Skip to content

I RETROSCENA DELLA “ETA’ D’ORO DELLA TECH” (Parte 3)

2 agosto 2010

Invalidazione ed Altri Errori

Per quanto riguarda il Corso dei PRO TR, LRH aveva stabilito degli standard per passare i TR nel film da lui diretto esattamente per quello scopo. Quello standard è perfettamente corretto in ogni sua parte ed è certamente adeguato per gli studenti che fanno l’addestramento sull’Accaddemia. Perchè sappiamo che è corretto? Perchè LRH ha diretto il film. Era seduto a non più di 4 metri dagli attori mentre loro facevano gli esercizi e dava l’OK alle riprese quando lui era soddisfatto.

Ma che cosa abbiamo sui corsi ora? Ci sono supervisori e Senior C/S e persino rappresentanti di RTC che aggiungono tutti i generi di arbitrari relativi agli standard richiesti per poter passare un video dei TR , e la cosa ha rovinato molti studenti. (“Quel primo riconoscimento non era proprio …. uh … proprio… uh… va bene fai un altro video”) La persona che da il pass finale dovrebbe essere in grado di confrontarlo con il film e se le cose combaciano , i TR dello studente sono corretti e sono un pass. Fine del corso. LRH ha scritto una policy molto importante chiamata “ISTRUZIONE ED ESAMI, MIGLIORARNE LO STANDARD”, e nella stessa mette in guardia di non cercare di utilizzare gli stessi standard per studenti di basso livello come per quelli di livello più alto. Non aderendo totalmente agli standard del film, i Supervisori , i C/S ed altri Dirigenti tendevano ad aggiungere le loro idee su come devono essere dei TR per essere giudicati corretti nella loro resa.

Il Corso degli Upper Indoc TR di solito non da nessun problema , probabilmente perchè sono i Supervisori che danno il pass finale.

Non è così per il Corso dell’E-Meter. Va tutto liscio sino a che uno non arriva all’Esercizio della Datazione (Esercizi dell’E-meter n° 23 e 25) e l’esercizio dell’assesment finale. Ora l’abilità a leggere bene un meter è vitale ed un auditor deve essere in grado di assessare delle liste in modo accurato. Ma gli Esercizi di Datazione non sono necessari per fare quello, completamente non necessari. Al di là di imparare il patter per questi esercizi non vedo la ragione per farli, anche perchè LRH ha sviluppato la tech del Datare/Localizzare nel 1978. Quei due esercizi sono diventati un incubo per moltissimi studenti , per  i loro Supervisori ed i dirigenti nelle Org che si ritrovavano con un flusso bloccato nelle classi di studio.

Malgrado i tentativi fatti da RTRC per eliminare questi esercizi dal corso durante la stesura del checksheet del Corso di Pro Metering, DM non voleva sentir ragione. E la quantità di BPC degli studenti che questo ha causato sarebbe bastato per tenere accese le luci del mondo per anni. I video di assesment finali sono anch’essi pieni di arbitrari dove invece il prodotto finale è: lo studente riesce a fare un lavoro appropriato per un tecnico ? Alcuni studenti ci hanno messo un anno per fare questo corso.

Una volta che gli studenti ce la fanno a passare il Corso del meter , il resto della sequenza procede relativamente liscia.

(Come nota a parte , un’altro fattore che ha contribuito a complicare la cosa è stato che quasi chiunque abbia lavorato su quell’evoluzione , da chi lavorava sugli esercizi , a chi li scriveva o li traduceva, chi li verificava, li stampava, creava i pacchi dei corsi, i libri, ed aggiungeva le pubblicazioni da implementare  , lo hano fatto fondamentalmente deprivati pesantemente dal dormire adeguatamente per quasi tutta la durata dell’evoluzione. Erano in molti che  facevano tutta la notte in piedi. Qualche ora di sonno per notte era la regola. Era quindi ovvio che c’erano errori che passavano la linea e gli studenti  delle Org mandavano rapporti che necessitavano lo spedire correzioni che dovevano essere fatte nei raccoglitori degli esercizi.)

