Vai al contenuto

CHI SIAMO

Siamo un gruppo di

Scientologist Indipendenti

Il flusso di nuove informazioni riguardo Scientology che sta inondando la rete negli ultimi quattro anni, è enorme  e visto che i vari Blog, le notizie e i video sono principalmente in inglese, sappiamo che questo può essere una barriera insormontabile per chi non conosce questa lingua e quindi noi cercheremo di abbattere questa barriera.

GARY BALDI

MAX ZINI


JO BERTI


ANITA BALDI


CAMILLO BENZ


Se siete interessati a collaborare con le traduzioni scriveteci a centralfile@hushmail.com

Ed inoltre :

Marty Rathbun ci ha fatto l’onore di parlare di noi nel suo  post del 29 Marzo 2010: ecco la traduzione.

http://markrathbun.wordpress.com/2010/03/29/italian-independence/

L’INDIPENDENZA

Per tutti quegli Italiani che si stanno svegliando o che stanno cercando di far svegliare gli altri, adesso avete un risorsa nuova che vi può essere d’aiuto.

Le persone che fanno andare avanti l’indipendologo sono degli OT addestrati e ben informati. Hanno iniziato a tradurre molte delle cose che stanno succedendo negli USA per le persone che parlano Italiano. Il loro lavoro è apprezzato. Il fatto è che una grande porzione del sostegno che noi abbiamo ricevuto negli ultimi mesi (in termine di energia, validazioni, e pensieri creativi)  è arrivato dagli Italiani.

Battaglione Italiano VAI!

Marty

La nostra risposta a lui ed a tutti coloro che hanno commentato sul Blog di Marty a questo articolo è stata:

Cari Amici,

noi siamo grati a Voi. Alla fine degli Anni 40 gli Americani sono venuti a salvarci dalla tirannia di Mussolini e del suo amico Adolf. L’esercito Italiano verso la metà della guerra si disperse grazie al fatto che il Generale Badoglio decise improvvisamente di cambiare sponda. Ma un gran numero di soldati, leali alla gente ed alla libertà, iniziò a nascondersi sulle montagne o dove fu possibile ed iniziò a contrattaccare e fece nascere la Resistenza. Lavorando spalla a spalla con gli Americani, gli Inglesi etc. vincemmo la guerra e l’Italia ed il resto del mondo ritornò ad essere ed è LIBERO.

Quindi grazie a tutti Voi cari AMICI - Noi stiamo lavorando spalla a spalla – noi stiamo lavorando per la libertà e vinceremo :

Scientology  sarà di nuovo libera.

Con Amore

Da tutti noi  dell’Indipendologo

CONTATTO: centralfile@hushmail.com

DISCLAIMER
Noi forniamo informazioni sulla filosofia di management e sulla tecnologia spirituale di L. Ron Hubbard, il fondatore di scientology -analizziamo criticamente le attività della Chiesa e quindi utilizziamo le direttive che riguardano il “fair use”.

Questo Blog viene portato avanti da Scientologists che esercitano il loro diritto alla libera espressione e pratica  religiosa e non è associato o approvato dalla Chiesa di Scientology , le sue affiliate, società, organizzazioni di managment, gruppi CST o RTC.

59 commenti leave one →
  1. Paolo permalink
    8 aprile 2010 12:30 AM

    Bravi. Grazie al vostro lavoro molti scientologist italiani capiranno quante palle gli sono state raccontate da una leadership corrotta.

    Paolo

    • ivaoli permalink
      26 agosto 2011 11:58 AM

      Va bene tutto ciò che state facendo è sicuramente coraggioso. Ma non riesco a capire quale sarà il seguito, avete intenzione di creare una chiesa indipendente?

  2. Pier Paolo permalink
    27 aprile 2010 6:16 PM

    Pur non essendo d’accordo sul fatto che il “problema” di Scientology sia la sua attuale leadership, sono felice di sapere che esiste un blog di questo genere (finalmente in lingua italiana) che svela le troppe contraddizioni esistenti all’interno di questa organizzazione. E’ sicuramente il primo passo verso, perlomeno, la conoscenza e spero lo sradicamento dei suoi innumerevoli abusi.
    Complimenti!

  3. jenkins permalink
    15 giugno 2010 11:48 AM

    Ragazzi, è qualche tempo che desidero ringraziarvi per il vostro lavoro. Ho connessioni che al momento mi scoraggiano dall’uscire allo scoperto, data la politica di ‘caccia alle streghe’ della Chiesa, ma sono sinceramente convinto che la vostra capacità di discernimento e di osservazione e la vostra costante ricerca della Verità faccia di voi i veri OT italiani.

    Spero che grazie ai vostri sforzi una sempre crescente fetta di scientologist, OT e non, si renda conto. Sono fermamente convinto che il soggetto di Scientology, come sviluppato da Ron, sia funzionale e sia una speranza per tutti, ma è stato seriamente minacciato per anni dal regime totalitaristico messo in piedi da un SP, DM, e continuamente condonato e perpetrato dai suoi scagnozzi, probabilmente una volta persone in gamba che sono andati fuori valenza e che essendo tanto PTS continuano a seguire una linea di condotta off-policy e out-tech, completamente al di fuori del concetto di religione o di innalzamento spirituale.

