Skip to content

UNA NUOVA ERA DEL MANAGEMENT

25 novembre 2010

Eccovi il Capitolo 8 del Libro di Amy Scobee “Abusi alla Cima”: Una Nuova Era del Management. Amy è una cara amica ed ha saputo evidenziare, con il suo libro, quale veramente fosse l’aria che si respirava ad INT. Buona lettura.

MAX ZINI

Shelly Miscavige mi informò che avevo raggiunto la condizione di “potere” come WDC CC (ndt Watchdog Commitee Celebrity Center), che è la più alta condizione di etica che possa essere raggiunta nella chiesa. Mi disse che mi voleva trasferire ad un’altra posizione in modo che avessi potuto costruire ogni organizzazione allo stesso modo in cui avevo costruito il Celebrity Center International.

Finii con l’assumere il comando di vari settori mentre continuavo a mantenere anche la posizione di WDC CC. Mi venne anche assegnata la  responsabilità per tutte le organizzazioni di Servizi della Sea Organization, oltre a 170 chiese non della Sea Org e quindi di livello inferiore. La dicitura sulla targhetta che indossavo diceva “WDC SO/SNC/CC” visto che ero responsabile per tutte le organizzazioni della Sea Org  che davano servizi, tutte le Chiese ed ogni Celebrity Center a livello internazionale. Venni anche nominata “Vice Ufficiale in Comado” del CMO INT e “In Carica per le Evoluzioni nei Canali di Comando”. Quest’ultima posizione consumava più che una qualsiasi altra funzione da eseguire a tempo pieno e divorava quasi il 100% della mia attenzione – come pure l’attenzione della maggioranza dei top executive della chiesa per tutto il 1995.

Non mi dimenticherò mai il giorno in cui venne scoperto che “la più grande Chiesa di Scientology con il più alto grado di espansione del mondo” aveva in realtà falsificato le proprie statistiche al management da anni. Questa era la Chiesa di Scientology di Amburgo, in Germania – l’organizzazione che David Miscavige aveva personalmente ispezionato ed alla quale aveva riconosciuto ufficialmente l'”APPROVAZIONE di “RTC”  per i suoi standard di eccellenza, titolo molto prestigioso  al quale mirano tutte le organizzazioni ma che per ottenerlo devono soddisfare requisiti molto rigidi. I rapporti falsi vennero scoperti quando il suo Direttore Esecutivo, Wiebke Hansen, venne sottoposto ad un confessional perchè si stava comportando in maniera strana quando venne a Clearwater all’inizio del 1995 per ricevere un’altra premiazione.

Subito dopo aver appreso questa informazione, Miscavige diede a Wiebke la scelta o di essere espulsa in disgrazia dalla Chiesa di Scientology o che doveva immediatamente entrare nella Sea Org e faro rapporto al Rehabilitation Project Force alla Base di Int.

Wiebke scelse l’RPF e non volle nemmeno tornare in Germania per informare la sua famiglia o per prendere degli oggetti personali. Wiebke venne portata all’RPF su ad “Happy Valley”.

Miscavige disse a Marc Yager (che era con lui a Clearwater in quel periodo) che Yager stesso sarebbe dovuto andare ad Amburgo e prendere il comando dell’organizzazione come Direttore Esecutivo sino a che sarebbe stato sostituito da un altro team di comando della Sea Org. L’ordine che Yager doveva eseguire era “fai salire le statistiche” – in altre parole, qualsiasi fossero state le statistiche che erano state riportate falsamente, quelle dovevano ora essere raggiunte veramente. Visto che le statistiche erano veramente gonfiate, la cosa avrebbe richiesto molto sforzo.

Sentii che Miscavige stava spedendo Yager in Germania come punizione per aver fallito di individuare e maneggiare in precedenza quei rapporti falsi. Miscavige era molto divertito della cosa e del concetto che Yager avrebbe anche potuto essere preso a calci là perchè aveva l’aspetto di un Ebreo. Deve essere notato che esistevano parecchi livelli di comando al di sotto della posizione che manteneva Yager al tempo come Presidente del WDC, che erano responsabili del management di Amburgo.

