Vai al contenuto

MANI PULITE

17 novembre 2010

Tanto di cappello a Marty per il post che segue. Evidenzia la sua REALE comprensione del soggetto di Scientology e delle sue finalità. Marty ha veramente focalizzato l’essenza di cosa sia e quale debba essere la beingness di un auditor. E per chi ha sperimentato la magia dell’auditing sa che questa avviene solo a determinate condizioni.

Scientology è viva. Grazie Marty!

GARY BALDI

MARTY RATHBUN

16 NOVEMBRE 2010

Dopo aver letto tutti i commenti che sono stati fatti sul mio ultimo post : Violazioni in Massa del Segreto Prete-Penitente voglio con questo post affermare esattamente quale sia la mia posizione in relazione al mantenimento confidenziale dei segreti che vengono condividisi praticando Scientology.

Le persone possono discutere in relazione a come una Policy sia in contrasto con un determinato Bollettino nel tentativo di capire quale veramente sia stata la posizione di LRH su di un determinato soggetto. Possono stare lì a discuterne all’infinito senza alcun risultato. Quella era l’occupazione a tempo pieno del Mangement Internazionale di Scientology – circa quindici anni fa , l’ultima volta che esisteva ancora – ed alla fine non hanno concluso null’altro che essere diventati degli schiavi.

Il problema che nasce con l’analizzare ogni singola parola scritta nei vari periodi è che senz’altro troverete delle contraddizioni  evidenti. Senz’altro, finirete con l’imbattervi con lo stesso enigma che discutemmo qui in precedenza (in relazione alla Disconnessione, e altri soggetti) – relativo al periodo oscuro che va dall’80 all’86 , periodo durante il quale tutte le comunicazioni di LRH veniva filtrate dagli SP.

Esistono dicotomie palesi attraverso l’intero soggetto del Sec Checking contro i Confessional. Ho discusso della cosa in una intervista video all’inizio del 2009 dal titolo “Fiducia Tradita”:

LRH mette in evidenza nel Saint Hill Special Briefing Course che nell’applicazione di Scientology non c’è un sostituto alla comprensione. Lo sottolinea anche nel Classe VIII. E lo sottolinea di nuovo nell’Organization Executive Course. Uno potrebbe ricordarsi tutti i volumi tecnici, tutti i volumi amministrativi, ogni conferenza che LRH abbia mai fatto – ma NON comprendere un beato nulla in relazione all’applicazione di Scientology per il conseguimento del miglioramento delle persone.

Ora, esistono parecchi aspetti tecnici. Esistono aspetti tecnici che quando vengono riconosciuti ed applicati producono il risultato che si voleva ottenere. La mia comprensione in relazione all’importanza che ha UNA ASSOLUTA FIDUCIA TRA L’AUDITOR ED IL PC viene estrapolata da questo importantissimo aspetto tecnico ( che LRH diede il 2 Gennaio 1960 durante il Congresso sullo Stato dell’Uomo, una serie di seminari che spiegavano l’importanza di concedere al pc di rivelare i propri witholds durante la strada che lo conduceva a Clear):

Ora, è da parecchio che vi ho detto che l’auditing è una situazione di terza dinamica. E sicuramente, dobbiamo chiarire qualcuno sulla terza dinamica prima che possiamo chiarirlo sulla prima. E tutti quei fallimenti che abbiamo avuto sui casi sino ad ora sono avvenuti perchè cercavamo di chiarire le persone sulla prima dinamica prima di chiarirli sulla terza. Lo vedete questo?

La situazione in cui si trova un auditor con un pc è una situazione di terza dinamica. E’ una situazione di terza dinamica. Ed il chiarire una persona comincia proprio lì in quella seduta di auditing. Ora ogni HCA (n.d.t. Hubbard Certified Auditor) ti può spiegare meglio di quanto possa fare io – penso che il numero del Codice dell’Auditor sia il 9, penso … è così? Non è quello? Qualunque sia comunque. E’ che la “comunicazione a due sensi deve essere stabilita”. E’ una violazione del Codice dell’Auditor in realtà. La cosa la sapevamo da anni. Ma cosa significa veramente?

Bene, quello significa, essenzialmente, che il preclear deve aver voglia di parlare all’auditor. Bene, adesso, ci sono parecchie cose che devono essere garantite prima che questo possa avvenire. Ed una delle cose che deve essere garantita e che il preclear si senta sicuro auando parla all’auditor che quelle informazioni che lui gli rivela non vengano poi usate scorrettamente. Non è vero questo?

Il pubblico: Sì.