    La struttura oggi chiamata ‘Chiesa di Scientology’ è marcia e soppressiva grazie a DM, avendo egli accumulato una traccia impressionante di o/w degni di un piccolo dittatore. Non credo che le sue originali intenzioni fossero negative; forse fuorviate da un’ambizione cieca ed egoistica, ma pur sempre nella consapevolezza che Scientology come soggetto dovesse e potesse crescere. Forse all’inizio fece ‘fuori’ qualcuno, ma ancora avrebbe potuto rimediare. Purtroppo, negli anni e fino al tempo presente, è riuscito ad accumulare una tale quantità di atti soppressivi uno dietro l’altro e via via peggiori, anche a causa del suo essere know-best e della sua ignoranza della policy; ha deliberatamente smantellato, ad esempio, l’utilizzo della serie dei dati e e delle eval, negli ultimi tempi bypassando e creando continue situazioni di pericolo alle Org e alle strutture della Sea Org, rimuovendo individui vitali dai loro posti chiave per promuovere campagne di ‘regging’ ed estorsione assurde e off-policy, e creando un PR sempre peggiore per Scientology in Italia e nel mondo.
    DM ha portato oggi la Chiesa talmente alla deriva che secondo me al momento è impossibile pensare ad un ripristino genuino del management e dell’intera struttura portante della nostra religione senza che lui venga estromesso. Tutto questo, all’insaputa di migliaia di poveri membri dello staff che non hanno altro motivo di essere lì se non quello di aiutare genuinamente, e ai quali vengono continuamente cacciati intesta da DM dei perché sbagliati e false indicazioni sulla mancanza di espansione, ovviamente elaborati ad arte per coprire i VERI motivi del declino e della difficoltà.
    Il problema degli scientologist secondo me è dovuto al fatto che la loro capacità di osservare e di pensare, e la loro integrità sono stati continuamente minacciati e soppressi, durante tutti questi anni, da un management corrotto. Credo che anche voi condividiate il fatto che è inequivocabile che purtroppo internet, pur rappresentando una nuova era di ‘libertà di informazione’ , sia stata, soprattutto fino a pochi mesi fa, una sorgente di menzogne e dati squirrel per quanto riguarda Scientology, e che la verità che voi rappresentate si trovi al momento in mezzo a un mare.
    Inoltre, è veramente dura per la maggior parte di noi osservare veramente il male e starci di fronte, senza perdere la capacità di pensare (in quanto, di solito, viene razionalizzato qualsiasi outpoint). E’ secondo me il motivo per cui gli scientologist vengono ‘chiamati a raccolta’ da DM 6/7 volte l’anno per gli ‘Event Internazionali’; qualsiasi outpoint osservato a livello locale o nazionale viene ‘edulcorato’ da costosissimi event che presentano una situazione di espansione che ci rassicura e che ci fa smettere di pensare; l’unica ‘vocina’ che rimaneva di solito, almeno per quanto mi riguarda, dopo un event, era: ‘ma perché se in tutto il mondo avvengono tutte queste cose positive, da noi non sembra cosi’?’ E questo può rappresentare una barriera. L’altra è il terrore di proferire qualsiasi opinione che non sia di completo e totale back-up verso il management; si cerca immediatamente di individuare la ‘fonte’ di qualsiasi malcontento che ‘minacci’ il pr di DM in un’area e naturalmente è considerata un’attività soppressiva. Scusate se dico cose molto ovvie per voi, ma scriverle aiuta anche me, a fare davvero AS-IS di molte menzogne e a scaricarmi..

    Altra considerazione, io credo anche che DM non sia stato l’unico responsabile, certo, ma chiunque abbia le palle di uscire fuori e denunciarne gli abusi stia automaticamente risalendo una condition di rischio per quanto riguarda la VERA Scientology ed LRH, in quanto ogni thetan che finalmente realizza il casino che è successo ci porta un passo più avanti verso DAVVERO ridare all’umanità la speranza di libertà che è Scientology.

    Con molto rispetto a tutti voi che tenete duro. Scusate se l’intervento è stato lungo, ma sappiate che è stato liberatorio e ringrazio chiunque di voi abbia avuto la pazienza di leggermi…. con ARC

  4. aldebaran permalink
    27 agosto 2010 12:22 PM

    Ciao,
    ho conosciuto Scientology 15 anni fa, e da allora la mia vita è cambiata.
    Non sono un esperto, non ho fatto molto sul Ponte, anzi, ma ciò che ho imparato durante quei pochi corsi che ho fatto e ciò che ho visto durante le poche sedute di auditing che ho potuto permettermi sono di immenso valore per me.
    Ciò che mi ha impedito di partire veramente, di salire con decisione sul Ponte, che mi ha trattenuto in tutti questi anni, è la costante sensazione di qualcosa che non va, una sensazione di disagio e di perplessità di fronte a tante cose, piccole e grandi, che mi capita di sentire e di vedere in org. Oltre che, ovviamente, la mancanza dei soldi necessari.
    Tutte queste cose, ad un certo punto, hanno generato in me la convinzione che l’attuale gestione della chiesa non sia come Ron la voleva, e il pensiero mi ha buttato in depressione profonda. Ho cominciato a pensare seriamente che non avrei mai ottenuto il miglioramento spirituale che inseguo da anni, perchè ciò che Ron ci ha lasciato è ormai monopolio di chi non ha altro interesse se non il guadagno economico, e pertanto prima o poi lo perderemo.
    Sapere, da un lato, che la vita è tutt’altro che quella che sto vivendo, e dall’altro, che non ho più la speranza di cambiarla, è una sensazione terribile. Mi sono sentito senza più speranze.
    Poi ho scoperto il vostro sito, e come per magia ho sentito un grosso peso scivolare via.
    Ho mille domande da farvi, tante cose che vorrei sapere, ma ne farò solo una, quella che mi preme di più: c’è ancora speranza, per chi come me non è ancora Clear, di diventarlo al di fuori dell’attuale organizzazione della chiesa?
    Con tutta la mia ARC.

  5. aldebaran permalink
    2 settembre 2010 2:58 PM

    Ciao scusate se scrivo sempre in questa sezione ma non saprei dove farlo di preciso.
    Continuando ad informarmi su internet ho notato che a volte nei blog viene scritto “non contiene dati confidenziali”, come per tranquillizzare le persone. Perchè? Questi dati confidenziali cosa riguardano? Cosa succede se uno li legge? Si violano leggi sul copyright o sulla privacy? Che importanza può avere, visto che nessuno può vedere chi legge cosa??
    Forse sono domande stupide, e se è così me ne scuso. E’ solo che questa cosa non l’ho proprio capita.

