Skip to content

LA VITTORIA FINALE

22 novembre 2010

Il motivo per cui la chiesa di Scientology stà crollando progressivamente è perchè i Sea Org member e Staff member hanno perso completamente il potere individuale e di gruppo diventando dei fantasmi e operando “per forza di inerzia”, loro non sono più un gruppo.

Quello che teneva lì e vivo il gruppo era lo scopo della libertà che ora è stato sostituito con un un falso scopo iniettato, quello dell’ “Intenzione Del Comando “. Questa condizione è stata creata perchè non hanno detto ” NO! Io non sono d’accordo ” per paura delle cattive conseguenze, perdendo in questo modo la propria integrità.

Comunque io penso che queste persone, stanno di fatto andando attraverso “un procedimento” che ad un certo punto andrà “flat” (def.diz.tec.) “quando l’episodio è scarico (flat) vuol dire che è stato liberato da tutte le cattive conseguenze per il prechiaro”. Questo “procedimento” vale in modo parallelo a tutti noi Indipendenti che non siamo ancora usciti allo scoperto per vari motivi conosciuti e che possiamo sintetizzare come “timore delle cattive conseguenze”.

Similmente anche noi stiamo andandoci attraverso fino al punto in cui il nostro livello di consapevolezza e integrità raggiungerà il punto di sentirsi “liberati da tutte le cattive conseguenze”, il che vuol dire che queste non avranno più nessun potere su di noi. Penso che solamente a questo punto, quando cioè la maggior parte di noi avrà raggiunto ciò, avremo la vittoria finale.

Questo concetto è abbastanza duro da confrontare specie per chi è all’inizio o nel mezzo del “procedimento”, un po’ meno per chi è verso la fine, comunque per ognuno prende il tempo che prende e nessuno dovrebbe sentirsi sopraffatto dall’idea di doverlo raggiungere domani; ma resta sempre il fatto che, al di là di quale sia la nostra posizione Sea Org – Staff – Pubblico, questa è la strada che ci porterà alla VITTORIA FINALE.

 

ANITA BALDI

Annunci
26 commenti leave one →
  1. libero permalink
    22 novembre 2010 9:51 PM

    A me sinceramente non frega un tubo.
    Sono flat da un pezzo!
    Il fatto di non espormi e’ solo x voi indipendenti, queste persone conoscono chi frequento e alcuni non vogliono essere riconosciuti.
    E’da un pezzo che ho VERIFICATO l’impossibilita’ di salire il ponte nelle condizioni attuali in Scientology:
    – Nessun guadagno (alti e bassi) x PTSness (Stress dovuto al Nano,
    che se lo trovo gli infilo la testa nel… tanto x essere un po’ causa)
    – Costi pazzeschi oltre 600 mila euro fino OT5
    etc..
    Scusate x il linguaggio ma e’ l’unico che il nano concepisce e duplica… Notte

  2. jacob permalink
    22 novembre 2010 10:04 PM

    Bellissimo.. è come un procedimento..
    se dovessi fare un analogia con la ‘storia dell’uomo’ noi siamo gli esseri theta e dall’altra parte molti sono diventati esseri mest ..
    credo che il nostro compito sia di liberare gli esseri theta intrappolati in quel gruppo..

  3. Ksw1 permalink
    23 novembre 2010 9:10 AM

    ” il sole non tramonta mai su scientology” e’ un dato di fatto che oramai scientology sia piu’ presente fuori dalle strutture di miscavidge che dentro.

  4. Skw2010 permalink
    23 novembre 2010 9:28 AM

    Credo che ognuno di noi debba applicare la Standart Tech, risalire le condizioni (DUBBIO) e se non fosse sufficiente appllicare la Tech PTS/SP.
    FUNZIONA!!!!!!!!!!!!!!
    Ciao.

  5. MIRKO permalink
    23 novembre 2010 9:28 AM

    Da quel che ho capito, ed in parole povere, “Flat” in questo tempo per gli Scntologist indipendenti sarebbe che : “posso andare allo scoperto e non me ne frega niente di nessun commento di chiunque. Sono rilassato al riguardo e dico loro quello che penso… e mi incazzo pure per quello che fin qui hanno danneggiato (me e altri) e perché sono dei criminali!”

    A me manca veramente pochissimo per uscire e insultare gli “affiliati/parrocchiani” Miscavgiani, ma…

    Quello che ancora mi trattiene (quello che ancora non è Flat) è che in questo momento le conseguenze sarebbero “una bella rottura di coions”…

    Questa organizzazione per delinquere, che è la chiesa Miscav/Jones, è piena di soldi (illegali, naturalmente) e con quelli riesce ancora ad attaccare, molestare e finanziare l’illegalità diffusa della chiesa , questo lo sappiamo.
    Bisogna ricordare che negli anni ’80 ha “fatto crollare” fior fiore di gente addestrata, Top Exec, Top C/S e Top auditor, ecc., che hanno dovuto momentaneamente (per 30 anni) soccombere.

