Skip to content

CORREVA L’ANNO 1974

30 novembre 2010

Non essendo in possesso di una elevata capacità narrativa e vista la mia veneranda età, che a volta crea solchi imprevedibili nella mia labile memoria, ho preferito chiedere ad un’amica, che si firmerà come “L’Oracolo” (ogni riferimento a The Matrix è puramente casuale) di delineare per noi le fasi salienti di quel passato di Scientology all’Italiana che certamente sarà estremamente interessante per ognuno di noi conoscere. Sapendo che là fuori molti hanno sperimentato le stesse situazioni forse da angolazioni diverse, e sapendo inoltre che anche l’Oracolo non è oramai più ventenne, chi avesse notizie e aneddotti potrà senz’altro intervinire. Per ora buona lettura.

CAMILLO BENZ

MILAN L’E’ UN GRAN MILAN

Era una serata piovosa, tipica serata autunnale milanese del ’74, umida e triste. Tornare all’org non era esattamente la cosa che avrei preferito fare, anche perchè sapevo già cosa mi sarei dovuto sorbire. Nel frattempo l’Ufficiale in Comando si era ritirato nel suo comodo ufficio al 2° piano di Via Cavallotti al 13 ed avrebbe seguito lo stesso rituale che ogni sera lo trasformava da Direttore piacente, dal linguaggio forbito dell’Istituto Italiano di Tecnologie Applicate, nell’impavido Ufficiale della Sea Org nella sua impeccabile uniforme che giusto un anno prima gli avevano fornito a Copenaghen. L’ordine di Missione lo aveva ricevuto direttamente sull’ Apollo, la nave ammiraglia. Fu Kerry Gleeson che aveva dato a lui e ad Ugo Ferrando quest’ordine; così la missione era stata lanciata, la città scelta, che in un primo tempo doveva essere Roma ma poi decisero per Milano . La facciata doveva essere quella di un innocuo istituto privato dove venivano insegnate tecniche di comunicazione, ma in realtà era un’operazione della Sea Org atta a piantare il seme di Dianetics e Scientology in Italia. Veramente il seme era già stato gettato anni prima nel fertile terreno delle colline bresciane, dove un gruppo di musicanti aveva saputo che il complesso inglese “Incredible String Band” seguivano gli insegnamenti di un certo Hubbard e di una nuova filosofia dal nome strano ….  Scientology, ma a questo è meglio dedicare un capitolo a parte. Tornando all’Ufficiale in Comando, la cosa strana in lui era che si truccava, ai più la cosa era sfuggita, ma non ad una donna. Gli occhi erano contornati di un nero innaturale e le ciglia troppo folte, il contrasto era ideale per far risaltare quel cappello bianco da Ufficiale della Marina con al centro le foglie d’alloro e la stella che le sovrastava. Dopo aver religiosamente messo sotto chiave Volumi Verdi e Volumi Rossi in modo che nessuno potesse averne l’accesso tranne lui, con un passo da militare ogni sera alle 23:00 usciva dal suo ufficio ed imboccava il corridoio per raggiungere l’ultima stanza sulla destra dell’appartamento. Nel frattempo l’HCO Trino Tirale ci aveva riuniti e fatto sedere, ma anche per quella sera eravamo pronti a sorbirci una zuppa infinita di cose senza senso che nessuno di noi capiva. La cosa che però capivamo molto bene era che non stava succedendo nulla nell’Istituto e, tranne forse qualche raro studente che era parente od amico di qualcuno di noi, a nessun altro sembrava interessare quella cosa chiamata Dianetica. Senza ombra di dubbio per quella dozzina di Staff, la vita non era semplice, ci si nutriva di pane ed entusiasmo, visto che la paga raramente superava le 3.000 lire a settimana. Quello era comunque sopportabile, perchè nessuno era interessato al denaro, ma solamente ad aiutare la gente ed a cambiare il mondo proprio adesso che, per “fede” o percezione della verità, avevamo trovato la “strada giusta”. Ma gli sproloqui di due ore tutte le sante sere erano diventati veramente insopportabili. All’appello però mancava lui il nostro mitico Supervisore del Corso Amir Geuron, alto, accenno di barba che ogni mattina si scolpiva in volto, Israeliano puro ma con un ottimo italiano, persona pulitissima quasi maniacale, che in classe ripuliva tutto quello che passava a 20 centimetri dalle sue mani. Fortunatamente lui non si doveva sorbire quelle due ore di strazio perchè da qualche mese era andato a Saint Hill in addestramento, visto che lui parlava benissimo l’inglese e quindi era il candidato ideale per diventare auditor e C/S addestrato. Noi non sapevamo ancora esattamente cosa volesse dire tecnicamente, ma sapevamo che era un avanzamento positivo, che presto sarebbe tornato e la classe, che ora era gestita dall’ Ufficiale in Comando, sarebbe forse tornata a vivere. Giuliano Monaco, il nostro “amato” CO, intanto sostituiva Amir in Classe per quel periodo di Addestramento e le cose erano diventate troppo serie. Già la “vastità” dei corsi disponibili andava al di là della nostra comprensione …….  i coniugi Papetti (traduttori) avevano tradotto fino a quel tempo solo il C1 ed il C2 ovvero Corso di Comunicazione 1, TR da o a 4, e Corso di Comunicazione 2, TR da6 a 9 ed inoltre il mitico BSM, Basic Study Manual. Il corso “avanzato”, La Scala del Tono, era da tempo in cantiere ma i coniugi Papetti avevano rallentato la produzione dopo la fuga di “Logan” cioè di Ugo Ferrando il quale se ne era tornato a Brescia…….