  6. Angelina Mercaldo permalink
    19 settembre 2010 10:46 AM

    Ciao, come sono felice di scrivere anche io…. io si che sono all’inizio, ma sono anche consapevole del fatto che dopo 5 sedute preclear ( se si dice così) sto molto meglio. e una parte della mia piccola esperienza la vivo meglio….. Non posso frequentare Scientology perchè sono divorziata, ma l’ex marito, che non ho capito bene ha a che fare con la legge , io non posso frequentare. lo posso anche capire questo fatto , pts. ma se io non lo frequento più, mi date delle informazione chiare a riguardo , oppure cosa devo fare.
    Ci lega a me e il mio ex marito un bel figlio di 15 anni… Ciao Angie

  7. michele ravasio permalink
    29 settembre 2010 10:52 PM

    Cari amici ho frequentato scientology di più di 15 anni fa e l’esperienza hai tempi mi galvanizzò tantissimo. Purtroppo (ma forse per fortuna) la mia famiglia si interpose (all’epoca avevo solo 18 anni) e mi obbligò a lasciare la chiesa. in me è sempre restata la voglia di proseguire quel cammino ma ovviamente i costi, dei quali ero consapevole, mi hanno sempre tenuto alla larga dal ritornarci. Ora vi chiedo se attraverso Voi potrei ricevere ancora delle sessioni di auditing e come posso fare per contattarvi.

    Grazie
    Michele

  8. franco permalink
    15 novembre 2010 4:58 PM

    Ciao a tutti sapete se si è formato qualche gruppo di ex scn a milano ,io abito a monza sono stato in scn 30 anni fa per 7 anni ,mi piacerebbe continuare ad approfondire questa filosofia,ciao franco

  9. carlo permalink
    6 dicembre 2010 12:34 PM

    io sono uno scientologo da 10 anni e ci sono molte cose che non vanno secondo me ho visto che pero’ quando devi comperare qualcosa la velocita’ è supersonica se c’è un errore in auditing o se ti canano la cosa i tempi sono lunghi perchè ?

  10. Depression permalink
    20 febbraio 2011 12:27 AM

    Chiedo gentilmente se qualchuno potrebbe fornirmi l’indirizzo di qualche indipentologo che opera nel Vicentino,o provincia. Ringrazio in anticipo.

  11. sofia peotta permalink
    1 marzo 2011 11:56 PM

    Vorrei dichiararmi ufficialmente come parte di questo gruppo. Come devo fare?

  12. luigi permalink
    22 marzo 2011 12:38 AM

    Buona sera

    Ammetto di essere decisamente sconcertato dal fatto che esista un’altra corrente di scientology. Personalmente quella ufficiale mi sta’ mettendo in crisi ,e non so fino a che punto io possa andare avanti. Io mi chiamo Luigi e sono scyentologo dal 2006. Per 3 anni sono stato su un ciclo di etica che non condividevo, e sono stato confinato a casa. Ora che sono rientrato non sono poi cosi sereno. Pressioni su pressioni, le donazioni, lo staff, ecc. ecc.
    Uno scientologo mi ha portato via un dipendente, assumendolo lui, nonostate sia eticamente scorretto.
    Io ora sono scosso e non voglio fare scelte affrettate, ma vorrei piu’ info sulle vostre org, e sulla piu’ vicina a casa mia ( sono di brescia!).
    Spero possiate essermi d’aiuto.
    Grazie e a presto.
    Luigi

  13. Isabella permalink
    22 marzo 2011 11:52 AM

    Forse un po’ di luce che rischiara le tenebre…?????

    • Paolo Grazioli permalink
      23 marzo 2011 4:53 PM

      Direi molta luce cara Isabella…. un nuovo sole splende!!

  14. luigi permalink
    23 marzo 2011 2:10 PM

    E’ la seconda volta che vi scrivo. Sono uno scientologo dell’org bsa ( brescia ). Ultimamente sono veramente amareggiato per la costante richiesta di denaro per org ideale e corsi, e aiuti, e ias, e biblioteche, ecc.
    Oggi ho letto una cosa interessante sul vol. 2 HCOPL del 30 agosto 1970 ” AZIONI DI RECLUTAMENTO” serie del personale n. 4, pag. 19 (prime 2 righe) :

    ” QUALSIASI ORG CHE ABBIA PERSO MOLTI MEMBRI DELLO STAFF E NON SIA RIUSCITA A RECLUTARE, AVEVA NASCOSTO AL SUO INTERNO QUALCUNO CHE SI SAREBBE DOVUTO SCARTARE!”.

    Ora spero che non cambino le policy man mano che vengono a galla i dati che smentiscono azioni e statistiche.
    Spero che anche altri perlomeno protestino.
    Io credo in Scientology e in chi è in buona fede, anche nelle org. Ma forse è necessaria davvero una nuova corrente o scisma, almeno ci sara’ l’alternativa e il vero confronto, non una minaccia di espulsione o cicli di etica infiniti. Voglio vedere Scientology ovunque e persone felici e soddisfatte sul serio, senza mutui per le donazioni e problemi con i famigliari e amici.

    Un saluto spacehulk1974

  15. luigi permalink
    24 marzo 2011 12:37 PM

    Buon giorno a tutti!
    Vi leggo un tratto della ” VIA DELLA FELICITA’ ” , p. 47 punto 7 ” CERCA DI VIVERE NELLA VERITA’ “.

    RON DICE:
    ” I DATI FALSI POSSONO FAR COMMETTERE ERRORI STUPIDI.
    POSSONO PERSINO IMPEDIRE DI ASSIMILARE I DATI AUTENTICI.
    SE LE PERSONE CHE CI CIRCONDANO MENTONO, QUESTO CI PORTA A COMMETTERE ERRORI E RIDURRE IL NOSTRO POTENZIALE DI SOPRAVVIVENZA.
    DATI FALSI POSSONO PROVENIRE DA MOLTE FONTI: LASCUOLA, LA SOCIETA’, LA PROFESSIONE.
    MOLTI VOGIONO FARTI CREDERE DELLE COSE SOLO PERCHE’ QUESTO SERVE AI LORO FINI.
    CIO’ CHE E’ VERO E’ VERO PER TE!
    NESSUNO HA IL DIRITTO DI COSTRINGERTI AD ACCETTARE DEI DATI O DI ORDINARTI DI CREDERE AD UNA COSA PER FORZA.
    SE NON E’ VERO PER TE, NON E’ VERO.
    RIFLETTI SULLE COSE A MODO TUO, ACCETTA CIO CHE E’ VERO PER TE, ELIMINA IL RESTO.
    NON C’E’ INFELICITA’ MAGGIORE DI QUELLA DI CHI CERCA DI VIVERE IN UN CAOS DI BUGIE.