    Io credo che affinché “il procedimento” vada flat dobbiamo continuare ancora un po’; è una questione di numeri: dobbiamo continuare a far passare persone dalla parte della consapevolezza… dobbiamo accendere ancora in una area più vasta la luce della verità.

    Si, è vero che ormai per molti di noi la verità è stata ripristinata fino al Flat, ma per i nostri amici ed i parenti?

    Certo, dovremmo applicare la nostra Integrità e portare allo scoperto ogn’uno di noi il proprio pensiero al riguardo, ma è il momento giusto?

    Ricordiamoci di cosa diceva LRH al riguardo: “… ci vuole un equilibrio tra intelligenza e forza…” ; “… altrimenti succede come: i soldati più stupidi del pianeta (cinesi), sconfissero l’intelligenza più “evoluta” (i Tebettani con tutti i loro coltissimi monaci…)”.

    Non è quindi una questione di avere ogn’uno di noi il procedimento Flat (penso che siamo in molti ad aver capito bene fino in fondo), ma di creare adesso la condizione di non venire “molestati” e di conseguenza neutralizzati.
    Per me è una questione di sicurezza e di efficacia.

    Ricordiamoci dei nostri antenati “Carbonari”: hanno aspettato il giusto momento per andare al combattimento “a viso scoperto”.

    Credo che quello che dobbiamo ancora attendere una evidenza di Flat sulla 3D, cioè che debba andare Flat un’ampia parte del gruppo…

    Ed/ovvero ottenere un ampio ripristino di legalità, così da non dover poi subire le subdole e viscide azioni oppressive della chiesa DM.

    Comunque chi se la sente di scoprire la propria identità (come Giovanni per esempio) ha ragione e se si impegna nell’azione di ripristino (come Marty) andrebbe sostenuto.

    Mirko

    • AlessandroMagno permalink
      23 novembre 2010 2:12 PM

      Hai ragione Mirko,personalmente uscire adesso implica sicuramente dei problemi e attacchi dal gruppo di GNOMOCOP,senza contare poi che si farà fatica a contattare amici,causa inturbolation order o dichiarazioni,per poterli svegliare,e partirebbero dai terminali dell’org delle terze parti per cercare di annullare la persona,credo però che le varie org non inizieranno con dichiarazioni ecc..perchè dovrebbero emetterne tanti e magari su public OT e rispettati,gli si ritorcerebbe contro e darebbero power al nostro guppo,questo SUCCEDE PERCHE’ SIAMO NELLA VERITA’.
      L’importante però è che ognuno di noi sia attivo,anche se magari al momento si sente solo,non sarà per molto perchè troverà altri come lui pronti a lottare,poi nelle varie zone si formeranno gruppi che lavoreranno coordinati…e l’aiuto più grande che possiamo avere è proprio dagli overt commessi dai seguaci di GNOMOCOP,faranno cave-in su se stessi prima o poi!!!
      Avanti tutta!!!

    • Jenkins permalink
      23 novembre 2010 2:42 PM

      Bravissimo Mirko, ottime osservazioni anche secondo me.
      Più che solamente una questione individuale, rivelare o meno la propria identità è una questione di opportunità. Fa parte del nostro essere ‘fabiani’ e della nostra strategia per, infine, arrivare a POTER sferrare il colpo finale al regime. Sta funzionando, quindi secondo me non cambiamo questo punto. Ovvio che come dice GB, se qualcuno ha tanta forza da poter venire allo scoperto, dichiarare la propria indipendenza e continuare a far sentire la propria posizione anche dopo le ‘misure’ della chiesa (non enturbolation, ecc.) BENISSIMO che lo faccia…

      Certo, sarà come liberarsi delle ultime vestigia di PTSness quando tutti verremo allo scoperto, ma come dici tu più che come una ‘costrizione’ o ptsness dovremmo vedere come una opportunità questo anonimato, perché almeno ci consente di esprimerci al meglio. Purtroppo quando sei in ‘guerra’ devi adottare delle tattiche. Questo almeno fino a che non saremmo tanti da creare un enorme impatto già solo con il nostro stesso numero…

      un abbraccio Jenkins

  6. Shila permalink
    23 novembre 2010 11:09 AM

    Hai ragione Mirko io per esempio perderei il lavoro e non solo, finirei in una condizione moooolto pericolosa se venissi allo scoperto e in questo momento l’unica cosa che posso fare è velocizzare le pratiche che mi permetteranno di non dover dipendere da scientologist per la mia sopravvivenza immediata! In bocca al lupo a tuti quelli messi come me!