Ma un bel giorno ecco che, raggiante e bello come il sole, torna Amir! E non solo, riporta da Saint Hill un ordine per Giuliano di andare là in addestramento per qualche mese, perchè Susan Hasselberger, l’allora Guardian’s Office Europe, aveva richiesto la sua presenza e da tempo ormai….. anche un altro giovane Gabriele Segalla si stava addestrando per diventare il Guardian in Italia.

Che dire, nessuno di noi avrebbe sentito la mancanza di Giuliano…. e così Amir lo sostituisce prendendo subito possesso del suo ufficio temporaneamente iniziando così a guidare quell’armata brancaleone verso il successo.

L’ORACOLO

Annunci
13 commenti leave one →
  1. calla permalink
    30 novembre 2010 2:20 PM

    …DIO !!!!!! grandissima emozione … intanto che vi sto scrivendo le lacrime mi stanno scendendo per la gioia di risentire quei nomi ..Trino Tirale a lui un bacio infinito … Gabriele Segalla che ha avuto con me un’infinita pazienza …. spero che il racconto continui con Pier Paderni il test lo feci con lui( io lavoravo in una ditta ditta di fronte e vedevo fare i tr’s e dicevo” ma quelli sono matti!!!”) e mi disse esattamente come mi sentivo e che avrei potuto andarcene fuori!!!!….. e poi la dolcissima Rossella Tirale .. Pippo Polara … Valeria Andreini (se non sbaglio il cognome _ SCUSATE PER TUTTO QUESTO TEMPO HO DOVUTO DIMENTICARMI DI SCN – Ero stata dichiarata e non lo sapevo anche se lo immaginavo!!!!) il primo grande auditor Marco Rota…
    Mariano… le sorelle Gavazzi …Manenti .. Gavino … Marconi.. Borsari…. la donna che io poi andai a sostituire come Dir Tresury(lì mi hanno odiato in tanti per i miei NO! ) perchè lei ebbe un figlio…suo marito o compagno ..Sheirley Kirby Smith ..il grande ORSO…Oddio !!!! grandissima emosion … Scusate chi mi sono dimenticata … Vi amo tutti Silvia Chiari !