Gli Auditor delle HGC nelle Org, molti dei quali erano già sovraccarichi di lavoro con i loro pc, dovevano continuare a fare le stesse ore di auditing ed allo stesso tempo fare l’addestramento sul Corso della Certezza degli Auditor. Venne ordinato ad Auditor che erano già addestrati di rifare l’addestramento al loro livello esistente per migliorare i loro esercizi , e questo includeva il Corso dei Pro TR ed il Corso del Metering.

Questo implicava una invalidazione a tappeto di ogni auditor che era stato fatto nel passato. A tutti gli Auditor venne ordinato di iscriversi ai Corsi della Certezza per gli Auditor a secondo della loro Classe ma questo includeva la Certezza dello Student Hat,Pro TRs, Upper Indoc TRs ed il Pro Metering.Non c’è dubbio che a certi auditor la cosa abbia giovato. Ma per altri la cosa ha “pulito il pulito”.Se una persona ha i suoi TR IN perchè li deve ri-esercitare? LRH ha detto che una volta che un Auditor ha i suoi TR IN questi non vanno OUT. Se può leggere un meter ed avere letture su una lista , perchè riaddestrarsi sul meter?

E’ chiaro che l’implementazione avrebbe dovuto includere molta più attenzione individuale per tutti gli auditor esistenti per determinare quale , o nessuno , degli esercizi l’auditor doveva fare. Se la persona non aveva nessun problema con lo studio , aveva buoni TR e poteva leggere un meter , perchè preoccuparsi di fare quelle azioni? Una buona risposta è che il Managment Internazionali di Scientology ( da leggere come DM) ha il punto di vista  del “bicchiere mezzo vuoto” per quello che riguarda il mondo e le persone. E quindi , “il cieco ha guidato il cieco” e tutti devono fare le azioni X, Y e Z.

Agli Auditor del Campo , alcuni dei quali hanno avuto per anni risultati eccellenti, è stato detto che non potevano più audire  sino a che non avessero fatto tutta la sequenza dei Corsi sulla Certezza. Molti semplicemente se ne sono andati disgustati. E questo è l’esatto opposto di quello che LRH avrebbe voluto vedere. Qualsiasi auditing è meglio di nessun auditing.

Un approccio molto più semplice e Scientologico doveva essere usato per gli auditor che erano già addestrati , e si sarebbe dovuto partire da una posizione di fiducia e rispetto e poi si doveva lasciare che la persona dimostrasse che lui o lei era capace o meno di meritarsela. Invece , il Managment ha iniziato con il punto di vista che non si può aver fiducia delle persone ( o che non sono degne di rispetto) e che la persona se lo doveva guadagnare ( oggi lo si guadagna facendo le donazioni : nel 1996 dovevi pagare per riaddestrarti sui corsi)

In altre parole doveva essere messo in atto un approccio individuale. L’auditor doveva essere infornato dell’intera evoluzione e poi persuaso a farsi verificare i TRs, il metering e le azioni di base , e poi le azioni appropriate dovevano essere stilate in un programma speciale per quell’auditor. Gli Auditor dopo tutto sono le persone di maggior valore del pianeta. E dovevano essere trattati come tali. Invece la validità di tutti i certificati di auditor è stata messa in dubbio. Per gli auditor certificati la cosa poteva essere maneggiata da una azione di Cramming, come LRH aveva detto nella sua conferenza del 1971. Potevano essere maneggiati con rispetto e doveva essere presentata loro come una azione opzionale. Un auditor sa se ha delle aree deboli e qualsiasi auditor dedicato vuole diventare migliore. Qualcuno che usava solo del PR sarebbe comunque stato scoperto perchè non ci sarebbero stati risultati sui suoi pc. Ma possiamo dire che le leggi di mercato sono valide anche qui , persino in quel monopolio che Scientology organizzata esercita sull’auditing.

E poi si arrivò ai Solo Auditor.

