Skip to content

RIFLESSIONI DI BONZANI

18 agosto 2010

Vi propongo queste riflessioni che Giovanni ha scritto. Sono sue considerazioni su cui non necessariamente sono d’accordo. Per una buona parte le sue analisi sono corrette, per altre io ho un punto di vista diverso. Ritengo comunque siano una buona base per vostri commenti e domande che possono sviluppare una discussione interessante.

Gary B.

Recentemente ho letto diversi commenti e osservazioni dai vari indipendenti che scrivono sul blog.
Anch’io avrei qualche mia considerazione da comunicare.

Prima di tutto voglio ringraziare Martini che mi ha permesso di conoscere molti aspetti della Chiesa prima e dopo la presa di potere di DM. Da quando ho deciso di non fidarmi più di quello che mi veniva propinato e indotto a credere, senza nessuna possibilità di esprimere i miei dubbi e incertezze, il suo blog mi è stato di grande aiuto nel valutare la situazione in base a ciò che per me poteva essere vero o non vero.

La mia modesta analisi non vuole essere una critica a LRH e Scn. Ho sempre ritenuto che lo scopo di LRH sia stato quello di migliorare il genere umano ed innalzarlo a livelli spirituali molto più elevati. Sostengo tuttora che, se riesco a dare un senso alle informazioni di tipo spirituale e scientifico che ricevo leggendo alcuni libri ed articoli su internet, è grazie al fatto che ho studiato le sue opere ed il suo pensiero filosofico. Molte cose che ho studiato al di fuori di Scn e che ritengo valide per una crescita spirituale, hanno un fondamento comune con quanto detto da LRH.

Nel DMSMH, LRH descrive lo stato di Clear nei capitoli ” Il Clear” e “Release o Clear”. Provate a rileggere questi due capitoli. Vorrei conoscere quella persona che nel passato o recentemente abbia attestato Clear e abbia raggiunto tutte le caratteristiche descritte nei due capitoli del libro. Questa cosa non è nuova, io l’ho sentita parecchie volte da altri e me la sono chiesta. E’ un dato di fatto, anche se giustificato o addirittura negato da molti OT VII e VIII, quegli stati descritti non si raggiungono neanche su quei livelli.
Forse LRH, con le sue abilità di auditor, riusciva a fare ottenere quei guadagni. O forse, più verosimilmente, lui pensava di avere scoperto la causa di tutto: l’unica fonte delle aberrazioni e delle malattie psicosomatiche. Non credo che volutamente abbia scritto cose solo per invogliare la gente ad abbracciare ciò che aveva scoperto.
In seguito, la tech di Dianetics, si è evoluta: la standardizzazione dei procedimenti ed il modo di localizzare la carica con l’ausilio del meter, ha reso più mirato e sicuro l’auditig, ma lo stato di Clear descritto nel libro Uno era lungi dal poter essere ottenuto. Neanche con la definizione più ristretta di “Clear sulla 1a Dinamica”.
Non cerco, sicuramente, di criticare quanto Lui afferma nel libro Uno. Al contrario, molte volte, quando ero ancora attivo all’interno della Chiesa, e qualcuno sollevava la questione, ho sempre cercato di spiegare che nel 1950 Ron probabilmente pensava, con scoperta della mente reattiva ed in particolare gli engrams connessi, descritti come l’unica fonte delle aberrazioni e delle malattie spisosomatiche, che con la rimozione degli stessi tutto fosse risolto.
Se mai, potrei rivolgere un appunto per il fatto che, una volta resosi conto che il lavoro era solo all’inzio e la ricerca sarebbe dovuta continuare, come avvenuto, avrebbe dovuto correggere il tiro.
Con la scoperta del “Muro del Fuoco” OT III, credo che Lui pensasse di aver risolto il problema e la conseguente e definitiva risoluzione del Caso. Purtroppo non era così.

Quando ho fatto OT III, nel 1980, c’era in vigore il vecchio Bridge, che andava fino a OT VII
(da non confondersi con l’attuale OT VII). Mi ricordo che alla fine del pacco di studio di OT III, c’era scritto il fenomeno finale di OT IV. Senza andare nel confidenziale (che comunque di confidenziale ora non esiste più nulla in quanto in internet c’è scritto tutto), questo fenomeno finale per poterlo raggiungere non dovevi più avere un “Caso” come impedimento. I successivi livelli OTs, da indiscrezioni avute da uno scientologist che li aveva fatti, erano il raggiungimento delle vere abilità OT.
Ci ho ripensato! Tanto quei livelli OT sono stati abbandonati. Il fenomeno finale era: “Esteriorizzazione”. L’ho letto io, era scritto alla fine dell’allora pacco di OTIII. Giugno 1980
A quel punto era sorto un grosso problema, in quanto, pare, che molti OT III, non riuscissero a duplicare ed a mettere in pratica i materiali e quindi non potevano raggiungere quelle abilità OT.

In sostanza LRH stava ancora combattendo col materiale della mente reattiva o se volete col caso delle persone. Vale a dire con Dianetics!

Ecco allora la scoperta del secondo” Muro del Fuoco “: NOTs, uscito subito dopo il release di NED, che rendeva ancora più sicuro e veloce l’auditing di Dianetics ai livelli inferiori.

Non so se l’ordine di intitolare NOTs come i nuovi livelli OT ( New OT V, VI e VII) fosse di LRH o neno, so per certo che Lui ha scritto che il primo vero livello OT è OT VIII, tutti gli altri sono livelli di pre OT. E non credo che l’attuale OT VIII centri col primo livello OT.
Personalmente credo che NOTs non sia mai stato inteso come un livello OT, ma come un ulteriore maneggiamento per poter raggiungere i veri livelli OTs. L’ultimo maneggiamento per liberarsi del caso.
Comunque sia, da quello che si vede e si sente in giro, circa le condizioni in cui si trovano gli OT VII e VIII, me compreso, siamo ancora molto lontani dal raggiungimento dello stato di Clear di Libro Uno.

A questo proposito vorrei dire che nel 1983, quando ho iniziato NOTs audito (ora nuovo OT V), non esistevano i 27 R/D. Il livello veniva audito fino ad un punto in cui il C/s stabiliva che da li in poi potevi andare avanti da solo e quindi venivi mandato sul corso di Solo NOTs. Anche qui i 27 R/D o 29, non mi ricordo quanti sono, sono solo stati inventati per spillarti intensivi.

In sostanza quello che abbiamo fatto fin’ ora, a parte qualche parentesi riguardante gli oggettivi ed i gradi, è Dianetics. Il tentativo di raggiungere lo stato di Clear descritto nel libro UNO.

Credo, inoltre, che i veri livelli OTs siano quelli che erano in vigore fino al 1980/82. In seguito le cose sono cambiate, con LRH fuori dalle linee e l’inizio della presa di potere dell’attuale management. Sono d’accordo con chi sostiene che i tanto decantati OT IX e X non esistono e, nel caso in cui dovessero essere consegnati, così come si vocifera, non hanno nulla a che vedere con i veri livelli OT.
In sostanza, credo che la ribellione in atto, in particolare fra quelli arrivati sulla cima del Ponte, sia dovuta ad fatto che tutte le promesse fatte sulla possibilità di raggiungere stati stratosferici coi livelli OT, siano state disilluse. L’enfasi esagerata negli events ed i relativi maneggiamenti tipo: sarai causa sulla vita e non avrai più un caso, potrai risolvere tutto quanto non è allineato nella tua vita, ecc, ecc… Solo business. Prima paga, poi vediamo e se non sei contento di quello che hai ricevuto, sei fuori etica.
Non vi è mai capitato di sentire: questo problema lo puoi risolvere andando avanti sul prossimo livello. A me decine di volte!
Secondo me LRH non ha avuto la possibilità di finire il suo lavoro. Qualcuno, molto potente, glielo ha impedito

Riguardo alla sua vita non credo a tutto quello che hanno scritto o fatto vedere e mi rendo conto che Lui ha avuto molti lati oscuri, Alcune cose descritte da ex SOMs possono gettare ombre sul suo comportamento e sulla sua vita, ma questo non invalida le sue scoperte ed i suoi insegnamenti.
C’è una cosa che mi ha colpito e di cui ne voglio accennare. Riguarda una indagine fatta da ex scientologist olandesi, che ho trovato su internet circa tre anni fa in un sito delle Ron’s org Nederland. Non so se il sito esiste ancora. Questi sostenevano che nei primi anni ’70, Ron, di ritorno dalla Rodesia, fosse stato preso ed avesse subito dei trattamenti per metterlo a tacere.
Lui in seguito si riprese e continuò il suo lavoro, ma non fu più lo stesso.
In altri siti ho letto di SOMs che hanno lavorato con lui, specialmente a Saint Hill, prima del 1970. A detta loro era un vero piacere stare con Ron e con la sua famiglia. Si fermava spesso a parlare con gli staff ed il livello di ARC era altissimo. Le cose andavano bene senza bisogno di fare il diavolo a quattro per espandere scientology e gli staff avevano una vita senza tutti quegli eccessi che conosciamo.
Dopo gli anni ’70, sempre a detta di alcuni SOMs, il suo comportamento cambiò e diventò molto duro e a volte addirittura paranoico.
Siccome non mi stupisco più di nulla, potrei pensare che le cose fossero realmente andate così. E’ chiaro che non ho nessun dato certo. Però se metto insieme quello che è avvenuto dal 1982 in poi e quello che sta avvenendo in PT con l’attuale Chiesa di DM non mi sento di escludere a priori che il disegno possa essere partito da molto lontano e che DM sia il burattino di turno.

Mi domando se una tecnologia così potente ed uno scopo così alto poteva passare inosservato e lasciare tranquilli i signori che governano il pianeta; avrebbe potuto intralciare i loro piani per rendere schiava l’intera umanità.
Di certo quello che sta avvenendo nella Chiesa di DM mi induce a pensare che potrebbe essere così.