Quindi questo ci lascia con una responsabilità organizzativa molto più pesante e grande di quello che abbiamo avuto nel passato. Dobbiamo mettercela tutta per assicurarci che un certificato significhi, ogni qual volta viene rilasciato, che la fiducia possa essere riposta nella persona come confidente. Non è giusto?

Il pubblico: Sì. Uh-huh.

Questo a livello organizzativo significa che l’informazione che attraversa i canali organizzativi e così via resta inviolata – dobbiamo essere in grado di garantire quello – giusto?

Il pubblico: Giusto.

§§§§§§§§§§§§

Per come la vedo io, esiste qui un fattore tecnico. Se un preclear ha anche solo la minima idea che quello che lui o lei vorrà dire in session NON SARA’ ASSOLUTAMENTE mantenuto segreto, senza la benchè minima considerazione che qualsiasi cosa lui o lei possa dire potrà essere usata contro di lui o lei, allora PER DEFINIZIONE, uno NON HA UNA SEDUTA DI AUDITING.

La cosa viene provata dai risultati.  Ed anche se apparentemente la cosa fa completamente impazzire Miscavige, che noi qui a Casablanca siamo così dei puristi, in relazione a questo soggetto, la prova la si ha guardando i risultati.

“Bene”, qualcuno potrebbe dire, “cosa mi dici in relazione al correggere il comportamento negativo?”

Io dico che sia conseguente all’auditing (incluso la sensazione di liberazione da cose che uno ha fatto che non doveva) perchè, non come avviene nella Radical Scientology, io invece la penso come L. Ron Hubbard e credo che le persone siano fondamentalmente buone. Quando le aiuti a diventare sempre di più loro stesse, ( che è l’intero scopo dell’auditing), allora iniziano ad operare sempre di più nella direzione della miglior sopravivvenza sulle dinamiche. Esistono dozzine di Conferenze del SH Special Briefing Course che descrivono come la cosa sia così, e come uno lo possa verificare per se stesso una volta che riesce a stabilire una relazione tra lui ed il pc che rende lo svelare le proprie trasgressione una cosa ASSOLUTAMENTE sicura, senza che possano esserci delle conseguenze esterne.

“Ma”, qualcuno potrebbe arguire, “come mi dici della sicurezza?”. Qui sono d’accordo con quanto ha detto Amy nel suo commento sul Blog e cioè che se quella è una tua “ossessione” fai una verifica  A-J. Ed anche con quello che diceva Margaret, una cosa del tipo “usa degli altri metodi per investigare minacce alla sicurezza”. E sono anche d’accordo con L. Ron Hubbard quando afferma: “Quindi l’orco che ci può mangiare non è il governo o gli Arcipreti. E’ il nostro possibile fallimento nel ricordarci e nel praticare la nostra tecnologia.”

La mia policy è che non mi interessa nulla del contenuto delle trasgressioni delle persone. Io non ne prendo nemmeno nota – al di là forse di una parola scritta accanto ad una read o ad un blowdown se la cosa dovesse essere necessaria per del processing nel futuro. Io non faccio “Auditing Stenografica”, una pratica che venne bandita da L. Ron Hubbard con l’HCOB del 10 Luglio 1969 Auditing Stenografica. A proposito, cercate di trovate questo HCOB nella chiesa, od in uno qualsiasi dei Volumi Tecnici pubblicati sotto la direzione di Miscavige. Quindi, anche se quelli della Radical Scientology dovessero fare irruzione in casa mia, fare irruzione nella mia cassaforte e rubare i folder dei miei preclear o pr-OT, persino loro non potrebbero utilizzarli per colpevolizzare i miei pc o pre-OT degli overt che mi hanno confessato.

Quelle sono le intenzioni della Radical Scientology ed è una loro Proceudura Operativa Standard.

Ed ancora ,dal Congresso sullo Stato dell’Uomo di LRH:

Il più grande atto overt al mondo è quello di colpevolizzare le altre persone per aver commesso degli atti overt. Quello è il più grande atto overt del mondo …….

Quindi non pensate in questo momento che stia cercando di farvi sentire colpevoli di atti overt! L’unica cosa che sto cercando di fare è di farvi diventare Clear! Questo è tutto quello che ho in mente di fare……

E questo è il motivo per cui non c’è stata alcuna resistenza, e nessun attacco che abbia portato da nessuna parte contro Dianetics e Scientology. Perchè fondamentalmente, per quello che riguarda il soggetto, non c’era nulla da nascondere. E questo è il perchè noi siamo ancora vivi.”

§§§§§§§§§

Questo è il perchè, secondo me, noi siamo ancora vivi e stiamo fiorendo.