La Golden Age of Tech per gli OT

Poco dopo che l’evoluzione  del compilare gli esercizi andava a pieno ritmo , lo stesso modello venne applicato all’Addestramento dei Solo Auditor ed ai Corsi Avanzati. Venne fatta una analisi degli Auditor di Solo Nots e tutta la sequenza dell’addestramento dei Solo Auditor venne modificato. Esercizi vennero sviluppati per i vari Corsi Avanzati. Tutto va bene, non c’è niente di male nell’assicurarsi che i Solo Auditor conoscano la loro materia. Poi venne l’implementazione.

Tutti gli Auditor di Solo NOTs di base vennero risbattuti all’inizio della sequenza e dovettero ri-addestrarsi. Con costi molto elevati. Con tuti gli arbitrari che ho descritto sopra. E poi dovevano tornare ogni 6 mesi per “rinfrescarsi” e ricevere i sec check. Non fa niente se LRH ha scritto la C/S Series 73 nella quale avverte di non interferire con il progresso dei Solo Auditor sui Corsi Avanzati , o che in un Consiglio a David Mayo sottolineò che dare troppi Sec Check può sconvolgere un caso. No signore , ogni Solo Auditor viene trascinato a Flag due volte l’anno per ricevere Sec Check, il che può far consumare un mucchio di ore di auditing.

Quelli che si stavano audendo su Solo NOTs non vennero intervistati od esaminati per verificare se avessero delle lacune su qualche abilità di auditing. Si presumeva solamente che ne avessero, visto che “il cieco ha guidato il cieco”. Non importa se i Pre-OT stessero avendo delle vittorie incredibili, che modificavano i loro universi sui Corsi Avanzati  sin dal 1960 , molti di loro comunque li stavano avendo. TUTTI dovevano essere passati al setaccio.

Per tutte e due le situazioni , sia per gli Auditor che per i Solo Auditor, l’addestramento basato su quanto detto da LRH e la sua attuazione da parte di DM erano due cose completamente diverse.

E Non Una Ma Due Ciliegine Sulla Torta

Ma i ritocchi finali per molti furono gli arbitrari che vennero inseriti che riguardavano le read istantanee e gli F/N.

Tutto quello che c’è da dire sulle read istantanee è “quella reazione dell’ago che avviene alla fine esatta di ogni pensiero principale che viene espresso dall’auditor”

Tutto quello che c’è da dire sugli F/N è l’HCOB del 21 Luglio 78 COSA E’ UN AGO LIBERO? la citazione completa è: ” Un ago libero è una spazzata ritmica dell’ago sul quadrante con una andatura lenta e regolare.Questo è ciò che è un F/N. Nessun’altra definizione è corretta.”

Ho sentito che la cosa è stata interpretata affermando che l’ago deve spazzare tre volte per essere un F/N. Ho visto F/N che hanno spazzato molte volte di più di tre ed F/N che hanno avuto meno spazzate. E tutti li hanno visti.

E da pazzi voler entrare a scavare in questi soggetti tranne se non affermare che di sicuro la cosa ha causato un mucchio di confusione per gli audiotr ed è risultata in un sacco di pc ai quali sono stati fatti percorrere item che non avevano letto e procedimenti sono stati overrun e portati oltre il punto di release.

Quindi Un Auditor Cosa Deve Fare?

Il risultato di una cattiva attuazione di una buona idea sembra abbia ridotto l’ammontare dell’auditing che viene consegnato oggi. I field auditor se ne sono andati. Gli HGC auditor li hanno fatti scoppiare. I Solo Auditor sono stati seppelliti dai debiti.

Adesso sono tutti sui Basic. Le Accademie adesso consegnano Corsi della Divisione 6 ed i pc che devono fare i gradi devona andare a Flag per ricevere dei Gradi più “Veloci” (Quicky)- (Questo sarà oggetto di un altro articolo) E questo  praticamente fa fuori le Accademie delle Org e le HGC.

Non ci si è mai aspettato da Scientology che fosse “perfetta”. Ci si aspettava che funzionasse. Ogni auditor che abbia passato un discreto numero di ore sulla sedia ha dato delle session che non andavano bene. Ed alcune certamente sono state miracolose. E la maggior parte di queste stavano nel mezzo.