Ho letto alcuni libri di David Icke, nei quali spiega come a partire dai tempi degli Assiri/Babilonesi il pianeta sia stato nelle mani di varie sette massoniche e che lui chiama “Gli Illuminati”, composta da personaggi quali Re, governanti, banchieri, ecc.. Loro sono sotto il dominio di una civiltà extraterrestre molto abberrata: i “Rettiliani”. Questi non provono nessuna emozione e sentimento, e con l’aiuto, pare, di un’altra civiltà extraterrestre i “Grigi (Grey)”, tengono , sotto scacco da migliaia di anni tutta l’umanità. Icke nei suoi libri fa nomi e cognomi delle persone coinvolte che fin dall’ inizio si sposano fra di loro così da tramandare il loro DNA, in parte pure Rettiliano, di generazione in generazione. L’esempio più ecclatante, ma ce ne sono molti, è il simbolo del dollaro: la piramide con sulla punta l’occhio che tutto vede. Proprio per il fatto che Icke, nei suoi libri cita i vari personaggi attuali con tanto di nomi, trovo strano che sia ancora vivo.

Un’altra cosa interessante che ho scoperto, sui vari blog e libri, che ho letto è: ” La Legge dell’Uno”. Nel 1980 un gruppo di Canalizzatori ( da Channeling ), gente che riesce a ricevere messaggi da esseri fuori dal MEST ( pianeti come la Terra), o anche da civiltà extraterreste che hanno come scopo il risveglio spirituale degli esseri umani, ha iniziato a ricevere messaggi telepeticamente da un Gruppo che si definisce “Ra” e successivamente “Q’uo”. Ho trovato molto interessante in quanto la legge dell’Uno mi ha rimandato alla definizione di “Corpo Theta Principale” sul libro di Ron”La Storia dell’ Uomo” nel glossario. Quando Lui l’ha scritto era il1952
Ora nei vari blog ci sono molti Channeler ( non so se si scrive così) che ricevono messaggi da vari esseri, in preparazione di quanto, si dice, dovrebbe avvenire alla fine del 2012.
Comunque sia, il fatto che ognuno di noi è una scintilla di Dio o Essere Supremo o Infinito o Causa di tutte le Cause o come si vuole chiamare, e che la sola consapevolezza di quello, se duplicata per quello che vale, potrebbe cambiare la vita delle persone, Ron l’ha scritta nel 1952
Un’altra cosa che mi ha colpito di queste letture è la premessa: se leggendo quello che diciamo c’è qualcosa che non è in linea con ciò in cui credi, abbandonalo. Se trovi che per te può essere vero seguilo. Ciò che vero per te è ciò che hai osservato……LRH.
Per concludere:
un avviso per chi è sul VII nel caso in cui non lo sapesse. Attenzione non leggete “The Secret” o “The Key”. Flag l’ha proibito e potrebbe costarvi un paio di intensivi.

Un abbraccio a tutti (anche a quelli che mi hanno dichiarato)

Giovanni

Annunci
53 commenti leave one →
  1. Boris permalink
    19 agosto 2010 2:15 AM

    Caro Giovanni leggerti è molto interessante e se vogliamo anche consolante.
    Da quando conosco Scn (1984) mi sono sempre chiesto come certi personaggi palesemente in malafede fossero sulle linee ed occupassero posti importanti.
    In oltre 25 anni ho visto taaaaaanti entrare e tantissimi uscire, so che sai cosa intendo.
    Magari come dice LRH siamo tutti sp e non siamo in grado di vedere noi stessi in quanto tali, ma ho assistito a troppi episodi imbarazzanti commessi da staff di HCO (l’elite…!) per andare ancora dietro alla favola del maggior bene… Guarda non ascoltare… ma te le ricordi le facce di quelli di Osa? di Snr Hco?
    Vogliamo dirla una cosa pesante sul motivo che ha causato l’avvento nefasto di DM e di tutto il resto?

    LRH è morto e non ha lasciato scritto nulla sul suo successore… non una una parola.
    Quello che vedevamo come l’OT più OT che sia sia mai visto, come colui che tutto prevede e risolve, come “LA POLICY” è sparito di colpo, è morto come un comune wog!
    E quelle merde che erano lì ne hanno approfittato continuando lo spettacolo per i propri fini: soldi e potere.

    Che dire poi dell’assoluta, pressante, urgente necessità di fare OT, della camionetta dei pompieri che corre a spegnere l’incendio, del rischio che corre un Clear? Ma quale incendio? Ma quale salvare il pianeta? Ma quale rischio?
    Chi ha fatto OT 3 sa benissimo che il “confidenziale” è solo un sandwich di mistero a cui abbiamo abboccato alla grande.
    Avevo 20 anni ed ero già Clear… ora, 26 anni dopo mi stupisco di quanto sia stato stupido.

  2. martina8 permalink
    19 agosto 2010 11:44 AM

    quindi adesso…..che si fa?????

  3. Mister x permalink
    19 agosto 2010 1:19 PM

    Allora ragazzi, vediamo di non essere troppo dissacranti…. è vero ci sono cose che non tornano, ma cerchiamo di mantenere questo blog virtuoso come lo è stato sino a oggi. Non è costruttivo fare discorsi che farebbe tutta quella gente la fuori!

    Detto questo signori, mi auguro che questo post ottenga duecento commenti perchè ci troviamo nel vero punto cruciale: l’essere ot con abilità in quanto tale.

    Approfondiamo l’argomento dei meravigliosi poteri ot! ma è davvero possibile che in tutti questi anni non ci sia stata prova di persone che manifestassero potenzialità differenti dal comune???? (è una domanda vera) qualcuno, legende a parte, non ha mai osservato nulla di simile?

    In rotta verso l’infinito (1952 se non sbaglio) LRH parlava di come al tempo sfornasse clear theta come fossero acqua fresca e di come costoro avessero abilità stratosferiche ecc ecc…. qualcuno ne sa qualcosa?

  4. G. Bonzani permalink
    19 agosto 2010 4:45 PM

    Giovanni
    Leggendo quello che ha scritto Boris, Mister X e le risposte di Gary B, mi convinco sempre di più che nei primi anni ’70, LRH abbia subito un tentativo per ridurlo al silenzio e che in una certa misura gli SP siano riusciti a bloccare le sue ricerche.

    Devo dire che personalmente ho avuto la certezza che l’auditing di NED funziona benissimo.
    Sia come Auditor che come Pc ho avuto dei grossi guadagni. In particolare come Pc ho risolto molti problemi personali ed ho scoperto cose sulla mia traccia che mi hanno permesso di capire il perchè, fin da bambino, non ho mai accettato qualsiasi sorta di imposizioni al punto, che molto spesso (quasi sempre), mi sono trovato e mi trovo a dover pagare di persona. Comunque non ho nessuna intenzione di cambiare.

    Uno potrebbe chiedermi: come mai hai resistito tutti questi anni nella chiesa di DM?
    Domanda più che legittima!
    Velevo offrire alla mia famiglia che,con l’aggiunta di quattro nipotini ora è diventata ancora più numerosa, e ai mie amici, che ne ho sempre avuti tanti, la possibilità di uscire dalla merda nella quale siamo capitati.
    Quando, dopo aver dovuto ingoiare tonnellate di rospi, mi sono reso conto che con l’attuale chiesa di DM non c’era nessuna possibilità, al contrario, nella merda, quella più puzzolente, ci finisci ancora di più, ho mollato. Devo dire che mia moglie ed i miei figli, che li considero più intelligenti di me, si sono accorti molto prima. Dopo qualche fetta, loro si sono accorti che era polenta. Io me ne sono ingoiato parecchi paioli.

    Questo ci tenevo a dirlo in quanto non voglio che si pensi che le mie considerazioni siano una critica a LRH. Credo piuttosto che la tech., a cui si fa riferimento nei commenti, la tech vera, sia sepolta da qualche parte. Ora la chiesa di DM ti dà qualche frammento, giusto quel tanto che basta per far credere agli sprovveduti che più avanti troveranno il paradiso.

    I veri OTs, quelli che molto probabilmente faceva o avrebbe fatto Ron, per gli SP che controllano da anni la chiesa, potevano essere un grosso pericolo per i loro scopi malvagi.

    Ripeto, ragazzi, chi controlla il pianeta non può tollerare che gli esseri umani escano dalle trappole che loro hanno teso da migliaia o milioni di anni. E non è la prima volta che esseri illumunati (non quelli di cui parla David Icke) , il cui scopo è di rendere libera l’umanità, vengano fermati.

    Un abbraccio
    Giovanni

  5. Jenkins permalink
    19 agosto 2010 6:55 PM

    Ciao Giovanni, a me fa piacere che hai condiviso anche questo aspetto della tua vita e le tue considerazioni, perché mi trovo d’accordo su parecchi punti che sono stati per molto tempo ‘punti di mistero’ per me e credo per parecchi scientologist.

    Credo che gli alter-is hanno prodotto una specie di ‘dub-in del dub-in’ sul Ponte, ma forse è solo una mia idea; però, chiediamoci
    1) come mai i ‘vecchi’ Livelli OT IV-VII’ sono allegramente e silenziosamente spariti dalla circolazione (= degradazione tecnica: rimpiazzati da NOTs ma mai più ripubblicati, mentre ned per OT era inteso da Ron come un Rundown, non come sostituto per i Livelli OT già presenti)

    2)non bastava questo alter is, un altro ben evidente è l’invalidazione e la ‘cancellazione’ da parte del regime dello stato di Clear della stragrande maggioranza di coloro che lo avevano attestato (inclusi OT 8) che sono dovuti, non so, magari tornare su Ned perché il nano ha deciso che il ‘chiaro di vita passata’ non può esistere e non so quali altre mostruosità.

    Il confine tra semplice osservazione e criticismo era moolto sottile all’interno del ‘regime’ di questo piccolo tiranno perché una persona potesse veramente fare delle domande e ricevere delle risposte vere. Mi riferisco in particolare alle tue osservazioni sullo stato di Clear. (NON si può invalidare lo stato di Clear, quindi perché constatare pubblicamente che un Clear si incazza, si restimola e si ammala ancora…)

    Per me, il vero aspetto su cui dovremmo concentrarci è il carattere ‘dogmatico’ che ha assunto ogni più piccola parte della tech di Ron, che è diventato preponderante rispetto al suo carattere ‘pratico’. Mi spiego meglio, ancora oggi nelle Org e missioni, quanod si studiano i libri, lo stato di Clear descritto su Book1 NON viene assolutamente messo in discussione, e una persona IMPARA che il Clear ha determinate caratteristiche e abilità (niente raffreddori, niente malattie psicosomatiche, memoria ‘riarchiviata’ nella mente analitica e completamente disponibile, occhiali buttati o portati solo in rari casi, ecc.).