    Credo che questo la dica lunga sulla gestione delle org e sullo staff. SE UNO E’ IN DISACCORDO O VUOLE DIRE LA SUA, PERCHE’ E’ SOPPRESSIVO?

    Io credo che molti vorrebbero dire la loro ma non possono per paura di perdere il loro treno per l’eternita’! Se siete veramente etici non dovete temere nulla ( OT3 incluso).
    Nessuno puo’ ricattarvi se non lo volete! i ricatti non sono etici per nulla!

  16. Paolo Grazioli permalink
    24 marzo 2011 7:08 PM

    Caro Luigi, sono pienamente daccordo con te.
    Ti consiglio, se vuoi, di scrivere i commenti nella pagina Home, cosi puoi avere più visibilità e più risposte.
    A presto Paolo

  17. Nannarella permalink
    28 marzo 2011 5:02 AM

    Ciao, finalmente riesco a scrivere dopo 6 o 7 notti passate sul sito con tutte le emozioni e misemozioni, sono stata veramente male ma ho anche validato quelle che ormai erano diventate le mie certezze: di essere in una multinazionale con scopi di lucro e tanta falsità:
    Disertavo gli events plateali e falsi,ma soprattutto, essendo un Superivore , e credo, un buon supervisore di div 6 con i certificati scaduti, mi ero accorta che hanno distrutto la tec di studio di L.r.h. Però non conoscevo affatto gli orrori e le violenze, e, ignorantemente,
    non sospettavo questa sit soppressiva al vertice. ORRORE! Sono uno staff p.t. di una piccola mission fatti di amici bravi e di cuore e mi dispiace tanto. Scusate se per ora uso uno pseudonimo, non è per viltà. Sono anch io un Clear declassato dopo vent’anni pur avendo attestato a Flag e non mi è reale neanche un pò come mi è sempre sembrato assurdo dover rifare 3 o 4 volte gli stessi Corsi . Ora ho le idee un pochino piu chiare su cosa fare ma forse ho bisogno ancora di contatti e aiuti. Grazie un abbraccio

  18. 30 marzo 2011 1:29 AM

    Era ora, porca troia ! Mi son dovuto far quasi annientare da quella pazza furiosa che è Fiorella Rustici, ex staff di New Era a Copenhagen e da 10 anni presidente dell’associaz.
    Coscienza e Salute, e di cui ho seguito il percorso dal 1987 a ieri, quando mi ha ” buttato
    fuori dal gruppo !

  19. Spartacus permalink
    11 aprile 2011 7:45 PM

    Salve,
    ho da poco saputo di questo blog tramite un amico scientologo. Condivido molte delle cose che vengono dette riguardo una non poco chiara sit nel nostro ambiente. Alcune affermazioni sul management e su DM ancora mi sanno di incredibile. Per adesso ho un paio di domande: 1. Come posso contattare direttamente qualcuno di voi? 2. Come siete organizzati?
    Ciao

  20. Spartacus permalink
    12 aprile 2011 10:45 PM

    Ciao a tutti,
    ho fatto da poco capolino nel vostro blog e mi sento già parte di questo gruppo. A breve riceverete la mia storia personale. Volendo agire ponderatamente ho deciso di prendermi il tempo necessario affinchè ogni mia futura decisione possa essere presa con serenità e nel modo corretto. Nel frattempo vorrei presentarmi e spero non vi dispiaccia se lo faccio a modo mio.
    Intanto perchè Spartacus? Beh, è stato il primo nome che mi è venuto in mente da usare in questa occasione e non credo sia saltato fuori per puro caso. Sono da sempre affascinato da questo personaggio storico che arrivò a mettere in crisi la Roma Imperiale di poco più di duemila anni fa. Esasperato dalle inumane condizioni riservate a lui e agli altri gladiatori, decise di ribellarsi al sistema così diede inizio ad una rivolta di schiavi, la più impegnativa guerra servile che Roma dovette mai affrontare. Fu soprannominato: “lo schiavo che sfidò l’Impero”. Mi dispiace che, nonostante i suoi buoni propositi fece una brutta fine. Ma c’è da dire che non aveva la tech. In ogni caso è stato un grande. Un altro eroe a me molto caro e che avrei usato molto volentieri come pseudonimo è Leonida I re di Sparta. Coraggio da vendere, integro fino alla morte, considerazioni zero. Ha osservato, ha preso una decisione e ha agito andando incontro al destino nei cui confronti non si fece certo delle illusioni. L’unica cosa che gli dava fiducia era che comunque fosse andata a finire lui avrebbe vinto e con lui tutta la Grecia. E così fu. Un altro personaggio fantastico è Massimo Decimo Meridio, il Gladiatore del film omonimo. Bellissimo quando si presenta a tutti nel Colosseo dopo aver girato le spalle nientemeno che a Commodo: “Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell’esercito del Nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell’unico vero imperatore Marco Aurelio. Padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa…e avrò la mia vendetta…in questa vita o nell’altra!” Una non-ex esemplare. Un esempio di fierezza ed orgoglio ma soprattutto di dignità considerando la condizione in cui si trovava. Ma stava risalendo le sue condizioni con la determinazione che gli era propria. Rimanendo nell’ambito del cinema e sulle citazioni, non posso non citare il Morpheus di Matrix quando parla al popolo di Zion poco prima del combattimento finale. Ricordate cosa disse? Eccovi qua il suo breve e diretto monologo: “Zion, ascoltami. Corrisponde a verità quello che molti di voi hanno sentito dire. le macchine hanno costituito un’armata e mentre vi parlo si sta avvicinando alla nostra città. Credetemi quando vi dico che avremo tempi duri e difficili davanti a noi. Ma se vogliamo prepararci ad affrontarli, dobbiamo prima liberarci delle nostre paure. Io sto qui adesso, davanti a voi, assolutamente tranquillo. Perchè? Perchè io credo fermamente in qualcosa e voi no? NO! Mi vedete qui senza il minimo timore perchè mi ricordo. Mi ricordo che sono qui non grazie ad un percorso che scorgo davanti a me, ma grazie al percorso che mi sono lasciato alle spalle. Mi ricordo che sono cento anni che combattiamo contro queste macchine. Mi ricordo anche che sono cento anni che mandano i loro eserciti a distruggerci. E dopo un secolo di guerra senza quartiere mi ricordo la cosa più importante di tutte: che noi siamo ancora qui! Stasera facciamo sì che arrivi un messaggio a quell’armata. Stasera facciamola vibrare questa caverna. Stasera facciamoli tremare questi edifici di pietra e che ci sentano tutti dal nucleo della terra fino al cielo nero. Stasera facciamo in modo che capiscano una volta per tutte che questa è Zion e che noi non abbiamo paura!”. La saga di Matrix è a mio giudizio, estremamente di valore oltre chè illuminante. Ad ogni modo la storia è ricca di personaggi eroici che hanno fatto la differenza nel corso di varie epoche. Alcuni di essi sono diventati famosi combattendo per scopi di conquista oppure spinti da qualche folle ossessione. Costoro non mi interessano molto. I veri eroi sono quelli che hanno combattuto per la libertà e hanno dato la vita in favore di quei diritti che altri volevano calpestare. E la libertà è una cosa che mi sta molto a cuore e non mi piace essere minacciato di perderla. E non mi piace nemmeno essere ingannato, specialmente da coloro che ho aiutato. Sono in scn da circa 15 anni perchè la cercavo e grazie al percorso che ho fatto fino ad oggi ho potuto constatare che le parole di Ron sono vere. Ho aiutato e sono anche stato aiutato ma le mie aspettative erano più alte. Il mio scambio nei riguardi dell’Org da me frequentata è stato di abbondanza, a tutti i livelli, ma non posso, purtroppo, dire altrettanto di essa nei miei confronti. Quella cosiddetta “linea preferenziale” che avrebbe dovuto esserci nei miei confronti tanto decantata da un terminale della IAS, non è mai esistita. Il Patrono con Onore mi è costato veramente sangue, sudore e lacrime così come gli aiuti per l’Org Ideale e per altre iniziative, progetti eccetera. Tutto ciò mi ha portato a prendermi una pausa, a riflettere nel tentativo di dare una spiegazione al perchè di tante cose che non mi quadravano e non mi sono mai quadrate dall’inizio. Ora so perchè e devo ringraziare un mio amico scientologo ma soprattutto voi se ora sto ricomponendo il puzzle e se ho ricominciato a sperare dopo il periodo di oblìo verso cui il “sistema” mi aveva indirizzato ingiustamente. Il guerriero che è in me si sta risvegliando. Sono contento. E sono contento per voi che avete ritrovato la vera strada della libertà. Avrò bisogno del vostro aiuto e ovviamente avrete il mio, in abbondanza. A presto ARC
    Spartacus