Yager andò in Germania con un team di executive di Int per maneggiare le linee delle finanze, delle iscrizioni (entrate di denaro) e relazioni pubbliche e situazioni legali (OSA). Nel frattempo un team di executive della Sea Org veniva messo insieme in modo che Yager e compagnia potessero fare poi ritorno ad Int.

Mentre Yager era in Germania, Miscavige fece in modo che i top Executive del CMO Int intraprendessero un progetto per posizionare executive “di fiducia” come incaricati di ogni posizione di comando nel mondo – persone che fossero leali a Miscavige, e che avrebbero ricevuto un briefing direttamente da lui ad Int.

Allo stesso tempo, tutte le linee di comando delle organizzazioni di Scientology dovevano essere riviste e modificate in modo da snellire il management da cima a fondo.

Quella evoluzione divenne la mia occupazione a tempo pieno per i successivi mesi. Ogni nomina del personale doveva essere approvata da Miscavige, ogni diagramma, schema di flusso o  pubblicazione relativa ad i canali di comando doveva essere autorizzata da Miscavige.

Tenemmo ore su ore di incontri con tutti i top executive della chiesa. Ci vollero parecchi mesi con proposte che andavano avanti ed indietro, fiumi di rigetti, conversazioni infuocate e costanti lavate di capo per non essere in grado di fare le cose giuste, che poi richiedevano a Miscavige di scavalcare tutti e scrivere lui stesso le pubblicazioni.

Detto questo, la cosa finì con un dozzina di faldoni contenenti pubblicazioni che riguardavano ogni settore del management e che spiegavano tutta la nuova struttura della chiesa con spiegazioni dettagliate di ogni linea e di ogni funzione che doveva essere eseguita.

Insieme a tutto questo, 87 persone erano state selezionate ed avevano ricevuto l’approvazione per diventare i nuovi team di comando per i vari continenti. Li avevo fatti passare tutti attraverso tutte le verifiche di sicurezza e l’approvazione per venire alla Base di Int dove vennero tutti tenuti insieme nello stesso posto. Vennero raggruppati nei loro relativi team continentali e si addestrarono su tutte le nuove pubblicazioni mano mano che le stesse venivano completate e rilasciate.

Miscavige  mi informò che anche io sarei stata mandata con loro per mettere in vigore questa “Nuova Era del Management”. Dovevo diventare l’Ufficiale in Comando dell’Unità Esterna del CMO INT a Los Angeles. Mi ordinò di trovarmi un rimpiazzo per ogni posizione che stavo mantenendo nel WDC in modo che potessi partire.

In mezzo a questa evoluzione, Yager tornò ad Int. Io lo informai su ogni cosa che era accaduta in sua assenza e la situazione relativa ai team di comando che erano in addestramento. Dopo pochi giorni da quando Yager era tornato ricevetti una strana telefonata da Shelly Miscavige. Mi chiese come mai io non avessi preso posto come Ufficiale in Comando del CMO Internazionale.

Rimasi allibita, non sapevo nemmeno cosa rispondere a quella domanda. Io pensavo che Yager fosse molto più qualificato per occupare la posizione di CO CMO INT e Presidente del WDC di quanto non lo fossi io. Yager era stato su quel posto da più di dieci anni ormai, aveva maneggiato tutte le riserve della Sea Org (sulle quali io conoscevo molto poco) e come ragazzino, aveva lavorato direttamente sotto L. Ron Hubbard come suo messenger personale.

Andai da Yager e gli parlai della telefonata e gli suggerii di intraprendere immediatamente qualsiasi azione avesse ritenuto opportuna per risolvere la situazione in modo da poter essere di nuovo considerato un executive su cui poter avere fiducia. Yager minimizzò la cosa come se già l’avesse sentita da Miscavige mille volte.