La Golden Age della Tech era intesa ad aiutare i Scientologist , che erano interessati ad audire , a raggiungere un livello di competenza  più velocemente  e con maggior certezza di quanto fosse possibile in altri periodi. Ma solo il primo gradino venne rilasciato   ed era inteso a creare dei tecnici che potessero essere in grado di far bene delle azioni specifiche.

Un evoluzione simile fatta per il Saint Hill Special Briefing Course ed una terza per il Corso di Class VIII sarebbero completamente differenti. Non dovrebbero nemmeno avere degli esercizi. Ma nessuno ha osservato la cosa partendo dalla prospettiva di ciò che ogni Classe ottiene.

Quindi , Golden Age o meno , dove deve continuare l’auditing? Nel Campo Indipendente ! Garantito ! Gli arbitrari saranno molti meno e risolti più facilmente e la padronanza delle proprie abilità sarà molto più autodeterminata. Con l’auditing che avviene in un mercato libero , per così dire, un buon auditor avrà pc ed altri auditor si addestreranno meglio se vogliono mantenere la loro attività. I migliori auditor verrebbero pagati meglio. Se questo sembra voler appoggiare la determinazione del costo dell’auditing attraverso un libero mercato , è bene sapere che nel Novembre del 1950 LRH diede una conferenza dove fondamentalmente consigliava che gli onorari si basassero su quanto il pc sia in grado di pagare  o possa donare all’auditor per aiutare qualcun’altro. Il monopolio sull’auditing dalla parte della Chiesa contro l’auditing nel campo Indipendente sarà oggetto di un articolo che scriverò a parte.

Questo doveva servire a spiegare la Golden Age della Tech nel contesto più vasto dell’addestramento degli auditor e differenziare quale fosse stata l’intenzione di base di LRH da come invece l’intera evoluzione è stata attuata. Il tavolo adesso è aperto per domande e commenti-

Scritto da Joe Howard

Annunci
21 commenti leave one →
  1. Francesca permalink
    3 agosto 2010 6:31 AM

    Dopo questa interessantissima serie sulla GAT scritta da Joe Howard,
    capisco perchè nelle org vedi la maggior parte delle persone che hanno speso
    tutti i loro soldi alla ricerca di maggiori abilità, verso un obiettivo di libertà,
    incoraggiati da “reg” auditor e C/S che dopo anni ed anni ed anni di
    frequentazione sono al punto di partenza.

    Basta entrare nelle org e vedere il tono sfigato dello staff, per non parlare
    del pubblico nell’accademia o nelle HGC per capire che la tech standard
    sta da tutt’altra parte.

    Tolta la patina sociale dopo 5 minuti di conversazione con la maggioranza del pubblico
    sulle linee e dello staff si scopre che i problemi che le persone avevano,
    per cui hanno acquistato i servizi all’organizzazione non sono stati eliminati.
    Non voglio dire che non abbiano avuto successi lungo il percorso intrapreso,
    quasi tutti escono dalla seduta f/n, apprendendo i dati si hanno cognitions senza
    ombra di dubbio. Ma per cambiare le condizioni, che è lo scopo di Scientology
    serve la tech standard non i rimedi da bar.

    Visto che la sequenza è: etica, tech, admin, con tutte le violazioni orarie
    nell’admin compiute nelle org, la tech non può che essere scadente
    e l’etica credo sia andata a Lourdes in cerca di un miracolo.

    Così l’org il luogo che rappresentava la libertà spirituale è divenuto il ricettacolo degli
    squirrel. Ma DM ha la ricetta per invertire la rotta. Marmi, legni pregiati, tappezzerie etc
    con la Golden Age del Mest tutti saranno liberi.

    “…Donate donate donate e non sarete mai più gli stessi…..”

    DM va a fa un c……..!!!

    Francesca

    • MIRKO permalink
      3 agosto 2010 10:32 AM

      Sono d’accordo con Francesca: “fan cu.. DM”, che pezzo di M….