    • AlessandroMagno permalink
      12 aprile 2011 11:43 PM

      Che dire…già il tuo ingresso è di grande effetto!!!…però non parliamo di ROMA..quella è sotto la mia conquista!!!…magari in nome della libertà possiamo concederci una tregua e lottare fianco a fianco!!!
      BENVENUTO!!!! :D

      • Spartacus permalink
        16 aprile 2011 6:35 PM

        Caro Alessandro Magno,
        scusa se non ti ho risposto prima ma sono stato lungamente impegnato a radere al suolo Cartagine. Delenda Cartago!
        Grazie per il benvenuto
        p.s. vuoi la mia alleanza? Dimmi di quante truppe disponi e di che valore sono i tuoi uomini.
        Spartacus

  21. Spartacus permalink
    16 aprile 2011 4:55 PM

    NON TUTTO IL MALE VIEN PER NUOCERE

    SOTTOTITOLO:

    IL VOLTO NASCOSTO DELLA SOPPRESSIONE ovvero LASCIATEMI SFOGARE

    Dopo avere letto alcuni articoli da voi pubblicati sulla IAS e in generale, non ho saputo resistere all’impulso di rendervi partecipi di questa lunga riflessione e decisioni a riguardo.

    Tutto è cominciato più o meno due anni fa quando mi rivolsi all’org per ricevere auditing, vale a dire aiuto. Sono rimasto qui per un periodo di 6 settimane che, per un motivo o per l’altro si è tramutato nientemeno che in un rundown (da parte della IAS) per estorcermi il maggior numero di soldi per il maggior numero di usurai. Non posso esporre, per il momento, tutti i particolari della vicenda ma da quell’evento ogni cosa è cambiata nel mio universo.
    Morale, la mia permanenza all’org è stata una immane catastrofe.
    Forse, alla fine sono riuscito ad andare in seduta 4 o 5 volte, disturbato e inturbolato oltre misura dal tentativo di maneggiarmi e sebbene abbia fatto di tutto allo scopo di procedere sul Ponte, a nulla sono valsi tutti i miei sforzi e i miei tentativi di liberarmi delle ingiuste ed ingiustificate barriere che stavo trovandomi davanti. Non ho ottenuto praticamente una cippa. Distrutto finanziariamente poiché alla fine ho donato a profusione andando spietatamente contro la mia realtà in quanto da parte mia C’E’ e C’E’ sempre stato un genuino desiderio di aiutare. Invalidato su ciò che erano i miei dati stabili, poiché evidentemente “non era vero quello che era vero per me”, quindi distrutto moralmente in quanto la mia integrità è andata a farsi friggere insieme a tutto il resto. Uno scopo fallito da aggiungere ai tanti.

    Però…avevo salvato il pianeta da chissà che cosa e dovevo andarne fiero! In ogni caso non rimpiango l’aiuto dato se questo ha salvato delle vite e non rimpiango nemmeno il passato secondo il punto 11 del Codice d’Onore. Al contrario mi sento di ringraziare per quanto accadutomi poichè non sarei mai arrivato alle seguenti conclusioni senza tale esperienza.

    Ma andiamo avanti.