  2. gargamella permalink
    30 novembre 2010 3:03 PM

    …..Ricordo ancora i pranzi in latteria, vicino all’org. Un uovo al tegamino con il pane, era ciò che ci si poteva permettere con la paga settimanale. Condito con l’entusiasmo di quel tempo era buonissimo!
    Fantastico
    Gargamella

  3. benedetta permalink
    30 novembre 2010 3:16 PM

    anch’io c’ero……in prima linea

  4. AlessandroMagno permalink
    30 novembre 2010 3:40 PM

    Viste le nostre statitische su potere,mi sento un pò giù per quelli di OSA…bhè visto che si parla di ricordi vi posto questo,chissà che che i seguaci di GNOMOCOP la ascoltino si tirino sù di morale!!!ahahahahahahah……HOLAAAAA!!!!!

    • Jenkins permalink
      30 novembre 2010 9:05 PM

      ahah 🙂 sempre grande…

      ciao a tutti, grazie di queste storie affascinanti, sanno di leggenda e sono ‘epiche’ direi, tanto da risvegliare la beingness da ‘eroe’ che c’è in ognuno di noi… che ne dite Scientologist di ieri e di oggi, tra non molto ci organizziamo e rovesciamo il nano dal suo scranno usurpato???

      un abbraccio Jenkins

  5. Soltan permalink
    30 novembre 2010 4:28 PM

    Pezzi di puzzle si stanno incastrando….
    Tanta tanta ARC

  6. Gargamella permalink
    30 novembre 2010 5:54 PM

    Ueh!
    Ma quanta bella gente dei tempi pionieristi si incontra sull’indipendologo!
    Attento nanetto, lo spirito indomito di chi ha aperto l’Italia è ancora qui, rinforzato da una maggior consapevolezza e sostenuto dall’ardore delle nuove generazioni di scientologi che hanno smascherato i tuoi sporchi trucchetti.
    Noi siamo qui, come dice la canzone dei Simple Minds, “Alive and kicking” (vivi e vegeti )
    e ti faremo un c…. così!

    Gargamella

  7. ksw1 permalink
    1 dicembre 2010 12:06 PM

    Eh gia’,erano proprio dei bei tempi….e poi lo spirito ribelle era in tutti noi……finche’ a suon di “tu voi’ fa’ l’amerigano…..” si intrapresero lunghi viaggi…..
    ksw1

  8. Jettero Heller permalink
    1 dicembre 2010 12:54 PM

    La mia prima pay: 3.500 lire!
    Pionieri si nasce!
    Io preferisco LRH
    8)

    • ksw1 permalink
      1 dicembre 2010 9:52 PM

      UNA COSA E’ CERTA,NEL 1974 LA PAY ERA PIU’ ALTA DI ADESSO !!!!! 3.500 LIRE SONO CIRCA 1,80 EURO……. CIOE’ DI PIU’ DELLA MEDIA NAZIONALE DEGLI STAFF CHE SI FANNO UN CULO COSI’ PER IL PIU’ GRANDE SCOPO,MA PECCATO CHE STANNO VENENDO INC……LATI SENZA VASELINA MA PIUTTOSTO CON SABBIA FINE. KSW1

  9. poseidone permalink
    2 dicembre 2010 9:32 AM

    e’ possibile avere un recapito mail privato?

    ARC
    Poseidone

  10. Martini permalink
    4 dicembre 2010 7:12 PM

    Grazie a Camillo e all'”Oracolo”. Vi prego di continuare con i vostri racconti, che hanno grande rilevanza storica per la nascita e lo sviluppo di Scientology in Italia. Questo “spaccato di vita vissuta” non è mai stato raccontato prima. Sembra sempre tutto “piovuto dal cielo”, mentre invece dietro ci sono state persone in carne ed ossa, animate da grande entusiasmo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...