  7. gargamella permalink
    23 novembre 2010 11:58 AM

    Hai ragione Mirko, la sicurezza è importante, penso che a molti di noi piacerebbe uscire subito allo scoperto, con qualche fulgida e mirabolante azione tesa ad “assestare un colpo efficace ai nemici del gruppo….malgrado il pericolo personale” (punto numero 2 della condizione di rischio), e di certo si causerebbero effetti devastanti sulle già molto traballanti certezze dei bevitori di cool aid che ancora insistono nella frequentazione delle “Case di (in)tolleranza” del Duce.

    C’è da considerare però che così facendo si metterebbero in pericolo magari anche familiari ed amici con cui si è connessi e che non necessariamente gradirebbero un loro coinvolgimento altrui determinato.

    Ognuno deve qui valutare la sua situazione e procedere con avvedutezza. Bene o male è in corso una guerra, dobbiamo giocare bene le nostre carte.

    Nel libro di Sun Tzu “L’arte della guerra”, vecchio di 2000 anni e citato anche da Ron, si legge:

    “Quando si è in grado di attaccare, dobbiamo sembrare incapaci di farlo; quando muoviamo le nostre forze, dobbiamo sembrare inattivi; quando siamo vicini, dobbiamo sembrare lontani e quando lontani, dobbiamo far credere di essere a un passo… Se l’avversario è superiore di numero, evita lo scontro diretto; se è irritabile, fallo innervosire. Fai finta di essere debole per renderlo arrogante.”

    In questo caso non saprei se l’avversario è ancora superiore di numero, sicuramente lo è in dollaroni, il che non è da sottovalutare.

    Una buona strategia è quella di non dar più “da mangiare” alla Bestia, prima o poi morirà d’inedia.

    Comunque ben venga chi esce ora allo scoperto, avrà per sempre la nostra stima ed ammirazione:

    “….There are vistas never dreamed of, there are joys never even known, there are glories no past glory ever surpassed.
    These wait for you but only if you accept my legacy and help bring these things about.
    And in the years to come and the ages that follow, the hosannas will be for your Birthday, not mine.
    My Love,
    RON
    (Ci sono orizzonti che nessuno ha mai sognato, ci sono gioie che nessuno ha conosciuto, ci sono glorie che nessuna gloria del passato ha mai superato. Queste ti aspettano ma solo se tu accetterai la mia eredità ed aiuterai. E negli anni e nelle ere future gli osanna saranno per il tuo compleanno, non per il mio.)
    My Love
    Ron
    Parte finale del Giornale di Ron 37, 13 marzo 1983

    Quanto è grande Ron!
    Ciao
    Gargamella

  8. AlessandroMagno permalink
    23 novembre 2010 12:18 PM

    Ragazzi,dalle mie parti la situazione stà prendendo forza…tanti cominciano a percepire la verità!!!
    Avanti così!!!
    ARCCCC

  9. Soltan permalink
    23 novembre 2010 12:55 PM

    Io credo che prima di uscire allo scoperto è vitale che la “base” degli indipendenti sia solida ed ampia .. e poi ho un’idea su come far si che non si venga molestati e/o minacciati….anzi, chi ci prova può finire in guai seri.
    A tempo debito la esporrò.
    Saluti

  10. calla permalink
    23 novembre 2010 2:04 PM

    siete grandi !!!!!!

    Ormai siamo agli sgoggioli… voglio solo ricordare a Mirko che nessuno può decidere per te così come tu non puoi decidere per gli altri soprattutto per coloro che ti sono cari e che sono come dei neonati a cui si deve tagliare il cordone ombelicale …e il cordone glielo puoi solo tagliare tu con la tua decisione PER TE STESSO (non per loro) …. solo con il tuo cambiamento personale potrai fare di risflesso e portare luce sul percorso da fare ….. certo la storia è molto interessante ma fa parte della time track che abbiamo costruito nel grande gioco …..ma tu sei un essere libero e nessuno ti può fare niente che tu non voglia ricevere !!!