    Rientrato a casa devastato dai dubbi e dalle considerazioni più nere, decisi di tirare le somme e di fare un bilancio della situazione che da anni ha le caratteristiche di una farsa. Ecco di seguito le riflessioni da me maturate in un periodo in cui ero all’oscuro del movimento di indipendenza che stava delineandosi e di tutti i dati di cui sono successivamente venuto in possesso grazie ad esso:

    Cosa diamine sta succedendo a ed in Scientology? Che roba è mai questa? Sacrilegio! I dati stabili fondamentali di Ron sono diventati meno importanti di quanto lo fossero originariamente? L’orientamento attuale, ma già in atto da anni, è ormai quello di produrre tanto denaro (MEST) quasi che sia la soluzione ad ogni problema. Otto su dieci delle mail che ricevo hanno a che fare con questo: richiesta di denaro “uberalles”. L’org da me frequentata è in uno stato di continua emergenza (da anni) e pare che l’unica statistica valida sia l’ammontare di GI prodotto. La sua sopravvivenza dipende da questo? Gli event, ormai all’ordine del giorno, non hanno altro scopo che raccogliere fondi in modo massiccio. Le Org Ideali. Bellissime. Stupende. Ma ormai tutto si muove intorno ad esse e non vengo chiamato se non in loro funzione e non più allo scopo di progredire sul Ponte. Ricevo inviti mascherati da Scientologist per banchetti o grigliate per stare in compagnia ma allo scopo, ancora una volta, di raccogliere denaro. Ho sentito cifre inaudite per il loro acquisto, fino a quaranta milioni di euro e oltre, ma dove sono? E che senso ha tutto questo? Scientologist indebitati fino al midollo e incasinati nella vita da tutto ciò e quindi portati a livelli di necessità che non hanno nulla a che fare con il loro avanzamento sul Ponte. In poche parole, una volta si cercava di alzare il tono delle persone, oggi lo si abbassa. Si, la Chiesa di Scn non sta più creando benessere bensì miseria materiale e spirituale. Una volta venivo spinto ad addestrarmi e diventare un auditor oppure ad andare a Clear il più velocemente possibile. Quella spinta si è tramutata nel mandarti in banca (eludendo le policy di Ron a riguardo) a chiedere un prestito perchè la soluzione mondiale al chiarimento del pianeta è AVERE edifici immensi e lussuosi per consegnare al mondo intero quella tech che nessuno, salvo pochissime persone, potrà mai permettersi. Si, dev’essere così, la Chiesa di Scn non sta guardando più verso l’esterno. E’ introvertita e sta introvertendo tutti quanti: Pubblico e Staff. Ho visto Staff veramente in gamba, addestratissimi, dei veri pilastri dell’organizzazione uscire dalla Chiesa con l’unica motivazione che non ce la facevano più a sostenere finanziariamente la loro vita ma non credo che possa essere questo l’unico motivo plausibile per quanto rilevante. Durante la corsa verso la Sain Hill Size, ho visto tramutarsi tutto in una statistica e lo staff fare cose che, con la misera realtà che avevo, mi sembravano già allora un “tantino” scorrette. Mi riferisco al far iniziare dei corsi ai public e poi disinteressarsi completamente se questi venivano fatti oppure no. Mi riferisco a vendere di tutto (anche la carta igienica se fosse servito) pur di aumentare le quote da trasmettere al Management. Mi riferisco al far firmare contratti di reclutamento per aumentare il numero degli staff per poi vedere molti di essi abbandonare la Chiesa. Mi riferisco alla spinta ossessiva per far completare i corsi entro l’orario utile per le stats eccetera, eccetera. Tutto ciò mi dice che fondamentalmente c’è sempre stato qualcosa di tremendamente sbagliato ma ho sempre pensato che fosse giusto così e che questa fosse Scientology. La IAS non è più digeribile se mai lo è stata e purtroppo o per fortuna, le scorte di bicarbonato sono finite. Ormai ha assunto un ruolo di tale e nagativo controllo sulle nostre vite da non avere più scampo. Mi sento tradito e non so più perchè sono qui visto che il Ponte è diventato una cosa quasi impossibile da fare. Non mi sento più libero, non in questo stato di cose e ormai sono sicuro di non esserlo mai stato qui dentro. Tutto ciò non ha un senso che possa essere spiegato razionalmente quindi cosa resta da fare? Non lo so, ma mi auguro che le cose cambino. DEVONO assolutamente cambiare perchè non c’è alternativa, anzi, secondo me….stanno già cambiando da qualche parte. Lo sento nell’aria. Ne sono sicuro, questa situazione non può andare avanti così e prima o poi le cose si spaccano. Qui succede qualcosa.

    A voi Indipendenti: GRAZIE PER AVERLO FATTO SUCCEDERE!