      Certo che deve pensare di notte come fare a sopprimere tutti quanti, altrimenti come farebbe a fare queste porcate: corrompere la Tech in questo modo, con tutto questo impegno…?

      E’ così complesso ed incredibile (nel suo sopprimere), da fare in modo che gli Scntologist “meno attenti” pensino: “Wuaoh… che impegno il super, eccellentissimo, intelligentissimo, efficientissimo (“facciamolo santo subito”; “che dio lo abbia in gloria” (magari se lo prendesse ), il nostro santissimo COB Sig. David Miscavige (“non nominare il suo nome invano”)…
      E questa è la fregatura: l’incredibilità (apparente) del fatto che sia tutta una “concertazione” con lo scopo dell’ alterazione.

      E’ certo che a lui (ormai è così evidente) “gli sta a cuore” la rovina di tutti gli Scntologist.

      Come è possibile ridursi a questo livello?
      È proprio evidente che questo macchinario, che è la mente, porta certe situazioni/individui a dei livelli di rovina di una tristezza estrema.

      Come è stato possibile creare questa trappola che è la mente che poi fa diventare qualcuno così sprofondato nel fango, da non essere più nient’altro che questo, fango?

      Che tristezza.

      Meno male che ci sono gli Indipendologhi.

      Mirko

  2. Valerio permalink
    3 agosto 2010 5:53 PM

    A prescindere dalle out-tech che oramai conosciamo molto bene e che di conseguenza hanno influito nel peggioramento dei casi e soprattutto alla evidente mancata espansione della nostra Scientology, la cosa che osservo è che totalmente cambiato il punto di vista a livello globale, difficilmente gli argomenti sono rivolti alla spiritualità, ma se ci fate caso l’idea comune è sempre la solita rincorsa ad una ipotetica “abilità” l’abilità di fare soldi. La sequenza è questa:
    Vado sul ponte, divento più abile, cosi facendo farò più soldi e potrò fare il prossimo gradino e sarò molto più abile e allora li’ farò ancora più soldi e salirò sempre più sù, e li finalmente avrò tutte le abilità del mondo per poter fare molti ma molti soldi.
    Volevo ricordare agli “abili” che l’obbiettivo è la libertà spirituale per tutti.

    Valerio

    • Francesca permalink
      3 agosto 2010 9:54 PM

      Ciao Valerio,
      metto dei materiali di LRH presi dalla policy “La Magia del Buon Management”
      che forse puoi trovare interessanti.

      “L’unico vero criterio in base al quale noi stessi e questa società valutiamo la competenza delle azioni di management svolte da chi si occupa di management, è costituito dal volume di affari e dalla solvenza.

      Questo non significa che Scientology sia ossessionata dall’idea di guadagnare soldi. Tuttavia i soldi comprano un sacco di cose di cui le org e i membri dello staff hanno bisogno e sotto i colpi di una propaganda ispirata alla povertà, il fatto di “guadagnar soldi” è stato messo in cattiva luce. In effetti, l’unico vero delitto, nel nostro attuale sistema economico, è quello di essere poveri, persino in Russia.

      Il volume d’affari e la solvenza sono il banco di prova finale per qualsiasi manager di un’organizzazione o area di Scientology, grande o piccola che sia. Se l’organizzazione non guadagna un sacco di soldi, se lo staff non è ben retribuito, se non si ha a disposizione una buona eccedenza di contanti, se le scorte di libri non sono ben rifornite e se non sono state pagate, se le fatture dei nastri non vengono saldate regolarmente e se il 10% è in ritardo, l’ovvia conclusione che se ne trae al quartier generale è che manca un buon management. La critica viene mossa solamente nei confronti della persona che ha in mano il management dell’org o dell’HCO, senza tener conto di nessun altro fattore e di nessun’altra spiegazione.