    Poi uno vede un Clear, o lo diventa, e capisce che la realtà è un po’ diversa. Questo può produrre una perdita di dati stabili e forse degli scopi falliti… ma quello che prontamente viene usato come ‘maneggiamento’ standard è che ‘…devi fare il Ponte perché sui livelli OT ci sono tutte le risposte’. Sarà pure vero, ma non è più semplice quando uno inizia il Ponte mettere l’enfasi sul fatto che il BOOK1 contiene le PRIME ricerche di Ron sullo Stato di Clear, invece che asserire immancabilmente che TUTTO ciò che Lui ha scritto era LA risposta sin dall’inizio??

    Non metto in Dubbio che la DN del 1950 fosse molto di più di qualsiasi altra tecnologia sulla mente disponibile al tempo, ma se fosse stato fattibile o meglio se tutte le rispostes fossero state in ciò che che Ron diceva nel 1950, avremmo creato dei ‘superuomini’ che non si ammalano, quasi sempre su tono 4, senza restimolazioni ecc. e che avrebbero probabilmente una vita molto più lunga della media generale. Invece Ron come sempre è andato avanti, perché si ERA ACCORTO che NON era tutto li’. Addirittura quando ha scritto Scienza della Sopravvivenza ha ridimensionato l’importanza di alcuni aspetti della tech di solo un anno prima (la tecnica della ripetizione, l’asserzione che bisognava immediatamente andare a caccia dell’engram ‘base-base’ e magari anche altri aspetti), privilegiandone altri più ‘pratici’ o più potenti e sviluppando altre cose.

    Ma no, una persona DEVE non dubitare mai di nulla perché quello che ha scritto Ron è sacro …. ma scusate, se lui avesse avuto tutte le risposte dall’inizio, che bisogno c’era di continuare la ricerca?? probabilmente non le aveva tutte anche se pensava di si, quindi smettiamola di deificare Ron come se avesse già avuto la verità rivelata dal primo momento che ha scoperto il principio dinamico dell’esistenza. Io gli sarò sempre grato per i guadagni che ho avuto, ma penso che durante questi 50 anni di ricerca (prob anche di più) si sarà scervellato, si sarà fatto in 4 per trovare risposte sempre migliori che, immancabilmente, rivalutavano alcune delle cose scritte in precedenza come ‘assoluti’ che assoluti non erano.

    Non voglio farla molto più lunga; ma una cosa è dire ‘questo è materiale non più usato, di background’ [=degradazione tecnica], altra cosa è dire le cose come stanno e non essere presi in giro, e quindi dire davvero cosa aspettarsi da ogni livello. Perché devo aspettarmi che il Clear non si ammali? Adesso OT 5 viene venduto ancora come ‘il rundown che risolve tutti i somatici cronici che non sei riuscito a risolvere prima’. Perché tutta questa propaganda, per creare degli OT 5 O 7 con gli scopi falliti??? La tech funziona, ma dovremmo essere consapevoli che OT come descritto nei primi libri è ancora mooolto lontano rispetto a quanto si raggiunge oggi.

    Invece, veniamo ANCORA intortati sul fatto che Clear E’ quello che c’è scritto sul Book1 (ma se uno non è scemo SA che questo significa nessuna malattia psicosomatica ecc.) e che gli attuali livelli OT ‘producono’ chissà quali poteri sovrannaturali.

    Io credo che Ron ci fosse veramente arrivato, o se non altro ci stesse per arrivare, perché, ad esempio (e devo trovare il riferimento su internet, io lo ricordo da un event..) i servizi segreti CIA erano MOLTO interessati alle sue ricerche ed in particolare alla ‘Visione a distanza’; cosa che credo, avesse qualcosa a che fare con i primi livelli OT IV-VII (che trattavano di esteriorizzazione tra le altre cose); ovvio che sarebbe stato brutto mettera a disposizione del comune homo sapiens questa tecnologia, troppo preziosa per fini bellici o spionistici, e quindi non so in che percentuale questa ‘soppressione’ ha contribuito a smantellare il ponte ORIGINALE, tappando poi i ‘buchi’ dei livelli mancanti con un Rundown, NOTs, sviluppato inizialmente IN AGGIUNTA ai Livelli OT originali (perché diventassero pienamente efficaci) e non per rimpiazzarli (o forse questo ‘smantellamento’ lo ha fatto Miscavige…quando Ron era già a La Quinta… mah).

    Per me, abbiamo un ponte che produce ancora una frazione di quello che LRH intendeva veramente per ‘libertà totale’. Un assaggio di libertà, sicuramente, con tanta voglia di andare avanti. E credo che considerazioni di carattere spilla-soldi da parte di DM abbiano giocato la loro parte importante in questa dispersione della tech. Spero che il futuro ci riservi molte risposte.

  6. Mister x permalink
    19 agosto 2010 7:15 PM

    scusa Giovanni… ma per quale motivo hanno bandito the secret e the key???
    ne sai qualcosa in piu? io ho letto e trovato interessanti tutti e due.
    Cosa pensi veramente sulla legge di attrazione?

  7. Valerio permalink
    19 agosto 2010 7:45 PM

    Ragazzi!!! già sono confuso di mio …….ma oggi mi state massacrando.

    ahahahaha…………..ciao.

  8. G. Bonzani permalink
    19 agosto 2010 9:09 PM

    Jenkins, sono d’accordo con te in particolare sull’ultima parte del tuo commento.
    Devo ritrovare in internet un sito che parla di un tipo (forse due) che negli anni ’70 o poco più, aveva fatto OT 7 sulla nave. Poi ha lavorato per il governo russo, se non ricordo male, proprio per la “Visione a distanza.

    Mister x, riguardo la tua domanda, mi è stato riferito che a Flag quei libri sono stati banditi in quanto fuorvianti per gli OTs. Secondo loro contengono delle procedure che possono impasticciare il caso.

    Non mi stupisco perchè in una intervista di due anni fa con una classe IX, per il solo fatto di aver detto che stavo leggendo libri, della New Age, che trattavano argomenti spirituali, mi ha chiesto se stavo facendo altre pratiche.
    Puoi immaginare cosa ho risposto.

    La legge di attrazione secondo me funziona se si riesce ad eliminare qualsiasi contro intenzione anche a livello inconsapevole.
    In uno dei vangeli, non ricordo quale, Gesù nelle parabola “del fico maledetto”, risponde al discepolo che aveva detto: guarda maestro il fico che ieri hai maledetto è seccato. Lui ha risposto: in verità vi dico che qualunque cosa voi chiediate e siete sicuri che in cuor vostro che questo succede, succederà. Tanto che se dite a questo monte spostati e gettati in mare e siete sicuri in cuor vostro che succede, succederà.
    Tono quaranta: intenzione senza riserve o limiti, LRH
    Però, scusate, a questo punto mi sento molto prete. Sarò mica l’incarnazione di un primo cugino di mio padre che è stato Cardinale presso la Santa sede?
    Merda, spero proprio di no, non credo di avele combinate così grosse.

    Giovanni

    • Jenkins permalink
      20 agosto 2010 10:45 AM

      Caro Giovanni, proprio quello il sito anche io devo averlo incrociato in qualche incursione internet anni fa e non mi ricordavo bene… se lo trovo prima lo linko..

      per la cosa del Cardinale, ti auguro proprio di no… 🙂

  9. G. Bonzani permalink
    20 agosto 2010 2:18 PM

    Jenkins, riguardo la ” Visione a distanza ” , ho trovato i nomi dei due ex scientologist che hanno fatto nel 1971 OT VII.
    Hal (Harold) Puthoff, che in una pubblicazione dell’allora Scientology, ha scritto la sua “Conquista” cioè di aver raggiunto l’abilità della visione a distanza. L’altro si chiama Ingo Swann.
    Entrambi erano scienziati che lavoravano allo “Stanford Research Institute” al servizio della CIA.
    Sono entrati in Scn alla fine anni ’60, hanno fatto OT VII nel 1971 e successivamente usciti.
    I vari siti sono tutti in inglese, bisogna trafficare per raccogliere le info.
    Ciao, Giovanni

  10. Michela permalink
    20 agosto 2010 3:20 PM

    Riguardo al cambiamento d’umore di Ron (diventato irascibile dopo il 1967-1970) potrebbe anche essere a causa dei suoi stessi overt (violare le sue policy di rimanere onesti, comandare con ARC e non con la forza e altri principi basilari di Scientology). Non dico che è così, sto solo facendo ipotesi sulla base delle testimonianze che anch’io ho letto. Tra le cose che sappiamo di quegli anni: Otto J. Roos, Classe XII, fu l’ultimo a cui Ron permise di vedere i suoi folder e disse che Ron aveva enormi BPC che non si lasciò maneggiare. David Mayo salvò la vita a Ron con NOTs molti anni dopo, ma quando Mayo e Roos si incotrarono fuori dalla chiesa nel 1982 Mayo disse che neanche a lui fu permesso di vedere i vecchi folder di Ron (http://www.cs.cmu.edu/~dst/Library/Shelf/roos/roos-story.html ) Quando LRH andò a New York istitui il Guardian Office e diede inizio alle operazioni di spionaggio, al ritorno sull’Apollo il cambiamento d’umore era evidente, ma la teoria di un impostore che ha preso il suo posto (o altro Thetan che ha preso il suo corpo) solo per spiegarne il cambio d’umore mi sembra azzardata solo da chi non riesce a concepire che LRH non era l’OT che le Org hanno fatto credere, ma era umano e penso anche PTS (molto soppreso in quel periodo) per arrivare a fare certi errori.

    Ho chiesto personalmente ad un paio di persone che erano con LRH durante quel periodo e hanno negato che possa essere successa una sostituzione d’identità o che gli sia stato fatto PDH (Pain-drugh-Hipnosis). Una di queste è Ken Urquart, suo comunicatore dal ’69 al ’78. Inoltre MSH e i figli non se ne sarebbero accorti? Difficile da credere.