    Le riflessioni da me fatte mi portarono a dissociarmi dalla Chiesa interrompendo ogni mio contatto con essa, esercitando il mio diritto e la mia libertà di non comunicare con nessuno a meno che non fossi stato io a desiderare di farlo. Sono stato spiritualmente molto male finchè non ho preso la decisione di farlo, in barba a quali che fossero le conseguenze di tale presa di posizione. In qualche occasione mi sono pentito di averlo fatto e ho anche considerato di piantare tutto e andare a Flag come se avesse rappresentato la soluzione ad ogni mia risposta, ma neanche Flag mi quadrava del tutto per cose che avevo osservato e sentito dire. Dovetti quindi essere il migliore consigliere di me stesso per farcela ad arrivare fin qui indenne dalle subdole grinfie del sistema che poi ho scoperto essere marcio fino alle budella. Ma la mia libertà era sicuramente più importante di qualsiasi altra cosa così come la mia integrità, da troppo tempo compromessa da terminali che avrebbero dovuto aiutarmi a difenderla piuttosto che forzarmi oltre misura a buttarla alle ortiche per falsi scopi, progetti, ideali ecc. in nome di un falso “maggior bene per il maggior numero di dinamiche”. Tutto doveva essere fatto per il bene dell’umanità, di una terza e di una quarta dinamica e poco importava se la prima e la seconda poi andavano a catafascio. Sono, e credo siamo stati, chi più e chi meno, spinti ad un basso livello della scala del tono, vale a dire su “sacrificio” e questo non è tollerabile nemmeno un pò. Sono stato spinto a pensare NON con la mia testa, ma con la testa di coloro che, trovandosi in una posizione più elevata della mia, dovevano per forza sapere quale fosse la giusta cosa da fare, come risultanza in una sorta di messaggio subliminale: “Credimi, ora non puoi capire ma quando sarai sui livelli OT sarà tutto più chiaro”. Sono stato quindi spinto a sentirmi nel torto e a basse condizioni di esistenza nonché a non riconoscere più quale fosse la semplice verità delle cose. Sono stato spinto a credere che questa fosse la tecnologia di Ron nella sua massima espressione e purezza. NO. Questa è la tecnologia della perversione, del terrore, della prevaricazione e dell’inganno. La tecnologia di Ron, se applicata come lui ha sempre detto, produce miracoli. Al di fuori di ciò esistono soltanto cose come la manipolazione e le sordide manovre.
    Ma la cosa più abietta è quella di essere stato ingannato e tradito in nome dell’aiuto e che troppa gente (anche se in buona fede) abbia fatto leva sulla nostra innata bontà e sincero desiderio di aiutare gli altri, molto spesso a detrimento di noi stessi. Se non riuscivano a maneggiarmi prima della seduta, aspettavano che uscissi, confidando in una mia sicuramente maggiore disponibilità nel donare. In merito alla IAS, ho sentito uno scientologist affermare che durante gli approcci di qualche terminale nei suoi confronti, questi era l’Essere più meraviglioso dell’universo, degno di stima e di ammirazione. Qualora non avesse donato…puff, detti terminali gli negavano persino lo sguardo quasi fosse un pezzente. Anche a me è successa una cosa del genere e qualcosa non mi torna perchè non può essere che in questo momento io sia un genio e il momento dopo sia un idiota. Sono stato anche aiutato, certo, e ringrazio di cuore tutti coloro (staff e public) che mi hanno sinceramente aiutato a superare i momenti difficili, ma assai spesso la situazione era quella del “cane che si mordeva la coda”. Tutti gli aiuti ricevuti quindi, sono enormemente apprezzati. Questo è fuori discussione come il fatto che Scientology funzioni tant’è che ho avuto enormi benefici dalla sua pratica e so benissimo quanto sia stata dura conseguirli. Ron stesso afferma che: “il conseguimento dei benefici e delle mete della religione di Scientology richiede la partecipazione assidua dell’individuo, poiché solo tramite i suoi stessi sforzi potrà egli raggiungere tali benefici e tali mete”. Quindi è vero che in una certa misura, uno deve “guadagnarsela”, ma da dove arriva la necessità di rendere tali sforzi talmente imponenti o sovrumani da far sì che il Ponte risulti essere, a tal modo, difficilmente percorribile? E di sicuro non abbiamo bisogno di ulteriori controsforzi che già non riceviamo di continuo dall’ambiente. Mi sembra che Ron abbia detto che il Ponte deve essere a disposizione di tutti e questo è plausibile ai fini del chiarimento di un pianeta. (che non è certo cosa da poco). Il Ponte E’ disponibile, ma di fatto, sembra esserlo soltanto per coloro che: 1. hanno il denaro necessario per poterlo fare oppure 2. vengono portati ad una sorta di abnegazione estrema che li illude di potercela fare in un modo o nell’altro. Una tale situazione non permette il raggiungimento delle mete delineate da Ron sia che riguardino l’individuo che la società intera.

    Ma tornando al tema dell’aiuto: E’ giusto che una persona aiuti e può ( NON “si DEVE fare” perchè lo ha detto D.M.) farlo anche a costo della stessa propria vita, vedi il Codice d’Onore punto 10. “La tua integrità è più importante del tuo corpo”. Tuttavia tali aiuti devono rientrare in una scelta autodeterminata della persona e giammai in una categoria di carattere estorsivo altrimenti dove va a finire il potere di scelta? “Il potere di scelta è pur sempre superiore alla responsabilità”: da “Introduzione all’Etica di Scientology” cap. “Responsabilità” pag 1. Tutto il concetto di Etica, secondo la definizione, è qualcosa di personale e non va confuso con la Morale. Quando queste due cose si mischiano, non si riconosce più quale sia il confine tra giusto e sbagliato e questo può essere l’inizio della catastrofe. A questo punto, ma anche per altri motivi, dove va a finire la libertà dell’individuo? Tutto ciò viene spiegato nei libri di base scritti da Ron e rientra nell’ambito dei dati stabili fondamentali che hanno portato speranza e fiducia sull’ andare finalmente liberi. Con questi dati di base, semplici nella loro essenza e relativamente facili da applicare, ho maneggiato persone ostili a Scientology, ho portato persone in Scientology, ho fatto tornare il sorriso a qualcuno, ho maneggiato me stesso affinchè andassi nella giusta direzione, ho letteralmente salvato due persone che oggi fioriscono e prosperano attraverso Scientology e ho fatto in modo che tante persone avessero un opinione corretta di Scientology e ancora… rispettato la loro volontà di non farne parte. Questa non è tecnologia perduta e nemmeno di second’ordine. Questa E’ la tecnologia ed E’ lì. E’ sempre stata lì ed E’ vera, funziona. Ma arriva un momento in cui sembra che essa non funzioni più oppure che ci sia dell’altro. Oppure sembra che da qualche parte esistano “Dati Superiori” a noi non noti, che non siamo ancora in grado di comprendere oppure non siamo ancora giunti al livello di poterli o doverli conoscere. Ma che assurdità sono queste?

    In poche parole, la mia percezione può forse essere scorretta, (non credo comunque che lo sia) ma sembra che questi semplici Basics siano stati, per così dire, accantonati un attimo, e che tutti quanti siano stati spinti da false priorità a dedicarsi a qualcosa che purtroppo non riesco a comprendere fino in fondo.

    - Io voglio che l’arc venga rispettata e che la comunicazione possa fluire liberamente in ogni direzione si voglia, consapevole che questa rappresenta una fondamentale libertà dell’essere umano. Colui che non permette alla comunicazione di verificarsi o appunto di fluire, non ha certamente buone intenzioni e limita il diritto di libertà di parola fino ad annullarlo del tutto emettendo ordini che non possono essere messi in discussione con la minaccia delle più severe penalità.
    - Io voglio che la mia personale realtà venga rispettata e non prevaricata dal momento che io stesso la rispetto e non la prevarico negli altri.
    - Io voglio che Scientology sia SI un dovere per un Essere responsabile nei confronti di se stesso e degli altri ma soprattutto un diritto legittimo per colui che se la merita e soprattutto che tale disciplina venga a lui dispensata nell’esatto modo inteso da Ron.
    - Io voglio riappropriarmi di tutte le verità di base che sono le fondamenta di qualsiasi altra verità “superiore”.
    -Io non voglio più menzogne mascherate di verità sulle mie linee.
    -Io non voglio più essere considerato una statistica ma per quello che effettivamente sono, vale a dire un Essere estremamente abile al di là di ogni possibile sciocchezza da me fatta in passato e che potrò fare in futuro poiché se così non fosse non sarei qui oggi.
    -Non voglio la clemenza né la pietà di nessuno.
    -Non cerco il perdono da nessuno in quanto soltanto io posso, alla fine, perdonare i miei stessi peccati.
    - Non ho bisogno di adulazione semmai di sostegno ma di quello buono.
    - Non necessito di controllo eccessivo ed esasperante (gli Esseri liberi ed abili non ne hanno bisogno) ma soltanto di buon sano controllo.