Nella settimana successiva, Yager era raramente presente nell’org perchè era sotto investigazione intensiva da parte di RTC. Poi un pomeriggio, alcuni dei top executive di Int (inclusa io ed un altro membro del WDC, Mark Ingber) venimmo chiamati per avere un meeting con Miscavige. In quel meeting venimmo informati in relazione a ciò che era emerso nei confessional di Yager. Miscavige ci disse che Yager era una vera Persona Soppressiva che aveva lavorato per distruggerlo di nascosto. Asserì come Yager fosse stato responsabile per tutta una serie infinita di crimini, che aveva moltissimi scopi malvagi e che ora veniva rimosso.

Venimmo istruiti che dovevamo decidere tra di noi chi avrebbe assunto la carica di CO CMO Int. Visto che io sarei andata con i team di comando e che Mark Ingber aveva già tenuto quella posizione nel passato, Ingber venne scelto.

Dopo alcune settimane di briefing intensi da parte di Miscavige che spiegava cosa lui voleva che ogni team ottenesse nelle loro aree continentali, tutti noi partimmo per le destinazioni che ci erano state assegnate.

Il mio team andò a Los Angeles. Io divenni l’Ufficiale in Comando dell’Unità Esterna del CMO Int (CMO IXU), responsabile per eseguire lì gli ordini che arrivavano dal CO CMO INT / Presidente del WDC. Io arrivai con l’Ufficiale in Comando del Falg Bureau e molti altri executive del management. Non appena arrivammo, iniziammo subito la riorganizzazione di quel settore.

Il nostro primo compito fu quello di mettere in atto il nuovo diagramma organizzativo ed i posti relativi. Ma, non appena fu tutto in ordine ed iniziammo a fare esercizi con lo staff sulle loro nuove funzioni, arrivarono ordini contrari da Miscavige.

David Miscavige aveva ideato un “modo nuovo e migliore” per addestrare i Scientologist e noi dovevamo attivare ogni membro dello staff che si trovava nell’edificio per preparare i materiali per il rilascio della cosa in tutte le principali lingue, entro il 9 di Maggio del 1996. Quella era un progetto enorme. Per il mese successivo non dormimmo quasi mai. Per completare in tempo i materiali, trasformammo un intero edificio sulla Hollywood Boulevard in una unità centrale per le traduzioni, facemmo arrivare persone da ogni continente e arrangiammo turni in modo che il lavoro procedesse 24 ore su 24 da parte dei traduttori, verificatori di bozze e stampatori. Era un manicomio. Tirammo dentro ogni persona esistente nel management per realizzare questo progetto, ad esclusione solamente di qualche cuoco che mantenesse le postazioni.

Noi in realtà distruggemmo la forma organizzativa che eravamo stati mandati a creare.

Gruppi di “attuazione” arrivarono da RTC per assicurarsi che la cosa venisse eseguita. Le persone dormivano sotto le scrivanie, facevano pause pranzo di dieci minuti, e lavoravano come pazzi per raggiungere gli obiettivi assegnati.

Anche se con estrema difficoltà, riuscimmo a farcela. Poi utilizzammo parecchie settimane per ripulire il crollo organizzativo che era stato generato e per ristabilire l’organizzazione.

Nel frattempo a mio marito venne assegnata la posizione di Ufficiale Comandante di tutte le organizzazioni del Ovest degli U.S.A.. Una di queste organizzazioni era responsabile per l’addestramento avanzato ai parrocchiani di tutti gli Stati Uniti. Jim venne invitato come ospite per parlare ad uno dei loro event, che si teneva sulla costa dell’Est. Non sapevo nulla di quell’event visto che ero occupata con i miei compiti.

In qualche modo la notizia che Jim avesse parlato a quell’event era arrivata a David Miscavige e lui era andato su tutte le furie. Ordinò ai suoi Rappresentanti di RTC di prendere Jim e me in macchina e di portarci immediatamente indietro alla Base di Int.