    Voi in generale parlate di chi è ancora dentro e potrebbe subire …. o chi è uscito e ha subito…. ma non vi ho mai sentito parlare di coloro che come me sono usciti 28/30 anni fa perchè avevano percepito qualcosa che non andava ( e comunque hanno subito anche se in modo leggero)) e per tutto questo tempo ( e forse per questa vita) hanno dovuto sopravvivere senza poter dire che sei uno scientologo perchè sei additato a voler praticare un semplice assist e non poterlo fare perchè “non sei un dottore quindi cosa ne sai !!!”. A percepire situazioni e cercare di comunicare la necissatà di cambiamenti (es:sul lavoro) e sentirti dire ” beh! cosa sei una maga?? essere derisa e vedere comunque che le tue previsioni erano corrette”. e NON POTER dire che avevi fatto degli studi e dei percorsi che ti avevano riabilitato come essere e come te anche le altre persone avrebbero potuto fare questi percorsi MA!!! NON TI FIDAVI DI CHI GESTISCE SCIENTOLOGY DOPO RON !!!!! .

    Grazie Grazie Grazie !!!!!!!!!!!!!!

  11. G. Bonzani permalink
    23 novembre 2010 4:29 PM

    Tutti i vostri commenti li trovo molto di valore anche quelli con all’interno qualche parola colorita (se non altro perchè in linea col mio modo di esprimermi).
    Come già scritto in alcuni post precedenti, sono d’accordo con chi per ragioni di famiglia, amici e lavoro non si può prmettere di uscire allo scoperto o semplicemente perchè in Pt non se la sente.
    Ciò nondimeno avrei alcune considerazioni che vorrei farvi conoscere.
    1)Il grande lavoro e impegno svolto in questi mesi dallo staff de “L’Indipendologo”ha dato una enorme spinta, ed in molti casi è stato determinante, al depitiessamento di un gran numero di scientologist. Da quanto mi risulta ci sono tante persone che leggono il blog, anche se non lo hanno mai dichiarato. A parer mio loro sono i prossimi fuggi fuggi.
    2)Fermo restando quanto scritto sopra circa gli impedimenti ad uscire allo scoperto, credo che non tutti i disaffezzionati si trovino in quelle condizioni.
    3)Se coloro i quali si trovano senza impedimenti dovessero decidere di uscire allo scoperto, cosa gli potrebbe succedere? A me non è successo nulla, a parte la rottura di maroni prima della dichiarazione da parte dei terminali incaricati del maneggiamento. Con tutte le motivazioni e Policy che abbiamo a disposizione per sostenere la decisione di uscire, non esiste nessuna argomentazione che può farci decidere il contrario.
    4)La dichiarazione SP! E Allora…..Io mi ricordo quale risposta ho dato durante i vari maneggiamenti, dopo avermi fatto velatamente capire che correvo il rischio di essere dichiarato. ” Essere dichiarato SP da un gruppo PTS soggiogato da un vero SP, lo ritengo un privilegio!”
    5)Le dichiarazioni, come nel mio caso, hanno creato un effetto contrario e alcuni scientologist hanno preso lo spunto per indagare andando su internet. Questo ciclo viene facilitato in quanto molti si trovano in dubbio per quello che hanno e stanno osservando all’interno della chiesa di DM.
    6)Non credo nemmeno che OSA decida di dichiarare queste persone in quanto: a)un numero cospiquo di dichiarazioni non sarebbe giustificabile agl’occhi del pubblico e b)il pubblico dell’org,quei tre gatti che frequentano, incomincerebbero a porsi delle serie domande.
    7)Quelli che decidessero di uscire allo scoperto, potrebbero prendere spunto dalla lettera di Luis Garcia per eventualmente scrivere la condizione di dubbio.
    8)In Pt quelli usciti allo scoperto sono troppo pochi, si possono contare sul palmo della mano, ed il numero dovrebbe comunque aumentare se vogliamo creare un effetto importante unitamente a quanto sta già avvenendo.
    9)Secondo me, prima di lavorare sulla formazioni di gruppi per la consegna di servizi,bisognerebbe ridurre al minimo la carboneria e lo stato di anonimità attuale.

    Da parte mia al momento sono più interessato a fare in modo che gli addormentati si risveglino, dopo di che tutto può essere possibile.

    Un abbraccio a tutti,
    Giovanni

  12. Driver permalink
    24 novembre 2010 10:58 AM

    Bravo Frascesco, ti capisco: all’inizio traballano i “dati stabili…” ma poi la Verità ha il sopravvento.
    Continua così e applica Integrità Personale!!
    Tutto si allinea.

  13. gargamella permalink
    24 novembre 2010 11:44 AM

    Vedo che la politica adottata da Osa di “non pensare all’elefante rosa” sta dando risultati!
    …..Peccato per loro che siano il contrario di quello che vorrebbero.
    Gli schiavi non possono pensare con la loro testa fintanto che restano schiavi. Ma si sveglieranno pure loro un bel giorno…
    Parafrasando Mogol, come può uno scoglio arginare il mare della verità?
    La valanga indipendente si sta ingrossando sempre più!
    Grazie
    Gargamella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...