      In questa società, le finanze rimangono il nostro indice migliore e, quindi, ci serviamo di esse per giudicare la competenza del management. La gente che dice che non dovremmo avere soldi, vuole semplicemente vederci fallire. Le cose vanno viste in questo modo: l’organizzazione di un buon manager gode di un ampio margine di
      solvenza, quella di un cattivo manager è al verde. Lo staff, le condizioni dell’area, le situazioni di emergenza locali sono cose che non vengono mai prese in considerazione. La società non perdona l’insolvenza e non esiste miglior indice della qualità dell’operato di un manager.

      Per avere un alto volume di affari ed essere solvente, un manager deve solo (a) seguire gli schemi stabiliti, (b) assicurarsi che lo staff sia composto da persone competenti e che queste svolgano il proprio lavoro, (c) che venga offerto un servizio altamente personalizzato, (d) che non ci sia un sacco di entheta e di natter proveniente da membri dello staff disaffezionati e da parassiti, (e) che lo spirito di Scientology sia riconoscibile nell’organizzazione, (f) che le persone non siano iperrestimolate dall’“ambiente pericoloso”, (g) che ci sia un grande movimento di gente nell’org e (h) che l’area stia, ovviamente, dalla parte di Ron e operi in conformità ai suoi piani. Se queste cose, da sole, sono presenti, il successo è assicurato. Se una o più di queste cose sono fatte in modo scadente o sono estremamente out, si cominciano ad avere i primi segni d’insuccesso; se parecchie cose sono out, non si ha un’org, né tanto meno un manager.

      Questi punti, sui quali verte il successo, significano molte cose, tra cui anche una solvenza elevatissima. Ed una solvenza elevatissima è l’indice del successo nell’attuale struttura economica della società, per quanto socialista essa possa apparire.” LRH

      Quindi i soldi non sono il fine ma solo un mezzo molto molto pratico. Credo che senza soldi la libertà spirituale sia
      difficile da raggiungere in questo pianeta per degli esseri che sono intrappolati in un sistema economico tramite il corpo.

      Ciao Francesca

      • Jenkins permalink
        4 agosto 2010 8:45 AM

        Ciao France, è verissimo quello che dici ed azzeccata la citazione di LRH…

        Purtroppo oggi l’attuale ‘Chiesa’, a differenza di quello che Ron dice che dovrebbe essere, appare agli occhi di tanta gente come uno squallido movimento attaccato ai soldi e che succhia il sangue di brave persone senza guardare in faccia a nessuno, niente a che vedere con quanto davvero stabilito in quel che scrive di Ron.

        Miscavige è talmente LONTANO da anche solo l’idea di una BUONA leadership, che secondo me oggi se apriamo il volume 7 dell’OEC è possibile trovare violazioni gravi, arbitrari, importanze alterate ecc. su ogni singola policy. Ma sono convinto che, anche se lui utopisticamente cercasse di applicare alla lettera tutte le policy amministrative, NON ce la farebbe a far risalire Scientology semplicemente perché oggi il prodotto, la TECH, è stato alterato troppo (oltre a tutti i crimini che ha commesso, quindi anche il fattore ETICA è totalmente out). Scientology fa ancora i miracoli perché è molto potente e c’è ancora molta gente di buona volontà che la applica, ma ti assicuro che i danni che stanno venendo fatti anche solo dalla nuova definizione di F/N sono gravissimi. Te lo posso assicurare di persona.

        ciao Jenkins

    • Jenkins permalink
      4 agosto 2010 8:34 AM

      Bravissimo Valerio, hai proprio ragione. Aggiungerei che Scientology, come viene gestita attualmente, è una religione su base censitaria, il valore di un uomo è misurato dal suo conto in banca e non dal suo aiuto agli altri.

      Guarda gli staff member, magari dedicati da 20 anni alla causa di ‘Chiarire la loro area’: senza soldi dall’Org per pagare l’affitto di casa o il cibo, costretti spesso a fare i salti mortali con altri lavori o lavoretti la mattina per poi magari tornare a casa alle 11 di sera dall’Org. Cos’hanno fatto sul Ponte? in 20/25 anni: qualcuno il Purif, o lo Scn Drug Rundown, oppure qualche grado in VENTI anni…. qualcuno, raramente, è riuscito ad attestare Clear negli anni passati, ma tanto ci ha pensato bene il Nano ad invalidargli lo stato e ora ‘magari’ non hanno soldi neanche per rivedere il loro stato di Clear perché hanno impegnato il loro già esiguo credito finanziario per fare un prestito per il building per l”Org Ideale… dopo anni di staff….!

