Skip to content

PAPPONI , PROSTITUTE E DISCONNESSIONE

14 agosto 2010

Marty Rathbun

14 Agosto 2010

Quando lavoravo come dirigente Legale alla Author Services Inc. a metà degli anni ottanta, quasi tutte le sere guidavo sulla Hollywood dall’ufficio sino al complex (Il complesso blu) dopo l’una di notte. Una notte ho notato un uomo che picchiava pesantemente una donna sulla Sunset Boulevard. Ho accostato la macchina e sono andato verso quell’uomo in maniera molto aggressiva. Lui se l’è svignata rapidamente. Allora mi sono avvicinato alla donna e le ho chiesto se stava bene. Non appena lei ha cominciato a parlarmi, l’uomo le ha urlato da parecchi metri di distanza “se parli con lui puttana ti uccido!” – Mi sono girato ed ho detto al tizio di chiudere il becco ed ho chiesto ancora alla donna , aggiungengio “ti serve aiuto per tornare a casa?”. Lei ha guardato impaurita verso l’uomo che l’aveva appena menata , e poi ha guardato il marciapiede e mi ha detto “te ne devi andare fuori dai coglioni , bello – lasciami perdere.”. Ho notato che l’uomo sorrideva compiaciuto. Realizzai che ero intervenuto tra un pappone ed una delle sue impiegate e che l’impiegata mi aveva detto chiaramente che voleva restare connessa a quella reale e presente sorgente di soppressione. Solo allora ho ripreso la macchina ed ho continuato a guidare verso casa.

Ho sbagliato nel suggerire a quella donna di disconnettere dal suo pappone , anche se solo per quella sera?

Alcune persone che optano per buttar via il bambino di Scientology insieme all’acqua sporca mi hanno davvero, e dogmaticamente  chiesto di farlo. Ci sono degli idioti che stanno portando avanti una campagna contro di me perchè ho scelto di non ascoltare le loro comunicazioni violente ed infantili. Comunicazioni che hanno l’unico scopo di enturbolare. Sembra che io sia d’accordo invece con l’osservazione di LRH  che insieme al Primo Emendamento che riguarda la libertà di espressione ci sia anche il corollario che sancisce il diritto di non ricevere comunicazioni che uno non sia interessato a ricevere. Non è solo LRH a suggerirlo. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha riconosciuto che il Primo Emendamento include la componente al diritto alla privacy. Don Migel Ruiz (The Four Agreements) suggerisce che per una crescita spirituale è bene non comunicare con mercanti d’entheta. Chiama così coloro che trafficano in magia nera.

Vivresti una vita ad effetto totale se non riconoscessi e non esercitassi questi diritti. Saresti anche un pazzo se ignorassi le vere conseguenze che ha il concedere ad un Soppressivo di continuare a rendere la tua vita un inferno.

Io sono contro le disconnessioni “forzate” , “ordinate” o “costrette”. Penso che non abbiano nessun posto in una società civilizzata.

Io consiglio con tutto il cuore a chiunque sia connesso con una genuina fonte di soppressione di disconnettere , quando malgrado tutti gli sforzi fatti per maneggiarlo, questo continua a sopprimere.

Quando decisi di disconnetere da David Miscavige e lo feci, nei mesi successivi mi ristabilii fisicamente , in modo magico , da un sacco di problemi fisici di lunga durata che avevo. Ed ho sentito molte persone che mi hanno detto di aver sperimentato la stessa cosa dal disconnetere da Miscavige e da o dalle sue organizzazioni soppressive.

Morale della favola: se vuoi continuare ad essere una puttana, allora usa tutti i mezzi per restare attaccato al tuo pappone.Ma non è necessario che continui a prostituirti.

Annunci
One Comment leave one →
  1. martina8 permalink
    15 agosto 2010 11:00 PM

    è verissimo la disconnessione è solo una scelta personale…….se è forzata fa molto male!!!! ne so qualcosa….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...