei barboni, e delle chiese fallite) , spesso messo in secondo piano: la creazione di un mostruso fuori scambio.

    Dare molto in cambio di niente, anzi peggio, in cambio di caduta del livello dei servizi e delle statistiche… (cosa causata dal pagare “nonostante statistiche basse”… anzi più erano basse più chiedevano denaro “per alzarle”. Non me sto inventato, mi è stato proprio detto così: “serve pagare in fretta l’Org Ideale per recuperare le statistiche in calo”.) , lascia degli strascichi (rotture di ARC e perdita di “Presenza etica”) mostruosi.

    Va bene donare qualcosa ogni tanto, ma dare cifre mostruose e poi vedere lo scopo addirittura allontanarsi… beh, crea un bel giramento di cogli… .

    Ma non solo, dopo che hai finito i soldi, ma te ne chiedono ancora e ancora e ancora, ma tu non puoi più darne… , finisci con l’essere trattato da pezzente: “che non fiorisce e prospera come scientologo abile” (spesso l’ho visto succedere)… beh, tutto ciò ti fa sentire la vittima di un furto, o forse ancora peggio.

    DM: va a fare in c…

    Di nuovo complimenti a Davide per il suo importante e filippico lavoro.
    Mirko

  2. marsiglia omar permalink
    8 maggio 2011 11:47 PM

    Veramente una esposizione stupefacente a cui è difficile replicare!
    Complimenti a Davide per la stesura e fiducioso alcuni scientologyst con questa analisi, aprano i loro occhi e facciano obnosi su quel che stà succedendo!
    Bravo Davide!
    Omar

    • spartacus permalink
      9 maggio 2011 11:17 PM

      Ok Omar,
      facciamola finita coi complimenti. Dimmi cosa devo portarti su al nostro prossimo event….oppssss, chiedo scusa a tutti se mi è scappato, volevo dire alla nostra prossima GRANDE FESTA DEGLI INDY!

      Un saluto a tutti

      SP..artacus

  3. Kociss permalink
    8 maggio 2011 11:47 PM

    Il degrado dell’org di Padova è talmente a buon punto che tempo fa hanno beccato un reg, felicemente sposato, che si scopava una studentessa in classe dopo l’orario di studio, così tanto per fare un ripasso su qualche particolare doingness. Oppure l’ufficiale di etica che “suggerisce” a tizia di mollare Caio, magari con figli, per mettersi con Sempronio perchè un OT di livello più elevato, con il risultato di distruggere intere famiglie. Oppure la girandola, da far impallidire Beautyfull, di fidanzamenti/sfidanzamenti della durata di poche ore tra gli staff, tanto da far sbottare l’ED durante un meeting dello staff per richiamare all’ordine. Oppure di pubblic facoltosi che vanno a puttane ma siccome sono dei buoni donatori, che gli vuoi fare ? L’etica è leggera per gli up stat, giusto ? Oppure di quell’OT super abile che inventa un progetto immobiliare faraonico, chiede soldi a parecchi “uomini d’affari” scientologi per partecipare ai fenomenali dividendi futuri senza avere prima le autorizzazioni territoriali, con il rischio concreto che gli sventurati finanziatori si troveranno con un bel pugno di mosche, si perchè buona parte dei soldi sono stati nel frattempo spesi per la IAS/Ideal Orgs. Nemmeno le tribù africane sono così sprovvedute nelle finanze, altro che tech amministrativa, questa è tech dei cialtroni !

    Penso bene che al povero ED in questo contesto, con l’aggiunta della folle pressione di un folle management ( volevo di DM, tanto il mangement non esiste più) gli viene il cancro…

    O c…zo, scusate, ho detto dell’entheta, non dovevo…Perchè se vai a chiedere a qualcuno del comitato OT, cioè a qualcuno che “sa” come sta l’ED questo ti dice” Guarda, meglio di no, è una cosa entheta”

    Ma tutto va bene, c’è un espansione senza precedenti, la psichiatria è sconfitta e fra poco cominceremo ad audire anche i gatti perchè orami quasi tutti i padovani sono sul ponte.

    Mamma mia com siamo ridotti

    • Cleopatra permalink
      10 maggio 2011 9:59 PM

      Non per essere cririca…………….ma puoi essere meno volgare?
      Tutte le parolaccie che hai usato hanno sinonimi non volgari.
      Grazie!
      Ciao splendidi!!!!
      Cleo

  4. mr xy permalink
    9 maggio 2011 9:54 AM

    Bravo Davide, sei stato veramente chiaro, molte delle cose che hai scritto le avevo viste anch’io, ma non sarei stato capace di esporle così bene come hai fatto tu. Spero di evere modo di incontrarti presto.

    • spartacus permalink
      9 maggio 2011 11:10 PM

      Caro/a MR XY

      Anch’io vorrei conoscerti meglio.
      E’ possibile?