E questo è anche il motivo per cui invece, sia mia opinione che, la chiesa sia morta.

About these ads
17 commenti leave one →
  1. Soltan permalink
    17 novembre 2010 10:51 PM

    Leggere questo articolo è come respirare aria pura, aria di montagna.
    In contrapposizione con le telecamere ed i microfoni delle stanze di auditing attuali.

  2. Shila permalink
    18 novembre 2010 11:41 AM

    Voi non potete neanche immaginare quanto mi state aiutando giorno dopo giorno postando questi articoli…sì Soltan, è come respirare aria pura!

  3. AlessandroMagno permalink
    18 novembre 2010 12:53 PM

    ahi ahi..è vero le telecamere nelle stanze di auditing!!..certo è per vedere le read!!!..GNOMOCOP ha dato una bella direttiva,ma credo proprio che la sua intenzione fosse qualcosa di più celato e malvagio!!ragazzi,personalmente stò cercando di aprire gli occhi ad amici e conoscenti..ho anche dei successi in merito,a volte qualche piccola sconfitta con chi è ancora troppo implantato,se questo accade anche a voi non andate PTS di un PTS e continuate su azione!!avete la responsabilità di aver visto,ed è una grossa responsabilità!!
    tanta ARC a tutti voi!!!

  4. Zorro permalink
    18 novembre 2010 1:56 PM

    A proposito di telecamere, io ho notato che da parecchhio tempo agli event, anche i meno importanti, c’è una pletora di staff improvvisati cameramen che registrano tutto e tutti.
    Pensavo che lo scopo fosse quello di certificare alle “alte sfere” l’esecuzione del “prodotto”, ma penso di non sbagliarmi ipotizzando che i vari filmati siano visionati in seconda battuta per carpire qualche atteggiamento non proprio entusiasta di qualcuno del pubblico, ad esempio un mancato battimani, una smorfia ecc.
    Può darsi che mi sbagli ma come disse un politico famoso: ” A pensar male si fa peccato ma spesso ci s’azzecca”.

  5. Shila permalink
    18 novembre 2010 3:57 PM

    Ah ahahahah! GNOMOCOP….

  6. frank wool permalink
    18 novembre 2010 5:07 PM

    Grazie Marty.
    Hai centrato l’essenza dell’auditing e del ciclo di com in auditing!
    Personalmente non ho più acquistato un’ora di auditing, da quando un reg ha cercato di vendermi degli intensivi per risolvere il mio problema di “aver mangiato una mela” .
    Ho capito che aveva avuto dati dal mio auditor o addirittura letto nei miei folder, che “avevo mangiato una mela”, e questo veniva usato per spillarmi ulteriori soldi.
    Sono un auditor addestrato, e quindi, comprendendo i danni che una simile prassi poteva provocare, ho fatto rapporto sino a dio, su questa violazione.
    Mai avuto riconoscimento, neanche dai terminali tecnici!
    Penso che sia una prassi consolidata ormai da anni anche nelle org ai confini dell’impero.
    Che schifo.
    E’ bello però guardare queste cose da fuori, e dire “guarda cosa stanno combinando” e non sentirsi più parte di questa grande truffa!
    Grazie agli amici dell’Indipendologo.
    Ciao Gary e Anita

    • Soltan permalink
      18 novembre 2010 9:26 PM

      Frank, quanto mi è reale quel maneggiamento su “aver mangiato la mela” ……è verissimo quello che dici.

  7. gargamella permalink
    18 novembre 2010 5:46 PM

    Ai call iner del Comitato Ot viene richiesto, quando telefonano ai publics per invitarli a qualche event, raccolta fondi, spaghettata, tombola, miracolo di San Gennaro ecc…, di annotare QUALUNQUE commento, tone level, originazione non “ottimale” dell’interlocutore per poi passarlo ad HCO se è il caso.
    Questa è pura e fuckin’ DELAZIONE!
    Oltretutto è un’operazione che DEGRADA anche chi telefona, magari lui non se ne accorge subito, ma un certo malesserino e un sentirsi una merdina sono sicuro si insinua nella sua coscienza.
    Anche di questo dovrà rispondere GNOMOCOP nel suo Giorno del Giudizio!
    Avanti Savoia
    Gargamella

    • Scan Derberg permalink
      11 luglio 2012 7:19 PM

      Mi presento: sono un classe IV di prima della GAT uscito per disaccordi, è un pò che seguo la situazione, ma questo articolo mi ha spinto a partecipare; giustissimo.La delazione degrada sempre chi la fa, ma lo scopo principale è quello di separare le persone, contrapporle: “dividet et impera”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 116 follower