    L’essere venuto a conoscenza di questo gruppo di indipendenti valida concretamente le mie osservazioni e le mie percezioni e mi offre la possibilità di dire:

    “HO SEMPRE AVUTO RAGIONE”

    Da “Introduzione all’Etica di Scientology” Cap. BLOW pag. 40: “Si può trattare la gente talmente bene da farla vergognare di se stessa (perchè sa di non meritarselo) ed accelerare un blow. E certamente la si può trattare tanto male che non le rimane altra scelta di andarsene”.

    Ora le cose hanno un senso e si spiega perchè nonostante tutti i cicli di etica non mi sentissi comunque bene nel profondo. Ora si spiega perchè nonostante tutti i maneggiamenti PTS, comunque portati a buon fine, continuavo a sentirmi in un certo qual modo soppresso. Ora si spiegano tutte le difficoltà incontrate nell’apprendimento o nell’applicazione dei dati o della tech. Ora si spiegano un sacco di cose. Ron è stato messo da parte e quello che abbiamo ora è probabilmente qualcosa di molto simile ad un surrogato o una perversione della sua tech, frutto delle decisioni di una mente instabile e di un management che ha sempre usato impropriamente il bottone dell’aiuto ed i dati sacrosanti di Ron per loro unico profitto. Ma come in passato sono stato salvato dai dati e dalle verità del nostro Amico migliore, ho nuovamente fiducia nel futuro a dispetto di una situazione che mai e poi mai avrei pensato potesse verificarsi e allora….

    “Per amor di Dio, datevi da fare e costruite un Ponte migliore”. LRH

    E al mio segnale scatenate l’inferno!

    SPARTACUS

    • Orlando Furiosissimo permalink
      16 aprile 2011 8:33 PM

      Ciao Spartacus.
      La tua storia riflette in pieno ciò che sta accadendo nelle nostre org.
      Sono sicuro che persone come te,sincere,oneste e soprattutto integre,faranno la differenza nel svegliare gli scientologist italiani.
      Sai,quando vedevo i testimoni di Geova con i loro librettini intitolati “SVEGLIATEVI”,pensavo che questa parola non mi avrebbe mai riguardato.
      Porca p…. come mi sbagliavo!!!
      Ma meno male che non tutto viene per nuocere:-)
      ARC bye

      • Spartacus permalink
        17 aprile 2011 1:11 PM

        Grazie “Furioso”,
        ma ovviamente questa è solo la prima parte.
        Definizione di “prima parte”: Quello che è stato fatto a me”.
        Come ben sai….”di quale parte della cosa sono/siamo responsabili?”
        A presto
        ARC

    • 17 aprile 2011 11:41 AM

      Complimenti SPARTACUS hai pienamente ragione.
      Per fortuna che nei indipendenti ci sono Auditor e si puo’ continuare a salire il ponte senza tutte le pressioni di ” donazioni ” e rotture variee.
      Ciao Adriano

      • Spartacus permalink
        17 aprile 2011 1:18 PM

        Ciao Adriano,
        - per fortuna! Dai che ce la facciamo!

        “Sono come la pianta che cresce sulla nuda roccia: più mi sferza il vento tanto più affondo le mie radici” Proverbio Indiano

        Spartacus

    • Paolo Grazioli permalink
      20 aprile 2011 12:08 PM

      Caro Spartacus
      veramente complimenti per essere riuscito così bene ad esporre il tuo pensiero che condivido pienamente e in ogni sua parte.
      Mi auguro di poterti conoscere presto e che tu possa uscire allo scoperto.
      A presto Paolo Grazioli

      • Spartacus permalink
        20 aprile 2011 1:06 PM

        Grazie Paolo,
        quello che auspichi non tarderà, vedrai.

        “C’è una cosa più forte di tutti gli eserciti del mondo, e questa è un’idea il cui momento è ormai giunto”. Victor Hugo

        “Un’idea che non trova posto a sedere è capace di fare la rivoluzione”. Leo Longanesi

        A presto
        SPartacus

  22. marsiglia omar permalink
    20 aprile 2011 5:05 PM

    Alla faccia!!!!! Sei tosto, un vero e proprio guerriero.
    Fiero e regale quanto il tuo stesso nick name consideri!
    Complimenti e spero che alla prossima indy day ci sia anche tu!
    Omar

  23. Spartacus permalink
    20 aprile 2011 6:08 PM

    Alla grande caro Omar, alla grande che ci voglio essere. Porto su con me un pò di aria di mare. Lo iodio mette allegria e rende l’animo battagliero. Non bisogna abusarne però. Ho letto la tua vicenda. Bravo per il disaccordo. Anche tu mi sa che non scherzi.
    ARC
    Spartacus

  24. baruland permalink
    24 luglio 2011 2:02 AM

    io vi ho conosiuti sta sera , conosco scientology dal 1996 ma dall’inizio dell’org ideale non frequento quasi più … io voglio la vera scientology quella di cui sono innamorato e pur non sapendo tutte queste cose le ho percepite tutte aiutatemi se potete voglio partecipare pure io . è bello non sentirsi più soli marco.

  25. Daniele permalink
    25 febbraio 2013 6:42 PM

    Perdonate l’ignoranza.Sono un neofita. Seguo questo il canale youtube e il blog relativamente da poco tempo. Vorrei sapere,come posso conoscere questa filosofia e applicarla, senza entrare a far parte di scientology? Dove posso trovare il materiale?
    (vivo in sardegna)
    Mi sembra di capire che, nonostante la vostra critica sia verso la leadership e altri vari aspetti, usate questa conoscenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 116 follower