      Spartacus

  5. Tiziano Marzotto permalink
    9 maggio 2011 2:12 PM

    Davide, la tua analisi rispecchia la realtà, solo che questi dati dovrebbero leggerli sopratutto gli scientologi dell’area che ancora frequentano l’org. Purtroppo è difficile che vengano proprio in questo blog a leggerli…

    • spartacus permalink
      9 maggio 2011 11:08 PM

      Tiziano,
      le voci corrono, la gente bisbiglia. Non dubitare che a Pd c’è tanta gente che è su DUBBIO.
      Vedrai…ne succederanno delle belle nei prossimi mesi.
      Tempo al tempo.

      Un abbraccio
      Spartacus

  6. Orlando Furioso permalink
    9 maggio 2011 4:56 PM

    Ciao Spartacus.
    Beh che aggiungere…..mi dispiace moltissimo per tutti quelli staff che sono usciti da quell’org dopo che magari si son fatti un mazzo così x tanti anni sperando di avere in cambio quella LIBERTA’ tanto promessa.
    E’ UNA VERGOGNA!!!
    Mi piacerebbe veramente tanto che un giorno qualche executive magari proprio dell’org di Padova si svegliassero e decidessero di dire NO….ORA BASTA…e si riprendessero tutta la loro organizzazione dichiarandosi INDIPENDENTE dalla chiesa di SCN.
    Che bello sarebbe,e poi dopo di loro tutto lo staff e tutto il pubblico,che ritorna sulle linee di una PRIMA ORG INDIPENDENTE che applica totalmente la tech standard di LRH(togliamo l’insegna CHIESA di SCN PERO’ EH??:-))
    Non sarebbe bello?
    Secondo me si,e quella sicuramente sarebbe una gran bella ORG IDEALE!!!
    Ci sono tantissime persone di buona volontà nella lista che ha fatto Spartacus,anzi direi tutte e senza generalizzare e si meriterebbero proprio come pure tutto il pubblico,di avere il giusto scambio 4 per tutto ciò che è stato fatto,poi così non tutto andrebbe perduto no??
    ML a tutti gli indi

  7. Renata Lugli permalink
    9 maggio 2011 6:13 PM

    Gli Staff di Padova Org hanno ricevuto un tradimento in più rispetto gli altri: una volta raggiunta la grandezza della vecchia S. Hill, non hanno potuto raggiungere quel sogno sognato da chissà quanto tempo, quello di andare OT con gli Universe Corp, i quali non sono mai arrivati, come promesso.
    Anche questa è stata una grande pecca della CofS per ciò che riguarda il supportare gli staff ad andare a OT e questo anche per quelli delle AO che hanno internamente tutta la struttura per farlo.
    Io per esempio, che ho fatto tutto il ponte a Flag, ho osservato che, escluso qualche mosca bianca o quelli che si sono arruolati che erano già OT, i SOm di questa Org sono rimasti molto bassi sul ponte.
    Mio figlio Flavio è uno di questi: si è arruolato a Flag che era già Clear ed ora, dopo 14 anni è ancora Clear, ma con i gradi fatti tre volte, il Purif due, interminabili liste di riparazione ed in compenso tanti di quei sec checking da avere il numero dei suoi folder superiore al mio. Ma ora probabilmente avrà avuto “in premio” i suoi Livelli OT come scambio per aver collaborato con OSA Int a spiare i suoi genitori, è probabile che gli abbiano promesso proprio questo per “chiuderlo”.

  8. LIBERO permalink
    9 maggio 2011 6:17 PM

    Caro Orlando, mascherati ci sono tali interessi da proteggere che la tua è pura utopia.
    Sarebbe veramente un sogno ma purtroppo il Nano è un tipo senza alcun scrupolo…
    Sa dove andare a parare…
    Quale che sia il suo gioco lo scopriremo nei prossimi anni ma sicuramente è sporco e mirato ad interessi personali ect… non pro Scientology-st.
    Non gli frega niente di te e ne del resto del PIANETA, NIENTE! MA ASSOLUTAMENTE NIENTE!!!
    E’ un delinquente, truffatore e cialtrone. Non so come altro spiegarti…
    La cosa da fare è crescere di numero e un domani creare un gruppo e poi Org. Noi ci arriveremo la Chiesa è gia finita! Scusa ma è la verità

    • Orlando Furioso permalink
      9 maggio 2011 11:25 PM

      Già….è la verità!!
      Dura da digerire ma andiamo avanti e postuliamo positivo x gli anni a venire.
      ML

  9. Giovanni Servalli permalink
    9 maggio 2011 9:45 PM

    grazie Davide per il bellissimo scritto esposto in modo encomiabile.Possa far aprire gli occhi a tantissimi Scientology. Con ARC Giovanni

  10. spartacus permalink
    9 maggio 2011 9:50 PM

    Ciao,
    già, questa è la situazione purtroppo e sarebbe buono sapere cosa succede anche nelle altre org. Mi auguro veramente che qualcuno possa fare tesoro di quello che stiamo comunicando qui.

    Quello che ha da offrire questo blog è soltanto questo: VERITA’. E allora ecco una citazione su questa cosa così esoterica:

    “LA VERITA’ ATTRAVERSA SEMPRE TRE FASI:

    NELLA PRIMA VIENE RIDICOLIZZATA,

    NELLA SECONDA VIENE OSTACOLATA E

    NELLA TERZA…VIENE ACCETTATA COME COSA OVVIA!”