      I più fortunati, sono saliti sul ponte, alcuni sui Livelli OT, grazie alle LORO risorse o quelle dei loro cari. Ed una minuscola percentuale, in Italia a Milano Org, è salita sul Ponte grazie agli Universe Corps (dopo essere stati per anni e anni l’Org n.1 sul pianeta, perché essere un’Org che ‘normalmente’ fa il suo lavoro non è sufficiente, lo staff non si merita di fare il ponte fino a Clear…). Questo la dice lunga su quanto il management CI TENGA. Voglio vedere ora se quando esce il Super Power VERAMENTE lo consegneranno a tutta la Sea Org e allo staff, come da piani originali di LRH, prima di darlo al public…. ma no, sarebbe troppo poco redditizio per la ‘Chiesa’!! O, magari.. è troppo pericoloso, qualche staff un po’ più in tempo presente potrebbe ‘svegliarsi’ prima del dovuto e fare il culo a fette a qualcuno….

      • Valerio permalink
        4 agosto 2010 7:52 PM

        Ciao Jenkins, hai esposto la scena in modo molto reale, è ora di finirla di fare not-is, è 30 anni che si assistono in Org a scene da libro Cuore per i poveri staff.

  3. CASOMAI permalink
    3 agosto 2010 7:19 PM

    Se non ci fosse DM sarebbe impossibile, per uno staff, che ha in mano la tec più preziosa al mondo, patire la fame e essere il peggiore degli abasciatori per LRH.

  4. MIRKO permalink
    3 agosto 2010 8:18 PM

    ECCO QUI DESCRITTO BENE “IL TIPO” CHE è A CAPO DI DN e SCN: NON è UN MOSTRUOSO PARADOSSO IL PERSONAGGIO CHE CI è CAPITATO?

    CAPITOLO 22: MODO DI TRATTARE LA VERITÀ (Dal libro scienza della sopravvivenza, colonna numero 8 del quadro)

    A 1,1 la verità subisce la sua più grande sconfitta perché qui essa viene confusa, stravolta, usata, distorta e celata per paura che qualcuno possa vendicarsi, fino a quando non ci si rende conto che le informazioni diffuse da questo livello della Scala del tono perseguono unicamente due scopi: creare la massima quantità di danni al prossimo e assicurare la massima sicurezza a se stessi.

    Qui troviamo, menzogne usate per nascondere altre menzogne, in mezzo alle più sfrenate asserzioni di onestà e a una roboante campagna pubblicitaria a sostegno dei valori etici di chi parla.
    Dietro la facciata di onore, onestà, etica e “sacralità dei propri impegni” si trova un turbinoso pozzo nero di bugie maligne e malvagie con cui la persona intende creare la maggior quantità possibile di danno.

    Durante gli studi iniziali sulla Scala del tono, che sono poi culminati in questo quadro, non si era compreso completamente fino a che punto un individuo di livello 1,1 potesse arrivare nel pubblicizzare la sua natura virtuosa, mentre al tempo stesso pugnalava gli altri alla schiena.
    Poiché queste persone sostenevano tanto spesso di essere oneste ed etiche, per un po’ si era accettata l’idea che una persona potesse trovarsi a un basso livello sulla Scala del tono ed essere comunque in grado di dire la verità.

    L’esperienza ha dimostrato che, per quanto pubblicizzi la propria onestà, l’individuo di livello 1,1 è totalmente incapace di dire la verità e.. racconta menzogne sulla spinta di una qualche orribile compulsione meccanica.

    Nessuna delle persone cui fu accordata fiducia se n’è rivelata degna; anzi, si scoprì che ciascuna di esse era talmente coinvolta in macchinazioni, pur mantenendo una tale facciata di onestà, che per la prima volta fu possibile capire a quale profondità potesse arrivare l’aberrazione nella sua repressione dell’uomo.