    Riguardo all’esteriorizzazione, telepatia, telecinesi ed altre abilità attribuite all’essere OT, c’é da fare una distinzione tra poteri OT e fenomeni OT. I fenomeni OT in minore o maggior misura li sperimentano tutti, WOG compresi. Ci sono tecniche Wog di esteriorizzazione (OOBE = Out of Body experiences) che sembrano funzionare anche meglio dei livelli OT, vedi il Monroe Institute. I poteri OT sono tutta un’altra cosa. Scientology sembra spiegarli in maniera razionale, ma i risultati? Non ci sono risultati stabili e riproducibili a volontà, solo occasionali fenomeni, il che mi porta a pensare che non si è ancora arrivati alla radice di questi fenomeni.

    Giovanni ha citato Harold Puthoff e Ingo Swann con il loro programma di “vista remota” della CIA. Entrambi hanno fatto i vecchi livelli OT, ma nessuno di loro ha attribuito le loro abilità ai livelli OT ed entrambi hanno da lungo tempo lasciato la chiesa. E i loro colleghi altrettanto bravi nella “vista remota” erano Wog.

    Quindi attenzione a pensare che Scientology ha tutte le risposte, non le ha, nonostante quello che LRH e la Chiesa hanno detto. Molte cose in Scientology funzionano, altre funzionano meno, altre non funzionano affatto o funzionano sporadicamente e ci sono altre tecnologie che per ciò che state cercando possono essere meglio di Scientology.

    So che questo può non far piacere. Per due decenni l’idea che in Scientology c’erano tutte le risposte mi ha reso felice. Avevo smesso di cercare. E’stato un duro colpo scoprire che non è così. Con questo non voglio invalidare i miei guadagni di caso ne i vostri. I guadagni ci sono stati e sono reali e possono essercene molti altri da ottenere da scientology, in più, se siete su questo blog siete persino usciti dalla trappola della Chiesa e non è cosa da poco, datevi un bel riconoscimento! Voglio però dirvi di non fermarvi a scientology ma di continuare nella ricerca della vostra verità e nel vostro percorso spirituale. Scientology probabilmente vi ha dato molto e a molto altro da darvi ma non fermatevi.

  11. SALVATORE permalink
    20 agosto 2010 3:47 PM

    Interessante lo scritto di Bonzani e voglio porvi l’attenzione su una cosa; quale è il VFP (prodotto finale di valore di uno che completa i gradini di auditing o completa un corso?. E’ la sua visibilità nell’universo fisico, cosa fa, come si comporta, se applica o meno i dati che ha studiato, se ha un po’ più di successo nella vita e, non ultimo, che continui sul Ponte e così via. O no! Quando si completa un’azione di auditing (sia una Live repair, un Grado o un livello Ot), viene verificato dal S/C, dal SNR C/S, dalla Qual e alla fine si va dall’Esaminatore per attestare. E’ quasi un percorso ad ostacoli e questo per assicurarsi che il pc (o pre-OT) abbia raggiunto i EP (fenomeni finali). Ora, visto che in questo sito (ed in quello di Martini e non so in quanti su questo pianeta) ci sono un sacco di ex staff o public blow e SP o meno, significa che c’è stato in primo luogo, un errore tecnico. Infatti la prima cosa che si fa quando uno fa blow (o semplicemente se ne vuole andar via) è rivedere i propri folder alla ricerca di errori. Ma è mai possibile che “la colpa” sia sempre di “..qualcosa che non si è capito..” come dice Gary e non invece ALMENO nell’applicazione della tech? Ce ne sono a migliaia che, come me, se ne sono andati ed una ragione cu deve essere, non è che siamo tutti fuori etica, commesso crimini terrificanti e chi più ne ha più ne metta.
    Ha ragione Bonzani quando dice che non ha visto nessuno essere paragonabile almeno alla definizione di Clear sul Book One; ne ho visti tanti sia di OT che Clear ma sono persone anche un po’ sopra la media come etica o come aiuto sulla terza dinamica, non lo nego, ma mi sono sembrate nel comportamento e nei risultati persone normali come se ne possono incontrare molti anche non Scientology. E non mi baso se vedo che sono capaci di camminare sulle acque ma solo guardando fanno quando dirigono un org o fanno parte del comitato OT (a parte il regging sui soldi e quello che donano loro stessi). Non ho visto staff OT (che siano della Sea Org o Org di Cl V che “fanno schizzare le stats sopra il soffitto”).

    Ora, storie che vengono descritte in qesto sito ce ne sono molte e se si va avanti così ci saranno ancora dieci o mille Bonzani; ci saranno ancora centinaia/migliaia di public che si rovinano dando a Scn una montagna di soldi o che si separano dalle famiglie se non si FA qualcosa a riguardo (mi è venuta spontanea questa frase…).

    Questo sito ( e mi rivolgo a Gary e scusa se mi permetto di darti del tu anche se non ti conosco)si ripropone di convogliare tutti quelli che credono in Scn e non nella “Chiesa di DM), bene. Ma lo scopo quale è? E’ quello di far sapere al pubblico le varie storie o quello di trovare un modi di applicare la tech di LRH, quella standatd per intenderci?. Se è il primo caso, ok, si può continare a scriverti e fare commenti su quello che scrivono gli altri ancora per decenni, è un modo per passare il tempo a comunicare. Se invece il tuo scopo è il secondo, se qualcuno pensa che in questo modo si possa ottenere che la Tech di LRH venga applicata in originale, beh, ha qualche illusione. Passeranno non un anno, come speranzosa mi ha risposto Anita, ma decenni (con la i); i sogni è vero fanno camminare il mondo ma avete presente quella della signorina che contemplava le rocce e ” signorina le rocce sono belle ma la strada verrso l’uscita è di là..”?.
    – Intendo dire che bisogna ORIGINARE (che è diverso di commentare -TR4- Maneggiamento delle originazioni-) qualcosa per cambiare la situazione attuale, come? Se mi permetti di darti un consiglio (mi rivolgo a Gary) dovresti (dato che sei titolare del sito) indirizzare e stimolare noi a dare delle originazioni (o soluzioni) magari nello stesso capitolo intitolato “Informazioni” o un titolo che desideri e poi si decide la linea da adottare e spingere quella linea. Vorrei anche dire che ad ogni creazione ci deve essere una piccola o grande distruzione…non pensate che non sia così.

    Intanto faccio TR 3 (che funziona) riportando qui sotto la mia proposta che ho inizato ad adottare. Come ci sono arrivato è nel capitolo ” SOGNI RUBATI – terzo capitolo che consiglierei di leggere chi non l’ha ancora fatto:

    Quindi cosa si fa? Si aspetta? No! Le org per dare Scientology di LRH ci sono e sono le attuali; i loro staff, per la maggior parte, credono a LRH ma vedono che, nonostante event favolosi, release spettacolari come la Golden Age of Tech, i Fondamenti, i nuovi Congressi, il lancio in TV locali (anni fa) delle conferenze della Div 6 fatte da Pier Paderni che avevano avuto successo quando le aveva fatte la prima volta ed ora i “nuovi” corsi di base, il pubblico nell’org non c’e’ e di conseguenza i soldi sono pochi o niente. E si fanno delle domande che non possono esprimere verbalmente e non sanno nulla di quanto succede all’esterno.
    Una soluzione sarebbe quella di far saper loro pezzi di articoli di questo sito e come? Ognuno di noi conosce public e staff delle org ( o Mission) delle rispettive città quindi si potrebbe loro scrivere mettendo dei pezzi significativi su quello che succede realmente dentro Scientology ai piani alti e, alla fine, si può suggerire di consultare questo sit facendo presente che non ci sono dati confidenziali. Sulla lettera, se non si conoscono i nomi, si potrebbero scrivere il loro hat (..al BSO dell’org…al Pes, al DofP,..ecc, ecc) così da creare domande e dubbi; non bisogna scrivere “entheta” tipo “…ma non vedi che ti stanno sfruttando…che non hai più amici…ecc, dato che la straccerebbero subito. Sconsiglierei anche di scrivere ai Membri della Sea Org dato che il 99% non conosce i loro hat a meno che si conoscano personalmente e poi queste HCO hanno il “vizio” di aprire prima la posta.

    Gli aricoli di Bonzani e Lugli vanno bene dato che la maggior parte del pubblico e staff Italiani li conoscono e gli sono reali.

    Salvatore

    • Jenkins permalink
      20 agosto 2010 5:10 PM

      Giovanni,

      grazie! Dopo ci dò uno sguardo con grande interesse.

      Michela,

      anche io credo a diverse delle cose che tu dici, ma, sebbene questo sito non mi sembra sia una pomposa ed esagerata apologia di LRH, dato che qualsiasi cosa di lui sta venendo esaminata nei nostri commenti (non voglio dire che questo sia una cosa negativa, anzi… capiamo il nostro fondatore a fondo, così da poter veramente trarre la sua eredità spirituale senza dati falsi), pero’ è importante ricordarci che Scientology è un soggetto esatto, e che se Ron ha detto che la tech per funzionare non dev’essere mescolata con altre cose un motivo ci sarà; quindi, per me va benissimo che uno che non sta facendo Scientology cerchi altre strade, ma se la sta facendo ricordiamoci di non mischiare le cose.

      Poi, sicuramente è giusto che chiunque intraprenda una propria ricerca spirituale, condivido appieno, ma qui stiamo parlando di come recuperare Scientology, non di trovare altri metodi di illuminazione che, pure, possono esistere. (non è una critica nei tuoi confronti, ma siamo qui, mi sembra, su questo sito, con uno scopo diverso che dare consigli su altre cose da fare a chi invece vuole Scientology).

      Ho abbandonato, se l’ho mai avuta, la presunzione che in Scientology ci fosse la risposta per qualsiasi cosa mai vista, diciamo che credo che in un mondo che è cieco e materialista, Scientology rappresenti una grande parte delle risposte che stiamo cercando, e che se uno la intraprende sicuramente diventerà più libero spiritualmente che leggendo un libro che parla di OOBE, semplicemente perché Ron ha studiato per decenni un percorso ben preciso e molti l’hanno già percorso con successo. Poi, l’esteriorizzazione e i poteri OT sono cose che anche altri soggetti hanno studiato e magari in questi 50 anni qualcuno è riuscito a riprodurre e avere questi fenomeni (se non i ‘poteri’ veri e propri). Lo scopo del Ponte però è di rendere permanenti questi stati di essere, perché LRH si era accorto già negli anni 50 che il ‘Clear Theta’ prodotto con abbastanza regolarità dalle sue tecniche, poteva ricadere nel corpo da un momento all’altro, quindi quando qualcuno mi farà vedere che esiste una ricerca più esaustiva di quella di LRH, beh, vorrei proprio vederla ma per il momento sono scettico (almeno riguardo il punto dell’esteriorizzazione – non parlo di altri soggetti tipo ‘legge di attrazione’ o cose che non c’entrano nulla).