    Arthur Shopenhauer

    SPARTACUS

  11. spartacus permalink
    9 maggio 2011 11:12 PM

    Ma dov’è finito Diogene?
    Fatti sentire. Sei un mito e non vedo l’ora di avere la tua massa.
    Ciao a tutti

    SPARTACUS

    • Diogene permalink
      10 maggio 2011 12:57 AM

      Diogene non finisce mai…Giove permettendo…

      Ho digerito con gusto la tua esposizione dei datidifatto e vedo che dai tizzoni ancora ardenti si eleva odor d’incenso dedicato a Ron… nonchè sprezzanti scintille divinatorie all’indirizzo dei pugnaci padovani arroccati in difesa di sconquassate mura ideali…zzate…

      Armato di penna e calamaro, Spartacus, sei irrefrenabile… vai così, che ci sai fare…

      Ho molto apprezzato la stoccata finale, dove butti lì con non-chalance un “a buon intenditor poche parole”…. dopo che li hai tramortiti con dodici pagine di testo…

      Non è acqua…

      • spartacus permalink
        10 maggio 2011 9:01 PM

        Diogene,
        che dire? Mi illumini d’immenso!
        ARC
        SP…ARTACUS

        • Diogene permalink
          11 maggio 2011 12:18 AM

          Lo sai che ho il brevetto… del lanternino…

          Ergo…

          Un immenso illuminante saluto… ciao!

          (Sicuramente da buon riminese tieni scorte di crema antisolare…:))

  12. G. Bonzani permalink
    10 maggio 2011 8:40 AM

    E bravo Spartacus! Complimenti per la tua esposizione dei fatti. Quello che dici è inconfutabile e per non credere che sia tutto vero, bisogna essere implantatati mica da ridere. Mi chiedo come sia possibile, anche senza andare su internet ma con la semplice osservazione, negare tutte queste evidenze. Provo una grande pena per quei poveri staff e pubblic che ancora seguono le direttive dell’Sp.
    Parola della medaglia di bronzo nella corsa per le dichiarazioni Sp.
    Giovanni

  13. sofia peotta permalink
    10 maggio 2011 12:31 PM

    Bravo Davide! Ti ho conosciuto di persona all’Org di Padova e devo dire che hai fatto proprio una buona recensione!! La lista degi staff usciti, di cui faccio parte, è davvero spaventosa….non immaginavo di essermi persa tante uscite dopo il 2009..spero di vederti al prossimo “indipendent-meeting” 🙂 ..a presto!

  14. Shila permalink
    11 maggio 2011 6:33 PM

    Evvai Spartacus…..la luce del sole disinfetta….

  15. Klug permalink
    19 maggio 2011 4:09 PM

    Io vengo dall’org di pordenone e deve dire che la situazione non è molto diversa.
    I miei genitori hanno donato centinaia di migliaia di Euro e quando i sono trovati in difficoltà venivano quasi discriminati o trattati come persone di poco conto o scarsa rettitudine.
    Amo la mia religione e tengo molto anche a diversi staff sul quale ho fatto affidamento.
    Ed a causa di nostra mancanza di responsabilità e loro un nano malefico ha distrutto quanto costruito in precedenza. Ricordo ancora quando io e mio padre partivamo alle 7 di sera per lavorare in org e portarla a quello che ora ( stabile ideale, perchè di org ideale c’è davvero poco) e tornavamo a casa alle 7.30 di mattina del giorno dopo.
    Realmente sono molto affezionato alla mia org ma nell’ultimo periodo ero quasi ansioso ad andarci, richieste di fondi, materiali da comprare ecc.
    Far svegliare gli staff è molto difficile in quanto hanno una risposta “ragionevole” per ogni azione compiuta dal managment come la costruzione di uno stabile di proporzioni cattedrali nei pressi di Roma.
    Oltre a ciò , non vorrei sembrare troppo critico discriminante, ma l’ OTL è mai stato realmente SeaOrg? Se gli standard di Flag sono quelli più alti, perchè il prodotto zero a Milano è differente da quello della Florida? Per quale motivo? La tech non la stessa in tutto l’universo? La seaorg non è la stessa in ogni luogo?
    Scientology è l’unica vera fonte e leggere le parole di Ron porta sempre sanità e capacità assopite dal tempo. A presto. Klug

    • Diogene permalink
      23 maggio 2011 3:16 PM

      Klug, hai un bellissimo riferimento nel tuo pseudonimo…

      Dal dizionario tedesco.KLUG = prudente, saggio, accorto…
      … e si sente…

  16. Klug permalink
    24 maggio 2011 9:47 AM

    Grazie 🙂 ma in verità è solo il mio soprannome in compagnia, me lo hanno assegnato prendendolo da un vecchio cartone animato 🙂 cmq grazie, quando sarò famoso userò quel significato 🙂 Grazie ancora. A presto 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...