Non appena arrivammo, Jim venne scortato via da RTC ed io venni fatta sedere e mi fecero scrivere i miei “crimini”  per tre giorni, con Greg Wilhere il portaborse di David Miscavige, che raccoglieva le pagine che scrivevo non appena erano finite per portarle a David.

Non avevo nulla da scrivere, quindi buttai giù tutto quello che avevo mai confessato in tutta la mia vita.

Miscavige venne per vedermi e mi chiese se mi rendevo conto in quale casino mi ero ficcata. Io risposi “Sì Signore” (anche se  non avevo la minima idea del perchè fossi nei casini e non riuscivo nemmeno a capire come mai Jim lo fosse o che cosa lui avesse fatto di sbagliato). Miscavige scosse la testa e disse: “No, non lo sai!” Ordinò che mi fossero dati vestiti per fare lavori pesanti, mi mise sotto sorveglianza e mi fece mandare nell’area dello stagno dove venni assegnata a lavoro manuale. Venni tenuta là per due mesi.

Mio marito era stato spedito nel Rehabilitation Project Force. Non ci eravamo nemmeno detti ciao. Tutti i nostri effetti personali erano rimasti a Los Angeles.

Quando una persona è nell’RPF, non può avere nessun contatto con chi non sia in RPF, persino i suoi familiari stretti. Le uniche comunicazioni concesse sono per iscritto attraverso il vaglio della sicurezza.

Dopo due anni che non vedevo nè parlavo a Jim feci una petizione perchè mi fosse concesso di andare a trovarlo in modo da determinare se dovessimo rimanere sposati o meno. La nostra relazione era stata fortemente minata dal fatto di essere stati separati forzatamente così a lungo. Ci venne concesso di avere una breve conversazione e quindi mi portarono in macchina dove era l’RPF qualche miglio di distanza dalla Base di Int, posto che noi chiamavamo “La Valle della Felicità”.

Non appena vidi Jim, scoppiai in lacrime. Sapevo di voler rimanere sposata con lui e glielo dissi. Aspettai altri due anni prima di poterlo rivedere di nuovo. Ritornammo finalmente insieme nell’anno 2000.

Annunci
3 commenti leave one →
  1. Shila permalink
    26 novembre 2010 11:19 AM

    Ciao ragazzi
    scusate faccio una piccla correzione:
    Per le parole che iniziano con S+C ci vuole l’articolo ‘GLI’.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Articolo_%28grammatica%29#Articoli_determinativi
    Ciao ciao!

  2. jacob permalink
    26 novembre 2010 6:11 PM

    Questo senso di passare dalle stelle alle stalle in pochi secondi senza alcun motivo plausibile mi è familiare.. quando ero dentro quella diventava una paura con la quale si doveva imparare a convivere… la paura che il NULLA ti poteva distruggere .. un’eterna PTSness.

    Ad Int doveva essere una roba dieci volte peggio.
    Quanto capisco Amy.

    Quando penso a gente come lei, Ignazio, Rinder e tutti gli altri che hanno dedicato decenni per una nobile causa e poi hanno capito la verità, ho un grande senso di stima per il fatto che sono ancora in pista, dePTSsati ed hanno in realtà mantenuto e rinforzato il loro obiettivo primario senza compromessi con la propria integrità.. e lottano contro il mostro.

  3. Jenkins permalink
    28 novembre 2010 11:45 AM

    Un grande riconoscimento a chi sta traducendo questa parte, è veramente importante che questa testimonianza sia disponibile. Amy, che tu sia ancora in SCN o no, stai facendo un enorme servizio alla vera Scientology. Il tuo libro racconta le cose senza fronzoli o abbellimenti o ‘giudizi’ non necessari, in modo reale fa capire a chiunque legga di che pasta è fatto il tipo e come sia stato impossibile lavorare con una persona che ogni giorno drammatizza in modo evidente una caratteristica SP dopo l’altra.

    Ciao Jenkins

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...