      Io credo che è molto possibile che una persona, facendo senza alterazioni l’intero ponte originale incluso NOTs, (ma seguito dai livelli OT originali) ce la possa fare a raggiungere quanto promesso almeno riguardo questo aspetto. Ma non credo che basti, all’uomo comune, una serie di ‘esercizi’ per riuscirci, in quanto gli manca metà del Ponte prima… magari qualcuno ci riesce, ma lo scopo del Ponte e di LRH era che chiunque ce la potesse fare, non solo alcuni.

      —-

      Salvatore,

      io non sono d’accordo su alcuni punti che tu dici. Quando esiste una condizione PTS, un gruppo inizia a prosperare una volta che VEDE la soppressione e la maneggia.

      Qui stiamo parlando della più grande soppressione che Scientology abbia mai avuto, ne stiamo minuziosamente analizzando ogni dettaglio, ogni cosa sta venendo messa in discussione senza pregiudizi. Incidentalmente, molti dati falsi stanno venendo inoltre spazzati via oltre a smascherare questa soppressione, e anche questo è un fattore molto positivo che ci permette di vedere quello che c’è intorno molto più di qualsiasi altro scientologist ancora dentro. E’ chiaro che la nostra battaglia, secondo me, è in questo momento quella di rendere pubblica la Verità, in modo che molte più persone possano uscire dalla ptsness.

      Quindi, non condivido le tue “accuse” (scusa termine forte ma non me ne viene in mente altro) a GaryBaldy o Anita, perché loro ci credono e ci credo anche io, e nessuno ha voglia di perdere tempo per 10 o 20 anni. Se poi ci vorranno 10 o 20 anni a far capire alla maggioranza come stanno le cose, beh, pazienza, preferisco stare qui che bermi una fiumana di stronzate agli event chiedendomi ‘cosa c’è che non va?’ o tirando fuori il portafogli per comprare un altra cattedrale vuota.

      Una volta che questo è fatto, ci potremo confrontare con la soppressione e frantumarla per davvero, organizziamo e rinasceremo completamente come gruppo. Non ci vogliono decenni, o anni e anni secondo me, perché quello che deve succedere, finalmente, sta già avvenendo, e la cosa crescerà in modo molto più esponenziale che lineare, perché ad un thetan viene naturale condividere la libertà e la verità con le sue dinamiche.

      Perché molti di noi non disseminavano ultimamente nell’attuale Chiesa, quando magari, appena entrati in Scientology, lo facevano? al di là della black pr, che è un’altro discorso, per quanto mi riguarda mi rendevo conto che C’ERA qualcosa di sbagliato nella chiesa, anche se non mettevo bene a fuoco cosa, e quindi mi trattenevo, senza neanche sapere perché, solo ‘intuendolo’.

      Sicuro che ci vorrà un grande lavoro, anche una volta ripresa l’organizzazione, per eliminare ad esempio tutto il black PR di questi decenni e per far capire davvero alla gente di cosa si tratta. Di sicuro non ci metteremo mai tanto quanto le org attuali e gli staff e Scientologist che ancora si bevono le bugie infinite di questo sordido leader e del suo entourage di executive-pecore. Loro stanno agendo costantemente su dei ‘perché’ sbagliati, noi, grazie al lavoro soprattutto di Marty, dell’Indipendologo e di chi sta mettendo a disposizione la propria esperienza, sappiamo cosa è andato storto e quindi cosa fare, per la prima volta. I dettagli si vedranno quando sarà il momento.

      Io sono convinto che è stato trovato il perché corretto ORA, che causerà la ripresa una volta che più persone lo avranno visto e che la soppressione della chiesa non sarà più cosi grande.

      ciao a tutti

      Jenkins

  12. Martini permalink
    23 agosto 2010 9:22 AM

    Caro Giovanni,
    ho letto con interesse il tuo post e ti ringrazio per il riconoscimento che hai dato al mio lavoro.

    Sono d’accordo che gli stati di Clear e di Thetan Operante come descritti nella letteratura interna non sono stati raggiunti. Intendiamoci: non voglio negare che ci siano delle persone che progredendo sul Ponte hanno avuto generali miglioramenti. Ma non si tratta di quegli stati dell’essere “permanenti e stabili” descritti da LRH nei suoi materiali e non si tratta di traguardi raggiungibili da tutti a patto che si applichi la “tecnologia standard al 100%” e tutti gli altri tipi di giustificazione dati per chi non solo non migliora, ma a volte subisce dei danni.

    Concordo con te sul fatto che le ombre che circondano L. Ron Hubbard come uomo non devono invalidare le sue scoperte e i suoi insegnamenti. Vorrei invece chiederti di riflettere un attimo sulle ipotesi che avanzi, cioè sul fatto che “qualcuno molto potente” avrebbe “impedito” a Ron di “terminare il suo lavoro”. Citi le teorie di Icke sui “rettiliani” .

    Uno dei principi di base di Dianetics, e che impregna tutti gli insegnamenti hubbardiani, è la razionalità, intesa come “uso della ragione”.
    LRH perseguiva un mondo fatto di esseri razionali.
    Principio metodologico razionale piuttosto antico è il cosiddetto “rasoio di Occam” http://it.wikipedia.org/wiki/Rasoio_di_Occam (14° secolo).
    Secondo questo principio, “tra le varie spiegazioni possibili di un evento – bisogna accettare quella più “semplice”, intesa non nel senso di quella più “ingenua” o di quella che spontaneamente affiora alla mente, ma quella cioè che appare ragionevolmente vera senza ricercare un’inutile complicazione aggiungendovi degli elementi causali ulteriori. Questo anche in base a un altro principio, elementare, di economia di pensiero: se si può spiegare un dato fenomeno senza supporre l’esistenza di un qualche ente, è corretto farlo, in quanto è ragionevole scegliere, tra varie soluzioni, la più semplice e plausibile.”

    Tra le varie spiegazioni al comportamento di LRH, dunque, bisognerebbe scegliere la più semplice e plausibile, che non mi pare sia quella dei rettiliani di Icke… 😉
    Esistono molte testimonianze di persone che lavorarono con il LRH degli esordi (cito tra gli altri il Dott. Winter, uno dei primi dianeticisti, e Helen O’Brien – che assieme al marito gestiva la Fondazione di Filadelfia presso cui Ron tenne il PDC alla fine del 1951) i quali lo descrivono come un uomo autoritario che non tollerava di essere contraddetto o criticato. Queste caratteristiche, in fondo, si rispecchiano anche in certe parti di Scientology.

    Sarebbe forse anche opportuno fare un excursus storico del periodo e vedere se LRH/Dianetics furono davvero attaccati, in che misura, da chi, se davano in qualche misura fastidio, a chi e perchè. LRH ha messo particolare enfasi sulla classe medica, in particolare la psichiatria, e su “interessi mascherati” a cui Dn avrebbe “dato fastidio” perchè a suo dire era finalmente stata scoperta una tecnologia che avrebbe permesso all’umanità di liberarsi e di divenire più razionale. Ciò avrebbe infastidito e allarmato chi invece voleva una umanità soggiogata e “ipnotizzata”.

    Attacchi della classe medica: Dn uscì nel 1950 e nel giro di pochi mesi si guadagnò molta popolarità. Come succede ancora oggi, quando una “moda” esplode i media ne parlano. I media dunque parlarono di Dianetics e chiesero il parere della classe medica (in particolare ai professionisti del settore), visto che si presentava come una “nuova *scienza* della *salute mentale*”. Il verdetto di psicologi, psichiatri e medici (cioè degli scienziati) in generale fu comprensibilmente un pollice verso. E’ ancora possibile reperire articoli d’epoca, dove è evidente che non vi furono degli “attacchi” (se con questo intendiamo aggressioni) ma semplicemente delle *critiche* – anche molto documentate.
    Un articolo molto interessante comparso nel 1951 è quello di Samuel. I. Hayakawa
    ( http://snipurl.com/10ri1y ) che ti consiglio di leggere.

    Ulteriori critiche derivarono dalle promesse taumaturgiche di LRH sia in merito a Dn/Scn, sia in merito all’E-Meter. Inoltre cominciavano ad arrivare le prime denuncie per abuso della professione medica contro dianeticisti/scientologisti di tutto il paese (USA), con conseguenti irruzioni e sequestri nelle “Fondazioni”. Fu a quel punto che LRH decise di trasferirsi in Inghilterra. Non si trattava perciò di “attacchi”, ma di critiche da una parte, e di applicazione della legge dall’altra.

    A East Grinstead l’atteggiamento di LRH e dei suoi seguaci non passò inosservato. Non si riusciva a capire chi erano e cosa volevano (gli stessi problemi che ebbe poi la flotta Sea Org in navigazione tra Mediterraneo e Atlantico africano, problemi causati dalla cosiddette “shore story” [menzogne] che gli scientologist raccontavano nei porti di attracco e che diedero il via a una serie di espulsioni da parte dei governi locali). Non dimenticare che si trattava pur sempre di uno straniero (LRH) circondato da una frotta di (molti) stranieri adoranti. Si era in piena guerra fredda, la seconda guerra mondiale (con tutti i suoi disastri e i suoi regimi totalitari) era terminata da poco. L’atteggiamento molto poco trasparente di LRH e dei suoi accoliti destava comprensibilmente una certa preoccupazione, in particolare perchè non si riusciva a capire – come già detto – chi erano e che cosa facevano. Non perchè facessero cose “pericolose” dunque: era l’atteggiamento “misterioso” ad infastidire. Non dubito che i servizi segreti britannici e quelli americani fossero in contatto con scambio di informazioni sul personaggio, ma era cosa del tutto normale data l’epoca.