    Parliamoci chiaro, una persona, quando si fida di un individuo di livello 1,1, mette a repentaglio la propria vita e la propria reputazione, quali che siano le apparenze.

    In questa zona abbiamo persone capaci di fingere in modo meraviglioso: possono piangere, supplicare o denunciare con sdegno e disprezzo, asserendo la propria onestà e sincerità, e dimostrandole con una tale perfetta convinzione che persino il più critico degli osservatori potrebbe essere incapace di percepire la benché minima falsità.

    Eppure nell’individuo di livello 1,1, un’ispezione profonda e minuziosa dei motivi e degli scopi, rivela un covo di serpenti in cui si agitano menzogne e falsità, finzioni e irrealtà. Persone simili possono, a loro piacimento, dar sfogo a lacrime e altre emozioni, usando il linguaggio più onorevole possibile per servire i fini più deprecabili.

  5. G. Bonzani permalink
    4 agosto 2010 2:12 PM

    A proposito dei poveri staff che da 25/30 anni fanno la fame ed alcuni continuano a farla, quei pochi rimasti. Vi voglio raccontare un fatto che dimostra il livello di buon senso raggiunto dopo anni ed anni di privazioni, mancanza di trainig , auditing ed implantaggio, di una tipa di Novara Org. (Credo che il suo Hat sia Uff. di Etica o quacosa di simile)
    Un anno fa dopo la cerimonia in Chiesa (cattolica), per la morte di un nostro amico scientologo, ero sul sagrato in compagnia di alti scientologist, quando uno staff si è avvicinato ed ha raccontato del grande event, al quale aveva partecipato, in occasione della inaugurazione dell’Org. di Roma. Fra le molte cose, che non sto a raccontare, ha detto che l’Org era piena di staff e che questi erano stati presi da altre Orgs italiane e Orgs della Sea Org. Io, siccome sono un bastardo e non sono stato capace di starmene zitto, ho commentato, presenti 7-8 scientologist: questo che dici mi ricorda che ai tempi del Duce, quando lui visitava le fattorie, spostavano le mucche da una fattoria all’altra, per fargli vedere quanta abbondanza ci fosse.
    Una settimana dopo il funerale hanno organizzato una funzione scientologica nell’Org.
    In seguito sono partite due condizioni di Etica: una di nemico, ad un mio amico che non si è presentato alla funzione dell’Org. ed una al sottoscritto di tradimento perchè, oltre a non essersi presentato alla funzione, ha denigrato il managemant.
    Come già detto nel mio racconto, non nutro cattivi sentimenti per gli staff. Mi dispiace moltissimo vedere a che punto arrivano dopo una vita nello staff.
    Giovanni

  6. Valerio permalink
    4 agosto 2010 5:30 PM

    Ciao Francesca, sono daccordo con quello che scrivi e che dice LRH, non ho niente in contrario sul produrre e ottenere dei soldi, l’alternativa a questo è un concetto comunista.
    Ma mi riferivo all’obbiettivo finale e al punto di vista , che non è scritto da nessuna parte che è avere soldi, ma piuttosto è in relazione alla spiritualità.

    • Valerio permalink
      4 agosto 2010 7:04 PM

      Mi dimenticavo Francesca, non sono assolutamente daccordo che la libertà spirituale si raggiunga solo con i soldi, non ricordo di averlo letto da nessuna parte, cè il co-audting o il vero scambio per chi lavora come staff.
      La mia opinione che questa idea è la causa della mancata espansione, mi sembra di capire che le strategie degli Indipendenti siano di consegnare Scientology a chiunque.

      Ciao Valerio

      • Jenkins permalink
        10 agosto 2010 12:45 AM

        Valerio, hai proprio ragione…. senza voler invalidare gli Scientologist ‘Kool-Aid addicted’ come direbbe Marty… ma è una verità così ovvia che dopo più di 25 anni di prezzi (pardon… ‘donazioni’) per i servizi assurdamente alti, non viene vista…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...