    Hubbard fu espulso dalla Rhodesia a fine estate del 1966 (non ai primi anni ’70) sempre a causa dei suoi atteggiamenti poco chiari. Il paese aveva appena firmato una dichiarazione unilaterale di indipendenza dalla Corona e il clima nel paese era comprensibilmente teso.

    Al ritorno in Inghilterra LRH decise di fondare la Sea Org e poco dopo prese il mare con i suoi discepoli. Meno di due anni dopo l’Inghilterra decise di vietare l’ingresso nel paese agli stranieri diretti a Saint Hill (sempre a causa della mancanza di trasparenza sulle loro operazioni) e di dichiarare LRH “straniero indesiderabile” sul suolo britannico. Sarebbe stato anche lui respinto alla frontiera.
    Sempre nel 1968, il governo greco decise di espellere Hubbard e la sua flotta che si erano insediati a Corfù.
    Non si trattava perciò di presunti “attacchi” da parte di “forze ostili” o “interessi occulti” – come pensava LRH e ancora oggi pensano gli scientologist. Era piuttosto l’alone di mistero che circondava il Commodoro e i suoi accoliti – variamente accusati di essere comunisti o neofascisti. Tieni presente che si era in piena guerra fredda.

    In merito a presunti “interessi occulti” che avrebbero avuto interesse a “fermare Hubbard”. Se ci pensiamo, tutta la filosofia di Hubbard è in linea con “l’ordine costituito” dell’epoca – cioè con la politica e la filosofia del governo USA di quegli anni. Hubbard era visceralmente anticomunista, le sue idee politiche erano molto conservatrici, vedeva le donne come “amorevoli appendici” dell’uomo, era abbastanza razzista (vedi i discorsi che tenne in Sud Africa e il suo appoggio alla politica dell’apartheid) , era contrario alle droghe, non era certo un simbolo della controcultura psichedelica e orientaleggiante che stava prendendo piede negli Stati Uniti. In nessun modo poteva essere definito un rivoluzionario… anzi, il contrario. Sotto il profilo prettamente storico, LRH difendeva e propagava i valori della middle class americana. In quel periodo c’erano sicuramente cose che preoccupavano il governo USA molto più di un Hubbard del tutto allineato alla sua politica interna e internazionale. Prova solo a pensare appunto alla controcultura, agli “hippy”, ai movimenti dei diritti civili (in quegli anni vennero assassinati M.L. King e Malcom X) al dilagare di culti e filosofie orientali – il ’68 era alle porte e dietro c’era la spinta assolutamente rivoluzionaria (per davvero) del Concilio Vaticano II (1963-1965).

    In breve, LRH non se lo filava nessuno. Se anche avesse preoccupato (e non fu così) c’erano sistemi molto più prosaici per sbarazzarsene che non ricorrere agli implant rettiliani – penso ad esempio alla “R-45” utilizzata contro i Kennedy, M.L. King, Gandhi, Malcom X e tanti altri. L’Inghilterra negava il visto a LRH e ai suoi accoliti stranieri, ma non aveva chiuso d’imperio Saint Hill che anzi continuava a funzionare.

    Infine, prova a pensare se la tua ipotesi “rettiliana” fosse vera…
    La situazione sarebbe la seguente:
    lo stato di Clear come descritto nel 1950 non è mai stato raggiunto, quindi fino al 1966 si è “ciurlato nel manico”;
    nel 1966 LRH sarebbe stato “catturato” e “implantato” dai rettiliani, per cui tutto quel che teorizzò da quel momento in poi sarebbe il prodotto di una mente prigioniera di implant alieni;
    In seguito, il potere venne assunto da Miscavige, lo “squirrel” per eccellenza.
    Quindi… tutta Scientology sarebbe da gettare. 😯

    Io sarei più propensa ad applicare il “rasoio di Occam” citato in apertura e a considerare LRH semplicemente un essere umano con tutti i suoi pregi e i suoi difetti.
    Applicherei lo stesso “rasoio” anche ai fallimenti di Scientology come “tecnologia”, senza ricorrere a inutili sovrastrutture (di questa o di altre vite) per giustificarli. Come dice Ron, molto meglio fare “as-is” che fare “not-is”.

    • Jenkins permalink
      23 agosto 2010 9:17 PM

      Martini/ Simonetta,

      vorrei chiederti una cosa, in modo molto pacifico: qual’è esattamente la tua missione qui all’indipendologo? Ultimamente (credo sul post ‘sogni rubati n.3 o 4’) abbiamo fatto un sacco di bei discorsi sulla verità e sul fatto che sia giusto mettere in luce tutto quanto riguarda Scientology, e sono d’accordo su alcuni punti che tu hai espresso. Ma sai perché ho evitato di risponderti ‘Si Martini, sono d’accordo su questo…’ ?

      Perché intuivo che avresti usato quel minimo di R in comune con qualcuno, in questo caso con Giovanni che non ha trattenuto il suo ringraziamento nei tuoi confronti, per ‘agganciarti’, una specie di punto di ingresso per partire con una velata invettiva. Ad un osservatore poco attento il tuo lungo commento di ora potrebbe sembrare un ‘continuiamo a fare chiarezza, rispondiamo a Bonzani chiarendo qualche inesattezza così avrete tutta la verità’.

      Ma dov’è che finisce il ‘diritto di cronaca’ e ricomincia un po’ di quel pacato rispetto, per il quale ci siamo fatti i complimenti l’ultima volta? non parlo del rispetto verso chi crede in una ‘religione’, parlo qui del fatto che parecchie persone, di cui diverse qua all’indipendologo, apprezzano L. Ron Hubbard non per la sua vita (giusto nella chiesa di miscavology viene asserita l’eccellenza di LRH in ogni e qualsiasi campo egli abbia mai toccato anche solo di sfuggita… cosa ridicola, sono d’accordo..) lo apprezzano per la sua Tech. Quindi magari non hanno voglia di sentire che in realtà ha sempre avuto un lato oscuro, che era megalomane o che era paranoico o vanitoso… A meno che il tuo scopo non sia creare una terza parte. Anche io credo che fosse un’essere umano, concedimi almeno un uomo sicuramente più curioso e interessato della media. Ma pur sempre un uomo, ok. soo il primo a dirlo. Ma è proprio necessario lavorare così incessantemente per screditarlo, anche qui dentro?

      Io spero che quando l’indipendologo ha iniziato ad avere un po’ di accessi tu non ti sia ‘sfregata le mani’ pensando ‘bene! ora li sistemo io!’ Credo di no, credo che la tua sia solo acredine verso LRH e tutto ciò che riguarda Scientology. E’ vero, ci sono tanti lati oscuri nella vita di LRH e nella church of scientologye tu probabilmente nella tua ricerca hai assorbito solo quelli e posso capire che hai fatto il pieno. Ma puoi capire che la verità, la stessa che cerchi di raccontare tu, magari ha DUE facce, pur essendo la stessa? qui se ne racconta una, dal punto di vista degli scientologist, sul tuo sito un’altra (che purtroppo maschera l’unica verità veramente importnate di Scientology, la sua Tech e il fatto che potrebbe aiutare molte più persone a diventare migliori).

      Io voglio solo capire. Scusa il tono un po’ turbato, ma credo che hai fatto un passo un po’ troppo lungo in questo caso…

      saluti, Jenkins

      • Martini permalink
        24 agosto 2010 8:29 AM

        Caro Jenkins,
        grazie dei tuoi commenti.

        La storia non è mai una “velata invettiva” né un “incessante lavoro di screditamento”, è solo storia, cioè ricerca e conoscenza dei fatti e dell’ambito in cui essi sono maturati.

        JJ Rousseau, per esempio, è considerato il padre della pedagogia moderna, viene ancora studiato a distanza di oltre due secoli ma nessuno si rabbuia nel leggere la sua biografia e nello scoprire, per esempio, che abbandonò i propri figli. Le sue riflessioni sull’educazione dei bambini furono rivoluzionarie e in tanti aspetti sono ancora valide oggi, indipendentemente dalla sua biografia.
        La stessa cosa potrebbe dirsi per Einstein, uno dei maggiori scienziati di tutti i tempi, che però sul versante umano lasciava parecchio a desiderare. O per Jung, considerato uno dei padri della psicologia dinamica, che però negli ultimi anni aveva come dire… perso un po’ la bussola.

        Conoscere la storia (quella vera, non l’agiografia) aiuta anche tutte quelle persone che vogliono fare chiarezza (e mi sembra di capire che tra gli utenti dell’indipendentologo ce ne sono). Per esempio, se sai che certe policy sono nate in momenti particolari della storia del movimento o del suo fondatore, se riesci a inquadrarle storicamente, avrai motivi in più per comprenderle meglio e usarle con coscienza. Mi sto riferendo per esempio a quanto ha detto Marty Rathbun sui sec check. Scaturiti in un momento di emergenza per questo o quel motivo (reale o solo temuto), dovevano essere usati solo in momenti particolari ma sono poi invece diventati prassi fino ad abusarne, con gli esiti che conosciamo.

        Mi pare che Scientology (e di conseguenza molti scientologist) soffra un po’ di “sindrome da accerchiamento”, cioè vedere nemici anche dove non ce ne sono. Magari rendersi conto, con il supporto della storia, che quei nemici non sono mai esistiti aiuterà molti a ricondurre nei giusti termini applicativi anche numerose policy che parlano di “nemici”. Magari aiuterà a capire che molto spesso è stata Scn a crearsi i suoi “nemici”, considerando come tali quelle persone che si limitavano a sollevare critiche più che legittime. E li aiuterà magari a cambiare rotta, in questo momento teso al cambiamento.

        Credo che se Scn è arrivata al punto in cui è arrivata, e non mi riferisco soltanto alla rivoluzione interna in atto ma anche alla pessima nomea che si è fatta nel corso dei decenni (anche grazie a certi suoi seguaci decisamente fanatici, poco inclini al confronto, malfidenti e perennemente sospettosi del prossimo) ciò sia derivato anche dal non avere saputo tenere distinti i piani di L. Ron Hubbard uomo (con tutti i suoi pregi e difetti) e di L. Ron Hubbard teorico. E’ ovvio che se santifici l’uomo allora non riuscirai a guardare ai fatti con l’obiettività necessaria. Mi pare che la santificazione dell’uomo abbia portato come conseguenza la santificazione delle sue parole – che sono diventate dogma – e la santificazione del suo erede spirituale Miscavige, e a chiudere gli occhi per decenni davanti agli abusi. Forse una maggiore obiettività e un atteggiamento/comportamento meno dogmatico avrebbe evitato di arrivare dove siamo arrivati.
        Lo stesso discorso ovviamente vale in senso opposto, in chi demonizza LRH (o anche Miscavige). Come vedi si torna al discorso dell’assolutismo, dell’estremismo che facevo in altri post, al pensiero fortemente dicotomico del tutto o niente, del “o con me o contro di me”.

        Io qui sono una ospite dei padroni di casa. I miei post passano il filtro della moderazione. Se i gestori lo hanno pubblicato, ne deduco che hanno ritenuto che il mio post di ieri fosse pubblicabile e non offensivo verso nessuno.

        Sono dell’opinione che si cresce solo attraverso il confronto di idee diverse o fatti diversi. Rifiutare il confronto ricorrendo a un incessante “processo” alle presunte “intenzioni” dell’altro, chiudere volutamente gli occhi davanti alle cose che non ci piacciono o che non sono funzionali alle nostre convinzioni (o speranze) ecc. non mi pare rientri in quel comportamento razionale auspicato da Ron fin dal Libro Uno.

        • Jenkins permalink
          24 agosto 2010 9:40 PM

          Martini,

          Mi dispiace che questo ti sembri un ‘processo alle intenzioni’, ma visto che io ritengo che le motivazioni delle persone, se buone o cattive, abbiano rilevanza almeno nel sapere a chi o meno accordare la mia amicizia o fiducia.

          Nessuno vuole fare il censore o l’inquisitore, o mettere in ‘galera’ nessuno per delle presunte ‘cattive intenzioni’. Ma è chiaro che se il tuo obiettivo, come mi pare chiaro, è ‘lavorarti’ chi legge questo blog buttando una affermazione maliziosa qua, un commentino pungente là, una frase detta tra parentesi su qualche altra mania di LRH qui e l’unico messaggio da parte tua è che LRH era pieno di difetti, middle class (e non voglio ripetere tutte le cose pungenti e negative che hai detto…) ecc.ecc.ecc., questo NON è un pezzo di storia.

          Devo riconoscere che la tua capacità di interloquire ti permette di tener testa a qualsiasi discussione, ma lasciamo la storia, Rousseau ecc. al suo posto perché tu, con il tuo punto di vista estremamente critico, non puoi dire di stare scrivendo la storia di LRH o di Scientology come non lo può dire Dan Shermann che, al lato opposto, descrive un mondo di ‘dolcezza e luce’, o la vita di un uomo perfetto.

          Io credo che in questo sito la maggior parte delle persone veda LRH come un uomo, non come un Dio, sicuramente è una caratteristica sociale tendere a non mettere in risalto i lati offensivi o negativi di qualcuno ma cercare di rendere noto quello che di positivo ha fatto, e quanto di positivo ha fatto LRH è tantissimo te lo garantisco.

          Come dicono Gary e Anita, qui vediamo il bicchiere mezzo pieno, pur riconoscendo che magari non è pieno del tutto. Non mi sembra ci sia nulla di sbagliato. A meno che il qualcuno che si tenta di giudicare non sia un vero soppressivo: a seguito dell’analisi che è stata fatta, questo è il caso ad esempio di DM, quindi è naturale che scopo di questo sito è rendere nota la sua gestione soppressiva dello ‘show’ ed i suoi crimini, pur cercando di essere al massimo obiettivi.

          Io non sto cercando in questo sito una agiografia di LRH, sono il primo che non vede con simpatia un atteggiamento dogmatico.

          Ma basta cercare di distruggere la reputazione di LRH con ogni mezzo possibile, anche all’interno di un blog nel quale ti è stato concesso dello spazio, perché oltre che essere seccante è anche prevedibile.

          Mi accorgo ora che forse spreco un sacco di parole perché probabilmente rimarrai della tua opinione.

          ciao, Jenkins

  13. SALVATORE permalink
    25 agosto 2010 8:25 AM

    Leggo i vostri commenti ma vedo solo dei…commenti.. appunto ma non delle azioni (originazioni) per far si che questa tecnologia sia alla portata di tutti; i commenti vanno bene, dato che chiariscono certi aspetti ma poi occorre fare qualcosa per migliorare la situazione altrimenti tutto rimarrà come prima.
    La prima cosa che voglio dire è che non ho assolutamente “attaccato” l’Indipendologo” ma ho solo espresso delle mie opinioni e volevo dei chiarimenti; io penso che un blog come questo, che vuole ripristinare la Tech Standard di LRH, dovrebbe indirizzare i suoi utenti a seguire una strategia per ottenere un risultato. Comunque rispetto i punti di vista altrui e, ripeto, devo ringraziare (senza PR) chi mette a disposizione questo strumento; se l’Indipendologo ritiene che l’ho accusato me lo può dire apertamente, so confrontare anche questo. Io voglio dare una mano, in base alla mia esperienza da ex manager di Scn (in Italia) , di come si possa velocizzare questo processo, perciò quando leggo che “ abbiamo trovato l’SP…abbiamo trovato il “PERCHE’..presto crollerà questo SP…” mi viene da sorridere; apprezzo la speranza ma la realtà è molto diversa.
    A leggere queste cose ho una certezza; nessuno di voi (azzardo) ha mai avuto esperienza di manager di Scn , di come si trova un PERCHE’ o un SP e come si maneggiano; ma qualcuno di voi è mai stato su un’area di una cl v e, clipboard alla mano, ha fatto ispezioni, ha trovato e maneggiato un Perché sino a che le stats sono salite? Una cosa è essere auditor sulla prima dinamica ed una cosa esserlo sulla terza; c’è una differenza enorme. Mi spiego meglio con materiali di LRH, così parliamo la stessa lingua.
    Nell’ Hcopl del 17 Febb 1972- Serie dei dati 23- IMPOSTAZIONE APPROPRIATA E AZIONE CORRETTA alla sez “ IL PERCHE’, LRH dice:
    “ Quindi il PERCHE’ dev’essere qualcosa in merito a cui si possa intraprendere delle azioni (vedi la policy letter IL PERCHE’ E’ DIO).
    Quindi il Perché è limitato da quello che voi potete controllare. Non si tratta MAI di un’altra divisione, del management al vertice o delle alture lunari.
    Anche se ciò fosse vero, il PERCHE’ deve essere qualcosa con cui
    VOI POSSIATE OPERARE, PRENDENDO LE MOSSE DAL VOSTRO LIVELLO D’AUTORITA’ O D’INIZIATIVA, e che condurrà al
    MIGLIORAMENTO DI UNA SCENA ESISTENTE MEDIOCRE, IN DIREZIONE DELLA SCENA IDEALE.
    Il PERCHE’, quindi, è una cosa speciale. E’ la chiave che apre la strada ad un vero maneggiamento.
    Non è un pregiudizio o una buona idea. E’ il punto in cui ci ha condotto tutta quanta l’analisi.”
    LRH (le scritte in maiuscolo sono nel testo originale)
    Perciò,come dice LRH, per il solo fatto che “quello” (DM) è a 10.000 km da qui, non c’e’ nessun Perché da trovare o maneggiare; non è una strada da seguire. Anche perché per maneggiarlo occorre poi stendere un programma con una Brillante Idea, con dei target Principali, dei target Vitali ed una serie di obiettivi che d-e-v-o-n-o essere fatti, SUL POSTO.
    Lo stesso vale per i maneggiamenti dell’SP: una volta trovato, occorre toglierlo da posto, maneggiare tutti quelli che sono PTS influenzati dall’SP e vedere se le stats aumentano altrimenti può essercene un altro. C’è qualcuno che lo può fare? Nessuno e nemmeno Marty e Jenkins anche se sono in America; per il solo fatto che scrivono le loro storie penso siano stati dichiarati quindi non si possono nemmeno avvicinare al building di Scn. Ma ammettiamo anche che riescano a mandarlo in galera ed a buttar via la chiave, ma cosa pensate che succederà? Ne mettono lì un altro e dopo qualche scombussolamento, il tipo dirà: “ ..OK; ORA SI DEVE FARE COSI’….START!!!!!” e tutti seguiranno l’intenzione del comando. Certo, quei due ne sanno molto più di me dato che hanno fatto una vita a certi livelli, sono d’accordo, ma è appunto per questo che sanno benissimo che le strade di cui sopra non sono percorribili.
    Questa è realtà quindi da questa strada non ci sono speranze che un domani si possa avere tech standard e darla a tutte le persone a prezzi modici, dato che è questo che si vuole, no?. Scordiamoci allora che …abbiamo trovato il PERCHE’…l’SP è DM e fra poco cadrà e tutto sarà risolto….”. Non è così, occorre avere dati e realtà.
    Allora, direte voi, non c’è speranza? No, c’e’!!! vi porto un esempio che, a mio avviso, calza a pennello.
    Ricordate l’Unione Sovietica una ventina di anni fa (beato chi non se lo ricorda per l’età) dove era governata da SP?. È iniziato con Lenin, poi Stalin, poi Krusciov, Breznev, Andropov, poi Gorbaciov e via via sino a Putin e Medvedev; tutti questi sono, più o meno SP, magari non come Stalin ma comunque SP. E come mai l’Unione Sovietica è crollata? Non certo perché qualcuno ha maneggiato l’SP ma perché molti Paesi Satelliti hanno iniziato a fare delle azioni per separarsi da Mosca. Ha iniziato la Jugoslavia (di Tito), poi la Polonia (con Whalesa), poi l’Ucraina, la Romania, la Georgia, l’Armenia, l’Estonia e così via sino alla caduta del muro di Berlino (simbolo). Al giorno d’oggi c’è ancora una soppressione del regime Russo ma è quasi limitata al solo stato della Russia dato che, ripeto, nessuno poteva “maneggiare il regime russo a Mosca ma i paesi di cui sopra sono ora liberi.
    La stessa cosa occorre fare qui (non una rivoluzione, chiaro) ma far aprire gli occhi agli staff delle “Nazioni Satelliti “(nel nostro caso l’Italia) che l’attuale sistema di Scn con una pressione costante di richiesta soldi, come una ditta commerciale, non va bene, con la tech che non è più IN e che la Tech di LRH può essere data a tutto il pubblico che lo vorrà, senza dissanguarsi. Non è detto che il sistema che ho descritto in precedenza sia quello corretto ma non vedo che vengono proposte soluzioni per velocizzare questa “caduta” dell’attuale sistema.
    Il problema non è che “..va bene, se ci sono da spettare 10 o 20 anni…aspettiamo ” ma questo non succederà dato che più un gruppo e grande ed omogeneo, più tempo ci vorrà perché imploda su se stesso; è scritto su una policy ( o Flag Order) di LRH ma non bisogna scomodare LRH per capire questa cosa, è naturale che sia così.
    Scusate l’insistenza ma se tutti abbiamo studiato Scn, certamente sappiamo che la velocità è essenziale per ottenere dei risultati ( in un Flag Order c’e’ anche scritto “…che è il problema del Management.” e tutti siamo stati spinti per velocizzarci e questa è una cosa che LRH ha scritto e non ha detto “…ma si, prima o dopo il pubblico capirà…non c’è fretta…”; ma “ non abbiamo un’infinità di tempo..” l’avete studiato no?.
    Per concludere mi piacerebbe vedere scritto non delle frasi su cosa c’e’ di sbagliato nella consegna della tech attuale o quanto sono sbagliati tizio, caio, ecc ma soluzioni da adottare. Sempre sulla sertie dei dati (non ho voglia di cercarvela) c’è anche scritto che non serve cercare out-point, out-point, out-point,…dato che non si approderà a nulla ma trovare soluzioni. Possiamo scrivere soluzioni reali?. Grazie-
    Salvatore

    • Jenkins permalink
      25 agosto 2010 12:49 PM

      Ciao Salvatore,

      è evidente che il tenore di una delle tue ultime comm, in risposta alla quale ho fatto presente una mia perplessità o disaccordo, può essere stato da me o da altri leggermente travisato rispetto al contenuto che volevi esprimere. Mi riferivo alle tue affermazioni sul fatto che ‘potremmo stare qui per anni e anni a commentare’ ed in particolare al tuo giudizio sull’affermazione, a tuo dire, ‘eccessivamente ottimistica’ di Anita. Voglio puntualizzare che, anche secondo me, è chiaro che per rifondare la Chiesa di Scientology andranno, in futuro, fatte delle azioni nell’universo fisico. Non si risolve tutto nell’esprimere un dissenso. Ma è sicuramente un punto essenziale. In primo luogo dovremmo renderci conto e dare valore al fatto che, rispetto al passato, finalmente abbiamo la possibilità di esporre la verità su un management corrotto e di dire la nostra opinione ed esprimere il nostro disaccordo.

      Io penso che, in mezzo a tante persone che purtroppo non riescono, ancora, a vedere la verità ma si ‘bevono’ le PR dell’attuale management, diverse altre si siano già fatte delle domande, e penso che il numero delle persone che si fanno domande e cercano la verità, anche in Internet, continuerà ad aumentare, come credo proprio sia aumentato in questi mesi di attività del blog. Qualcuno ha scoperto l’Indipendologo per conto proprio, qualcuno magari ha parlato con un amico o familiare e vi è stato indirizzato. Già queste azioni, secondo me producono costantemente un numero di nuovi scientologist che sanno da che parte sta la verità,e non credo proprio ci voglia un infinità di tempo. Ovvio che per velocizzare questo processo, credo che ognuno dovrà fare la sua parte. E arriveremo, secondo me presto, ad un punto dove abbastanza scientologist avranno aperto gli occhi, ed ALLORA i tempi saranno maturi, e si potrà parlare di strategia o di azioni ad un altro livello. Poi, puoi anche vedere le cose in modo differente, ma secondo me un po’ di ottimismo in più non guasterebbe, dato che per la prima volta si sta facendo qualcosa, e questo qualcosa ha molto valore.

      Quindi, magari sarà ridondante, ma vorrei una volta di più dare il mio riconoscimento a Gary, Anita e tutti coloro che lavorano in questo blog, grazie a Voi dell’Indipendologo. Quello che fate è per me di estremo valore.

      Jenkins

  14. G. Bonzani permalink
    25 agosto 2010 4:28 PM

    Rispondo un poco in ritardo a Martini in quanto ho avuto problemi col cumputer.
    Riguardo alla tua analisi sulla vita di Ron e paticolarmente sul fatto che nessuno se lo filava, non sono d’accordo. Gli attacchi contro la sua persona sono arrivati molto presto al punto che ha dovuto, per parecchi anni, rendersi irreperibille e addirittura nascondersi.

    Quello che mi interessa è che, sia la sua filosofia e in particolare la sua tecnologia, funziona.
    Il fatto che abbia scritto che lo stato di Clear di libro uno non è stato raggiunto neanche su OTVII, non invalida tutti i guadagni che io personalmente ho avuto e, per certo, moltissime persone come me.

    Anni fa mi è capitato di dare una trentina di ore di Self Analisi usando il meter ad un ragazzo di 15 anni il cui padre mi aveva chiesto aiuto nel tentativo di evitargli cure spichiatriche o addirittura il ricovero in una casa di cura per malattie mentali.
    Il giorno in cui l’ ho conusciuto, in seguito ad una chiamata urgente del padre disperato, l’ ho trovato con un coltello da cucina in mano, urlando che voleva uccidere i genitori.
    L’ ho convinto, con molta pazienza a farsi audire e dopo 30 ore di procedimenti, visto che i sintomi di follia erano spariti, Ho preso accordi col padre che mi avrebbe chiamato in caso di ricaduta.
    Dopo otto anni ho rivisto il padre e li ho saputo che non solo il ragazzo aveva condotto una vita tranquilla, ma si era diplomato con ottimi voti.
    Mi immagino cosa poteva succedere se, il poverino, non fosse stato aiutato da uno che sapesse usare dei “semplici” procedimenti di LRH.
    Ancora adesso il patre del ragazzo, quando lo incontro, sostiene che il figlio sia stato miracolato.
    Ne avrei molti altri casi da raccontare, ma non sto a dilungarmi. Da quel che scrivi a te interessano poco.

    Quindi, ripeto, non mi interessa molto quello che si dice sulla vita di LRH, sia di positivo che di negativo. Mi interessa che quello che ci ha messo a disposiziona, funziona.

    Riguardo al “Principio Metodologico Razionale” o Rasoio di Occam, che citi, e che suggerisce di spiegare un evento scegliendo, fra le varie possibilità, quella più semplice e ragionevole senza ricercare altre inutili spiegazioni, avrei delle obiezzioni.
    Se non sbaglio il tipo era un prete cattolico o forse un frate del 14° secolo. Già il periodo storico e lil fatto che fosse cattolico, mi induce ad usare le pinze.
    Secondo quel principio, il crollo delle Torri Gemelle dell’ undici settembre, attribuito a Bin Laden con documentazioni ed inteventi sui media di tutto il mondo tali , il popolo ha ritenuto il tutto come le spiegazioni più semplici e razionali. Ma chi non si è accontentato di questo ed ha iniziato a “ricercare altre inutili spiegazioni”, ha scoperto che le cose sono andate diversamente. Certo, uscire allo scoperto e smascherare i veri criminali è molto rischioso. Comunque stanno lavorando e verrà il giorno.
    Ci sono moltissimi casi in cui usando la “razionalità” e la “semplicità” il popolo è stato indotto ad accettare la spiegazione di eventi con spiegazioni inopugnabili in quanto semplici e razionali che poi col tempo si sono rivelate invenzioni per giustuficare i crimini di chi tira le fila. Vedi l’assassinio di Kennedy, Martin Luter King ecc…..

    Sinceramente non capisco come puoi argomentare la vita di LRH con una teoria come quella.

    Se alcuni fisici contemporanei avessero accettato i vecchi paradigmi riguardo la composizione della materia e la fisica in generale, in quanto ritenuti semplici e razionali, non avrebbero mai iniziato a scoprire che l’atomo e le particelle sub-atomiche non sono come si pensava ed il comportamento di alcune particelle come gli elettroni, è influenzato dal suo osservatore. Ossia queste particelle si comportano come chi li osserva ed analizza
    si aspetta si comportino. Questa non è fantascenza, è realtà. Certo chi è legato ai vecchi paradigmi, in quanto i sistemi sono sempre stati logici e razionali, si oppone fermamente.

    Uguale dicasi con chi, sempre uscendo dai binari, sta studiando ed approfondendo la fisica dei “Quanti”. Secondo loro, che li ritengo i nuovi Einstain, stanno scoprendo l’esistenza di Dio o Ottava dinamica, attraverso la scienza e la tecnologia.

    Quindi, per me, la teoria di Occam peteva andare bene per il XIV secolo dove la gente non aveva neanche la possibilità di avere qualsiasi informazione alternativa.
    Mi sembra che questa teoria sia stata inventata per indurre la gente ad usate il paraocchi.
    Saluti
    Giovanni

    • Jenkins permalink
      25 agosto 2010 7:48 PM

      Grazie Giovanni,

      condivido al 100% il tuo commento, sia la prima che la seconda parte. Io non avevo dubbi che tu la pensassi in questo modo ma grazie per aver illustrato in maniera eccellente il valore della tech di LRH, una volta di più.

  15. Boris permalink
    27 agosto 2010 6:21 AM

    Ciao, sono felice di vedere che i commenti su questo post continuano a movimentare il blog. La linea è vivissima!
    Nella settimana passata ho scoperto che il libro “Sogni rubati” integrale era disponibile sul sito di Martini (grazie cara!) e una volta terminata la lettura ho dato un’occhiata al resto e di getto ho iniziato a leggere L’ALTRO libro tradotto: “Il Volto Nudo del Messia”…!
    Ragazzi, da non crederci, per 25 anni ho letto biografie, la serie di Ron, conferenze, profili uffiali, event del 13 marzo… ora sono a metà di questo libro e vedo (fatti, nomi, tempi, luoghi, forme ed avvenimenti, testimonianze alla mano) CHI è stato l’uomo che ho adorato per più di metà della mia vita…

    Ne consiglio la lettura a chiunque, unico avvertimento: potresti capire come mai Ron se ne sia andato in quel modo.

    A presto e grazie a tutto lo staff indipendologo, siete preziosi come acqua nel deserto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...